CONGO, MILIONI DI MORTI DIMENTICATI

CONGO, MILIONI DI MORTI DIMENTICATI

Vivo da alcuni anni a Bruxelles, la capitale belga, nel quartiere Matongé del municipio di Ixelles. Matongè è un affascinante mix di culture africane e di bohème belga, un quartiere eccentrico e alla moda. Un vivace luogo di incontro, pieno di colori, rumore, musica e una varietà di odori, a poche centinaia di metri dai palazzi delle istituzioni dell’Unione europea. Matongè prende il nome da un altrettanto vivace quartiere di Kinshasa, capitale della Repubblica democratica del Congo (che per un certo periodo di tempo è stata chiamata Zaire). Il quartiere nasce sulla scia dell’indipendenza del Paese nel 1960, in una zona di Bruxelles che già ospitava alcune associazioni africane. Un aristocratico filantropo decise di fondare la Maison Africaine, un ostello per studenti congolesi... »

FILM POLIZIOTTESCO

POP – L’ULTIMO FILM POLIZIOTTESCO

Visita il gruppo satirico Momento Pop cliccando QUI   »

HOUSE OF MYSTERY E HOUSE OF SECRETS, L’HORROR DELLA DC

HOUSE OF MYSTERY E HOUSE OF SECRETS, L’HORROR DELLA DC

House of Mystery e House of Secrets, i due storici albi antologici horror pubblicati dalla Dc Comics, vissero il loro periodo d‘oro tra la fine degli anni sessanta e l‘inizio dei settanta, sotto la direzione di Joe Orlando.   I due comic book nacquero negli anni cinquanta (House of Mystery nel 1951 e House of Secrets nel 1956), sfruttando il filone horror. Dopo l’avvento del Comics Code, l’organo preposto alla censura dei fumetti americani operativo dal 1955, i temi virarono sul genere fantascientifico. Mentre in piena silver age ripiegarono sui supereroi, tornati in voga negli anni sessanta dopo il declino postbellico.   Con il n. 174 di House of Mystery del maggio 1968, Joe Orlando prende in mano la direzione dell’albo. Joe Orlando, nato a Bari nel 1927, era n... »

MATITE BLU 181

MATITE BLU 181

. »

CINEMA PER 18 GRANDI REGISTI

L’EFFETTO DIROMPENTE DELLA REGIA IN 17 SEQUENZE

L’attuale pandemia con cui si deve convivere ha un risvolto su cui pochi sembrano soffermarsi, ma che fa riflettere. La chiusura delle sale cinematografiche, nonché il rinvio delle produzioni in corso, pare essere stata assorbita senza gravi traumi dai fruitori (diverso è il discorso per coloro che nel cinema ci lavorano). Sarà che i film oggi possono essere visti in molti modi diversi, e che le serie televisive per una certa parte del pubblico possono supplire in caso di astinenza. Però l’attesa spasmodica per le nuove uscite che poteva esserci tempo addietro, nella nostra epoca pare non sussistere. Il cinema ha perso la sua forza? Tra le varie cause non ultima è forse la regia a “grado zero” che contraddistingue la maggior parte dei film a cui il pubblico si sta abituando. L&... »

FINALE, DI FRANCO CREPAX

FINALE, DI FRANCO CREPAX

Ornella Vanoni, Ricky Gianco, Johnny Dorelli, I Camaleonti, Enzo Jannacci, Gino Paoli, i Pooh, gli Squallor e decine di altri forse non avrebbero mai avuto successo se non ci fosse stato Franco Crepax. Franco Crepax (che sì, era il fratello del disegnatore Guido) era nato nel 1928, figlio di un violoncellista di fama e di una nobildonna. Si era laureato in legge senza troppo entusiasmo, nel dopoguerra aveva lavorato come cronista al Gazzettino Padano della Rai, il notiziario locale milanese, ma era un uomo troppo bello, intelligente e brillante per adattarsi a un lavoro normale, foss’anche stato quello di principe del foro. Con il suo amico Nanni Ricordi, discendente dei Ricordi che si arricchirono pubblicando le opere di Giuseppe Verdi, trovò il suo lavoro perfetto inventando cantan... »

sul divano

POP – SUL DIVANO

Visita il gruppo satirico Momento Pop cliccando QUI   »

