HANAKO-KUN E I SETTE MISTERI

HANAKO-KUN E I SETTE MISTERI

I miei studenti mi hanno invitato a scoprire Hanako-Kun di Iro Aida, manga pubblicato in Giappone a partire dal 2014, mentre la serie anime è del 2020. Il manga, giunto in Italia grazie a J-Pop, custodisce dentro di sè le travolgenti note della commedia scolastica e le tinte più oscure e sovrannaturali delle leggende giapponesi. Nene Yashiro è una ragazza nel pieno della sua adolescenza, contesa tra scuola e primi amori. Dopo una grande delusione sentimentale, la tenera studentessa con le gambotte decide di provare il tutto per tutto con un bellissimo e affascinante senpai (uno studente più grande), conteso da tutte le ragazze. Per riuscirci, e sfuggire all’imbarazzo e alla paura di una seconda delusione, Nene decide di seguire le tracce di una delle sette leggende misteriose della s... »

un saluto

POP – UN SALUTO

Visita il gruppo satirico Momento Pop cliccando QUI   »

SUICIDE SQUAD, UN SUICIDIO DI MASSA

SUICIDE SQUAD, UN SUICIDIO DI MASSA

Suicide Squad, per quei pochissimi appena usciti dalla vasca per la crioconservazione, nel lontano 2016 rappresentava la grande speranza della Warner-Dc di tirar su il proprio cinematic universe. Su carta, almeno. In pratica, Suicide Squad si è rivelato l’equivalente dell’anonimo furgoncino bianco, guidato dal tizio inquietante che prova a farti salire a bordo offrendoti le caramelle. In altre parole, una cosa orribile e tutto tranne che divertente.   Suicide Squad, il quadro della disperazione Non che ci voglia la scienza per arrivarci, ma oggi, grazie al proverbiale senno di poi, la situazione dovrebbe essere abbastanza chiara a tutti. Al successo di Batman Begins e de Il Cavaliere Oscuro di Christopher Nolan, i rivali della Disney-Marvel rispondevano con Iron Man. Le cose sarebbero... »

MATITE BLU 210

MATITE BLU 210

.   »

LA PIÙ TRISTE CANZONE D'AMORE

LA PIÙ TRISTE CANZONE D’AMORE

Quasi tutte le canzoni degli ultimi settant’anni sono canzoni d’amore, persino la Blue Suede Shoes di Carl Perkins che fece notare al mondo Elvis Presley tutto sommato è una canzone d’amore, anche se per un paio di scarpe. Puoi bruciarmi la casa rubarmi l’auto bere il mio liquore […] Insomma, fa’ quello che ti pare ma oh!, dolcezza Lascia stare le mie scarpe [scamosciate blu]. Com’è da aspettarsi e proseguendo una antica tradizione che risale ai trovatori medievali, buona parte delle canzoni d’amore sono lamenti. Mia Martini: Piccolo uomo non mandarmi via / Io piccola donna morirei / È l’ultima occasione per vivere / Vedrai che non la perderò – e no Patty Pravo: Folle, folle, folle idea di averti qui / mentre chiudo gli occhi e so... »

10 CURIOSITÀ SU RITORNO AL FUTURO 1, 2 E PURE 3

10 CURIOSITÀ SU RITORNO AL FUTURO 1, 2 E PURE 3

Forse ad alcuni non interessa, ma manca poco al 21 ottobre. Altri, invece, non hanno la più pallida di cosa c’entri questo giorno con Ritorno al futuro. Per tutti gli altri, il 21 ottobre 2015 è una data simbolica: il giorno in cui Marty McFly viaggiava trent’anni avanti nel futuro per salvare i suoi figli. E visto che i trentacinque anni stanno aspettando proprio dietro l’angolo, ecco… … fatti e curiosità che forse non sapevi sulla saga di Ritorno al futuro. Trial and error, cioè “prova e sbaglia”, è un concetto affascinante. Ché evidenzia quella che potrebbe essere intesa come una specie di verità universale: non esistono grandi risultati senza clamorosi fiaschi. Ritorno al Futuro, in questo senso, è un esempio piuttosto calzante. La sceneggiatura venne riscritta,... »

