Autore: Roberto Frini

DIEGO ABATANTUONO INVESTIGATORE PRIVATO

DIEGO ABATANTUONO INVESTIGATORE PRIVATO

Tra i quattro film diretti da Carlo Vanzina e interpretati dal “terrunciello” Diego Abatantuono, Il ras del quartiere, del 1983, sembra quello tenuto in minore considerazione. (Tralasciamo i due iniziali con I gatti di vicolo Miracoli e il ritorno dell’accoppiata regista-attore nel 2006/2007 con Eccezzziunale veramente – Capitolo secondo… me e 2061 – Un anno eccezionale). L’uscita nell... »

UNA SEQUENZA PUÒ SALVARE UN INTERO FILM DI BOB CLARK?

UNA SEQUENZA PUÒ SALVARE UN INTERO FILM DI BOB CLARK?

Viviamo strani tempi cinematografici. In ambito horror e thriller, tanto per dire, si possono leggere giudizi trancianti su Profondo rosso (ritenuto “troppo lento”) ed esaltazioni di mediocri opere contemporanee come Midsommar e Man in the Dark. Ormai quasi tutti i film, dalla serie b alla serie z, sono stati rivalutati, spesso utilizzando il termine “cult”: che vorrebbe significare chissà cosa e ... »

I LUOGHI ANGOSCIOSI NEI FILM DI JACQUES TOURNEUR

I LUOGHI ANGOSCIOSI NEI FILM DI JACQUES TOURNEUR

Se si aggiunge una seconda “u” al termine francese “tourner”, che significa girare (anche nel senso di girare un film), si può comprendere che forse Jacques Tourneur era destinato a diventare un grande regista. Tourneur nasce a Parigi nel 1904 e ottiene la nazionalità statunitense nel 1914, quando si trasferisce nel New Jersey con la famiglia (il padre, Maurice Tourneur, è stato un reg... »

BEINEIX NON GIRAVA FILM DA ANNI, E NON È IL SOLO

BEINEIX NON GIRAVA FILM DA ANNI, E NON È IL SOLO

“Nel cinema di finzione, hai la possibilità di alterare, modificare, trasformare la realtà in qualcos’altro, di dare ad essa una forma e di plasmarla come vuoi. È un vecchio dibattito della storia dell’arte. Molte persone vogliono che l’arte sia al servizio della realtà. Penso però che alcuni artisti vogliano mostrare le cose per come le vedono attraverso i propri occhi. Io non h... »

I FILM LISERGICI DI ROGER CORMAN

I FILM LISERGICI DI ROGER CORMAN

Più di cinquanta film diretti e almeno il triplo prodotti per altri registi. Nella storia del cinema americano, Roger Corman (nato a Detroit il 5 aprile del 1926) è l’unico che possa vantare una filmografia registico/produttiva di tali proporzioni. Naturalmente non è solo una questione di quantità. Corman ha girato film bellissimi e ne ha prodotti di altrettanto belli. Tra i primi ricordiamo... »

LE SCALE NEI FILM DI STANLEY KUBRICK

LE SCALE NEI FILM DI STANLEY KUBRICK

Le scale sono un elemento importante nelle opere di molti registi, per esempio Alfred Hitchcock. In quasi tutti i film di Stanley Kubrick si può vedere una scala nella scena (e in certi casi in evidenza nell’inquadratura) in cui, per un motivo o per l’altro, la vita del personaggio o dei personaggi principali cambia.   Nel 1955 Kubrick gira il secondo lungometraggio, Il bacio dell... »

LUANA COLUSSI E SUSANNA MESSAGGIO AL TEMPO DELLE VALLETTE

LUANA COLUSSI E SUSANNA MESSAGGIO AL TEMPO DELLE VALLETTE

La figura della valletta, o comunque della giovane conduttrice che, fino a qualche anno fa, affiancava il presentatore quasi in ogni trasmissione (persino nei talk show politici: si pensi a Beatrice Borromeo in Annozero, il programma di Rai 2 condotto da Michele Santoro) sembra ormai televisivamente in via di estinzione. Tra i motivi che possono esserci a monte, la considerazione che il ruolo dell... »

