Animazione

ASPETTANDO LE TURTLES, CARTONI AMERICANI DI FINE ANNI ’80

ASPETTANDO LE TURTLES, CARTONI AMERICANI DI FINE ANNI ’80

Alla fine degli anni ottanta le serie dei cartoni animati americani venivano sempre più spesso trasmesse dai circuiti televisivi alternativi ai tre grandi network (Cbs, Nbc e Abc), in questo modo evitavano le censure e le gabbie imposte dai responsabili delle reti. La distribuzione alternativa dei cartoni in tante piccole emittenti, che non intervenivano sui contenuti, permisero l’affermarsi... »

I CARTONI AMERICANI IN ITALIA DAL 1980 AL 1985

I CARTONI AMERICANI IN ITALIA DAL 1980 AL 1985

Proseguiamo la storia dei cartoni animati americani trasmessi in Italia arrivando alla prima metà degli anni ottanta (per gli anni precedenti e per le serie Hanna-Barbera e Filmation, non trattate qui, vedi i link posti alla fine di questo articolo). Il 31 marzo 1980 sulle tv locali arriva la nuova serie dei Fantastici Quattro, “The New Fantastic Four” (1978), realizzata dalla Marvel Productions e... »

MORTAL KOMBAT LEGENDS: SCORPION’S REVENGE – AMA LO SCORPIONE

MORTAL KOMBAT LEGENDS: SCORPION’S REVENGE – AMA LO SCORPIONE

Il film a cartoni animati Mortal Kombat Legends: Scorpion’s Revenge (2020) è, prima di tutto, la risposta a una domanda che nessuno ha fatto. Alla base di ogni picchiaduro c’è una scusa per giustificare le mazzate tra un tot di personaggi. A partire dal lontano 1992 del primo Mortal Kombat fino ai giorni nostri con ‘sto Mortal Kombat Legends: Scorpion’s Revenge, la serie ha dato ai giocatori... »

SASUKE IL PICCOLO NINJA

SASUKE IL PICCOLO NINJA

Cos’è che mi piacque fin dal primo momento di Sasuke, il piccolo ninja? Forse il tratto fanciullesco di Sampei Shirato, che profuma tanto di anni sessanta (il manga risale al 1961, l’anime al 1969)? Oppure i colori cupi e sfumati, quasi mai vivaci, che accompagnano la drammaticità delle vicende? O la storia stessa, che si snoda alternando pochi avvenimenti lieti a molte scene truci e s... »

I CARTONI AMERICANI IN ITALIA NEGLI ANNI ’60 E ‘70

I CARTONI AMERICANI IN ITALIA NEGLI ANNI ’60 E ‘70

Tralasciando i cartoni animati Hanna-Barbera (già trattati qui e qui), Filmation e Disney (questi ultimi li vedremo in seguito), proviamo a fare un elenco delle serie realizzate dalle altre case di produzione americane, come la Warner Bros., trasmesse dalla tv italiana dall’inizio degli anni sessanta fino alla fine dei settanta. Accanto a ogni serie mettiamo l’anno in cui è iniziata in... »

LE SERIE ANIMATE GIAPPONESI IN ITALIA DAL 1984 AL 1985

LE SERIE ANIMATE GIAPPONESI IN ITALIA DAL 1984 AL 1985

Brusco calo delle prime tv dei cartoni animati giapponesi nel 1984 e nel 1985: anche messe insieme, le due annate totalizzano meno delle prime tv dei singoli tre anni precedenti. Ci sono comunque diversi titoli ancora oggi famosissimi, come Lamù, Kiss me Licia e Occhi di Gatto. Dal 9 gennaio 1984 su Italia 1 alle 20 va in onda Il Tulipano Nero (Ra Senu no Hoshi, 1975), di Mitsuru Kaneko, regia di ... »

HURRICANE POLIMAR: TUTTI I 26 EPISODI

HURRICANE POLIMAR: TUTTI I 26 EPISODI

Hurricane Polimar (Hariken Porima), anime trasmesso per la prima volta in Giappone nel 1974, è stato creato da Tatsuo Yoshida per la propria casa di produzione Tatsunoko. In Italia lo abbiamo visto sulle tv private all’interno del contenitore Ciao Ciao, a partire dal 16 dicembre 1980. Fa parte del filone dei supereroi giapponesi degli anni settanta, insieme a Gatchaman (1972), Kyashan (1973), e Te... »