JAMES MOZART

POP – JAMES MOZART

Visita il gruppo satirico Momento Pop cliccando QUI   »

I VIAGGI DI ALADAR DELLA FAMIGLIA MEZIL

I VIAGGI DI ALADAR DELLA FAMIGLIA MEZIL

Alle 17 di Martedì 10 giugno 1980 su Rete Uno va in onda, con il titolo “Contatto con il futuro”, il primo episodio de La Famiglia Mezil (Mézga család). Un cartone animato ungherese del 1968 scritto da József Romhányi e József Nepp per la Pannonia Film Studios di Budapest, a cui fanno seguito altre due serie nel 1972 e nel 1978. Il capofamiglia dei Mezil è Sandor (Géza nell’originale), un modesto impiegato succube della moglie, che lo critica per la sua incapacità di farsi valere sul lavoro e con i figli. Sandor si vanta di essere capace di tutto e di più, ma finisce solo per combinare disastri. Dà la colpa all’ultimogenito Aladar, che però è l’unico a tirarlo fuori dai pasticci. La moglie Paula non perde occasione per rimproverare il marito, al termine di ogni puntata della prima se... »

NUOVE DISPOSIZIONI

PV – NUOVE DISPOSIZIONI

.   »

Tags:
AMERICAN HORROR: STAN LEE CONTRO QUEL PAZZO FURIOSO DI WERTHAM

AMERICAN HORROR: STAN LEE CONTRO QUEL PAZZO FURIOSO DI WERTHAM

(Riproponendo questo articolo vogliamo ricordare il critico e storico del fumetto Pietro Zerella a un anno dalla scomparsa). Il tessuto connettivo della cultura americana è da sempre permeato da profonde venature sovrannaturali. Non stupisce, perciò, che anche il fumetto abbia attinto al serbatoio dell’horror in tutte le sue forme. Quando si parla di fumetto horror Made in Usa, il pensiero va immediatamente agli Ec Comics: quei brevi racconti pubblicati nella prima metà degli anni cinquanta popolano l’immaginario collettivo di mostri ripugnanti, spietati vampiri e assurde creature aliene. In realtà tutto era cominciato diversi anni prima, in quello che la critica e i collezionisti indicano come l’Antediluvian Period. La prima ad accorgersi delle imponenti potenzialità del gener... »

INVESTIMENTI ONLINE E TRUFFE, ORA SI STA FACENDO QUALCOSA

INVESTIMENTI ONLINE E TRUFFE, ORA SI STA FACENDO QUALCOSA

Da qualche anno le truffe negli investimenti in rete stanno causando notevoli problemi e il Covid, con i milioni di italiani incollati tutto il giorno davanti al pc a cuasa del lockdown, li ha ulteriormente aumentati. I malintenzionati che cercano di attirare consumatori, talvolta sprovveduti, in trappole ben studiate sono sempre di più: e se le truffe si allargano a macchia d’olio sono migliaia le famiglie che perdono quanto investito. Come fare per porre un argine a questa dinamica? Si sta pensando di intervenire a livello politico, l’opposizione ha chiesto al Governo il divieto del trading in rete (fonte: IlSole24ore): in particolare un’interrogazione diretta al ministro dell’Economia Gualtieri chiede più tutele per i risparmiatori e un maggiore rigore contro l’abusivismo finanzia... »

pensionati

I PRESTITI PER PENSIONATI

I pensionati sono una categoria sempre più vasta nel nostro Paese, che, come noto, tende a invecchiare. Un numero sempre crescente che porta diverse problematiche, come i vari prodotti creditizi. I soggetti che operano in questo settore hanno, nel corso del tempo, dato vita a strumenti appositamente pensati per questa categoria spesso esclusa dal mondo dei prestiti, essendo considerata a rischio. Ciò che spesso manca sono le sufficienti garanzie per il rientro dei capitali che sono stati prestati. Come funzionano oggi i prestiti per pensionati? E quali sono le contromisure messe in atto dalle finanziarie per concedere finanziamenti ovviando a queste potenziali criticità? Vediamo nel dettaglio come funzionano i prestiti per pensionati, non solo in termini di caratteristiche, ma anche di pos... »

