LE TAVOLE ORIGINALI DEI FUMETTI VENDUTE A PREZZI FAVOLOSI

Le tavole originali dei fumetti

Il collezionismo delle tavole originali dei fumetti è un vero e proprio mercato che oggi frutta guadagni favolosi alle case d’aste di tutto il mondo.

 

Le quotazioni delle tavole originali

Non solo le case d’aste si arricchiscono. Chiunque possegga un disegno originale può venderlo nelle più disparate piattaforme digitali, o nelle fiere dedicate alla nona arte fino al più classico dei mercatini nella piazza del paese. In base all’importanza del disegnatore, del personaggio disegnato o della “serie”, le tavole originali possono valere da pochi spiccioli fino a oltre 2 milioni di euro l’una. Cifre inimmaginabili fino a qualche anno fa.
Vediamo qualche esempio.

 

Europa

Nella vecchia Europa a farla da padrone è Hergé. Una tavola di Tintin dell’episodio del 1954 “Uomini sulla Luna” è stata venduta da Christie’s per la stratosferica cifra di 1,5 milioni di euro.

Mentre una illustrazione del 1932 di “Tintin in America” è stata battuta per 1,3 milioni di dollari.

Sempre a proposito di Tintin, nel 2017 l’illustrazione della copertina originale di un albo del 1942, “La stella misteriosa”, è stata battuta per 2,5 milioni di euro dalla casa d’aste Artcurial.


Ancora nel 2015, Sotheby’s ha venduto una doppia tavola di Tintin dell’episodio “Lo scettro di Ottokar” per un milione e mezzo di euro.

In ambito francofono anche le tavole di Asterix disegnate da Uderzo o gli originali di Moebius raggiungono cifre da paura.
Il record per un disegnatore italiano è detenuto da Hugo Pratt, la cui copertina disegnata nel 2015 per “Le celtiche” di Corto Maltese a Parigi ha toccato 315mila euro.


Mentre l’illustrazione di copertina di “Corto Maltese in Siberia” è stata battuta all’asta sempre a Parigi da Artcurial per 247mila euro.
Un altro Pratt, la copertina di “Le etiopiche”, è stata aggiudicata 12 anni fa per una cifra ancora maggiore: 300.830 euro.

 

Stati Uniti

Negli Stati Uniti le cifre record sono all’ordine del giorno e gli acquirenti sono spesso star di Hollywood come George Lucas, Steven Spielberg, Nicolas Cage…

Una copertina originale di Fritz il gatto disegnata da Robert Crumb nel 1969 è stata venduta nel 2017 per 717mila dollari.


La pagina finale di Incredible Hulk n. 180 (1974) di Herb Trimpe e Jack Abel, con la prima apparizione di Wolverine, è stata battuta per 657.250 dollari.
La copertina di Amazing Spider-Man n. 23 (1965) di Steve Ditko è stata venduta dalla casa d’aste Heritage per 237mila dollari.


La copertina di Thor n. 136 (1967), disegnata da Jack Kirby e inchiostrata da Vince Coletta, è stata battuta per 101,575 dollari.

E ancora, l’iconica splash page di Batman e Robin di The Dark Knight Returns n. 3, disegnata da Frank Miller e inchiostrata da Klaus Janson è stata venduta da Heritage Auctions per 448.125 dollari. L’acquirente è un giovane rampollo della famiglia Rothschild.

La copertina originale del 1990 di Spider-Man n. 1 di Todd McFarlane è stata venduta per 358,500 dollari. Oggi probabilmente il valore è raddoppiato.


La copertina originale di Frank Frazetta per Weird Fantasy n. 29 (1955) della Ec Comics è stata venduta nel 2010 per 380mila dollari. L’illustrazione del 1990, Death Dealer, usata sei anni dopo come copertina per il fumetto Death Dealer n. 2 della casa editrice Verotik, è stata battuta per 1,79 milioni di dollari. Cifra record per un originale di Frazetta che, secondo la casa d’aste Heritage Auctions, è andata ben oltre le aspettative triplicando il prezzo di partenza fissato a 600mila dollari.

L’elenco delle tavole originali vendute a prezzi astronomici è lunghissimo, sembra che dietro alcuni di questi investimenti ci siano non meglio identificati “affaristi” asiatici. Persone che probabilmente non saprebbero distinguere un disegno di Charles M. Schulz da uno di E. C. Segar…

(Fonte: http://www.ilsestantenews.it/)

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati con *

Dichiaro di aver letto l'Informativa Privacy resa ai sensi del D.lgs 196/2003 e del GDPR 679/2016 e acconsento al trattamento dei miei dati personali per le finalità espresse nella stessa e di avere almeno 16 anni. Tutti i dati saranno trattati con riservatezza e non divulgati a terzi. Potrò revocare il mio consenso in qualsiasi momento, integralmente o parzialmente, con effetto futuro, ed esercitare i miei diritti mediante notifica a info@giornalepop.it

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*