1983, ALTRO ANNO MAGICO DI SERIE GIAPPONESI IN ITALIA

1983, ALTRO ANNO MAGICO DI SERIE GIAPPONESI IN ITALIA

Nel 1983 le serie anime in prima tv italiana diminuirono leggermente rispetto agli anni precedenti, ma si mantennero comunque in numero elevato. Dal 9 gennaio 1983 su Rete A va in onda Vultus 5 (Chōdenji Mashīn Borutesu Faibu, 1977), di Saburō Yatsude.Gli abitanti del pianeta Boazan sono simili ai terrestri, ma sono muniti di corna. Chi non le ha è trattato piuttosto male per una forma di razzismo... »

RYO SAEBA, I SEGRETI DEL PROTAGONISTA DI CITY HUNTER

RYO SAEBA, I SEGRETI DEL PROTAGONISTA DI CITY HUNTER

Ryo Saeba e la sua assistente Kaori Makimura sono una coppia che gestisce l’agenzia City Hunter, i due accettano casi che li impegna come investigatori e guardie del corpo. Nonché come killer di malavitosi… City Hunter è un manga scritto e disegnato da Tsukasa Hojo (autore anche di Occhi di Gatto), pubblicato in Giappone dal 1985 al 1991 sul settimanale Shonen Jump della casa editrice ... »

1982, LE SERIE ANIMATE GIAPPONESI IN ITALIA

1982, LE SERIE ANIMATE GIAPPONESI IN ITALIA

Nel 1982 le nuove serie animate giapponesi trasmesse dalle reti televisive italiane aumentarono ancora rispetto all’anno precedente. Sia la Rai sia le tv private le inserirono nella loro programmazione dedicata ai bambini e ai ragazzi, introducendo personaggi di vario genere, incluso qualche horror. Domenica 3 gennaio 1982, alle 16.30, su Italia 1 all’interno del programma contenitore “Bim Bum Bam... »

ALLA SCOPERTA DEI SEGRETI DI FANTASIA

ALLA SCOPERTA DEI SEGRETI DI FANTASIA

L’enorme successo di critica e di pubblico del primo lungometraggio animato uscito nel 1937, Biancaneve e i sette nani, convinse Walt Disney di lavorare a un altro film innovativo: Fantasia. Disney realizzava per il cinema numerosi cortometraggi che venivano proiettati prima del film. Per la maggior parte si ispiravano a racconti popolari o fiabe europee, alternati alle avventure di Topolino... »

1981, L’INVASIONE DEFINITIVA DEGLI ANIME

1981, L’INVASIONE DEFINITIVA DEGLI ANIME

Proseguiamo il racconto cronologico delle serie anime giunte in Italia, che abbiamo iniziato con l’articolo I primi anime in Italia: dal 1975 a 1980, con la grande infornata del 1981. Dal 5 gennaio 1981 sulle tv locali va in onda La banda dei ranocchi (Kerokko Demetan,1973), di Jinzo Toriumi e Tatsuo Yoshida. Il ranocchio Demetan vive in una famiglia povera. Con il papà Amataro e la mamma Am... »

I PRIMI ANIME IN ITALIA: DAL 1975 AL 1980

I PRIMI ANIME IN ITALIA: DAL 1975 AL 1980

I primi cartoni animati realizzati in Giappone, gli “anime”, erano lungometraggi per il cinema. La leggenda del serpente bianco (Hakujaden, 1958) di Taiji Yabushita, è stato trasmesso dalla nostra tv per la prima volta il 12 dicembre 1970 sul Secondo Canale (l’attuale Rai Due) all’interno del programma Mille e una Sera, e poi replicato nella Tv dei Ragazzi. Il secondo lungometraggio es... »

LE SIGLE DIMENTICATE DI HE-MAN, DIABOLIK E COPS

LE SIGLE DIMENTICATE DI HE-MAN, DIABOLIK E COPS

Dopo le sigle poco note di Biocombat, Fiocchi di cotone per Jeanie e Questa allegra gioventù, che abbiamo visto qui, risentiamone altre tre quasi dimenticate…   He-Man and the Masters of the Universe Sapete che He-Man ha avuto l’onore di uno stupendo remake realizzato nel 2002 e arrivato da noi nel 2004? Stupendo perché è una serie che, pur mantenendo tutto ciò che di buono c̵... »