TUTTE LE FAKE NEWS SULLA GIOCONDA

TUTTE LE FAKE NEWS SULLA GIOCONDA

Dove: Firenze e Roma, Italia; Castello di Amboise, Francia; Parigi, Louvre. Quando: 1503-1504 ; 1513-1514; 1516 ; 1519 ; 1911. Chi era: Lisa Gherardini. Forse. Perché questo articolo: per fare chiarezza sulle tante fake news che circolano. Di cosa parleremo: della storia del quadro e di come e perché divenne un mito. In occasione delle celebrazioni per i 500 anni della morte di Leonardo sono state riproposte polemiche, illazioni e vere e proprie fake news sulla Gioconda. Un dipinto diventato un’icona assoluta, al punto che gran parte dei visitatori del Louvre ci entrano solo per vederla, ignorando le centinaia di altri dipinti presenti.   Tante fake news per un solo quadro Cominciamo con le fake news. Primo, la Gioconda non è stata rubata da Napoleone. Bonaparte la prese dal Louvre, d... »

JOHN WICK 4

POP – JOHN WICK 4

Visita il gruppo satirico Momento Pop cliccando QUI   »

LETTERE AL DIRETTORE: LA PANINI COSTA CARA

LETTERE AL DIRETTORE: LA PANINI COSTA CARA

Batman della Panini è malfatto e costoso? Gentile Direttore, ho da poco acquistato i primi otto numeri di Batman delle edizioni Panini. La copertina non è fatta della solita bella carta patinata liscia, ma è ruvida e sgradevole al tatto. Le pagine sono dimezzate, il prezzo è praticamente raddoppiato (5 euro a numero). Le pagine sono incollate tra loro all’altezza dei punti metallici e si separano con un fastidioso “plock!”, che rovina entrambe le pagine (il colore va via e rimangono fastidiosi puntini bianchi). Perché tutto questo? Perché lucrare tanto sulle tasche degli appassionati di fumetti, presentando un prodotto così scadente? Non capiscono che porterà i collezionisti a rinunciare all’acquisto? Davide Murmora Gentile Davide Murmora, non seguo più gli albi: preferisco prendere dirett... »

DEZAKI E ARAKI, LA QUALITÀ SU LADY OSCAR E KISS ME LICIA

DEZAKI E ARAKI, LA QUALITÀ SU LADY OSCAR E KISS ME LICIA

Avete mai notato in alcune serie animate che lo stile grafico dei personaggi, delle scenografie, gli effetti speciali e l’animazione in genere, differiscono particolarmente dallo stile degli altri episodi della stessa serie? Ciò accade quando un team di animatori che sta lavorando a una serie animata decide per svariati problemi, il più delle volte di budget, di rivolgersi a un altro regista per la realizzazione di alcuni episodi. Ecco il perché di quelle differenze che agli occhi di uno spettatore attento, o un addetto ai lavori, appaiono evidenti e ben riconoscibili. A questo proposito non si può non fare riferimento a uno degli anime giapponesi piu celebri, Lady Oscar, che fu realizzato da due registi: Tadao Nagahama e Osamu Dezaki. In pratica la celebre Lady Oscar fu “tagli... »

I SEGRETI DEL PRIMO NUMERO DEI FANTASTICI QUATTRO

I SEGRETI DEL PRIMO NUMERO DEI FANTASTICI QUATTRO

Il ritorno dei supereroi, avvenuto verso la fine degli anni cinquanta dopo la loro quasi scomparsa alla fine dei quaranta, è generalmente considerato merito della Dc Comics. L’apparizione del nuovo Flash di Robert Kanigher e Carmine Infantino sul n. 4 dell’albo antologico Showcase, nell’ottobre del 1956, viene considerato l’inizio della Silver Age. Un supereroe creato nei primi anni quaranta era stato preso, modificato e adattato ai nuovi gusti. L’operazione ebbe un certo successo, tanto che l’editor Julius Schwartz decise di recuperare altri supereroi della Golden Age: sul n. 22 di Showcase nel ottobre del 1959 esordi il nuovo Lanterna Verde realizzato da John Broome e Gil Kane. Ma fu solo nel marzo 1960, con l’apparizione della Justice League of America sulle pagine della riv... »

sei un tipo

POP – SEI UN TIPO “A” O “B”?

