Animazione

I VIAGGI DI ALADAR DELLA FAMIGLIA MEZIL

I VIAGGI DI ALADAR DELLA FAMIGLIA MEZIL

Alle 17 di Martedì 10 giugno 1980 su Rete Uno va in onda, con il titolo “Contatto con il futuro”, il primo episodio de La Famiglia Mezil (Mézga család). Un cartone animato ungherese del 1968 scritto da József Romhányi e József Nepp per la Pannonia Film Studios di Budapest, a cui fanno seguito altre due serie nel 1972 e nel 1978. Il capofamiglia dei Mezil è Sandor (Géza nell’originale), un modesto ... »

DEZAKI E ARAKI, LA QUALITÀ SU LADY OSCAR E KISS ME LICIA

DEZAKI E ARAKI, LA QUALITÀ SU LADY OSCAR E KISS ME LICIA

Avete mai notato in alcune serie animate che lo stile grafico dei personaggi, delle scenografie, gli effetti speciali e l’animazione in genere, differiscono particolarmente dallo stile degli altri episodi della stessa serie? Ciò accade quando un team di animatori che sta lavorando a una serie animata decide per svariati problemi, il più delle volte di budget, di rivolgersi a un altro regista... »

L’AMERICA NEI MANGA E ANIME ANNI OTTANTA

L’AMERICA NEI MANGA E ANIME ANNI OTTANTA

I manga e gli anime di ieri mi piacevano particolarmente perché ne percepivo l’amore che mostravano verso l’America e la cultura occidentale in generale, pur rimanendo giapponesissimi. Per essere precisi, l’America aveva letteralmente travolto con la sua influenza gli autori di manga e anime. E i giapponesi percepivano come esotica e interessante anche la cultura europea. Pensand... »

CARTONI ANIMATI ANNI NOVANTA INGIUSTAMENTE DIMENTICATI

CARTONI ANIMATI ANNI NOVANTA INGIUSTAMENTE DIMENTICATI

Cartoni animati anni novanta ingiustamente dimenticati… sì, ingiustamente. Il fatto è che probabilmente, anzi, fai sicuramente, gli anni ottanta e novanta sono stati il periodo aureo dell’home entertainment. Soprattutto, sono stati gli anni dei cartoni animati come se piovesse. Da questo punto di vista, è stato un gran periodo per essere bambini. Ovvio che in tantissimi ricordino molti di qu... »

ZAMBOT 3, TRA ROBOTTONI E REAL ROBOT

ZAMBOT 3, TRA ROBOTTONI E REAL ROBOT

C’erano una volta Goldrake, Mazinga Z e il Grande Mazinga… poi arrivò Zambot 3 e nulla fu più lo stesso. Zambot 3, prodotto dalla Sunrise, fu sceneggiato e diretto da Yoshiyuki Tomino, noto anche per aver sceneggiato e diretto, da lì a poco, prima Daitarn 3 e in seguito Mobile Suit Gundam. Forse qualcuno ricorda questo robottone con quella specie di falce in fronte che, a un primo sguardo, era in ... »

L’INCONTRO SEGRETO TRA DISNEY E MUSSOLINI

L’INCONTRO SEGRETO TRA DISNEY E MUSSOLINI

Nel 1935 Walt Disney fece un viaggio in Europa, incontrando gli editori locali delle sue creazioni. Venne anche in Italia, per definire il passaggio dei diritti di stampa dei suoi personaggi dall’editore fiorentino Nerbini al milanese Mondadori. Walt Disney incontrò anche Benito Mussolini? Una prima risposta ci viene data dall’intervista che Romano Mussolini rilasciò alla rivista “If” ... »

LE MIE SHIPS DI MY LITTLE PONY

LE MIE SHIPS DI MY LITTLE PONY

My Little Pony – L’amicizia è magica (My Little Pony: Friendship Is Magic) è una serie animata che ha debuttato il 10 ottobre 2010 negli Stati Uniti sulla rete televisiva The Hub (precedentemente Hub Network, oggi Discovery Family). La serie è basata sulla linea di giocattoli My Little Pony di Hasbro, che ne ha commissionato la produzione a DHX Media Vancouver (precedentemente nota com... »