REGISTI CHE MERITEREBBERO UN OMAGGIO

REGISTI CHE MERITEREBBERO UN OMAGGIO

La Festa del Cinema di Roma 2021, conclusasi da pochi giorni, ha messo in cartellone la rassegna delle pellicole dirette dal regista Arthur Penn, per far conoscere anche ai giovani l’autore di grandi film come Furia selvaggia, Gangster’s Story e Bersaglio di notte. Iniziativa lodevole, senza dubbio. Si ha però la sensazione che certe retrospettive vengano utilizzate anche per dare lust... »

L’IMPORTANZA DELLE SPALLE DEI COMICI

L’IMPORTANZA DELLE SPALLE DEI COMICI

Il successo dei nostri comici più celebri è dovuto anche ai caratteristi che li affiancavano. Oggi la cosidetta “spalla” è meno importante, ma in passato Totò piuttosto che Franchi e Ingrassia o Paolo Villaggio davano vita a scene memorabili grazie all’apporto di ottimi attori. Naturalmente esistono casi diversi. Quando davanti alla macchina presa c’era Totò, tutti coloro che lo affian... »

NANCY BRILLI TRA FILM E SERIE TV

NANCY BRILLI TRA FILM E SERIE TV

Nancy Brilli è tornata alla ribalta durante lo svolgimento della Mostra del Cinema di Venezia del 2021. Quando si è presentata per assistere alla proiezione del film di Mario Martone, l’attrice ha avuto una breve discussione con il personale addetto all’accoglienza degli spettatori: è stata “rimbalzata”, come ha dichiarato lei stessa, e quindi ha preferito non entrare in sala. Quanto è... »

LE PARODIE DEL TRIO ZAZ

LE PARODIE DEL TRIO ZAZ

L’influsso del cinema degli anni Ottanta ha dato origine a quasi tutto ciò che vediamo oggi sul grande e sul piccolo schermo, film sui supereroi compresi. Grazie anche all’apporto creativo dei registi americani che hanno esordito in quel decennio, da  Sam Raimi. Tra i più inventivi possono essere annoverati i fratelli Jerry e David Zucker e Jim Abrahams. Conosciuti come il trio Zaz, ha... »

LE ATTRICI SEXY NEI VARIETÀ TELEVISIVI

LE ATTRICI SEXY NEI VARIETÀ TELEVISIVI

Fino a qualche decennio fa il varietà era la forma di spettacolo televisivo per eccellenza. Lanciava personaggi di successo e teneva incollati al piccolo schermo milioni di spettatori. Le reti televisive ne realizzavano almeno due o tre a settimana e necessitavano di volti popolari che attirassero il pubblico. Nella prima metà degli anni ottanta la Rai e le nascenti reti private, per completare il... »

Link

LINK, LA SCIMMIA DI UN HORROR DA RISCOPRIRE

Nel periodo cinematografico che va dalla metà degli anni Settanta alla fine del decennio successivo varie produzioni cinematografiche hanno per protagoniste le scimmie. In alcuni casi sono amiche dell’uomo, come lo scimpanzé compagno di avventure del commerciante John Dexter (Giuliano Gemma) in Africa Express, diretto da Michele Lupo nel 1975. I due aiutano l’affascinante spia Madelein... »

METIS DI MEO È MEGLIO DELLA NAZIONALE

METIS DI MEO È MEGLIO DELLA NAZIONALE

In un periodo nel quale sembra essere esploso l’orgoglio nazionale, grazie alla vittoria del campionato europeo di calcio 2020 ottenuta dall’Italia di Roberto Mancini, è quasi d’obbligo parlare di Metis Di Meo. Pelle bianca, capelli rossi e occhi verdi, può rappresentare il nostro paese come un gol di Chiesa o di Barella. Dopo un inizio di carriera in cui si è divisa tra l’... »