RANSIE LA STREGA, IL MANGA DI KOI IKENO È PER TUTTI

RANSIE LA STREGA, IL MANGA DI KOI IKENO È PER TUTTI

Nonostante conoscessi a menadito, grazie alle reti locali, la serie animata di Ransie la Strega (Tokimeki Tonight), non avevo mai letto il manga da cui era stata tratta. Di Koi Ikeno, la sua autrice, avevo letto solo qualche speciale, qualche volume unico, che pur legato alla serie principale raccontava storie a sé stanti. Quando ho visto che Star Comics ha portato Ransie in Italia in una nuova edizione ho fatto i salti di gioia, perché questa era una delle serie che volevo assolutamente recuperare. Conoscete Ranze Eto? Apparentemente sembra una ragazzina delle medie come tante altre, ma in realtà è la figlia di un vampiro e di una licantropa. Una giovane nelle cui vene scorre sangue magico, magia che però fatica a venir fuori. Per anni i genitori di Ranze si sono chiesti perché i poteri d... »

TOM & PONSI – 75

TOM & PONSI – 75

.   »

EDWIGE FENECH, POLIZIOTTA E DOTTORESSA

EDWIGE FENECH, POLIZIOTTA E DOTTORESSA

Tre film con Edwige Fenech segnano la consacrazione del ruolo della poliziotta versione sexy-comico, diretti da Michele Massimo Tarantini, subito dopo che la bella francoalgerina aveva fatto la pretora (in un doppio ruolo) con Lucio Fulci. Produttore del ciclo è Luciano Martino.   Il primo film è La poliziotta fa carriera (1976), sequel apocrifo del capostipite alto: La poliziotta (1974) di Steno, interpretato da Mariangela Melato. Tarantini sceneggia il film insieme a Francesco Milizia e Marino Onorati, un buon esperimento di commedia sexy che però non ha la forza dell’originale. Nel film di Steno la parte erotica era modesta, si limitava a un tentativo di approccio tra Oreste Lionello e Mariangela Melato, durante il quale l’attrice milanese mostrava appena le lunghe gambe fasc... »

caro amico

PV – CARO AMICO

.   »

VIAGGIO DENTRO IL CUORE DELLA CITTÀ

VIAGGIO DENTRO IL CUORE DELLA CITTÀ

Il senso di inadeguatezza, la consapevolezza di star sbagliando qualcosa, la certezza di aver perso un pezzo. È così che mi sento ora, dopo aver finito di leggere Il Cuore della Città di Francesco Savino e Giulio Rincione… incompleto. Non è una cosa che capita così spesso, anzi si potrebbe dire che è l’esatto opposto: scovare storie capaci di sconquassarti fin nel profondo, confonderti e spostare anche di poco la valvola delle emozioni, è assai raro, ma quando succede poi ti senti diverso, cambiato… maturato. A me è successo proprio oggi, al termine di questo nuovo graphic novel che mi ha lasciato letteralmente senza parole, ma allo stesso tempo anche pieno di domande e di curiosità. Questo è un viaggio fisico quanto mentale, un viaggio per il protagonista e il lettore, a... »

NON USCITE DI CASA

POP – NON USCITE DI CASA!

Visita il gruppo satirico Momento Pop cliccando QUI   »

I PRIMI ANIME IN ITALIA: DAL 1975 AL 1980

I PRIMI ANIME IN ITALIA: DAL 1975 AL 1980

I primi cartoni animati realizzati in Giappone, gli “anime”, erano lungometraggi per il cinema. La leggenda del serpente bianco (Hakujaden, 1958) di Taiji Yabushita, è stato trasmesso dalla nostra tv per la prima volta il 12 dicembre 1970 sul Secondo Canale (l’attuale Rai Due) all’interno del programma Mille e una Sera, e poi replicato nella Tv dei Ragazzi. Il secondo lungometraggio esportato in Italia è stato Il piccolo samurai Sasuke (Shōnen sarutobi Sasuke, 1959), di Taiji Yabushita e Akira Daikuhara. Fu visto solo nelle mostre cinematografiche: a Venezia nel 1960 e a Rimini nel 1962. Quindi è arrivato Le 13 fatiche di Ercolino (Saiyuki, 1960) di Daisaku Shirakawa e Taiji Yabushita, da noi in tv per la prima volta il 12 agosto 1969 nella Tv dei Ragazzi sul Programma Nazional... »