SIGLE POCO FAMOSE: BIOCOMBAT, JEANIE, ALLEGRA GIOVENTÙ

SIGLE POCO FAMOSE: BIOCOMBAT, JEANIE, ALLEGRA GIOVENTÙ

Rombi di tuono e cieli di fuoco per i Biocombat (E. Draghi) Dalla metà degli anni novanta la moda in tv erano le serie animate in computer grafica. Se la Rai, con Solletico, aveva puntato molto su questo aspetto, Mediaset rispose inserendo, in fascia lunch-time, nientemeno che l’allora ultima serie dei Transformers: Beast Wars. Dal 1997, per 52 episodi, venne mandata in onda la serie a cui f... »

I VIDEO CON LE CENSURE PIÙ CLAMOROSE DEGLI ANIME

I VIDEO CON LE CENSURE PIÙ CLAMOROSE DEGLI ANIME

È noto che gli anime hanno subito molte censure nelle edizioni trasmesse dalle reti televisive italiane. Le storie della maggior parte delle serie animate dei decenni scorsi sono state stravolte per essere indirizzate solo al pubblico dei bambini. La censura ha così impoverito i cartoni giapponesi, arrivando a fornire dei prodotti discreti ma infedeli rispetto agli originali. Molto spesso i buchi ... »

Il gruppo al completo

LUPIN III CON LA GIACCA VERDE ERA RIVOLUZIONARIO

“Ma la giacca di Lupin III non era rossa?“. Questa domanda me la sento rivolgere spesso quando faccio cenno agli amici della mia passione per la prima serie animata di Lupin III. Quella in cui il protagonista indossa una giacca verde, su camicia e pantaloni scuri, non rossa! La prima serie non ebbe una sorte eccelsa nel 1971 in Giappone e nel 1979 in Italia. La serie che sia in Italia ... »

UNA STATUA DI SAILOR MOON A TORINO

UNA STATUA DI SAILOR MOON A TORINO

Il 21 febbraio 1995 andava in onda in Italia la serie animata di Sailor Moon. Un quarto di secolo dopo, sabato 22 febbraio 2020, la statua della guerriera creata dalla mangaka Naoko Takeuchi nel 1991 è stata inaugurata al Mufant, il Museo torinese del Fantastico e della Fantascienza (via Reiss Romoli 49 bis/).   Una statua progettata e realizzata nell’ambito del progetto Co-City della Città d... »

IL GRANDE MAZINGA E I SUOI AMICI SUPER-ROBOT

IL GRANDE MAZINGA E I SUOI AMICI SUPER-ROBOT

Il Grande Mazinga per i giovani spettatori tra la fine degli anni settanta e l’inizio degli anni ottanta è stato un cartone animato memorabile. La serie di 56 episodi dedicata al Grande Mazinga o Grande Mazinger (in originale Gureto Majinga), ideata da Go Nagai, si inserisce nell’universo narrativo di Mazinga Z (serie precedente) e Atlas Ufo Robot (serie successiva). Contemporaneamente... »

GUNDAM, DA GUNBOY ALLE OLIMPIADI 2020

GUNDAM, DA GUNBOY ALLE OLIMPIADI 2020

Organizzare i giochi olimpici non è semplice per gli organizzatori: gli stadi, le palestre e le residenze degli atleti devono essere in condizioni perfette. Occorre fare un enorme sforzo logistico per avere l’opportunità di mostrare al mondo i punti di forza del Paese ospitante. In questo sforzo il Giappone ha deciso di usare anche un robot gigante. Per la precisione, il Gundam della prima serie t... »

IL RITORNO DEI CAVALIERI DELLO ZODIACO

IL RITORNO DEI CAVALIERI DELLO ZODIACO

Con l’arrivo del primo trailer dedicato al remake targato Netflix dedicato ai Cavalieri dello Zodiaco (Saint Seiya), l’interesse verso i personaggi creati da Masami Kurumada è tornato alto. Del resto, i Cavalieri sono stati tra i grandi protagonisti dei pomeriggi italiani di oltre un ventennio fa. Crescendo una generazione di spettatori innamorati e appassionati, complice il particolarissimo doppi... »

