PROMETHEA DI ALAN MOORE SPIEGATA

PROMETHEA DI ALAN MOORE SPIEGATA

Se cercate una serie a fumetti che abbia come obiettivo dichiarato contribuire all’evoluzione della coscienza umana, anche nella speranza del futuro superamento di ogni forma di conflitto interiore ed esteriore, questa è Promethea di Alan Moore e J. H. Williams III. La protagonista, la studentessa Sophie Bangs, per opporsi a violenze fisiche o psicologiche usa come unica arma il potere delll’immaginazione. Non ha bisogno di travestirsi come un qualunque eroe mascherato, né subisce una semplice scissione della personalità come chi è affetto da tendenze schizoidi (1). Insomma non fa finta di essere qualcun altro, ma permette a qualcosa di più vasto, che riveste un maggior significato e che esiste ad un livello diverso, di esprimersi attraverso di lei. In pratica Promethea è il su... »

TEOFANO, L’IMPERATRICE DEI VELENI

TEOFANO, L’IMPERATRICE DEI VELENI

Ho più volte parlato di donne che sono passate alla storia, dalla regina dei messageti Tomiris alle due imperatrici romano-orientali Eudocia e Pulcheria. Oggi parliamo di un’altra imperatrice: Teofano, moglie di Romano II, e poi di Niceforo Foca e infine amante di Giovanni I Zimisce… entrata nella leggenda per essere una avvelenatrice più abile di Lucrezia Borgia. Dichiariamo fin da principio un personale conflitto di interessi: ho approfondito la figura di Teofano quando, alcuni mesi fa, gli amici di Assobyzantion mi hanno coinvolto nell’opera di traduzione e preparazione dell’edizione italiana di una graphic novel a lei dedicata: Teofano di Spyros Theocharis e Chrysa Sakel, che trovate qui: Teofano, una storia bizantina.   Come mi avrete già sentito dire in altre occasioni, la... »

MATITE BLU 294

MATITE BLU 294

.   »

DYLAN DOG NELLE INTERVISTE DI TIZIANO SCLAVI

DYLAN DOG NELLE INTERVISTE DI TIZIANO SCLAVI

La serie di Dylan Dog ha esordito in Italia il 26 settembre 1986: il primo numero, datato ottobre 1986, è intitolato L’alba dei morti viventi. L’albo è inizialmente pubblicato dalla Editoriale Daim Press, uno dei marchi editoriali della futura Sergio Bonelli Editore. La sceneggiatura è di Tiziano Sclavi, mentre i disegni sono di Angelo Stano. Il tema portante dell’episodio sono gli zombie.   Prima intervista a Tiziano Sclavi Sopra: il documentario “Nuvole parlanti” diretto nel 2006 da Giancarlo Soldi, con una lunga intervista a Tiziano Sclavi, l’ideatore di Dylan Dog.   Dylan Dog è sgangherato e sgangherabile Umberto Eco, l’unica volta che ci siamo incontrati per una lunga chiacchierata, ha parlato di Dylan Dog come se fosse un capolavoro... »

rischio sismico

RISCHIO SISMICO, LA SITUAZIONE IN ITALIA

La sicurezza è un tema importante a tutti i livelli. In special modo, riguardo al rischio sismico è bene essere informati e agire secondo le prassi corrette. Solo in questo modo si possono limitare danni. Ecco perché è strategico conoscere come comportarsi e come intervenire per tutelare gli edifici industriali e quelli privati. Il rischio sismico è un problema con cui ci si è chiamati a confrontarsi, non è consigliabile rimandare o sottovalutare i necessari interventi antisismici. La situazione in Italia è molto chiara a tal proposito: è stato stabilito per legge l’obbligatorietà degli adeguamenti degli edifici pubblici volti a tutelare la sicurezza e il benessere delle persone. Anche nei casi non soggetti a vincolo di legge è fortemente consigliato procedere a un’analisi del rischi... »