ASPETTANDO LE TURTLES, CARTONI AMERICANI DI FINE ANNI ’80

ASPETTANDO LE TURTLES, CARTONI AMERICANI DI FINE ANNI ’80

Alla fine degli anni ottanta le serie dei cartoni animati americani venivano sempre più spesso trasmesse dai circuiti televisivi alternativi ai tre grandi network (Cbs, Nbc e Abc), in questo modo evitavano le censure e le gabbie imposte dai responsabili delle reti. La distribuzione alternativa dei cartoni in tante piccole emittenti, che non intervenivano sui contenuti, permisero l’affermarsi... »

I CARTONI AMERICANI IN ITALIA DAL 1980 AL 1985

I CARTONI AMERICANI IN ITALIA DAL 1980 AL 1985

Proseguiamo la storia dei cartoni animati americani trasmessi in Italia arrivando alla prima metà degli anni ottanta (per gli anni precedenti e per le serie Hanna-Barbera e Filmation, non trattate qui, vedi i link posti alla fine di questo articolo). Il 31 marzo 1980 sulle tv locali arriva la nuova serie dei Fantastici Quattro, “The New Fantastic Four” (1978), realizzata dalla Marvel Productions e... »

MORTAL KOMBAT LEGENDS: SCORPION’S REVENGE – AMA LO SCORPIONE

MORTAL KOMBAT LEGENDS: SCORPION’S REVENGE – AMA LO SCORPIONE

Il film a cartoni animati Mortal Kombat Legends: Scorpion’s Revenge (2020) è, prima di tutto, la risposta a una domanda che nessuno ha fatto. Alla base di ogni picchiaduro c’è una scusa per giustificare le mazzate tra un tot di personaggi. A partire dal lontano 1992 del primo Mortal Kombat fino ai giorni nostri con ‘sto Mortal Kombat Legends: Scorpion’s Revenge, la serie ha dato ai giocatori... »

SASUKE IL PICCOLO NINJA

SASUKE IL PICCOLO NINJA

Cos’è che mi piacque fin dal primo momento di Sasuke, il piccolo ninja? Forse il tratto fanciullesco di Sampei Shirato, che profuma tanto di anni sessanta (il manga risale al 1961, l’anime al 1969)? Oppure i colori cupi e sfumati, quasi mai vivaci, che accompagnano la drammaticità delle vicende? O la storia stessa, che si snoda alternando pochi avvenimenti lieti a molte scene truci e s... »

I CARTONI AMERICANI IN ITALIA NEGLI ANNI ’60 E ‘70

I CARTONI AMERICANI IN ITALIA NEGLI ANNI ’60 E ‘70

Tralasciando i cartoni animati Hanna-Barbera (già trattati qui e qui), Filmation e Disney (questi ultimi li vedremo in seguito), proviamo a fare un elenco delle serie realizzate dalle altre case di produzione americane, come la Warner Bros., trasmesse dalla tv italiana dall’inizio degli anni sessanta fino alla fine dei settanta. Accanto a ogni serie mettiamo l’anno in cui è iniziata in... »

LE SERIE ANIMATE GIAPPONESI IN ITALIA DAL 1984 AL 1985

LE SERIE ANIMATE GIAPPONESI IN ITALIA DAL 1984 AL 1985

Brusco calo delle prime tv dei cartoni animati giapponesi nel 1984 e nel 1985: anche messe insieme, le due annate totalizzano meno delle prime tv dei singoli tre anni precedenti. Ci sono comunque diversi titoli ancora oggi famosissimi, come Lamù, Kiss me Licia e Occhi di Gatto. Dal 9 gennaio 1984 su Italia 1 alle 20 va in onda Il Tulipano Nero (Ra Senu no Hoshi, 1975), di Mitsuru Kaneko, regia di ... »

HURRICANE POLIMAR: TUTTI I 26 EPISODI

HURRICANE POLIMAR: TUTTI I 26 EPISODI

Hurricane Polimar (Hariken Porima), anime trasmesso per la prima volta in Giappone nel 1974, è stato creato da Tatsuo Yoshida per la propria casa di produzione Tatsunoko. In Italia lo abbiamo visto sulle tv private all’interno del contenitore Ciao Ciao, a partire dal 16 dicembre 1980. Fa parte del filone dei supereroi giapponesi degli anni settanta, insieme a Gatchaman (1972), Kyashan (1973), e Te... »

