Bédé

DAL CORRIERE DEI PICCOLI AL CORRIERE DEI RAGAZZI

DAL CORRIERE DEI PICCOLI AL CORRIERE DEI RAGAZZI

Domenica 27 dicembre 1908, al prezzo di 10 centesimi esce, come supplemento del Corriere della Sera, il Corriere dei Piccoli, un settimanale destinato ai bambini. L’idea della testata era venuta alla scrittrice Paola Carraro Lombroso, figlia di Cesare Lombroso, medico, antropologo e giurista. Come direttore venne nominato il giornalista Silvio Spaventa Filippi. Oltre alle storielle illustrate, che... »

I FRANCOBELGI NEL CORRIERE DEI PICCOLI/RAGAZZI

I FRANCOBELGI NEL CORRIERE DEI PICCOLI/RAGAZZI

Chi cercasse notizie sul settimanale Corriere dei Piccoli scoprirebbe che il suo primo numero è uscito nel lontano dicembre 1908 e l’ultimo nell’agosto del 1995. Scoprirebbe, inoltre, che nel gennaio del 1972 fece la comparsa nelle edicole un altro settimanale chiamato Corriere dei Ragazzi, che, dopo aver riscosso un certo successo, scomparve all’improvviso nel novembre del 1976. Più precisa... »

LA DERIVA FANTASY DI BLAKE E MORTIMER

LA DERIVA FANTASY DI BLAKE E MORTIMER

Ho finalmente trovato il tempo di leggere “Le dernier pharaon“, volume fuoriserie della ormai corposa collana di avventure dell’accoppiata Blake e Mortimer creata da Edgar P. Jacobs. Fuoriserie perché, mentre le altre storie sono realizzate cercando di imitare narrazione-costruzione-disegno del creatore del personaggio, qui François Schuiten si prende molte libertà rispetto all... »

NATACHA NON HA MAI FATTO SCALO IN ITALIA

NATACHA NON HA MAI FATTO SCALO IN ITALIA

Il 26 febbraio 2020 un noto personaggio della BéDé franco-belga ha compiuto 50 anni. Noto nel suo Paese, giacché nel nostro non si è mai visto. La protagonista è l’hostess dell’aria Natacha, una bella ragazza dal seno prosperoso e dalle belle gambe poco nascoste da un’audace minigonna. In un’Italia da sempre sessuofobica i direttori di giornali per ragazzi che pubblicavano ... »

LA VITA SESSUALE DI TINTIN

LA VITA SESSUALE DI TINTIN

A ogni divo che si rispetti può capitare di essere vittima del gossip più morboso, ma l’artista belga Jan Bucquoy ha imbarazzato un’intera nazione mettendo in mostra la vita sessuale di Tintin, il reporter ideato da Hergé che è diventato l’icona del Belgio! Le parodie di Bucquoy sono da considerarsi delle opere artistiche, più che dei fumetti veri e propri. Anche se dal punto di ... »

VIAGGIO NELLA TINTIN MANIA DI BRUXELLES

VIAGGIO NELLA TINTIN MANIA DI BRUXELLES

La città di Bruxelles presta particolare attenzione al fumetto. Sin dai primi anni novanta rende omaggio ai personaggi e agli autori del fumetto franco-belga sulle pareti delle case tra le vie del Pentagono (il centro cittadino) e nel sobborgo di Laeken con il Parcours BD per chi conosce il francese (o, in inglese, la Comic Route). Getto uno sguardo fuori dal finestrino mentre arrivo in metropolit... »

ASTERIX NELLA CORSICA CHE NON C’È PIÙ

ASTERIX NELLA CORSICA CHE NON C’È PIÙ

Quarantasette anni dopo Asterix in Corsica di René Goscinny e Albert Uderzo c’è la netta sensazione che il tempo si sia impigliato tra le pagine dell’albo. I riferimenti culturali non sono più comprensibili alle nuove generazioni di lettori e tanti luoghi comuni appaiono datati. I vecchi luoghi comuni sui corsi vanno dall’aspetto, tutti bruni dai capelli neri e un’espressione apatica e... »