ISABELLA FERRARI, LE DUE VITE DI UN’ATTRICE SENSUALE

ISABELLA FERRARI, LE DUE VITE DI UN’ATTRICE SENSUALE

La carriera di Isabella Ferrari si divide in due periodi diversi. Il primo, dove predomina il tono brillante, d’evasione, si conclude alla fine degli anni ottanta. Il secondo è quello drammatico. L’ultimo periodo è molto più corposo e, al di là di qualsiasi considerazione relativa alla qualità dei lavori, ha richiesto un maggiore impegno nella recitazione. Si può quindi affermare, rifa... »

IL WESTERN NASCE DA PUŠKIN

IL WESTERN NASCE DA PUŠKIN

“Una parola decisamente nuova e geniale, quale fino a quel momento non era mai stata assolutamente detta in nessun luogo”. Questo scrisse Fëdor Dostoevskij in una lettera indirizzata al filosofo Nikolaj Strachov nel 1870 (in Dostoevskij, Lettere sulla creatività, 1991), riferendosi ai racconti di Puškin L’arabo di Pietro il Grande e I racconti di Belkin. Dieci anni più tardi lo stesso Dostoe... »

NATASHA HOVEY, ACQUA E VERDONE

NATASHA HOVEY, ACQUA E VERDONE

In più di un caso per i propri film Carlo Verdone ha scelto l’attrice del momento, che poteva garantire un buon esito al box office. Non è stato l’unico, lo hanno fatto altri comici passati alla regia nello stesso periodo, come Francesco Nuti e Massimo Troisi. La presenza femminile a fianco di Verdone ha quasi sempre funzionato. Tra le pellicole piazzatesi ai primi posti delle classifi... »

IL MALE NEI FILM DI WILLIAM FRIEDKIN

IL MALE NEI FILM DI WILLIAM FRIEDKIN

L’esorcista e Vivere e morire a Los Angeles, due tra i migliori film di William Friedkin, hanno molti punti in comune. In particolare, il regista americano li costruisce in modo esemplare su una situazione narrativa che caratterizza il suo cinema: la rappresentazione del male. L’esorcista (The Exorcist, 1973) è sostanzialmente diviso in due parti. Nella prima, la dodicenne Regan MacNei... »

ORSON WELLES NEL LABIRINTO DELLE IMMAGINI

ORSON WELLES NEL LABIRINTO DELLE IMMAGINI

Nel periodo in cui è vissuto, Orson Welles era ritenuto da alcuni un regista che dissipava il proprio enorme talento (anche attoriale, in molti film considerati di quarta categoria), impegnandosi su una miriade di progetti perlopiù irrealizzabili. In questi giorni sta per essere distribuito nelle sale cinematografiche italiane Mank, di David Fincher, incentrato sulla figura dello sceneggiatore Her... »

I REGISTI DIMENTICATI IN 18 SEQUENZE

I REGISTI DIMENTICATI IN 18 SEQUENZE

Alla fine degli anni trenta, Federico Fellini giunge a Roma con l’intenzione di fare il giornalista. Gli viene dato l’incarico di intervistare il famoso attore Osvaldo Valenti. Per questo motivo una mattina entra per la prima volta a Cinecittà. Si sta girando un film. Fellini si ferma a osservare la troupe al lavoro e a un certo punto alza lo sguardo: “Lassù, a più di mille metri, su u... »

EVA MENDES, SPIRITO EROTICO

EVA MENDES, SPIRITO EROTICO

Eva Mendes non gira un film dal 2014, anno in cui ha partecipato a Lost River, esordio registico di Ryan Gosling. Con Gosling si è poi fidanzata e due anni dopo l’attore canadese è diventato suo marito. La Mendes non è la prima donna del mondo dello spettacolo con una carriera ben avviata che dirada gli impegni artistici per questioni matrimoniali o per la maternità. Potrebbe essere questa l... »