1983, ALTRO ANNO MAGICO DI SERIE GIAPPONESI IN ITALIA

1983, ALTRO ANNO MAGICO DI SERIE GIAPPONESI IN ITALIA

Nel 1983 le serie anime in prima tv italiana diminuirono leggermente rispetto agli anni precedenti, ma si mantennero comunque in numero elevato. Dal 9 gennaio 1983 su Rete A va in onda Vultus 5 (Chōdenji Mashīn Borutesu Faibu, 1977), di Saburō Yatsude.Gli abitanti del pianeta Boazan sono simili ai terrestri, ma sono muniti di corna. Chi non le ha è trattato piuttosto male per una forma di razzismo... »

RYO SAEBA, I SEGRETI DEL PROTAGONISTA DI CITY HUNTER

RYO SAEBA, I SEGRETI DEL PROTAGONISTA DI CITY HUNTER

Ryo Saeba e la sua assistente Kaori Makimura sono una coppia che gestisce l’agenzia City Hunter, i due accettano casi che li impegna come investigatori e guardie del corpo. Nonché come killer di malavitosi… City Hunter è un manga scritto e disegnato da Tsukasa Hojo (autore anche di Occhi di Gatto), pubblicato in Giappone dal 1985 al 1991 sul settimanale Shonen Jump della casa editrice ... »

1982, LE SERIE ANIMATE GIAPPONESI IN ITALIA

1982, LE SERIE ANIMATE GIAPPONESI IN ITALIA

Nel 1982 le nuove serie animate giapponesi trasmesse dalle reti televisive italiane aumentarono ancora rispetto all’anno precedente. Sia la Rai sia le tv private le inserirono nella loro programmazione dedicata ai bambini e ai ragazzi, introducendo personaggi di vario genere, incluso qualche horror. Domenica 3 gennaio 1982, alle 16.30, su Italia 1 all’interno del programma contenitore “Bim Bum Bam... »

ALLA SCOPERTA DEI SEGRETI DI FANTASIA

ALLA SCOPERTA DEI SEGRETI DI FANTASIA

L’enorme successo di critica e di pubblico del primo lungometraggio animato uscito nel 1937, Biancaneve e i sette nani, convinse Walt Disney di lavorare a un altro film innovativo: Fantasia. Disney realizzava per il cinema numerosi cortometraggi che venivano proiettati prima del film. Per la maggior parte si ispiravano a racconti popolari o fiabe europee, alternati alle avventure di Topolino... »

1981, L’INVASIONE DEFINITIVA DEGLI ANIME

1981, L’INVASIONE DEFINITIVA DEGLI ANIME

Proseguiamo il racconto cronologico delle serie anime giunte in Italia, che abbiamo iniziato con l’articolo I primi anime in Italia: dal 1975 a 1980, con la grande infornata del 1981. Dal 5 gennaio 1981 sulle tv locali va in onda La banda dei ranocchi (Kerokko Demetan,1973), di Jinzo Toriumi e Tatsuo Yoshida. Il ranocchio Demetan vive in una famiglia povera. Con il papà Amataro e la mamma Am... »

I PRIMI ANIME IN ITALIA: DAL 1975 AL 1980

I PRIMI ANIME IN ITALIA: DAL 1975 AL 1980

I primi cartoni animati realizzati in Giappone, gli “anime”, erano lungometraggi per il cinema. La leggenda del serpente bianco (Hakujaden, 1958) di Taiji Yabushita, è stato trasmesso dalla nostra tv per la prima volta il 12 dicembre 1970 sul Secondo Canale (l’attuale Rai Due) all’interno del programma Mille e una Sera, e poi replicato nella Tv dei Ragazzi. Il secondo lungometraggio es... »

LE SIGLE DIMENTICATE DI HE-MAN, DIABOLIK E COPS

LE SIGLE DIMENTICATE DI HE-MAN, DIABOLIK E COPS

Dopo le sigle poco note di Biocombat, Fiocchi di cotone per Jeanie e Questa allegra gioventù, che abbiamo visto qui, risentiamone altre tre quasi dimenticate…   He-Man and the Masters of the Universe Sapete che He-Man ha avuto l’onore di uno stupendo remake realizzato nel 2002 e arrivato da noi nel 2004? Stupendo perché è una serie che, pur mantenendo tutto ciò che di buono c̵... »