DONATELLA COLASANTI, LA SOPRAVVISSUTA DEL CIRCEO

DONATELLA COLASANTI, LA SOPRAVVISSUTA DEL CIRCEO

Come tutte le sere, il 29 settembre 1975 un metronotte inizia il suo lavoro in via Pola, a Roma. Passa in rassegna le saracinesche abbassate e vi infila un bigliettino. Alle 22.50 gli sembra di sentire un grido soffocato, ma forse è solo un’impressione e tira avanti. Ma ecco di nuovo quel suono, che pare allo stesso tempo lontano e vicino. Guardandosi intorno vede solo una Fiat 127 bianca parcheggiata. Sì, le urla provengono proprio da lì: dieci minuti dopo, i carabinieri forzano il bagagliaio dell’auto. Come se fosse sbucata direttamente dall’inferno, ne esce una ragazza nuda e ferita. Riesce a dire solo di chiamarsi Donatella. Accanto a lei c’è un’altra giovane, morta. In ospedale, i medici riscontrano nella ragazza un grave stato di shock, fratture multiple dovute a percosse e bruciatur... »

UNA DOZZINA DI BUONI LIBRI SU CONTAGI, EPIDEMIE E VIRUS

UNA DOZZINA DI BUONI LIBRI SU CONTAGI, EPIDEMIE E VIRUS

Da quando è iniziata l’epidemia di coronavirus, le nostre teste sono andate in due direzioni diverse, diametralmente opposte. Da un lato la negazione (“è come un’influenza”) e poi, quando non è stato più possibile non vedere, l’evasione: mettiamoci a cucinare, stordiamoci di serie tv. Dall’altro il panico (“moriremo tutti”) che diventa, nella sua versione razionale, voglia di approfondire, di capirne di più o forse tardiva esigenza di elevarsi spiritualmente. Quindi si va alla ricerca di fonti attendibili, ma anche di suggestioni letterarie e cinematografiche per orientarsi nell’era del virus. Entrambe le tendenze sono giustificabili, e nei loro elementi positivi vanno assecondate: bilanciamo quindi la necessità di distrarci con l’... »

la fine è vicina

POP – LA FINE È VICINA

Visita il gruppo satirico Momento Pop cliccando QUI   »

STUART GORDON, RICORDANDO IL MAESTRO DELL’HORROR

STUART GORDON, RICORDANDO IL MAESTRO DELL’HORROR

Gli anni ottanta sono stati un decennio memorabile (e definitivo, va detto) per il cinema dell’orrore e per tutto il cinema di genere. A cui il regista Stuart Gordon, scomparso il 24 marzo 2020, ha dato un contributo non da poco.   Nato a Chicago l’11 agosto del 1947, Stuart Gordon ha iniziato fondando la Chicago Organic Theatre Company, scrivendo e dirigendo varie commedie, ma anche mettendo in scena testi altrui (per esempio il romanzo di Kurt Vonnegut Le sirene di Titano). L’occasione di esordire nella regia di un lungometraggio gliela offre il produttore Brian Yuzna quando, nel 1984, s’inserisce nel progetto di realizzare una libera versione del racconto di Howard P. Lovecraft “Herbert West, rianimatore” (che inizialmente Gordon doveva girare pe... »

MATITE BLU 180

MATITE BLU 180

. »