Visita il gruppo satirico Momento Pop cliccando QUI   »

IL NECRONOMICON DI ABDUL ALHAZRED

IL NECRONOMICON DI ABDUL ALHAZRED

Due dei più importanti elementi riconducibili alla mitologia di H.P. Lovecraft sono il libro immaginario Necronomicon e il suo altrettanto immaginario autore, l’arabo pazzo Abdul Alhazred. Assieme a Cthulhu, il maletto grimorio (libro di magia) noto come Necronomicon costituisce uno degli elementi horror più celebri della narrativa, noti anche a coloro che non si sono mai approcciati agli scritti di Lovecraft, il Sognatore di Providence. Il Necronomicon venne introdotto da Lovecraft in origine come espediente letterario volto ad aggiungere un senso di realismo alle ambientazioni tratteggiate nei suoi racconti. Altri scrittori del suo circolo di conoscenze iniziarono a integrare tale libro fittizio nelle proprie opere, aumentando l’impressione di realismo che lo circondava. L’espediente let... »

MATITE BLU 209

MATITE BLU 209

. »

JONBENÉT, LA BAMBINA PIÙ BELLA DEL MONDO È STATA UCCISA

JONBENÉT, LA BAMBINA PIÙ BELLA DEL MONDO È STATA UCCISA

Boulder è una città piuttosto nota in America, anche se non ha nemmeno centomila abitanti. Qui sorge l’università statale del Colorado, che negli anni sessanta fu la “capitale” del movimento hippy. La città ha fatto da ambientazione per il telefilm Mork e Mindy ed è diventata la “roccaforte del bene” in un romanzo di genere fantastico, L’ombra dello scorpione, scritto da Stephen King. Però, in questo centro adagiato su un altopiano delle Montagne Rocciose, non tutto è sempre vivace e colorato, come dimostra la vicenda della piccola JonBenét. John Bennet Ramsey è il presidente di una importante azienda informatica, mentre sua moglie Patricia, chiamata Patsy, è una bella donna che nel 1977 era stata eletta Miss West Virginia. La coppia ha due figli: un maschietto di nome Burke, nato ne... »

IL TELEFILM DI BATMAN… ARRIVA IN RITARDO

IL TELEFILM DI BATMAN… ARRIVA IN RITARDO

«Mi è stato detto che il film Joker non sarebbe esistito senza la mia storia del personaggio, ma tre mesi dopo averla scritta io la ripudiai, perché era troppo violenta. Si trattava di Batman, per amor di Dio, è un tipo vestito da pipistrello. Sono sempre più convinto che la migliore versione di Batman fosse quella di Adam West, che non si prendeva sul serio», Alan Moore. Solo il 23 febbraio 1981 sulle tv locali italiane va in onda il telefilm di Batman, trasmesso in Usa dal 1966 al 1968 in tre stagioni. Un ritardo forse fatale per il successo della serie, per la comprensione dell’umorismo che permea la serie. Il telefilm di Batman è basato sul celebre personaggio della Dc Comics creato nel 1939 da Bob Kane (disegni) e Bill Finger (testi) per l’albo antologico Detective Comics.... »

ASSOCIAZIONE SPORTIVA

POP – ASSOCIAZIONE SPORTIVA

Visita il gruppo satirico Momento Pop cliccando QUI   »