IL 2020 È UFFICIALMENTE L’ANNO DEL FUMETTO

IL 2020 È UFFICIALMENTE L’ANNO DEL FUMETTO

Su iniziativa del Ministero della Cultura francese il 2020 è stato dichiarato "l'anno del fumetto". Un evento sotto forma di riconoscimento della nona arte »

CLAIRE BRETÉCHER NON C’È PIÙ

CLAIRE BRETÉCHER NON C’È PIÙ

Claire Bretécher è morta. L’autrice francese ha reinventato i codici della satira sociale a fumetti negli anni settanta con opere come Agrippina, Cellulite e I Frustrati. Nel 1976, il critico Roland Barthes disse che era “la migliore sociologa dell’anno”, in occasione di una mostra a lei dedicata al Centre Pompidou.   Tra le poche donne a imporsi nel mondo dei fumetti degli anni settant... »

MICKEY, IL TOPOLINO FRANCESE È RIMASTO GRANDE

MICKEY, IL TOPOLINO FRANCESE È RIMASTO GRANDE

Mentre in Italia, dal 1949, Topolino adotta la formula del libretto tascabile che ospita solo storie di personaggi disneyani, in Francia Mickey ha mantenuto fino ai nostri giorni la struttura di “giornale” per ragazzi con contenuti di vario genere, come era stato per Topolino prima della rivoluzione mondadoriana e come sarebbe stato da noi per diversi anni ancora per pubblicazioni come... »

WESTERN FRANCOFONO

IL WESTERN FRANCOFONO SA DI SPAGHETTI

Nel fumetto europeo il western francofono è secondo solo a quello italiano, ma è anche quello che più si ispira alla nostra tradizione del western spaghetti. “Il western non è dell’America è dell’anima”, si diceva negli anni sessanta per giustificare lo scippo culturale che Sergio Leone e soci avevano perpetrato. “Né storia né sequenze, solo ammazzamenti”, cosi Burt Kennedy illustrava ... »

Trondheim

LA DISNEY HORROR DI TRONDHEIM E NESME

Horrifikland di Lewis Trondheim e Alexis Nesme è attualmente disponibile solo in edizione originale in lingua francese. Alcuni volumi della serie Disney by Glénat, alla quale appartiene l’album, sono pubblicati in Italia da Giunti Editore nella collana Disney Comic Collection. Al momento non ci sono informazioni su una futura pubblicazione italiana. Mickey, Donald e Dingo (Topolino, Paperino... »

Blake e Mortimer

GLI ANZIANI BLAKE E MORTIMER RITORNANO CON SCHUITEN

Gli albi di Blake e Mortimer in Italia sono editi da Alessandro Editore, ma siccome il nuovo episodio, Le Dernier Pharaon, è una storia fuori serie al momento non è ancora noto se e quando (e da chi) verrà editata da noi, anche se la pubblicazione da parte dell’editore consueto è assai probabile.     Anni dopo essere stato nella Grande Piramide (“Il mistero della Grande Piramide” –... »

Dicono che,,,, di Giles Rochier e Daniel Casanave

DICONO CHE… QUELLO CHE SI DICE E ANCHE DI PIÙ

Dicono che… in una cittadina di provincia dove tutti si conoscono. Una cittadina come tante, né grande né piccola. Una cittadina tranquilla dove non accade molto. Dove tutti hanno la verità in tasca su qualsiasi accadimento. Ora pare che il figlio dei Gabory sia tornato in città. Proprio quel ragazzo “che…”, “dopo quel che ha fatto…”, “non si vergogna?”. Ma perché è tornato? Forse per ... »

Il caso François Schuiten

IL CASO SCHUITEN: SI PUÒ ANCORA VIVERE DI FUMETTO?

