MASSIMO BOLDI E LA RILEVANZA DELLE ATTRICI

MASSIMO BOLDI E LA RILEVANZA DELLE ATTRICI

Massimo Boldi viene da una tradizione cinematografica e televisiva nella quale la presenza femminile, non solo di pura rilevanza estetica, era considerata fondamentale. In vari casi l’attrice esercitava un tale richiamo da decretare il successo di una pellicola o di uno show.
Vediamo quali sono state le partner con cui ha avuto a che fare Massimo Boldi sul grande e piccolo schermo nel corso degli anni.

 

Uno dei primi film in cui Massimo Boldi ha un ruolo rilevante è Come ti rapisco il pupo, diretto da Lucio De Caro nel 1976, tratto da un romanzo di Donald Westlake. Il suo personaggio, Pinin, fa parte di una banda di ladri sprovveduti che decidono di rapire il figlio di un industriale. Tra i componenti c’è anche una donna, Rita, interpretata da Stefania Casini.

 

Boldi è il figlio di Gigi Reder e Giuliana Calandra e fratello di Carla Mancini nel film di Luciano Salce Il… Belpaese, del 1977. Tornato in Italia dopo anni di lavoro all’estero, Guido (Paolo Villaggio) viene ospitato dalla famiglia della sorella e si trova a dover affrontare una situazione sociale non proprio idilliaca.

 

Nel primo episodio di Io tigro, tu tigri, egli tigra (1978), diretto da Renato Pozzetto, Boldi e Paola Arduini sono una coppia, cameriere e cuoca, che vengono licenziati dalla ricca padrona Angela Luce durante un ricevimento.

 

Nel 1979 Boldi fa parte del nutrito cast di comici (Teo Teocoli, Enrico Beruschi, Gigi e Andrea) del varietà in sei puntate Tutto compreso (regia di Giancarlo Nicotra), mandato in onda dai Rai Due nell’estate del 1981. La soubrette del programma è Maria Rosaria Omaggio, che recita anche in vari sketch.

 

Edwige Fenech è la protagonista, insieme a Renato Pozzetto (aspirante attore a cui non ne va bene una), di Sono fotogenico, diretto nel 1980 da Dino Risi. Boldi interpreta il cognato di Pozzetto, è sposato con Livia Ermolli e non interagisce mai con la regina della commedia sexy.

 

Giuliano Carnimeo nel 1980 gira Prestami tua moglie, classica commedia degli equivoci con momenti scollacciati, in cui Lando Buzzanca è sposato con una donna molto ricca. Un giorno gli telefona la sua ex moglie dicendogli che lo vuole incontrare. Il film ingrana soprattutto quando in scena c’è Massimo Boldi, squattrinato regista pubblicitario che compare fin dall’inizio duettando con Daniela Poggi, quasi sempre nuda. Ma nel cast ci sono anche Janet Agren e Claudine Auger.

 

Nella carriera di Boldi non ci sono solo ruoli comici. Nel 1981, per esempio, interpreta il nipote di Veronica Lario nell’episodio La mano indemoniata (regia di Marcello Aliprandi), tratto da un racconto di Gérard de Nerval e facente parte della miniserie I giochi del diavolo – Storie fantastiche dell’Ottocento, trasmessa da Rai Uno nel 1981.

 

Nel film comico di Mariano Laurenti Si ringrazia la regione Puglia per averci fornito i milanesi, del 1982, Isabel Russinova è la madre sessantenne di Massimo Boldi, ringiovanita dai continui lifting.

 

Un programma televisivo di punta a cui ha presto parte Boldi è indubbiamente Drive In, trasmesso da Italia 1 dal 1983 al 1988. Nella quarta stagione è protagonista insieme a Teo Teocoli della parodia intitolata Bold Trek. Al loro fianco la maggiorata e svampita Tinì Cansino, figura simbolo del programma, nel ruolo dell’ingegnere Tinix.

 

Nello stesso periodo Boldi è presente in un altro show targato Finivest, la seconda edizione in tredici puntate più tre a sorpresa di Risatissima, trasmessa da Canale 5 al sabato in prima serata nella primavera del 1985. Tra i vari sketch comici dello spettacolo diretto da Davide Rampello, Boldi ne recita alcuni con le primedonne del varietà, la soubrette Carmen Russo ed Edwige Fenech.

 

Boldi è la maldestra guardia giurata di un centro commerciale nel film di Castellano e Pipolo Grandi magazzini, del 1986. Tra i ladri che riescono a fargliela sotto il naso c’è anche Sabrina Salerno.

 

In Scuola di ladri, diretto da Neri Parenti nel 1986, Barbara Scoppa ha il ruolo di Marisa Padovan, cameriera di un ricco imprenditore. La ragazza in realtà è un’abilissima ladra e viene aggregata alla banda capeggiata da Enrico Maria Salerno, zio dei tre protagonisti Lino Banfi, Paolo Villaggio e Massimo Boldi. Quest’ultimo si innamora di lei e la sposa, ma non sa che è solo una messinscena. La Scoppa, poi, nel 2004 interpreta la moglie di Boldi in Christmas in Love, ancora per la regia di Parenti.

 

Nel seguito, Scuola di ladri – Parte seconda (1987), la parte femminile è sostenuta dalla francese Florence Guérin. Il suo personaggio, Susanna Siraghi, si spaccia per la figlia di Lino Banfi, trasferitosi in Argentina, e per questo si associa a Boldi e Villaggio.