SIGLE POCO FAMOSE: BIOCOMBAT, JEANIE, ALLEGRA GIOVENTÙ

SIGLE POCO FAMOSE: BIOCOMBAT, JEANIE, ALLEGRA GIOVENTÙ

Rombi di tuono e cieli di fuoco per i Biocombat (E. Draghi) Dalla metà degli anni novanta la moda in tv erano le serie animate in computer grafica. Se la Rai, con Solletico, aveva puntato molto su questo aspetto, Mediaset rispose inserendo, in fascia lunch-time, nientemeno che l’allora ultima serie dei Transformers: Beast Wars. Dal 1997, per 52 episodi, venne mandata in onda la serie a cui f... »

Il gruppo al completo

LUPIN III CON LA GIACCA VERDE ERA RIVOLUZIONARIO

“Ma la giacca di Lupin III non era rossa?“. Questa domanda me la sento rivolgere spesso quando faccio cenno agli amici della mia passione per la prima serie animata di Lupin III. Quella in cui il protagonista indossa una giacca verde, su camicia e pantaloni scuri, non rossa! La prima serie non ebbe una sorte eccelsa nel 1971 in Giappone e nel 1979 in Italia. La serie che sia in Italia ... »

UNA STATUA DI SAILOR MOON A TORINO

UNA STATUA DI SAILOR MOON A TORINO

Il 21 febbraio 1995 andava in onda in Italia la serie animata di Sailor Moon. Un quarto di secolo dopo, sabato 22 febbraio 2020, la statua della guerriera creata dalla mangaka Naoko Takeuchi nel 1991 è stata inaugurata al Mufant, il Museo torinese del Fantastico e della Fantascienza (via Reiss Romoli 49 bis/).   Una statua progettata e realizzata nell’ambito del progetto Co-City della Città d... »

GHOST IN THE SHELL, UN FILM CHE TI PRENDE PER I FONDELLI

GHOST IN THE SHELL, UN FILM CHE TI PRENDE PER I FONDELLI

Benvenuti a un altro, magnifico episodio di “Chi vuol esser preso per il culo”. Ospite di oggi: Ghost in the Shell. Se tanto mi dà tanto è così che vanno le riunioni di produzione. Con gli sceneggiatori che pescano a casaccio da un cappello i titoli da prendere per i fondelli di volta in volta. Ché tanto al pubblico di debosciati là fuori, basta che gli fai vedere due lucine colorate e... »

Vera Slepoj

VERA SLEPOJ, UNA PSICOLOGA CONTRO SAILOR MOON

Negli anni ottanta secondo alcuni i bambini si buttavano dal balcone per imitare i robottoni, mentre a metà anni novanta Ken il guerriero era responsabile del lancio dei sassi dal cavalcavia. Finché, nel 1997, si scoprì che Sailor Moon fa diventare gay! Questo, almeno, si desumeva da alcuni articoli di giornale. I concetti espressi dagli esperti erano articolati, ma andavano comunque in questa dir... »

IL SESSANTOTTO DI ROCKY JOE

IL SESSANTOTTO DI ROCKY JOE

“Ashita no Jo”, vale a dire “Jo del domani”, è un manga noto in Italia con il titolo di “Rocky Joe”. Siccome da noi è stata trasmessa prima la serie dei cartoni animati su Rete 4 a partire dall’aprile del 1982, era funzionale associargli un titolo che ricordasse “Rocky”, la serie di film con Sylvester Stallone che all’epoca era all’... »

Frozen 2

FROZEN 2, I DIFETTI E I PUNTI DI FORZA

Innazitutto, Frozen 1 era un bel film? Non ho mai capito perché Frozen sia stato il maggior incasso Disney di sempre. Un film dove la logica fa acqua da tutte le parti: da dove nasce la magia di Elsa? Chi ha governato Arendelle mentre raggiungeva la maggiore età? Come ha fatto a salire la cima della Montagna del Nord in poche ore, mentre Anna e Kristoff ci hanno messo un giorno e una notte? Tuttav... »