L’annuncio da parte di François Schuiten (raffinato autore, tra l’altro, dell’ultimo album di Blake e Mortimer) del suo abbandono del fumetto ha riportato con forza sul tavolo della discussione il tema: è ancora possibile vivere di fumetto? Il sito francese ActuaLitté riprende le dichiarazioni di Schuiten fornendo qualche dato: per il 2019, grazie all’uscita di un nuovo Ast... »

IL TURCHESE MALEDETTO

FUMETTI DIMENTICATI: “IL TURCHESE MALEDETTO”

“Il turchese maledetto” è un fumetto scritto e disegnato da Laurent Theureau, uscito in Italia nel 1997 nella collana L’Eternauta presenta della Comic Art. In Francia, i quattro episodi da cui è costituito erano stati pubblicati dalla rivista (A suivre) dell’editrice Casterman tra il 1992 e il 1994, e poi raccolti nel volume “La turquoise maléfique” nell’agosto del 1994. Per l... »

RIFLESSIONI TARDIVE SULL’ASSOLUZIONE DI TINTIN DALL’ACCUSA DI RAZZISMO

RIFLESSIONI TARDIVE SULL’ASSOLUZIONE DI TINTIN DALL’ACCUSA DI RAZZISMO

Può una sentenza cambiare la storia? Certamente sì. Dal processo di Ponzio Pilato a Gesù, sino ai nostri giorni, grandi infamie sono state commesse in aule cosiddette di giustizia. Al tempo stesso, grandi trasformazioni sociali si sono compiute per via giudiziaria piuttosto che alla volontà di governi o parlamenti: basti pensare alle sentenze della Corte suprema americana che, negli anni sessanta,... »

Bonjour tristesse

BONJOUR TRISTESSE, AMORE E GELOSIA IN COSTA AZZURRA

In Bonjour Tristesse la viziata studentessa parigina di diciassette anni Cécile trascorre l’estate del 1954 in compagnia del padre Raymond, vedovo da parecchi anni, e della sua giovane amante Elsa, in una villa sulla Costa Azzurra. Il rapporto tra padre e figlia è molto profondo e la complicità tra i due è alimentata dalla vita leggera e piena di svaghi che i due conducono abitualmente. Ma le cose... »

Le tavole originali dei fumetti

LE TAVOLE ORIGINALI DEI FUMETTI VENDUTE A PREZZI FAVOLOSI

Il collezionismo delle tavole originali dei fumetti è un vero e proprio mercato che oggi frutta guadagni favolosi alle case d’aste di tutto il mondo.   Le quotazioni delle tavole originali Non solo le case d’aste si arricchiscono. Chiunque possegga un disegno originale può venderlo nelle più disparate piattaforme digitali, o nelle fiere dedicate alla nona arte fino al più classico dei m... »

Il doppio nei fumetti

IL DOPPIO IN JACOVITTI, DIABOLIK, TEX E ZAGOR

Quello del “doppio” è un tema antichissimo nella narrativa. Già Omero, nell’Iliade, lo usa in abbondanza come mezzo per far comunicare dei e umani, con i primi che assumono le sembianze di saggi anziani o parenti di guerrieri e mogli per suggerire in modo più convincente comportamenti da tenere e “guidare” così le sorti della battaglia in corso. Per venire a tempi più... »

Il fumetto in Belgio

LA BANDE DESSINÉE IN BELGIO: LA LINEA CHIARA E LA SCUOLA DI MARCINELLE

Il Belgio ha una grande tradizione nella produzione di fumetti, che riconosce come uno dei gioielli della sua cultura, quasi al pari della birra. Una delle testimonianze principali di questo attaccamento è la creazione del Centre belge de la bande dessinée, uno dei musei più importanti di Bruxelles dal 1989, che accoglie circa 200mila visitatori all’anno, ospitato in uno splendido padiglione... »