I PRIMI 5 NUMERI ITALIANI DE I FANTASTICI QUATTRO

I PRIMI 5 NUMERI ITALIANI DE I FANTASTICI QUATTRO

Dopo avere esaminato qui i primi 5 numeri italiani de L’Uomo Ragno e qui i primi 5 numeri de L’Incredibile Devil, pubblicati dall’Editoriale Corno nel 1970, facciamo un salto di un anno per sfogliare i primi 5 numeri italiani de I Fantastici Quattro. Per la verità, il quartetto era già comparso negli anni sessanta sul supplemento di Linus, come abbiamo visto qui. I Fantastici Quattro di Stan Lee e Jack Kirby, usciti in America nel 1961, sono il primo gruppo di supereroi della Marvel (se non si considera la Timely degli anni trenta e quaranta). Il loro leader è Mr. Fantastic, un uomo in grado di estendere il proprio corpo come se fosse di gomma (chiaramente ispirato a Plastic Man). Gli altri componenti sono la Cosa, un melanconico mostro forzuto; la Torcia Umana (ispirata ... »

Detto Mariano

DETTO MARIANO, ADDIO ALL’EDITORE DELLA SIGLA DI JEEG

Il musicista Detto Mariano (all’anagrafe Mariano Detto) è stato l’editore del disco con la sigla di Jeeg. Sicuramente i più giovani lo conosceranno soprattutto per questo motivo e come compositore delle sigle di Gundam e Astroganga, i meno giovani per le sue canzoni “normali”. Mariano era insicuro sul possibile successo della sigla di Jeeg, dato che il cartone non era trasmesso dalla Rai, ma dalle giovani tv commerciali, per questo non pubblicò subito il disco. Ne approfittarono i Superobots, che realizzarono una cover, uscita come lato B del disco Il Grande Mazinger. Una sorta di edizione “non autorizzata”. Quel disco andò benissimo e Detto Mariano telefonò a un grossista di Roma per sapere se valeva la pena pubblicarlo. Il grossista rispose che doveva ... »

NOMAD, IL PERSONAGGIO PIÙ UMANO DELLA MARVEL

NOMAD, IL PERSONAGGIO PIÙ UMANO DELLA MARVEL

Nomad, al secolo Jack Monroe, non era un supereroe tipico. Sebbene fin dagli anni sessanta la Marvel si sia distinta dalla concorrente Dc Comics per le sue ambientazioni realistiche (il principale luogo d’azione è New York, non una città d’invenzione come Metropolis o Gotham) e per i suoi celebri “supereroi con super problemi”, si muove pur sempre in una dimensione fantastica. Dove le tecnologie sono avveniristiche e dove gli eroi hanno a che fare con civiltà aliene e viaggi nel tempo. E i loro nemici sono a volte scienziati pazzi con armi super-sofisticate. Ma negli anni novanta Nomad, un eroe che non combatteva tutto questo, a cavallo di una moto girava per l’America come un moderno Jack Kerouac affrontando spacciatori di droga, trafficanti di donne e gangster. Aveva a ... »

un piccolo consiglio

POP – UN PICCOLO CONSIGLIO

Visita il gruppo satirico Momento Pop cliccando QUI   »

E SE PENSATE CHE IL MUSEO DELLE MUTANDE SIA STRANO…

E SE PENSATE CHE IL MUSEO DELLE MUTANDE SIA STRANO…

Ci sono decine di strani musei a Bruxelles, tra cui un museo dedicato alle mutande, uno alle gabbie degli uccelli e un altro alla ferramenta.   Il Museo delle mutande, in Rue Haute 123, si deve all’artista surrealista belga Jan Bucquoy, autore diventato famoso per La vita sessuale di Tintin, una parodia erotica del famoso personaggio di Hergé. L’artista ha creato una vera e propria galleria d’arte dedicata alla biancheria intima. I pezzi più prestigiosi apparterrebbero a personaggi come la nostra Valeria Marini e Lady Diana, e a politici come l’ex presidente francese Nicolas Sarkozy, ma con i surrealisti non si può mai esser certi.   L’idea di questo museo risale alla fine degli anni ottanta, quando Bucquoy decise di iniziare la collezione di mutande. “L’i... »