12 + 1 SIGLE TAMARRE DEI CARTONI ANIMATI

12 + 1 SIGLE TAMARRE DEI CARTONI ANIMATI

Alla fine degli anni novanta ha iniziato a prendere piede un fenomento che è esploso verso la metà degli anni 2000: le sigle tunz tunz dei cartoni animati. Vi avverto che con questa nuova classifica sto uccidendo un famoso giornale web. E ora largo alle sigle!   12° – I CAVALIERI DEL DRAGO Sigla del cartoon La grande avventura di Dai, è un mix tra discoteca e medioevo. Il tocco di class... »

12+2 PRESUNTI OMOSESSUALI DEI CARTONI ANIMATI

12+2 PRESUNTI OMOSESSUALI DEI CARTONI ANIMATI

La chart che sto per offrirvi svelerà i più famosi presunti omosessuali di cartoni animati ormai divenuti classici. Sono pronto a scommettere che leggendo i loro nomi direte: cavolo, in effetti… Molti non sono entrati di un soffio in questa top 12, come i Mio Mini Pony o gli Orsetti del Cuore, e magari altri mi saranno sfuggiti: se vi va, indicateli nei commenti. Naturalmente questo è un sol... »

TENSHI NO TAMAGO, L’ARTE DI EMOZIONARE PER IMMAGINI

TENSHI NO TAMAGO, L’ARTE DI EMOZIONARE PER IMMAGINI

Era il 1985 quando Mamoru Oshii, reduce dai successi di pubblico di alcuni anime famosissimi anche da noi come Yattaman, Gatchaman e soprattutto Lamù (Urusei Yatsura), decide di dare una svolta personalissima e autoriale alla propria carriera artistica, dirigendo e realizzando a quattro mani insieme a Yoshitaka Amano un Oav molto particolare, Tenshi no Tamago, noto in occidente come Angel’s Egg, v... »

LA STORIA DEI CARTONI ANIMATI FILMATION IN ITALIA

I CARTONI ANIMATI DELLA FILMATION IN ITALIA

La casa di produzione americana Filmation Associates fu fondata nel 1962 dal produttore e doppiatore Louis “Lou” Scheimer (1928-2013), che sarà sempre il “boss”, l’animatore Harold H. “Hal” Sutherland (1929-2014) e l’ex disc jockey radiofonico e poi produttore Norm Prescott (1927-2005).   La sede dello studio era a Reseda, una località nei pressi di Los Angeles, in cui la Filmatio... »

Hanna-Barbera Ciao Ciao

I CARTONI HANNA-BARBERA NELLE TV LOCALI

Nell’articolo precedente abbiamo visto le serie Hanna-Barbera lanciate in Italia negli anni sessanta e settanta dai due canali Rai esistenti allora. Sul finire degli anni settanta la nascita delle tv private fa si che, così come per altri cartoni e telefilm, le serie Hanna-Barbera iniziano a essere trasmesse anche dalle emittenti locali (fino ai primi anni ottanta sono ancora vietati i netwo... »

Hanna-Barbera

I CARTONI HANNA-BARBERA ARRIVANO IN ITALIA

William Hanna e Joseph Barbera si conoscono alla Metro Goldwyn Mayer nel 1938.   Insieme realizzano i cortometraggi della serie a cartoni animati Tom & Jerry: Hanna si occupa della regia, Barbera delle storie e dei disegni.   Dopo la chiusura del settore dei cartoni animati della Mgm, perché la diffusione delle televisione mette in crisi gli spettacoli “collaterali” dei c... »

trafficanti di anime

TRAFFICANTI DI ANIME (ROBA DA OTAKU)

Premetto subito che “Trafficanti di Anime” in questo caso non si riferisce a sinistri patti con entità sovrannaturali che vi carpiscono lo spirito con l’inganno, ma a comuni mortali che, alla fine del secolo scorso, portavano in occidente di straforo gadgets e derivati relativi all’animazione giapponese (anime). Per certi versi è un po’ lo stesso. In un documentario sul diffondersi della droga in ... »