La rivoluzione di Metal Hurlant

METAL HURLANT, UNA RIVOLUZIONE DEL FUMETTO A METÀ

Nel 1975 la comparsa nelle edicole francesi della rivista Metal Hurlant non passò certo inosservata. Per dirla tutta, ai tempi la parola che ricorreva più spesso era rivoluzione. Alla maggior parte dei lettori sembrò effettivamente di trovarsi di fronte a un vero e proprio stravolgimento epocale. Nuovi orizzonti sembravano spalancarsi per il fumetto, nuovi mondi da esplorare e lo stesso fermento s... »

Calvo

EDMOND-FRANÇOIS CALVO DISEGNAVA IL LUPO HITLER NELLA FRANCIA OCCUPATA

Edmond-François Calvo è nato a Elbeuf (Senna marittima, presso Rouen) il 27 agosto 1892. Porta il nome di una famiglia arrivata dalla Spagna nel XVIII secolo. Alto ben un metro e 91 centimetri, fu un grande atleta, tanto da vincere nel 1909 la traversata del fiume Elbeuf a nuoto. Mostra presto le sue attitudini al disegno, cosicché suo padre gli farà fare anche delle lezioni. Dopo gli studi al lic... »

Atom Agency e l'Aga Khan

ATOM AGENCY, L’AGA KHAN, LA BÉGUM E I SUOI DIAMANTI

Agosto 1949, Cannes (Francia) – L’Aga Khan III e sua moglie (la Bégum) Om Habibeh (l’ex Miss Francia Yvonne Blanche Labrousse), in viaggio sulla loro Cadillac verso l’aeroporto di Nizza, vengono spettacolarmente rapinati in pieno giorno. Il bottino dei malviventi annovera i famosi gioielli della Bégum, tra i quali spicca un diamante di 22 carati. Il valore della refurtiva ammonta a più di 20... »

L'estate diabolika

L’ESTATE FRANCESE DI DIABOLIK

Estate 1967, Antoine Lafarge, quindicenne giovane promessa del tennis e voce narrante della storia, sta passando alcuni giorni con il padre in un paesino sulla costa francese, mentre la madre e la sorella sono in viaggio in Irlanda. Il giovane stringe amicizia con Erik, suo avversario sui campi da tennis, con cui trascorre i giorni successivi nel divertimento e nella scoperta dei primi sentimenti ... »

Moebius

ALTER MOEBIUS, ALTRI FUMETTI

Nella seconda metà degli anni sessanta e nei primi dei settanta escono diversi numeri speciali della rivista “Linus”, finché, nel gennaio del 1974, la casa editrice Milano Libri lancia il corposo mensile “Alterlinus” (dove Alter sta per “altro”). Da Alterlinus ad Alter Alter In questo contenitore finiscono le storie lunghe, soprattutto avventurose, che su “... »

ASTRID BROMURE… RICCA, VIZIATA E SIMPATICA

ASTRID BROMURE… RICCA, VIZIATA E SIMPATICA

Astrid Bromure è un interessante fumetto francese ancora inedito in Italia realizzato da Fabrice Parme per le edizioni Rue de Sévres. Seguiamo la piccola Astrid nelle sue avventure uscite fino a oggi.   Gli albi di Astrid Bromure Astrid Bromure Tome 1 – Comment dézinguer la petite souris (2015) Astrid Bromure è una ricca bambina che vive in una splendida villa situata sulla sommità di un grat... »

LA PIOGGIA IMPLACABILE DEI FUMETTI

LA PIOGGIA IMPLACABILE DEI FUMETTI

La pioggia nel fumetto è spesso usata per rafforzare ulteriormente un’atmosfera già di per sé drammatica, ma non solo. Vediamo come l’hanno utilizzata alcuni maestri del fumetto. La pioggia disperata di Magnus Siamo nelle pagine iniziali di un episodio dello Sconosciuto di Magnus, il quarto della prima serie: “I cinque gioiellieri”. Unknow/Lo Sconosciuto barcolla sotto la pioggia. È una piog... »