GHOST IN THE SHELL, UN FILM CHE TI PRENDE PER I FONDELLI

GHOST IN THE SHELL, UN FILM CHE TI PRENDE PER I FONDELLI

Benvenuti a un altro, magnifico episodio di “Chi vuol esser preso per il culo”. Ospite di oggi: Ghost in the Shell. Se tanto mi dà tanto è così che vanno le riunioni di produzione. Con gli sceneggiatori che pescano a casaccio da un cappello i titoli da prendere per i fondelli di volta in volta. Ché tanto al pubblico di debosciati là fuori, basta che gli fai vedere due lucine colorate e... »

GATCHAMAN, COME FINIRE ROVINATI DAGLI AMERICANI

GATCHAMAN, COME FINIRE ROVINATI DAGLI AMERICANI

Gatchaman è la serie che ha creato uno degli schemi più classici dell’animazione giapponese negli anni a venire: il gruppo di personaggi con caratteristice ben precise. Oltre a essere stata il punto d’incontro tra gli anime e i supereroi. Tra l’altro nessuno sarebbe mai stato figo come Joe il Condor, che in realtà si chiamava George ed era… mezzo siciliano! Ecco alcune cose che forse n... »

Getter Robot

GETTER ROBOT, LA RIVALUTAZIONE

Per lungo tempo Getter Robot è stata considerata una della saghe “minori” di Go Nagai: il fatto stesso che le serie degli anni settanta siano arrivate incomplete nel nostro Paese ha creato scompiglio. Si è dovuta attendere la nuova era di animazioni e il recupero del manga perché molti pregiudizi cadessero e Getter Robot venisse riscoperto.   La messa in onda di Getter Robot Trasmesso in 51 e... »

Vera Slepoj

VERA SLEPOJ, UNA PSICOLOGA CONTRO SAILOR MOON

Negli anni ottanta secondo alcuni i bambini si buttavano dal balcone per imitare i robottoni, mentre a metà anni novanta Ken il guerriero era responsabile del lancio dei sassi dal cavalcavia. Finché, nel 1997, si scoprì che Sailor Moon fa diventare gay! Questo, almeno, si desumeva da alcuni articoli di giornale. I concetti espressi dagli esperti erano articolati, ma andavano comunque in questa dir... »

JUDO BOY, LE CURIOSITÀ DI UN ANIME SENZA FINALE

JUDO BOY, LE CURIOSITÀ DI UN ANIME SENZA FINALE

A differenza di altre serie prodotte dalla Tatsunoko, Judo Boy non era una produzione originale. Il personaggio, Kurenai Sanshiro, era stato pubblicato tra il 1961 e il 1962 sulla rivista Shonen Book. Il manga è stato proposto qualche tempo fa al pubblico italiano da J-Pop. Il fumetto era scritto da Ippei Kuri (pseudonimo di Toyoharu Yoshida) e Yutaka Arai, e disegnato da Tatsuo Yoshida. Proprio n... »

DOPO LADY OSCAR, TULIPANO NERO O STELLA DELLA SENNA?

DOPO LADY OSCAR, TULIPANO NERO O STELLA DELLA SENNA?

Tra spade lucenti e cavalli al galoppo, carri stridenti e qualche schioppo, si fece strada negli anni ottanta la bella Simone Lorène, fioraia di Parigi, alias Stella della Senna. Solo in Italia al titolo dell’anime è stato aggiunto il nome del suo coprotagonista: il Tulipano Nero, altro spadaccino dotato di eguale eleganza che combatteva i soprusi dell’aristocrazia francese sotto un’identità nasco... »

KISS ME LICIA E IL SUO STRANO ROCK NIPPO-ITALICO

KISS ME LICIA E IL SUO STRANO ROCK NIPPO-ITALICO

Kiss me Licia è l’anime che ha insegnato a una generazione tante cose non necessariamente utili. L’orecchiabilità dello stravagante rock giapponese arricchito con testi italiani ancora più improbabili, l’amore che sboccia in un giorno di pioggia stando dietro a un bambino con le gambe segate e una parrucca in testa, e, soprattutto, l’importanza di una dieta equilibrata con fettine panate.   I... »