City Hunter

CITY HUNTER: INIZIO, FINE E RITORNO CON OCCHI DI GATTO

Questo articolo è dedicato allo sweeper più famoso al mondo scritto e disegnato da Tsukasa Hojo: Ryo Saeba, alias City Hunter. La serie a fumetti è stata pubblicata dal 1985 al 1991 da Shueisha (35 volumetti), e in Italia dal 1996 al 1999 da Star Comics (39 volumetti con una diversa foliazione). La serie animata della Sunrise, per la regia di Kenji Kodama, è andata in onda in Giappone sulla rete Y... »

I Cavalieri dello Zodiaco – La leggenda del Grande Tempio

I CAVALIERI DELLO ZODIACO – LA LEGGENDA DEL GRANDE TEMPIO

I Cavalieri dello zodiaco sono un caposaldo nella vita di chiunque sia nato a cavallo degli anni ottanta e novanta. Una prova dell’ineluttabile importanza che i Cavalieri dello zodiaco rappresentavano nella vita dei giovini homo televisus? Invincibili guerrieri, valenti condottieri votati anima e corpo a Lady Isabel. Per diventare santi, per esser cavalieri han sostenuto prove di rara crudeltà. Ma... »

mitologia giapponese

L’INFLUENZA DELLA MITOLOGIA GIAPPONESE NEI MEDIA

Da dove vengono molti dei mostri e delle creature fantastiche presenti nei manga e negli anime? La risposta è semplice: dalla mitologia giapponese. Bisogna tenere presente che il Giappone è un paese animista e politeista, quindi ricco di spiriti e divinità di vario tipo che risalgono all’antichità. A differenza dell’Occidente, dove le credenze antiche sono state spazzate via dalla reli... »

Evangelion

COME SBAGLIARE L’ADATTAMENTO DI EVANGELION

È la polemica dell’estate: della nuova versione Netflix di Neon Genesis Evangelion ne hanno parlato anche i quotidiani nazionali. Nell’occhio del ciclone c’è l’adattatore italiano Gualtiero Cannarsi, colpito da aspre critiche, e che si è prestato a due lunghe sessioni live dove ha esposto le motivazioni dietro le sue scelte. Ora vi dirò perché, per me, il lavoro di Cannarsi... »

MILLE E UNA SERA: DA KAREL ZEMAN A OSVALDO CAVANDOLI

MILLE E UNA SERA: DA KAREL ZEMAN A OSVALDO CAVANDOLI

Mille e una Sera è stato un programma-contenitore curato dal regista cinematografico Luciano Pinelli, con la collaborazione di Gianni Rondolino. La trasmissione ha presentato cortometraggi e lungometraggi animati, anche con pupazzi, di tutto il mondo, offrendo un’ampia panoramica. La prima edizione è stata trasmessa dal Secondo canale (l’attuale Rai Due) ogni sabato sera alle 21,15 a partire... »

LE CONTRADDIZIONI DEGLI ANIMALI UMANIZZATI DELLA DISNEY

LE CONTRADDIZIONI DEGLI ANIMALI UMANIZZATI DELLA DISNEY

È difficile prendersi sul serio quando si parla di animali umanizzati. Immaginare un’oca, un cavallo, un topo che cercano di assomigliare a noi soffrendo sul lavoro, pagando le tasse, cercando un compagno di vita, richiede una grossa sospensione dell’incredulità. Eppure c’è chi ha studiato seriamente la questioni relative all’antropomorfismo nella letteratura, nei fumetti, nel cinema, giungendo a ... »

The Real Ghostbusters

THE REAL GHOSTBUSTERS, IL CARTONE SCRITTO DA STRACZYNSKI

Avremmo potuto accanirci anche noi sul reboot di Ghostbusters del 2016, ma perché indugiare sul brutto quando si può elogiare il bello? The Real Ghostbusters: tarocchi e originali Nel settembre del 1986 va in onda per la prima volta la serie animata The Real Ghostbusters, creata come sequel diretto del mitico film di Ivan Reitman. La serie è prodotta dai due sceneggiatori/interpreti del film, Haro... »