LA NOTTE DI DRUILLET, PRATT, MILLER, BRECCIA, PAZIENZA E MOORE

LA NOTTE DI DRUILLET, PRATT, MILLER, BRECCIA, PAZIENZA E MOORE

La notte non è che uno stato d’animo. Un velo che modifica il mondo su cui si posa. Nella storia dell’umanità, la notte ha sempre avuto un suo fascino. Misteriosa, pericolosa, eppure capace di presentare un cielo stellato che si stende a perdita d’occhio, mostrandoci l’immensità dell’universo. Facendoci sentire più piccoli e risvegliando in noi le fatidiche domande di sempre: chi siamo? Da dove ve... »

LUCIO LEONI, MAESTRO DELL’INQUISIZIONE

LUCIO LEONI, MAESTRO DELL’INQUISIZIONE

L’uscita in Francia del decimo cartonato di “Les Maîtres Inquisiteurs” mi offre l’opportunità di intervistare il disegnatore, Lucio Leoni, un artista-autore poliedrico nato a Como nel 1968 che sa muoversi con disinvoltura nei vari generi del fumetto, dal realistico al comico, dal grottesco al più canonico degli stili, quello Disney. Sul sito di Topolino leggo che Lucio Leoni decise di ... »

LA PARIGI SCOMPARSA DI NESTOR BURMA

LA PARIGI SCOMPARSA DI NESTOR BURMA

Nella primavera del 1980 il disegnatore poco più che trentenne Jacques Tardi, che da oltre dieci anni disegna fumetti nei vari ambiti della bédé francese con crescente successo, incontra in un bar di Place d’Italie, a Parigi, il più maturo (1909-1996) scrittore Léo Malet, che dagli inizi degli anni quaranta si cimenta con alterna fortuna nello sfornare romanzi polizieschi: il suo personaggio Nesto... »

DISEGNARE FUMETTI CON LE FOTOGRAFIE

DISEGNARE FUMETTI CON LE FOTOGRAFIE

Wally Wood una volta disse: “Non disegnare mai ciò che puoi copiare, non copiare mai ciò che puoi ricalcare e non ricalcare mai ciò che puoi incollare”. Artisti come Cézanne, Van Gogh e Degas hanno utilizzato con entusiasmo le fotografie come punto di partenza per il loro lavoro. Quello che conta è il risultato finale. Questo risultato, però, può essere pesantemente influenzato dal mod... »

ALCUNI BUONI MOTIVI PER VISITARE PARIGI

ALCUNI BUONI MOTIVI PER VISITARE PARIGI

Il treno che parte da Milano, passa a Torino e va a Parigi fa quattro viaggi di andata e tre di ritorno al giorno. Si chiama Tgv, cioè treno ad alta velocità. Si può prenotare su internet e pagare con la carta di credito. È possibile fissare il posto, l’orario e il giorno. È quasi sempre al gran completo. Molto comodo, consente di portare tutto il bagaglio che si desidera, appoggiando le val... »

I PREGIUDIZI INTELLETTUALISTICI DEL NUOVO LINUS

I PREGIUDIZI INTELLETTUALISTICI DEL NUOVO LINUS

La coperta di Linus ha debuttato in edicola nell’ormai lontano 1965, attraversando momenti di grande successo seguiti da un lento ma costante calo delle vendite. In occasione del rilancio sotto l’egida della casa editrice Nave di Teseo guidata da Elisabetta Sgarbi e Igort, neodirettore editoriale, vale forse la pena di dedicare una breve analisi alla testata e al primo numero della nuo... »

FANTOMAS + MABUSE = DOCTEUR RADAR

FANTOMAS + MABUSE = DOCTEUR RADAR

Il primo volume di Docteur Radar, Tueur de savants (Glénat 2014), è ambientato nella Francia del 1920. Quattro scienziati, Gontran Saint-Clair, Aristide Vernon, Bruno Vaillant e Émile Lenoir, vengono assassinati senza un’apparente motivazione. I quattro avevano un punto in comune: tutti, a vario titolo, avevano lavorato alla conquista dello spazio (siamo nella retrofantascienza). Ferdinand Straub,... »