GATTAIGER, L’ANTENATO DI GOLDRAKE

GATTAIGER, L’ANTENATO DI GOLDRAKE

Non tutti sanno che prima di Goldrake, il robottone che alla fine degli anni settanta introdusse il genere in Italia, c’è stato un antenato sempre basato su un soggetto di Go Nagai: Gattaiger. Comparso solo una volta in un Oav, Gattaiger fu il banco di prova per il lancio dell’alabarda spaziale. Goldrake, infatti, è ispirato al mediometraggio Ufo Robot Gattaiger – La grande battaglia dei dischi vo... »

IL SESSANTOTTO DI ROCKY JOE

IL SESSANTOTTO DI ROCKY JOE

“Ashita no Jo”, vale a dire “Jo del domani”, è un manga noto in Italia con il titolo di “Rocky Joe”. Siccome da noi è stata trasmessa prima la serie dei cartoni animati su Rete 4 a partire dall’aprile del 1982, era funzionale associargli un titolo che ricordasse “Rocky”, la serie di film con Sylvester Stallone che all’epoca era all’... »

Frozen 2

FROZEN 2, I DIFETTI E I PUNTI DI FORZA

Innazitutto, Frozen 1 era un bel film? Non ho mai capito perché Frozen sia stato il maggior incasso Disney di sempre. Un film dove la logica fa acqua da tutte le parti: da dove nasce la magia di Elsa? Chi ha governato Arendelle mentre raggiungeva la maggiore età? Come ha fatto a salire la cima della Montagna del Nord in poche ore, mentre Anna e Kristoff ci hanno messo un giorno e una notte? Tuttav... »

Gaiking

GAIKING LO DOVEVA FARE GO NAGAI

L’anime di Gaiking, trasmesso in Giappone nel 1976, fa parte del cosiddetto genere mecha (robotico). La sua somiglianza con Goldrake non è casuale, dato che l’idea e il progetto iniziale partono dal genio di Go Nagai, autore anche di Jeeg e Mazinga. Ne è seguita una lunga diatriba legale con la casa produttrice Toei Animation, e di fatto Nagai non è stato ufficialmente riconosciuto autore de... »

HURRICANE POLIMAR, ALCUNE CURIOSITÀ POCO CONOSCIUTE

HURRICANE POLIMAR, ALCUNE CURIOSITÀ POCO CONOSCIUTE

Hurricane Polimar è il supereroe di un anime giapponese creato nel 1974 da Tatsuo Yoshida per Tv Ashai. Con la sua casa di produzione Tatsunoko, l’autore aveva prodotto anche altre serie supereroistiche, come Kyashan. Hurricane Polimar è andato in onda per 26 episodi, pochi per gli standard giapponesi, trasmessi in Italia nel 1979 da Antenna Nord (l’attuale Italia 1) e replicati su Ret... »

I SUPERBOYS VENGONO PRIMA DI HOLLY E BENJI

I SUPERBOYS VENGONO PRIMA DI HOLLY E BENJI

Prima che Holly e Benji arrivassero in tv e prima che la nazionale italiana vincesse il mondiale del 1982, in Giappone, nel 1970, veniva trasmesso un cartone animato sul calcio. Si intitolava Akakichi No Eleven ed era composto da 52 episodi. In Italia giunse nel 1982 con il titolo Arrivano i Superboys. Trasmesso da Antenna Nord e altre reti locali, era annunciato da una sigla fischiettante firmata... »

12 + 1 SIGLE TAMARRE DEI CARTONI ANIMATI

12 + 1 SIGLE TAMARRE DEI CARTONI ANIMATI

Alla fine degli anni novanta ha iniziato a prendere piede un fenomento che è esploso verso la metà degli anni 2000: le sigle tunz tunz dei cartoni animati. Vi avverto che con questa nuova classifica sto uccidendo un famoso giornale web. E ora largo alle sigle!   12° – I CAVALIERI DEL DRAGO Sigla del cartoon La grande avventura di Dai, è un mix tra discoteca e medioevo. Il tocco di class... »

12+2 PRESUNTI OMOSESSUALI DEI CARTONI ANIMATI

12+2 PRESUNTI OMOSESSUALI DEI CARTONI ANIMATI

La chart che sto per offrirvi svelerà i più famosi presunti omosessuali di cartoni animati ormai divenuti classici. Sono pronto a scommettere che leggendo i loro nomi direte: cavolo, in effetti… Molti non sono entrati di un soffio in questa top 12, come i Mio Mini Pony o gli Orsetti del Cuore, e magari altri mi saranno sfuggiti: se vi va, indicateli nei commenti. Naturalmente questo è un sol... »

È QUASI MAGIA JOHNNY… ECCO LE SCENE CENSURATE!

