VERONICA GENTILI, SEX SYMBOL TELEVISIVO IN 12 SEQUENZE

VERONICA GENTILI, SEX SYMBOL TELEVISIVO IN 12 SEQUENZE

La sempre più scarsa quantità di sex symbol femminili nel cinema non scoraggia i cultori di forme procaci. I quali le vanno a scovare anche in spazi schermici un tempo inusitati, per esempio tra le chiacchiere dei talk show politici. Ed ecco che in questi tempi asfittici Veronica Gentili sembra ritagliarsi (con molta prudenza, ovviamente) un ruolo di questo tipo. Era accaduto, e accade, nelle trasmissioni sportive e soprattutto calcistiche, ma è forse la prima volta che succede in maniera così evidente in un ambito finora poco praticato, e con un curriculum come quello della Gentili, che ha già mostrato non solo gli svariati talenti ma anche il fisico esplosivo.   I suddetti cultori avevano ammirato, tanto per fare nomi, le giornaliste e conduttrici Luisella Costamagna e Tiziana Panel... »

HALLOWEEN DI CARPENTER IN ALTA DEFINIZIONE

L’APRIPISTA HALLOWEEN DI CARPENTER IN ALTA DEFINIZIONE

I ragazzi di Midnight Factory/Koch Media hanno fatto uscire per la prima volta in alta definizione il capolavoro che ha fatto la storia dell’horror-thriller dagli anni settanta a oggi: Halloween – La Notte delle Streghe (1978) di John Carpenter, interpretato da Donald Pleasence e Jamie Lee Curtis. Iniziamo con la sigla:   Non puoi distruggere il Male. Puoi sparargli, seppellirlo, pregare che muoia, ma lui è sempre là fuori che ti aspetta. È qualcosa di eterno e incombente, anche nei posti quotidiani e anonimi. Come la città di Haddonfield (Illinois), dove Michael Myers, sei anni, uccise sua sorella la notte di Halloween. Chiuso in un manicomio, Michael diventa un gigante muto e privo di emozioni. Quindici anni dopo, sempre ad Halloween, Michael fugge e, procuratosi una tuta da meccani... »

KEN IL GUERRIERO, TUTTI I MOMENTI CHE ABBIAMO AMATO

KEN IL GUERRIERO, TUTTI I MOMENTI CHE ABBIAMO AMATO

Nessuno degli spettatori della serie animata di Ken il Guerriero si è dimenticato la frase introduttiva degli episodi: “Siamo alla fine del XX secolo. Il mondo intero è sconvolto dalle esplosioni atomiche, sulla faccia della Terra gli oceani erano scomparsi e le pianure avevano l’aspetto di desolati deserti, tuttavia la razza umana era sopravvissuta”. Ken il Guerriero, in giapponese Hokuto no Ken, ossia “Il pugno dell’Orsa Maggiore”, nasce come manga nel 1984 (pur essendo stato già abbozzato nel 1983 in una versione più giovanile) grazie ai testi di Buronson e i disegni di Tetsuo Hara.   La storia di Ken il Guerriero   Kenshiro è il successore della Sacra Scuola di Hokuto, un’arte marziale letale. Sul petto ha sette cicatrici disposte secondo la costellazione dell’Orsa Magg... »

nuovi sport invernali

POP – NUOVI SPORT INVERNALI

Visita il gruppo satirico “Momento Pop” cliccando QUI   »

– GIORNALE POP – Cronaca Scienze Cultura Spettacolo Fumetto Musica Sport Benessere Lifestyle Senza categoria prec L’ORO, STORIA DEL PREZIOSO METALLO

L’ORO, STORIA DEL PREZIOSO METALLO

Una storia risalente a decine di migliaia di anni fa, una fascinazione che da sempre collega gli uomini con questo prezioso metallo lucente, l’oro, ritenuto universalmente fonte di valore. L’oro era conociuto già oltre 40mila anni dai frequentatori delle caverne all’epoca del Paleolitico, come dimostrano alcuni ritrovamenti archeologici. Man mano che la civiltà progrediva, gli uomini iniziarono a conferire valore all’oro come merce da scambiare ed accumulare. Fino al 20° secolo le stesse valute cartacee erano generalmente sostenute dall’oro, in quanto il valore di ogni banconota era corrispondente a una quantità di oro trattenuta in un caveau.   L’oro come asset da investimento Al giorno d’oggi le valute sono in gran parte valute legali, quindi il legame tra oro e ca... »