VITA, MORTE E RESURREZIONE DI CHARLIE HEBDO

VITA, MORTE E RESURREZIONE DI CHARLIE HEBDO

La strage del 7 gennaio 2015 a Parigi nella redazione di Charlie Hebdo ha inevitabilmente sconvolto l’ambiente fumettistico. Alcune delle persone uccise in modo così assurdo erano nostri colleghi, persone che “conosciamo” anche se non le abbiamo mai incontrate. All’inizio fu Hara-Kiri, una rivista fondata nel 1960 da Georges Bernier, alias Professeur Choron. Sul primo numer... »

LA FRANCIA VOLEVA CACCIARE LA MARVEL

LA FRANCIA VOLEVA CACCIARE LA MARVEL

Dire Marvel, negli anni settanta, in Italia fa automaticamente venire in mente l’Editoriale Corno diretta da Luciano Secchi, che dall’aprile 1970, con la pubblicazione de L’Uomo Ragno e dell’Incredibile Devil, inaugura una stagione conclusasi nei primi del 1984. Senz’altro il migliore adattamento Marvel, per rigore filologico, del continente europeo. In precedenza abbiamo visto le edizioni Marvel ... »

LUC ORIENT E IL CICLO DI TERANGO

LUC ORIENT E IL CICLO DI TERANGO

Da piccolo sono rimasto folgorato dal ciclo di Terango di Luc Orient, un personaggio fantascientifico che al giorno d’oggi sono davvero in pochi a conoscere. Luc Orient aveva più coerenza rispetto al Flash Gordon di Alex Raymond, anche se, lo capivo già allora, ne era l’imitazione. Se penso ai bambini cresciuti con le storie dei Masters of the Universe (peraltro quelle a fumetti le ho scritte io),... »

STALIN DAI FUMETTI AL CINEMA

STALIN DAI FUMETTI AL CINEMA

Mosca, marzo 1953. Da più di venti anni l’Unione Sovietica è immersa nel terrore: tutti temono di essere “epurati” e di finire in Siberia, nei Gulag. Il dittatore Iosif Vissarionovič Džugašvili, che il mondo ha imparato a conoscere come Iosif Stalin (Giuseppe per gli italiani), muore in seguito a una emorragia cerebrale. Immediatamente comincia una guerra senza esclusione di colpi tra ... »

IL MARINAIO, LE NONNINE, IL BIMBO E LA SUPERFORZA

IL MARINAIO, LE NONNINE, IL BIMBO E LA SUPERFORZA

Prima che Simon e Shuster creassero il loro potente extraterrestre, il fumetto aveva già partorito un “superman” dotato di superforza e praticamente invulnerabile creato da Elzie Crisler Segar. Si chiamava Popeye ed era un marinaio guercio, rissoso quanto sgrammaticato ma dotato di buon cuore (al punto da inventarsi, una volta diventato ricco, la “banca a senso unico” per d... »

REISER UN CAZZO

REISER UN CAZZO

Se il 7 gennaio 2015 i fanatici islamici, che hanno ucciso Georges Wolinski e altri autori del settimanale satirico Charlie Hebdo, non hanno massacrato pure Jean-Marc Reiser è perché aveva lasciato questa valle di lacrime nel 1983, a soli quarantadue anni. Jean-Marc Reiser nasce nel 1941 in una povera famiglia della sonnolenta provincia francese. Nel 1960, a 19 anni, è tra i fondatori del mensile ... »

ASTERIX E LA CADREGA DI UDERZO

ASTERIX E LA CADREGA DI UDERZO

È uscito il nuovo album di Asterix, nel quale l’antico guerriero gallo creato da Goscinny e Uderzo va alla scoperta del nostro Paese. La prima scoperta è che non ci sono solo romani. In un famoso sketch, ripreso nel film “Tre uomini e una gamba”, i “nordici” Giacomo e Giovanni certificano la “meridionalità” del terzo componente del gruppo comico Aldo dicendogli di prendere una “cadrega”. Il ... »