TOM & PONSI – 74

TOM & PONSI – 74

.   »

prato perfetto

PRATO PERFETTO, ECCO ALCUNI CONSIGLI UTILI

Chi possiede un giardino desidera sicuramente avere il prato perfettamente in ordine e simile a un campo da golf, con un tappeto erboso invidiabile, soffice, sempreverde. Per ottenere questo risultato è necessario prestare cura e manutenzione frequente. Se le irrigazioni si possono programmare anche con sistemi automatici di irrigazione, alcune operazioni come l’estirpazione delle erbacce e il taglio dell’erba, richiedono più tempo e fatica. Vediamo alcuni consigli pratici per avere un prato perfetto e quali sono gli strumenti adatti per effettuare una manutenzione ottimale del giardino.   Taglio dell’erba Per avere un prato all’inglese è importante effettuare un taglio regolare. La tecnica di taglio consiste nel tagliare poco e spesso, invece che aggredire il prato in un’unica volta.... »

coprifuoco

PV – COPRIFUOCO

.   »

Tags:
CONTAMINAZIONI FRA TASCABILI EROTICI E CINEMA

CONTAMINAZIONI FRA TASCABILI EROTICI E CINEMA

I tascabili erotici, un fenomeno editoriale iniziato a metà anni sessanta, hanno rappresentato una novità nel mercato del fumetto italiano, fino a quel momento indirizzato soltanto ai bambini. Hanno anche permesso un certo svecchiamento stilistico, dando spazio a numerosi autori spesso più moderni della media. Nel 1964 esce il film storico-avventuroso Angelica (Angélique, Marquise des Anges) diretto da Bernard Borderie, tratto dal romanzo Angelica, la marchesa degli Angeli, scritto da Anne e Serge Golon nel 1957. Interpretato da Michèle Mercier e Giuliano Gemma, il film diventa subito un successo europeo a cui seguono altri episodi.   La protagonista strega il pubblico con la sua sensualità e la sua carica anticonformista e ribelle ispirata a Brigitte Bardot. Da questo film prendono s... »

BELLE MUTANDE

POP – BELLE MUTANDE

Visita il gruppo satirico Momento Pop cliccando QUI   »

TUTTE LE SOUBRETTE SEXY DEL BAGAGLINO

TUTTE LE SOUBRETTE SEXY DEL BAGAGLINO

Pier Francesco Pingitore è un autore e regista con una lunga carriera alle spalle. Il suo nome è legato alla compagnia Il Bagaglino, fondata nel 1965 insieme a Mario Castellacci. Inizialmente a teatro e poi in televisione, Pingitore con Il Bagaglino ha realizzato decine di spettacoli. I primi show televisivi per la Rai, diretti da Antonello Falqui (Dove sta Zazà, Mazzabubù e Il ribaltone), vengono ormai considerati dei classici del piccolo schermo. Quelli che dal 1987 in avanti ha firmato lo stesso Pingitore, invece, sono diventati sinonimo di un tipo di varietà popolare e dai grandi ascolti ma, secondo i numerosi detrattori, di scarsa qualità. Sia quel che sia, sta di fatto che le varie edizioni dello show del Bagaglino hanno dato spazio e opportunità a molte aspiranti soubrette che in qu... »

LA MOGLIE TRADIVA IL DOTTOR CRIPPEN DAVANTI A TUTTI

LA MOGLIE TRADIVA IL DOTTOR CRIPPEN DAVANTI A TUTTI

Nell’agosto del 1910, l’equipaggio della nave Montrose, in viaggio dall’Olanda per il Canada, guarda con crescente curiosità la strana coppia formata dal dottor Robinson e quello che dice essere suo figlio. Il giovane non parla mai e tiene sempre il berretto in testa, anche a tavola. Inoltre cammina ancheggiando, più come una femmina che un maschio. Il modo in cui il dottore lo sfiora sembra troppo intimo. I marinai si convincono che sono due gay e lo dicono al capitano. Il quale, però, si forma un’altra idea, in base a un ricordo che gli ronza in testa. Il capitano va in cabina a sfogliare alcuni giornali che aveva preso prima della partenza, e alla fine trova quello che cerca. Il caso del dottor Harvey Crippen, 48 anni, fuggito dall’Inghilterra insieme alla giovane amante, Ethel Le Neve,... »

Pagina 1 di 123123»