LE ILLUSIONI COLLETTIVE DI CHARLES MACKAY

LE ILLUSIONI COLLETTIVE DI CHARLES MACKAY

Ogni tanto bisogna scavare nel passato per ritrovare il baricentro nel presente. Tempo fa giracchiavo per una rivendita di libri usati e mi capitò tra le mani un breve saggio: il titolo si presentava stuzzicante e l’argomento ancora di più. L’ho comprato. Si trattava di La pazzia delle folle, ovvero le grandi illusioni collettive, pubblicato da Il Sole 24 Ore nella collana “Mondo economico, 44”, nel 2000. Sottotitolato “un classico riscoperto sulla storia delle crisi finanziarie”. Forse se ne trova ancora qualche copia in Rete, diversamente bisognerà rivolgersi al fondo bibliotecario nazionale. Il saggio era stato curato da Fabrizio Galimberti, noto giornalista e divulgatore economista, con una introduzione e la traduzione dei testi dall’inglese e dallo spagnolo. Perché due lingue? Il cura... »

MATITE BLU 160

MATITE BLU 160

. »

ANTHONY PELLICANO, IL DETECTIVE CHE RICATTAVA HOLLYWOOD

ANTHONY PELLICANO, IL DETECTIVE CHE RICATTAVA HOLLYWOOD

Nel 2002, due giornalisti del Los Angeles Times indagano su presunti legami tra l’attore Steven Seagal e la mafia. Un giorno, i due trovano sul parabrezza della loro macchina un pesce morto con una rosa rossa in bocca, accanto alla scritta “stop”. Grazie alla descrizione di un testimone, ben presto l’Fbi scopre che a confezionare la bizzarra minaccia è stato un certo Alexander Proctor, collaboratore di Anthony Pellicano, il famoso “detective delle stelle”. Gli agenti ottengono l’autorizzazione per perquisire gli uffici di Pellicano, per cercare prove del suo coinvolgimento. In quelle stanze non trovano niente sul conto di Seagal, quindi non si saprà mai se avesse chiesto lui di spaventare i giornalisti. In compenso, nella grande cassaforte dell’ufficio di Pellicano gli agenti scopr... »

SCELTA DEL GENERATORE ELETTRICO

PERICOLO BLACKOUT? MINI GUIDA ALLA SCELTA DEL GENERATORE ELETTRICO PER LA CASA

L’inverno si avvicina e chi vive fuori dai grandi centri urbani sa bene che con l’arrivo della cattiva stagione piccoli e grandi disservizi sono dietro l’angolo. Tra i problemi più comuni che affliggono chi risiede in zone collinari o montuose, magari soggette a copiose nevicate, c’è quello dell’interruzione della fornitura di corrente elettrica, disguido da poco in certi casi, ma un danno importante in altri (basti pensare ai professionisti che lavorano in casa o peggio a chi necessita di apparecchiature mediche sempre in funzione). Fortunatamente, per far fronte a brevi interruzioni della fornitura di corrente può essere sufficiente un piccolo investimento: quello per l’acquisto di un generatore di corrente domestico. Prendendo spunto da una guida all&... »

SCORSESE E COPPOLA CONTRO I CINECOMICS IN 14 SEQUENZE

SCORSESE E COPPOLA CONTRO I CINECOMICS IN 14 SEQUENZE

La dichiarazione di Martin Scorsese sui cinecomics, in particolare su quelli della Marvel (“Non sono cinema”), ha scatenato un putiferio. Senza contare che subito Francis Ford Coppola ha rincarato la dose (“Sono ignobili”). Se proprio si vogliono attaccare i due maestri, si potrebbe obiettare che avrebbero dovuto fare i dovuti distinguo (almeno per gli Spider-Man di Sam Raimi e per i Guardiani della Galassia di James Gunn) e che sarebbe stato giusto allargare il discorso a molte altre produzioni americane di dubbio valore dei nostri giorni. Però, a tutti coloro che hanno sparato a zero contro Scorsese e Coppola (arrivando addirittura a minimizzarne la grandezza), risulta quanto mai opportuno mostrare le sequenze di alcuni dei loro capolavori, girati dagli anni sessanta a oggi, casomai non ... »

Okuto casting

POP – OKUTO CASTING

Visita il gruppo satirico “Momento Pop” cliccando QUI   »