 

Un altro spettacolo televisivo dai grandi ascolti e di notevole qualità è l’ottava edizione dello show del sabato sera Fantastico, abbinato alla Lotteria Italia e trasmesso da Rai Uno per 14 puntate (dal 3 ottobre del 1987 al 6 gennaio del 1988), per la regia di Luigi Bonori. Mattatore è Adriano Celentano. Al suo fianco Maurizio Micheli, Boldi e due presenze femminili: l’attrice Marisa Laurito e la soubrette Heather Parisi.

 

Il primo film con Massimo Boldi unico protagonista maschile è Mia moglie è una bestia, diretto da Castellano e Pipolo nel 1988. Un pubblicitario in crisi va in vacanza in montagna per superare l’esaurimento nervoso e in una grotta trova una donna preistorica ibernata, la prosperosa Eva Grimaldi, che si innamora di lui.

 

Nell’episodio Suona che ti passa (trasmesso il 29 dicembre del 1989) della serie tv in 13 episodi di Rai Uno Il vigile urbano (protagonista Lino Banfi, regia di Castellano e Pipolo), Boldi è un musicista che vuole suicidarsi perchè la sua donna, ancora Eva Grimaldi, lo ha lasciato.

 

L’estate del 1990, il venerdì in prima serata su Canale 5, vede Massimo Boldi partecipare insieme a Teo Teocoli al varietà dedicato alla musica degli anni sessanta Una rotonda sul mare. Ideato e presentato da Red Ronnie, ha come show-girl la costaricana Giannina Facio.

 

Anni 90 – Parte II è un film del 1993 diretto da Enrico Oldoini. In uno degli episodi, intitolato V.I.P., Boldi è sposato con Nadia Rinaldi. I due hanno la fissa di conoscere personaggi famosi. Una sera si recano in un locale e incontrano la star Sally, vale a dire la top-model e attrice americana Carol Alt.

 

Nel dicembre del 1994 esce il film prodotto dalla Filmauro di Luigi e Aurelio De Laurentiis S.P.Q.R. 2000 e ½ anni fa, di Carlo Vanzina. Ambientato nell’antica Roma, vede Massimo Boldi nei panni di un magistrato che cerca di incastrare il senatore corrotto Christian De Sica. Boldi gira alcune scene con la seducente Anna Falchi, che indossa con disinvoltura i panni, ridotti ma neanche troppo, di una Poppea dal forte accento romagnolo.

 

Boldi nel 1995 è il padre della giovanissima Cristiana Capotondi, appena quindicenne, nel film Vacanze di Natale ’95 (1995), regia di Neri Parenti. La ragazza trascina il padre in vacanza ad Aspen, in Colorado, per poter conoscere l’attore Luke Perry. Qui Boldi divide alcune scene piuttosto movimentate anche con la modella inglese Claire Jerwell.

 

Nella commedia Cucciolo, del 1998, Claudia Koll è una giovane donna che vorrebbe fare carriera nel mondo dello spettacolo. Una sera conosce Boldi, quarantenne che vive come un eterno bambino. L’incontro cambia la vita di entrambi.

 

Tai-Tanic è un varietà dagli scarsi ascolti che Rai Due ha trasmesso per tre serate nella primavera del 1998. Per presentarlo, Massimo Boldi torna a lavorare con Anna Falchi. Protagonisti del programma di Franco Bianca sono alcuni giovani che concorrono per aggiudicarsi il premio finale ”Alighiero Noschese”.

 

Costruito con una struttura sostanzialmente a episodi, Paparazzi (1999, di Neri Parenti) vede all’opera cinque fotografi che escogitano ogni tipo di stratagemma per realizzare scoop con personaggi famosi. Boldi è il più maldestro del gruppo e in una delle sequenze del film cerca di fotografare Claudio Lippi e la showgirl Luana Ravegnini, in vacanza a Porto Rotondo.

 

Massimo Boldi in Natale sul Nilo, diretto da Neri Parenti nel 2002, è il padre di Lucrezia Piaggio: vuole impedirle di fare la “letterina”. Così la porta in vacanza in Egitto. La Piaggio interpreta la figlia di Boldi anche nel film di Claudio Risi Matrimonio alle Bahamas, del 2007.

 

Nella scombinata ma tutto sommato piacevole commedia di Claudio Risi Matrimonio a Parigi, del 2011, Boldi è un imprenditore sposato con la brava Paola Minaccioni, mentre Raffaella Fico interpreta una sua collaboratrice.

 

Distribuito in streaming durante le ultime feste natalizie, In vacanza su Marte, diretto da Neri Parenti, vede Boldi fare coppia con Christian De Sica nei panni di un ragazzo che si reca su Marte per convincere il padre a tornare con la madre. Durante una gita nello spazio finisce in un cunicolo spazio-temporale e invecchia rapidamente. La fidanzata del ragazzo è interpretata da Denise Tantucci, la madre da Paola Minaccioni.

 

 

 

2 commenti

  1. Come si chiama la donna in lingerie?

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati con *

Dichiaro di aver letto l'Informativa Privacy resa ai sensi del D.lgs 196/2003 e del GDPR 679/2016 e acconsento al trattamento dei miei dati personali per le finalità espresse nella stessa e di avere almeno 16 anni. Tutti i dati saranno trattati con riservatezza e non divulgati a terzi. Potrò revocare il mio consenso in qualsiasi momento, integralmente o parzialmente, con effetto futuro, ed esercitare i miei diritti mediante notifica a info@giornalepop.it

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*