È QUASI MAGIA JOHNNY… ECCO LE SCENE CENSURATE

È quasi magia Johnny, nell’originale Orange Road (Kimagure Orenji Rōdo, “Capricciosa Orange Road”), è un manga shōnen creato da Izumi Matsumoto per il mensile Shōnen Jump della Shūeisha, dove è stato pubblicato dal marzo 1984 all’ottobre 1987. La serie televisiva animata tratta dal manga, prodotta dalla Pierrot, è andata in onda dall’aprile 1987 al marzo 1988 su Nippon Television.   I tagli a... »

TENSHI NO TAMAGO, L’ARTE DI EMOZIONARE PER IMMAGINI

TENSHI NO TAMAGO, L’ARTE DI EMOZIONARE PER IMMAGINI

Era il 1985 quando Mamoru Oshii, reduce dai successi di pubblico di alcuni anime famosissimi anche da noi come Yattaman, Gatchaman e soprattutto Lamù (Urusei Yatsura), decide di dare una svolta personalissima e autoriale alla propria carriera artistica, dirigendo e realizzando a quattro mani insieme a Yoshitaka Amano un Oav molto particolare, Tenshi no Tamago, noto in occidente come Angel’s Egg, v... »

LA STORIA DEI CARTONI ANIMATI FILMATION IN ITALIA

I CARTONI ANIMATI DELLA FILMATION IN ITALIA

La casa di produzione americana Filmation Associates fu fondata nel 1962 dal produttore e doppiatore Louis “Lou” Scheimer (1928-2013), che sarà sempre il “boss”, l’animatore Harold H. “Hal” Sutherland (1929-2014) e l’ex disc jockey radiofonico e poi produttore Norm Prescott (1927-2005).   La sede dello studio era a Reseda, una località nei pressi di Los Angeles, in cui la Filmatio... »

TUTTO QUELLO CHE NON SAPETE SU STARZINGER

TUTTO QUELLO CHE NON SAPETE SU STARZINGER

“Star, star, Starzinger star, superstar. Gorgo sotto i mari lotterà, Hakka in terra ci difenderà”. E chi se lo dimentica? Spazio infinito, cyborg, e una principessa da salvare insieme al pianeta.   Un’opera di Leiji Matsumoto Starzinger è un anime della Toei scritto da Leiji Matsumoto, trasmesso in Giappone in 73 episodi tra il 1973 e il 1979. La serie fu presentata in Italia da diverse... »

VULTUS V, LA VERSIONE ROBOTICA DI LADY OSCAR

VULTUS V, LA VERSIONE ROBOTICA DI LADY OSCAR

“Vortice di luce tra le stelle col suo spirito ribelle sta arrivando Vultus V”. Chi non ricorda le parole di questa canzone? Forse una delle sigle più belle mai realizzate, grazie anche a uno splendido giro di basso che fa invidia a Fantaman. Vultus V (Chōdenji Mashīn Borutesu Faibu), è una serie animata di 40 episodi trasmessa in Giappone nel 1977 e in Italia nel 1983. Serie diretta da Tadao Naga... »

KEN IL GUERRIERO, TUTTI I MOMENTI CHE ABBIAMO AMATO

KEN IL GUERRIERO, TUTTI I MOMENTI CHE ABBIAMO AMATO

Nessuno degli spettatori della serie animata di Ken il Guerriero si è dimenticato la frase introduttiva degli episodi: “Siamo alla fine del XX secolo. Il mondo intero è sconvolto dalle esplosioni atomiche, sulla faccia della Terra gli oceani erano scomparsi e le pianure avevano l’aspetto di desolati deserti, tuttavia la razza umana era sopravvissuta”. Ken il Guerriero, in giapponese Hokuto n... »

ALCUNE COSE CHE NON SAPETE SU YATTAMAN

ALCUNE COSE CHE NON SAPETE SU YATTAMAN

L’eterna lotta tra il bene e il male non è mai stata così divertente e d’attualità: Yattaman, una serie animata giapponese di 108 episodi arrivata in Italia a inizio anni ottanta. Prima della sua uscita tutti tifavano per i “robottoni” Mazinga e Jeeg Robot, ma l’ex fumettista e imprenditore Tatsuo Yoshida raccontò in un modo diverso quel mondo di creature metalliche, gigantesche ... »