MIKE PLOOG INVENTA L'HORROR DELLA MARVEL

MIKE PLOOG INVENTA L’HORROR DELLA MARVEL

Nel 1971, l’ammorbidimento delle ferree regole del Comics Code (la censura del fumetto instaurata nel 1955), permise alle case editrici di fumetti americane di tornare a presentare materiale con mostri classici. Vampiri e lupi mannari che avevano fatto la fortuna degli albi a fumetti negli anni cinquanta potevano di nuovo riappropriarsi della scena. All’epoca maestri del disegno come Johnny Craig, Wally Wood, Russ Heath e Jack Davis avevano sviluppato stili dettagliati e cupi per rendere le atmosfere horror. Ma i tempi erano cambiati.   Mike Ploog, l’allievo di Will Eisner All’inizio degli anni settanta lo stile supereroistico aveva ormai imposto uno stile lineare senza ombre, più o meno tutti i disegnatori si erano sintonizzati su quella frequenza. Per rendere al me... »

TOM & PONSI – 54

TOM & PONSI – 54

. »

COMPLEANNO 18 ANNI, LE IDEE PIÙ ORIGINALI PER FESTEGGIARE

COMPLEANNO 18 ANNI, LE IDEE PIÙ ORIGINALI PER FESTEGGIARE

18 anni vengono una volta sola e meritano di essere festeggiati in modo memorabile. Per avere una festa indimenticabile sono molte le idee che si possono realizzare, dalle più tradizionali a quelle più alternative e originali.   Festa dei 18 anni in un locale alla moda Una scelta intramontabile, seppur dispendiosa rispetto a un classico party in casa, è quella di affittare un locale. Il vantaggio è il non doversi occupare di incombenze come catering e allestimento. Che sia un pub, una discoteca o un’intera villa a seconda del budget a disposizione, tutto ciò che riguarda buffet, musica e animazione viene gestito dal locale. Il festeggiato, naturalmente, può esprimere le proprie preferenze per indirizzare gli organizzatori in base ai propri gusti.   Festeggiare 18 anni all... »

PAOLO BONOLIS, UN NUOVO LIBRO TRA TV E FAMIGLIA

PAOLO BONOLIS, UN NUOVO LIBRO TRA TV E FAMIGLIA

Paolo Bonolis è da molti considerato il miglior presentatore tv del panorama italiano. Nato a Roma il 14 giugno 1961, è laureato in scienze politiche ed è tifosissimo dell’Inter. È noto che da piccolo soffrisse di una forte balbuzie, combattuta, ma non del tutto eliminata; nonostante ciò è uno dei conduttori con la parlantina più veloce e a suo modo forbita della televisione italiana. La vita sentimentale di Paolo Bonolis si divide in alcuni grandi amori, sfociati in un due matrimoni. Tra il 1983 e il 1988 è stato sposato con la psicologa americana Diane Zoeller, dalla quale ha avuto due figli, Stefano e Martina. Negli anni novanta ha avuto una lunga relazione con la showgirl Laura Freddi, conosciuta durante la trasmissione Non è la Rai, che Paolo ha condotto per un anno. Nel 1997 si lega ... »

PV - VEGANE

PV – VEGANE

. »

Tags:
LA STORIA SCOMPARSA DI MORGANA E CORTO MALTESE

LA SEQUENZA SPARITA DI CORTO MALTESE E MORGANA

La ricerca fatta per l’articolo dedicato alle similitudini tra Corto Maltese, Mister No e Cristall mi ha portato alla riscoperta di una sequenza di disegni di Hugo Pratt sulla fortuna di Corto Maltese, pubblicata nel 1974 da un volume a tiratura limitata della Milano Libri. Acquerelli che non ricordo di aver rivisto nelle recenti ristampe dedicate alle avventure del fascinoso marinaio. A rischio di venir rimproverato dai proprietari (ma con l’intento di spronarli a una riedizione), vi propongo questa rarità. Le vignette sono disposte a strisce orizzontali come questa sopra. Per facilitare la lettura ho tagliato le strip. Si notino le giunzioni, lasciate apposta per dare l’idea delle composizioni originali.   Colpo di scena! La famiglia Maltese!   In questa foto ... »

mo ve sparo

POP – MO VE SPARO

Visita il gruppo satirico “Momento Pop” cliccando QUI   »

IL RACCONTO DELLA ANCELLA, UNA DISTOPIA PURITANA

IL RACCONTO DELL’ANCELLA, UNA DISTOPIA PURITANA

Il racconto dell’ancella è un’opera della scrittrice canadese Margaret Atwood pubblicata nel 1985. È un romanzo distopico, cioè rappresenta un futuro angosciante e sgradevole. Tutto il pianeta porta le conseguenze dell’inquinamento, tanto che la maggior parte della popolazione è diventata sterile. La terra è divisa tra dittature indipendenti, legate da un accordo di non interferenza reciproca. Gli Stati Uniti sono diventati la teocrazia di stato di Galaad, governata da “comandanti” che hanno instaurato un regime del terrore discriminatorio nei confronti delle donne. L’autrice del romanzo, Margaret Atwood, fin da ragazza era affascinata dalle grandi opere distopiche. Aveva sempre pensato di pubblicare un romanzo che appartenesse a quel genere letterario. ... »