CECCHI GORI, IL CINEMA DA MARIO A VITTORIO

CECCHI GORI, IL CINEMA DA MARIO A VITTORIO

Dai primi film con Totò, al decennale e quantomai proficuo sodalizio con il “mattatore” Vittorio Gassman, fino ai premi ottenuti da Troisi e Benigni, Mario e Vittorio Cecchi Gori con le loro produzioni hanno contribuito in modo determinante al successo della commedia all’italiana, a cui il marchio Cecchi Gori è indubbiamente legato. Nella filmografia dei due produttori tuttavia non mancano, ... »

VALERIA BILELLO, DA VEEJAY AD ATTRICE

VALERIA BILELLO, DA VEEJAY AD ATTRICE

Nei primi anni Duemila i canali musicali Mtv e All Music puntavano molto sulle giovani conduttrici per le trasmissioni musicali. Tra le veejay di punta di quel periodo spiccava Valeria Bilello, l’unica oltretutto che abbia lavorato per entrambe le reti. Non ne veniva evidenziata, almeno in apparenza, la potenziale carica erotica come accadeva per alcune colleghe, per esempio Lucilla Agosti, ... »

LINO BANFI, UN ATTORE DA CENSURARE?

LINO BANFI, UN ATTORE DA CENSURARE?

Il 21 febbraio è stata riportata la notizia che Facebook ha tolto dal gruppo “Noi che amiamo Lino Banfi official” una serie di video relativi ad alcuni film con Lino Banfi, i cui contenuti sono stati ritenuti offensivi dal social network. C’è da chiedersi se abbia senso prendersela con il politicamente corretto, che, secondo alcuni, avrebbe motivato l’intervento censorio. I... »

Il regista delle cause perse Sam Peckinpah

SAM PECKINPAH, IL REGISTA DELLE CAUSE PERSE

In una scena del western di Sam Peckinpah Il mucchio selvaggio (The Wild Bunch, 1969), il bandito Pike e gli altri componenti della sua banda decidono di andare contro le truppe del generale Mapache per salvare il loro compagno messicano, votandosi sostanzialmente alla morte. Lo fanno sorridendo, tanto che il sottotitolo del film potrebbe essere Andare incontro alla morte sorridendo. Vari film di ... »

LA FISICITÀ DI EVA GRIMALDI

LA FISICITÀ DI EVA GRIMALDI

Dopo l’incontro cinematografico con Federico Fellini  nel film “Intervista”, Eva Grimaldi venne definita “la nuova Anita Ekberg”. Lei stessa ha raccontato in un’intervista a Roberta Damiata, pubblicata sul settimanale F, che per apparire formosa come l’attrice svedese celebre per il bagno nella fontana di Trevi, prima del provino riempì il reggiseno con qualsiasi cosa... »

COS’HANNO IN COMUNE POLANSKI E DE PALMA?

COS’HANNO IN COMUNE POLANSKI E DE PALMA?

Roman Polanski, con alcuni film degli anni sessanta e settanta, ha esercitato una notevole influenza sui registi delle generazioni successive, in particolare sugli autori dell’horror americano. John Carpenter in un’intervista ha indicato Chinatown come uno dei suoi film preferiti; il finale di Non aprite quella porta, diretto da Tobe Hooper nel 1974, ricorda per certi versi quello di C... »

MASSIMO BOLDI E LA RILEVANZA DELLE ATTRICI

MASSIMO BOLDI E LA RILEVANZA DELLE ATTRICI

Massimo Boldi viene da una tradizione cinematografica e televisiva nella quale la presenza femminile, non solo di pura rilevanza estetica, era considerata fondamentale. In vari casi l’attrice esercitava un tale richiamo da decretare il successo di una pellicola o di uno show. Vediamo quali sono state le partner con cui ha avuto a che fare Massimo Boldi sul grande e piccolo schermo nel corso ... »

MATILDE GIOLI, L’ATTRICE LIQUIDA

MATILDE GIOLI, L’ATTRICE LIQUIDA

Dopo l’esordio sul grande schermo nel 2014, Matilde Gioli venne salutata come “l’attrice su cui il cinema italiano scommette” e “l’astro nascente del cinema italiano”. Si scrivono articoli che esaltano i suoi occhi turchesi (secondo alcuni ricorderebbero quelli di Liz Taylor) o che trovano in lei  una somiglianza con Angelina Jolie. Fino a ora le sono state offerte poche opportun... »