ALCUNE COSE CHE NON SAPETE SU DAITARN 3

ALCUNE COSE CHE NON SAPETE SU DAITARN 3

“Uno per tre e tre per uno perché insieme noi usciamo sempre dai guai”: queste parole dovrebbero bastare a smuovere una inarrestabile valanga di ricordi riportandoci al “trio all’erta e pieno di brio” di Daitarn 3.   La serie Daitarn 3 è una serie anime prodotta dalla Sunrise di 40 episodi, ideata da Yoshiyuki Tomino (che in seguito darà vita a uno dei robottoni più famosi di semp... »

ALCUNE COSE CHE NON SAPETE SU OCCHI DI GATTO

ALCUNE COSE CHE NON SAPETE SU OCCHI DI GATTO

Cat’s Eye – Occhi di gatto (Kyattsu Ai) è un manga su tre ladre sexy scritto e disegnato da Tsukasa Hojo. In Giappone è stato pubblicato per la prima volta dalla casa editrice Shūeisha su Weekly Shonen Jump, dal 1981 al 1985. È arrivato in Italia molti anni dopo, pubblicato tra il 1999 e il 2000 dalla Star Comics. La serie animata prodotta da Tokyo Movie Shinsha è stata trasmessa in Giappone su Ni... »

Hanna-Barbera Ciao Ciao

I CARTONI HANNA-BARBERA NELLE TV LOCALI

Nell’articolo precedente abbiamo visto le serie Hanna-Barbera lanciate in Italia negli anni sessanta e settanta dai due canali Rai esistenti allora. Sul finire degli anni settanta la nascita delle tv private fa si che, così come per altri cartoni e telefilm, le serie Hanna-Barbera iniziano a essere trasmesse anche dalle emittenti locali (fino ai primi anni ottanta sono ancora vietati i netwo... »

Gigi la trottola e le mutandine bianche

GIGI LA TROTTOLA E LE MUTANDINE BIANCHE

Se non vi è mai capitato di vedere un episodio di Gigi la trottola (Dash Kappei in originale) non sapete cosa vi siete persi. Un nanetto che fa cose che neanche Michael Jordan. Vedere un tizio alto circa un metro che si inerpica per schiacciare quasi sul tabellone di un campo di Basket irridendo gli avversari con la sua linguaccia, proprio come farà in seguito Jordan, segna la rivincita di tutti i... »

TUTTO QUELLO CHE NON SAPETE SU DEVILMAN

TUTTO QUELLO CHE NON SAPETE SU DEVILMAN

Chi non ricorda la cupa sigla di Devilman che parla di riti satanici tra i ghiacci dell’Himalaia? Il personaggio nasce dalla mente geniale di Go Nagai che, prima dei suoi famosi robottoni, crea un personaggio in bilico tra bene e male. Frustrato, spaventato e con una decisione da prendere: salvare la Terra o distruggerla?   Le origini di Devilman Devilman è un manga di Go Nagai pubblicato sul... »

Hanna-Barbera

I CARTONI HANNA-BARBERA ARRIVANO IN ITALIA

William Hanna e Joseph Barbera si conoscono alla Metro Goldwyn Mayer nel 1938.   Insieme realizzano i cortometraggi della serie a cartoni animati Tom & Jerry: Hanna si occupa della regia, Barbera delle storie e dei disegni.   Dopo la chiusura del settore dei cartoni animati della Mgm, perché la diffusione delle televisione mette in crisi gli spettacoli “collaterali” dei c... »

Bem il mostro umano

2019, L’ANNO DEL RITORNO DI BEM IL MOSTRO UMANO

«Arriva Bem, nemico del mal che in bocca tien mille pugnal. Solo tre dita, due occhi di ghiaccio, sessanta vipere sopra ogni braccio». E già qui si scatenavano i brividi sulla schiena. Chi si ricorda del primo anime a sfondo horror con scene quasi splatter? Eppure non riuscivamo a perderci una puntata. Sarà stato l’amore per il primo “brivido” da piccoli, o per l’atmosfera che creava la sigla di N... »

Pagina 1 di 3123