RILEGGENDO IL RICHIAMO DI CTHULHU (OVVERO LA PAURA)

RILEGGENDO IL RICHIAMO DI CTHULHU (OVVERO LA PAURA)

«Ritengo che la cosa più̀ misericordiosa al mondo sia l’incapacità̀ della mente umana a mettere in correlazione tutti i suoi contenuti. Viviamo su una placida isola di ignoranza nel mezzo del nero mare dell’infinito, e non era destino che navigassimo lontano. Le scienze, ciascuna tesa nella propria direzione, ci hanno finora nuociuto ben poco; ma, un giorno, la connessione di conoscenze disgiunte aprirà̀ visioni talmente terrificanti della realtà̀ e della nostra spaventosa posizione in essa che, o diventeremo pazzi per la rivelazione, o fuggiremo dalla luce mortale nella pace e nella sicurezza di un nuovo Medioevo». In questa frase, con cui si apre Il Richiamo di Cthulhu (The Call of Cthulhu, 1928), è contenuta l’anima che ha caratterizzato tutta l’opera di Howard Phillips Lovecraft (20 ag... »

7 BUONE RAGIONI PER IMPARARE UNA NUOVA LINGUA

7 BUONE RAGIONI PER IMPARARE UNA NUOVA LINGUA

Capita spesso di leggere tra i buoni propositi del nuovo mese o del nuovo anno quello di imparare una nuova lingua. Presi dall’entusiasmo del raggiungere questo nuovo obiettivo ci armiamo di manuali di grammatica, qualche romanzo semplice in lingua e ci mettiamo subito al lavoro. Peccato che l’adrenalina in genere duri giusto qualche giorno, e in men che non si dica iniziano a nascere scuse per non proseguire con ciò che si è iniziato. Le più comuni? Le intramontabili “Non ho tempo” e “Non ho l’età”. Si inizia così a tergiversare finché non si accantona del tutto il proposito, dato che ci si sente spesso inadeguati e non si vedono subito i frutti. Attenzione però, imparare una lingua è un procedimento i cui risultati si vedono nel lungo termine. Vedremo dunque tutte le buone ragioni per in... »

LA PREMIATA WEB SERIE ITALIANA SUL JOKER

LA PREMIATA WEBSERIE ITALIANA SUL JOKER

Like me, like a joker è una webserie sui personaggi della Dc Comics appartenenti all’universo narrativo di Batman. Stavolta non assistiamo a una rielaborazione d’oltreoceano, ma a un omaggio di fan girata tra le mura di Catania dall’associazione culturale “Burattini senza fili”. Il progetto, ideato nel 2010 e le cui riprese sono iniziate nel 2013, ha riscontrato il plauso internazionale, vincendo premi in manifestazioni come il Miami Web Fest 2015, il Rome Web Awards 2015 e il Sicily Web Fest 2015. Tra gli attori della webserie figurano Noemi Sava (Doc. Harleen Quinzel), Salvo “Sally” Cosentino (il vecchio Joker), Claudia Amendola (Martha Kane), Oscar Lisi (Jim Gordon), Giuseppe Carbone (Alfred Pennyworth) e Lorenzo Mirabella (Pinguino). Ideata e diretta dal regista catanese Bruno Mirabell... »

CHIAVETTE

POP – CHIAVETTE

Visita il gruppo satirico “Momento Pop” cliccando QUI   »

NESSUNO HA UCCISO DALIA NERA

NESSUNO HA UCCISO DALIA NERA

Alla signora Betty Bersinger piace passeggiare all’alba per Leimert Park, quando c’è ancora poca gente in giro. Ma alle sette e mezza del 15 gennaio 1947 la donna scopre in quel quartiere periferico di Los Angeles qualcosa che le fa accapponare la pelle dall’orrore. Vicino a un marciapiede, l’uno accanto all’altro, giacciono i due pezzi del corpo nudo di una giovane donna perfettamente segato a metà. Correndo a perdifiato, Betty raggiunge una cabina per chiamare la polizia. Quando arrivano gli agenti, i miseri resti sono già circondati da curiosi e fotografi. Non era mai accaduto prima, né accadrà in seguito, che le immagini nitide di un cadavere in quelle terribili condizioni vengano pubblicate sulle prime pagine dei giornali americani. Il corpo nudo e straziato di una bella ragazza ... »