LE COMMEDIE SCATENATE DI FRANK TASHLIN E BLAKE EDWARDS

LE COMMEDIE SCATENATE DI FRANK TASHLIN E BLAKE EDWARDS

La commedia brillante, uno dei tradizionali generi cinematografici americani, sta attraversando una crisi creativa che appare irreversibile. Il regista Blake Edwards ne è stato, nel passato, uno tra i maggiori artefici, sempre in bilico tra commedia sofisticata, comicità volutamente grossolana e cupa malinconia crepuscolare. Come solo pochi riescono a fare, con furiosa misantropia nichilista, non ... »

L’IMPRONTA DI HOWARD HAWKS IN 8 SEQUENZE

L’IMPRONTA DI HOWARD HAWKS IN 8 SEQUENZE

Il 26 dicembre del 1977 moriva Howard W. Hawks (la W sta per Winchester), uno dei più grandi registi del cinema americano classico. Nato nel 1896, Hawks gode generalmente di minore considerazione rispetto ad altri maestri di Hollywood come Ford o Hitchcock. Forse perché la sua filmografia pare a prima vista alquanto eterogenea. In realtà ha diretto capolavori in qualsiasi genere abbia affrontato, ... »

NERI PARENTI E LE SUE ATTRICI

NERI PARENTI E LE SUE ATTRICI

Le ultime settimane hanno registrato il ritorno di Neri Parenti, regista rappresentante di una categoria ormai in via d’estinzione: quella degli specialisti del nostro cinema comico. Prima è uscito il libro Due palle… di Natale. Gli aneddoti e i retroscena dei miei cinepanettoni che non troverete su Wikipedia, edito da Gremese: nel quale vengono svelate inedite e interessanti curiosità sulla... »

REGISTI TRA IL DIRE E IL FARE

REGISTI TRA IL DIRE E IL FARE

Nel 1968, l’anno della contestazione giovanile, anche il mondo del cinema fu messo sottosopra dalla protesta di registi e sceneggiatori. Un gruppo capitanato dai registi Jean-Luc Godard, Roman Polanski e Francois Truffaut contestò duramente il Festival di Cannes, facendo sospendere le proiezioni.   Pochi mesi dopo accadde più o meno lo stesso al Festival di Venezia, quando i cineasti pr... »

LAURA BARRIALES E NATALIA BUSH, SPAGNOLE IN ITALIA

LAURA BARRIALES E NATALIA BUSH, SPAGNOLE IN ITALIA

A partire dalla seconda metà degli anni novanta iniziano a riscuotere un certo successo al cinema e in televisione le attrici e le soubrette spagnole. Complice è il film Il ciclone, con cui l’esordiente regista e interprete principale Leonardo Pieraccioni sbanca il botteghino italiano nel Natale del 1995. Lancia Lorena Forteza e, soprattutto, Natalia Estrada, che per un decennio diviene un f... »

ottanta

IL CINEMA ANNI OTTANTA GUARDA AL PASSATO

Tra le peculiarità che contraddistinguono il cinema americano tra la metà degli anni settanta e la fine degli ottanta c’è il riferimento ai primi decenni del Novecento, nei quali si sviluppano le avanguardie artistiche: un periodo che viene considerato l’inizio dell’era postmoderna. Un esempio eclatante è rappresentato dalla versione (ridotta a 87 minuti, “colorizzata”... »

MAI DIRE ELLEN HIDDING E ALESSIA MARCUZZI

MAI DIRE ELLEN HIDDING E ALESSIA MARCUZZI

“Due conduttrici (Ellen Hidding e Alessia Marcuzzi) a contraddire la regola che di bellone ce ne vuole una sola”. Nell’articolo “Mai dire gol impone la regola del due” (Corriere della Sera, 8 dicembre 1998) il critico televisivo Aldo Grasso si riferiva all’idea della Gialappa’s Band (Giorgio Gherarducci, Marco Santin e Carlo Taranto) di affidare il timone della nona e della decim... »