Japan Magazine

JAPAN MAGAZINE, IL LUNGO PERCORSO DI UNA STRANA RIVISTA

In Italia l’ondata anime di inizio anni novanta portò alla formazione di una coscienza otaku, di una passione precisa rivolta ai prodotti d’intrattenimento di origine giapponese. In quel periodo fiorirono numerose riviste, una delle quali è divenuta celeberrima perché ha attraversato varie fasi fino alla “mania” e fino agli anni duemila. Si tratta di Japan Magazine, rivista... »

I robottoni di Go Nagai

COME DISTRICARSI NELLA TRILOGIA ROBOTICA DI GO NAGAI

In Italia tutti gli appassionati di cartoni animati giapponesi, o anche solo di cultura pop, individuano senza indugi il contesto quando si parla di Goldrake Generation, dal nome del robottone di Go Nagai trasmesso in Italia da Rai Due nel 1978. Chi scrive, come molti suoi coetanei, l’ha vissuta sulla sua pelle e ne ha ancora vivo il ricordo. Chi ha vissuto quei momenti magici davanti alla tv da b... »

Marten Toonder

MARTEN TOONDER PER I NAZISTI ERA AMERICANO

Marten Toonder, il più importante autore di fumetti olandese, nasce il 2 maggio 1912 nella città portuale di Rotterdam. A 19 anni accetta la proposta del padre, capitano della marina mercantile, di fare un viaggio a bordo della sua nave diretta verso il Sudamerica. A Buenos Aires, Toonder fa la conoscenza di Jim Davis, un animatore che ha lavorato con il grande disegnatore argentino Dante Quintern... »

Gargoyles

I DOCCIONI ITALIANI ISPIRARONO I GARGOYLES AMERICANI?

Conoscete il cartone animato dei Gargoyles? Be’, intanto parliamo di una storia uscita nel settimanale di Topolino: Qui, Quo, Qua e i doccioni volanti (Induck: I TL 1694-B), scritta da Sauro Pennacchioli, disegnata da Joan Espinach (matite) e dal Comicup Studio (chine). Gargoyles a Paperopoli 2 L’episodio inizia con Zio Paperone che cerca di demolire un edificio avvolto nella nebbia, m... »

The Tick

THE TICK, UNA SUPERZECCA PER AMICO

The Tick (“la zecca”, in inglese) è un massiccio supereroe che indossa una aderente tuta blu. Fortissimo e quasi indistruttibile, The Tick è anche dotato di un disarmante ottimismo. Continuamente impegnato in astrusi discorsi, combatte il crimine in una città chiamata semplicemente The City, in surreali avventure piene di sarcasmo, spesso con l’aiuto di altri supereroi che sono parodie... »

Rubino

ANTONIO RUBINO, DAI PROTOFUMETTI ALLA FANTASCIENZA

Tra le figure artistiche italiane più eclettiche in ambito grafico, e non solo, Antonio Rubino spicca per molti motivi. Uomo nato nell’Ottocento, apre subito il nuovo secolo all’insegna di attività illustrative con un suo segno originale che risente del periodo Liberty in voga, o Art Nouveau, illustrando libri autoconclusivi, collaborando a riviste, disegnando spartiti. Sono molti i versanti in cu... »

Sailor Moon

ELEMENTI ESOTERICI E SIMBOLICI IN SAILOR MOON

Sailor Moon è un’opera che ha riscosso enorme successo nella metà degli anni novanta. Nato come fumetto, subito ne è stata tratta una serie televisiva esportata in tutto il mondo. Proprio quest’ultima è, di fatto, il medium che ha ottenuto più riscontri. Ed è abbastanza diversa dal fumetto da cui proviene. LA STORIA DI SAILOR MOON Cinque ragazze della Tokyo di oggi sono in realtà la re... »

diga

LA NEBBIA PIENA DI COLORI DEL GUARDIANO DELLA DIGA

Sunrise Valley è una tranquilla città ai piedi di una imponente diga. La vita scorre tranquilla come sempre, ma, oltre i suoi confini, si cela la morte sotto forma di una tetra e imperscrutabile nebbia nera, trattenuta dall’imponente diga che sovrasta la vallata. A costruire la diga è stato il padre di Maiale, che gli ha insegnato come mantenerla in costante funzionamento lasciandogli l’onere di o... »

Pagina 1 di 3123