ERMANNO RANDI, CONSTANCE SMITH E BELINDA LEE: SANGUE A CINECITTÀ

ERMANNO RANDI, CONSTANCE SMITH E BELINDA LEE: SANGUE A CINECITTÀ

Durante gli anni cinquanta e sessanta sono accaduti episodi drammatici e tragici nel mondo del cinema italiano che meritano di essere ricordati.   Ermanno Randi, ucciso da un amante geloso Basti pensare all’attore Ermanno Randi, nato nel 1920, conosciuto soprattutto per il film Enrico Caruso – Leggenda di una voce di Giacomo Gentilomo, con Gina Lollobrigida. Randi muore giovanissimo, proprio poco dopo l’uscita di questo film, il 1 novembre 1951, freddato dai colpi di arma da fuoco del suo amante geloso. La notizia riempie le pagine della cronaca nera, mettendo in piazza una storia di amore omosessuale, al tempo ben poco ordinaria. Adesso la sua morte è stata dimenticata e anche il nome di Ermanno Randi è noto solo ai cultori del cinema, che lo ricordano per film come Caccia trag... »

PROF KNOX 2

PROF KNOX 2

La tavola del Prof Knox     »

PV - SPIEGATI MEGLIO

PV – SPIEGATI MEGLIO

.   »

Tags:
CONSIGLI PER SVILUPPARE ECOMMERCE EFFICACE

CONSIGLI PER SVILUPPARE ECOMMERCE EFFICACE

A seguito della diffusione del Covid a livello globale, molte aziende hanno optato per una delocalizzazione pensando di convertirsi alla multicanalità o, addirittura, di spostare definitivamente la propria attività sul web. Il commercio elettronico da tempo sta aumentando il proprio giro d’affari a discapito dei negozi fisici, confidando su una serie di caratteristiche per incontrare il gradimento dei consumatori. A partire dalla possibilità di avere a disposizione un catalogo sostanzialmente infinito e, spesso, a prezzi più convenienti, grazie alla mancanza di costi di personale e di affitto delle strutture in cui operare.   Come fare per vendere di più? L’uso dei social Una volta che si sia scelta la propria piattaforma per il commercio elettronico e sia stato predisposto il catalog... »

LETTERE AL DIRETTORE: I FUMETTI CHE SOPRAVVIVERANNO

LETTERE AL DIRETTORE: I FUMETTI CHE SOPRAVVIVERANNO

I fumetti tra un lustro Caro direttore, secondo te quante testate storiche a fumetti saranno ancora in edicola tra cinque anni? Marcello Toninelli Gentile Marcello Toninelli, direi quasi tutte. Forse anche tra dieci anni. Certo che se vanno avanti così, con personaggi sempre più indirizzati al pubblico “sofisticato” invece che a quello popolare, venderanno pochissimo. I fumetti di successo sono semplici e allo stesso tempo carismatici, come Tex, Diabolik e il Dylan Dog “sagoma di cartone” degli inizi (malgrado lo sguardo profondo e gli accenni sociali che non interessavano a nessuno). Quelli di insuccesso sono incasinati e tristi, come *** e ***. Nei prossimi anni spero che escano nuovi albi a fumetti nel formato classico, quello a cui è abituato il pubblico italian... »

razzi

POP – RAZZI

Visita il gruppo satirico Momento Pop cliccando QUI   »

MONDO CANE E GLI ALTRI MONDO MOVIE

MONDO CANE E GLI ALTRI MONDO MOVIE

Gli esecrati “mondo movie” sono film a metà tra la finzione filmica e il documentario datati anni sessanta e settanta a partire da Mondo cane, che si spingono fino agli anni ottanta nelle propaggini meno originali. Pellicole capaci di filmare con occhio gelido e crudo realismo la violenza sui corpi, la devastazione della carne e della mente umana. Reportage nei quali è difficile separare realtà e finzione, spesso bollati come snuff e accusati di filmare la morte. La critica ha relegato i mondo movies nella sfera del trash (cinema spazzatura), ma la critica non ha mai apprezzato il cinema di genere. Una bocciatura senza appello è comunque riduttiva, visto che i mondo movies esercitarono un enorme fascino sul pubblico, oltre a influenzare gran parte del cinema di genere italiano.... »

Pagina 3 di 13712345»