Le colonne sonore dei film horror

LE COLONNE SONORE DEI FILM HORROR

Che le colonne sonore siano un elemento fondamentale per la riuscita di un film è una considerazione condivisa da molti, anche se non sempre vera. Esistono opere di grande qualità, celebrate ancora oggi, che ne sono prive, almeno di musica intesa in senso tradizionale, vedi Gli uccelli di Alfred Hitchcock. Così come ci sono registi che non la utilizzano pur girando film bellissimi, ad esempio i fr... »

LORELLA CUCCARINI E LE ALTRE SOUBRETTE DI PIPPO BAUDO

LORELLA CUCCARINI E LE ALTRE SOUBRETTE DI PIPPO BAUDO

Pippo Baudo, oltre che un conduttore storico della televisione italiana, è stato indubbiamente anche un talent scout. Essendo un sostenitore del varietà tradizionale, ha tra l’altro scoperto e lanciato numerose soubrette: alcune delle quali sono diventate star del piccolo schermo. Vediamo quali sono state le più importanti.     Loretta Goggi   Nata a Roma, Loretta Goggi ha ini... »

EDWIGE FENECH, LA PIÙ BELLA E BRAVA

EDWIGE FENECH, LA PIÙ BELLA E BRAVA

Una volta i film italiani incassavano anche grazie alla bellezza delle attrici. Trionfavano Ornella Muti, Laura Antonelli, Eleonora Giorgi, Gloria Guida. E naturalmente Edwige Fenech, il cui incontro con il grande schermo è avvenuto per caso, quando è stata notata da un agente cinematografico durante il concorso Miss Europa. Poi, nel giro di pochi anni è diventata, secondo Emanuele Cotumaccio, “un... »

CE LO MERITIAMO ALBERTO SORDI

CE LO MERITIAMO ALBERTO SORDI

Alberto Sordi sì, Alberto Sordi no. Da decenni la figura dell’attore e regista romano (di più: simbolo della romanità), divide studiosi, addetti ai lavori e, in parte, anche il pubblico. Divisione testimoniata dalla celebre invettiva di Michele, personaggio interpretato da Nanni Moretti, nel film dello stesso Moretti Ecce Bombo (1978).   Alberto Sordi è stato osteggiato, soprattutto neg... »

Il direttore della fotografia dei film di genere Giancarlo Ferrando

GIANCARLO FERRANDO, LA FOTOGRAFIA DEI FILM DI GENERE

In Italia abbiamo avuto tanti direttori della fotografia il cui contributo è stato fondamentale per la riuscita di film entrati di diritto nella storia del cinema. Anche sui set delle pellicole considerate minori hanno lavorato dei grandi professionisti, capaci di esaltare visivamente copioni e prove attoriali non sempre di prima qualità. È il caso di Giancarlo Ferrando, il direttore della fotogra... »

invasione degli ultracorpi

ULTRACORPI E ALTRE INVASIONI ANNI CINQUANTA

L’invasione degli ultracorpi (The Invasion of the Body Snatchers), diretto nel 1956 da Don Siegel (1912-1991), è tratto piuttosto fedelmente dal romanzo The Body Snatchers, di Jack Finney (edito nel nostro paese con il titolo Gli invasati). La vicenda ha come protagonista il medico generico Miles Bennell (Kevin McCarthy) che, di ritorno da un viaggio a Boston per un ciclo di conferenze, vien... »

DAVID LYNCH, REGISTA INTRANSIGENTE

DAVID LYNCH, REGISTA INTRANSIGENTE

Dal 2006, anno in cui è stato distribuito nelle sale Inland Empire, David Lynch ha diretto soltanto alcuni cortometraggi, compreso lo spot per Dior Lady Blue Shangai, interpretato da Marion Cotillard, e un paio di serie televisive, tra cui Twin Peaks – Il ritorno. Sembra incredibile che uno dei più importanti registi viventi sia riuscito a girare soltanto due opere cinematografiche negli ultimi ve... »