MATITE BLU 159

MATITE BLU 159

. »

ALCUNE COSE CHE NON SAPETE SU YATTAMAN

ALCUNE COSE CHE NON SAPETE SU YATTAMAN

L’eterna lotta tra il bene e il male non è mai stata così divertente e d’attualità: Yattaman, una serie animata giapponese di 108 episodi arrivata in Italia a inizio anni ottanta. Prima della sua uscita tutti tifavano per i “robottoni” Mazinga e Jeeg Robot, ma l’ex fumettista e imprenditore Tatsuo Yoshida raccontò in un modo diverso quel mondo di creature metalliche, gigantesche e spaventose: disegnandone una a forma di cane!   La storia di Yattaman Yattaman è il nome di battaglia del protagonista Ganchan, un ragazzino di 13 anni con la passione della meccanica. La sua assistente (e fidanzata) si chiama Janet: li unisce l’amore e il desiderio di vivere grandi avventure. Il papà di Ganchan è proprietario di un grande negozio di giocattoli: nel suo laboratorio dà vita ... »

VIAGGIO NELLE CITTÀ DELL'UZBEKISTAN TRA ISLAM E URSS

VIAGGIO NELLE CITTÀ DELL’UZBEKISTAN TRA ISLAM E URSS

Il progresso ci regala un mondo sempre più connesso e facile da raggiungere in ogni sua latitudine. Chi ama viaggiare non può che esultare di fronte all’infinito dischiudersi di mete che ci ha donato l’ultimo trentennio. Fate girare vorticosamente il mappamondo, chiudete gli occhi e puntate il dito. Ecco, se non state indicando un punto disperso nell’Oceano Pacifico allora è un viaggio che si può fare. A noi è capitata una meta magica che andremo a descrivere, lo scrigno di un passato dove, allora sì, arrivare da una parte all’altra del globo era affare complicato e pericoloso: parliamo dell’Uzbekistan, una perla sulla Via della seta.   Un paio di riferimenti sull’Uzbekistan L’Uzbekistan è diventata una repubblica indipendente nel 1991, penultimo Paese a essersi separato dall’Unione S... »

LE STRANE MODE DEGLI ANNI NOVANTA

LE STRANE MODE DEGLI ANNI NOVANTA

Ricordate le mode degli anni novanta? Quando tutti sembravamo più vecchi di almeno dieci anni? Ecco, proviamo a rivederle, quelle mode, siano belle, brutte o meh! “Tu t crir Fiorello, col codino e col gel, e u cellular p chiamà a mammà”. Ci viene in soccorso Gigione con l’incipit della sua Mercedes per ricordare la moda anni novanta per eccellenza: se eri maschio avevi capello lungo, coda e gel. Oggi tutti calvi, o quasi. Era proprio l’epoca dei capelli lunghetti. Non capelloni anni sessanta, ma scriminature leccatine da fanatici alla Di Caprio, oppure da selvaggi alla Lorenzo Lamas. Magari con la bandana. Fiorello lanciò anche la moda delle improbabili giacche colorate. Sembrava il canarino Titti, vestito di giallo. Altre erano pure peggio, con certe fantasie…... »

PRECIPITAZIONI

POP – PRECIPITAZIONI

Visita il gruppo satirico “Momento Pop” cliccando QUI   »

IL DECLINO DE IL VITTORIOSO NEGLI ANNI SESSANTA

IL DECLINO DE IL VITTORIOSO NEGLI ANNI SESSANTA

Alla fine degli anni cinquanta e all’inizio dei sessanta il glorioso settimanale cattolico a fumetti Il Vittorioso imbocca un lento declino, anche se le gemme continuano a non mancare. Il Vittorioso 1958-1962 – Un sorprendente Guido Buzzelli e altri autori Guido Buzzelli, grande autore che ha fatto da ponte tra la scuola “classica” del fumetto italiano e quella “autoriale” degli anni sessanta-settanta, nei cinquanta lavora anche per alcuni editori inglesi, tra cui l’Amalgamated Press Ltd. Per questo marchio, nel 1956, disegna un fumetto di Robin Hood. Nutro pochi dubbi che la serie sia quella di cui posto qui alcuni esempi, pubblicati nel 1961 sul Vittorioso. Fra il 1960 e il 1966, molti altri disegnatori fanno qualche incursione sul decadente Vittorioso. È il caso del grandissimo Di... »

Pagina 2 di 1151234»