I FUMETTI COMUNISTI DEL PIONIERE

I FUMETTI COMUNISTI DEL PIONIERE

“Il Pioniere” era un settimanale dell’Associazione Pionieri d’Italia diretto da Dina Rinaldi, giornalista e dirigente del Partito comunista italiano che in precedenza era stata direttrice di “Noi Donne”, rivista mensile della Unione donne italiane (l’associazione femminile comunista). I pionieri erano una sorta di boy scout, figli degli iscritti al Partito comunista, ... »

LE SORELLINE TRASGRESSIVE DI BARBARELLA

LE SORELLINE TRASGRESSIVE DI BARBARELLA

Nel 1964, l’editore francese Eric Losfeld decide di pubblicare in volume cartonato le puntate di uno strano personaggio, uscite nella rivista per adulti V Magazine due anni prima. Si tratta di un fumetto realizzato da un giovane autore, Jean-Claude Forest. La protagonista è una procace ragazza bionda che vive avventure in cui la fantascienza si mescola all’erotismo. Lo scandalo è grande, ma il suc... »

LA STORIA DEL FUMETTO FRANCOFONO IN ITALIA

LA STORIA DEL FUMETTO FRANCOFONO IN ITALIA

Il fumetto francofono è approdato in Italia nell’immediato dopoguerra. Non si parla ancora delle storie in grande formato e a colori pubblicate a puntate su riviste come Spirou, Tintin e Pilote e poi raccolte in volume, ma di albi in bianco e nero generalmente di ambientazione western realizzati in buona parte dall’attivissimo Atelier Chott di Pierre Mouchot, per il quale lavoravano au... »

IL WEST SELVAGGIO E CRUDELE DI DURANGO

IL WEST SELVAGGIO E CRUDELE DI DURANGO

Il mondo del fumetto belga è pieno di fumetti poco conosciuti dal pubblico italiano: Durango è uno di questi. Durango perde l’uso della mano destra a causa degli uomini al servizio di un senatore corrotto, ma impara a usare con la sinistra una Mauser C96 da dieci colpi: una delle prime armi automatiche, fornitagli dall’amico armiere Hans. Da quel momento Durango Lang, questo è il suo nome co... »

VALERIAN DI LUC BESSON NON FA VENIRE SONNO

VALERIAN DI LUC BESSON NON FA VENIRE SONNO

Valerian: un film che non vi farà venire il sonno. Se mi scusate la facile battuta. http://valerianmovie.com/assets/video/v_poster_button.mp4   In Italia non sono in moltissimi a conoscere Valerian, la serie a fumetti francese creata da Pierre Christin e disegnata da Jean Claude Mezieres. Pubblicata per la prima volta sulla rivista Pilote nel 1967, la saga si è conclusa nel 2010, arrivando a ... »

LOISEL O TÉBO? I GRANDI AUTORI DISEGNANO TOPOLINO!

LOISEL O TÉBO? I GRANDI AUTORI DISEGNANO TOPOLINO!

Finora gli autori hanno dovuto sempre adattarsi allo “stile Disney”, potrà mai capitare il contrario? In Francia è l’editore Glénat ad avere la licenza Disney per i libri a fumetti (chiamati Bandes Dessinées, “strisce disegnate”). Ed è stato lui ad avere l’idea di varare la collana “Mickey vu par…” (“Topolino visto da…”), che,... »

DRUILLET NEL PIANETA SADOMASO

DRUILLET NEL PIANETA SADOMASO

Philippe Druillet, nato a Tolosa (Francia) nel 1944, alla fine degli anni settanta era considerato, un po’ esageratemente, tra i massimi autori del fumetto mondiale. Il primo libro di narrativa di Umberto Eco, per fare un esempio, non è stato il giallo medievale “Il nome della rosa” (1980), ma, a quanto ricordo, il racconto fantascientifico “Stelle e Stellette” (1976)... »

Pagina 1 di 212