MARIA GRAZIA CUCINOTTA, FASCINO MEDITERRANEO

MARIA GRAZIA CUCINOTTA, FASCINO MEDITERRANEO

La carriera di Maria Grazia Cucinotta, partita dal piccolo schermo, si è consolidata almeno quantitativamente a livello cinematografico. Insieme a Monica Bellucci, negli anni novanta ha rinverdito il mito della procace bellezza mediterranea (le sue misure sono 90-62-89). La stampa l’ha subito salutata come “l’erede di Sophia Loren”. Nata a Messina, si trasferisce a Milano cominciando a... »

ENNIO MORRICONE NELLE NOTE DI 15 FILM

ENNIO MORRICONE NELLE NOTE DI 15 FILM

Commemorare Ennio Morricone, scomparso il 6 luglio 2020 all’età di 91 anni, non è semplice. Bisogna capire di musica, saper distinguere tecnicamente una composizione da un’altra, non basta che decine di ascolti abbiano abituato l’orecchio a riconoscere le note di C’era una volta il West e a non confonderle con quelle di Metti una sera a cena. Per questa ragione è con una ce... »

L’ARTE COMICA DI STAN LAUREL E OLIVER HARDY

L’ARTE COMICA DI STAN LAUREL E OLIVER HARDY

Esistono momenti cinematografici che vanno solo guardati, senza ulteriori analisi e dissezioni critiche. Tra essi vanno annoverati i film con Stan Laurel e Oliver Hardy: il che naturalmente non significa che non debbano essere studiati, andando oltre il puro piacere della visione. L’inglese Arthur Stanley Jefferson e lo statunitense Oliver Norvell Hardy (ribattezzati in Italia Stanlio e Olli... »

WENDY WINDHAM, UNA CALIFORNIANA IN ITALIA

WENDY WINDHAM, UNA CALIFORNIANA IN ITALIA

Tra le soubrette dalle forme procaci che fanno la fortuna di molte trasmissioni televisive nella seconda metà degli anni ottanta, e per buona parte del decennio successivo, l’americana Wendy Windham, nata a Los Angeles e cresciuta a Malibù, può addirittura vantarsi d’essere nipote di Stan Laurel. Forse proprio la parentela con un genio della comicità suggerisce agli autori dei primi pr... »

Il Fantafestival a Milano negli anni Ottanta

IL FANTAFESTIVAL A MILANO NEGLI ANNI OTTANTA

Dal 1981 la Mostra Internazionale del Cinema di Fantascienza e del Fantastico, nata a Roma su iniziativa di Alberto Ravaglioli, è un appuntamento irrinunciabile per gli appassionati. Solitamente il Fantafestival (come viene più familiarmente chiamato) si svolge nel mese di giugno ma tuttavia quest’anno, per ovvie ragioni, non si terrà. Nel 1986 la mostra, alla cui organizzazione si era aggiu... »

IL CORPO PERFETTO DI SIMONA TAGLI

IL CORPO PERFETTO DI SIMONA TAGLI

Alla fine degli anni ottanta, dopo che le reti televisive della Fininvest hanno caratterizzato i loro spettacoli di varietà con la presenza di tante belle ragazze formose, la Rai risponde con una soubrette dal corpo perfetto e le movenze ammiccanti, Simona Tagli. Anche la Tagli muove i primi passi sul piccolo schermo in un programma delle tv di Berlusconi, ma sfugge ai radar di Cologno Monzese e a... »

ANGELA CAVAGNA E SONIA GREY, LE INFERMIERE DI STRISCIA

ANGELA CAVAGNA E SONIA GREY, LE INFERMIERE DI STRISCIA

Le prime edizioni del “Tg satirico” di Antonio Ricci Striscia la notizia, in onda all’inizio degli anni novanta, impongono all’attenzione del pubblico la figura dell’infermiera dalle forme procaci, interpretata prima da Sonia Grey e poi da Angela Cavagna. D’altra parte per un certo periodo furoreggiano, in molte trasmissioni e al cinema, le curve delle soubrette... »

Pagina 1 di 41234