LE IMPRESE DEI NAR DI VALERIO FIORAVANTI

LE IMPRESE DEI NAR DI VALERIO FIORAVANTI

Ricostruire le vicende di un periodo complicato come furono i cosiddetti “anni di piombo” nasconde sempre l’insidia di cadere nell’incompletezza, nella parzialità e nello schematismo. Parlare di Valerio Fioravanti è ancora più difficile per l’aura che si è formata attorno alla figura del terrorista nero, del quale i media hanno spesso esagerato l’importanza in una specie di gioco al massacro. In più di un’occasione, lo stesso Fioravanti, per puro protagonismo, si è volentieri prestato a tale gioco. Non abbiamo pertanto la presunzione di raccontare la storia definitiva del gruppo eversivo romano di estrema destra dei Nar (Nuclei armati rivoluzionari), racconteremo solo una delle tante versioni, quella che ci sembra più plausibile partendo dalle testimonianze più attendibil... »

LA COSTRUZIONE DEL MONDO DI WALT DISNEY

LA COSTRUZIONE DEL MONDO DI WALT DISNEY

Little Red Riding Hood, il primo vero cartone animato realizzato nel 1922 da Walt Disney che abbiamo visto nell’articolo introduttivo (qui), è fatto unicamente con l’uso di disegni su carta, non sfruttando l’opportunità del cel, il foglio di acetato trasparente. Il cel rendeva assai più facile e veloce la realizzazione dei personaggi e degli oggetti in movimento, slegandoli dalle parti fisse, principalmente dallo sfondo. Eppure l’uso del foglio di acetato era dettagliatamente descritto sul testo di riferimento indispensabile per il settore dell’animazione che Disney conosceva perfettamente: Animated Cartoons – How they are made, their origin and development di Edwin Lutz. Sappiamo che Walt Disney non badava a spese per raggiungere i propri obiettivi: è improbabile che il prezzo... »

5 REGALI SOLIDALI DI SAVE THE CHILDREN PER I BAMBINI DELL’UCRAINA

5 REGALI SOLIDALI DI SAVE THE CHILDREN PER I BAMBINI DELL’UCRAINA

Purtroppo il conflitto in Ucraina non si può certo dire concluso e la popolazione necessita del nostro aiuto per fare fronte a una situazione molto complessa. Al di là delle disquisizioni politiche, è innegabile che la guerra si ripercuota sui più deboli e in modo particolare sui bambini, che non hanno alcuna colpa. Per questo molti italiani continuano a chiedersi come aiutare nel concreto la popolazione Ucraina, soprattutto i più piccoli, e i regali solidali di Save the Children rappresentano una possibilità che merita di essere presa in considerazione. Ordinando un regalo solidale per l’emergenza ucraina direttamente sul portale dedicato di Save the Children è possibile fornire un aiuto concreto ai bambini che vivono in guerra. Vediamo nel dettaglio quali sono le opzioni disponibili oggi... »

MIGLIORI AZIENDE PER LE DONNE E COME ENTRARCI

MIGLIORI AZIENDE PER LE DONNE E COME ENTRARCI

Alcune grandi aziende si sono distinte in questi primi mesi del 2022 per aver creato dei posti di lavoro ottimali per le donne. Di seguito la classifica e alcuni consigli per aspirare a trovare un posto di lavoro in queste imprese.   La classifica completa La top three della classifica vede al terzo posto la Camera di Commercio italo-germanica, AHK Italien, che offre consulenze manageriali e sostiene l’internazionalizzazione delle imprese instaurando relazioni di tipo economico tra Italia e Germania. Al secondo posto c’è American Express Italia, attiva nell’ambito di servizi finanziari e assicurativi. In prima posizione, Sebach, che opera nel settore dell’edilizia e si occupa del noleggio di strutture portatili come bagni chimici. Di seguito, le altre aziende in classifica. 4) P.A. Ad... »

IL CUBISMO FUTURISTA DI LUCIANO BOTTARO

IL CUBISMO FUTURISTA DI LUCIANO BOTTARO

Nel 1972, alla fiera del fumetto di Lucca, incontrai per la prima volta Luciano Bottaro (1931-2006), disegnatore noto soprattutto per i fumetti Disney e Pon Pon su Il Giornalino. Malgrado frequentassi Rapallo non mi ero ancora accorto che la città ligure in quegli anni era una piccola capitale del fumetto italiano, sede dello studio Bierreci che raggruppava il meglio dell’arte a quadretti dell’epoca. Fumettisti di grande levatura come Maria Luisa Uggetti, Ivo Milazzo, Giancarlo Berardi, Antonio Canale, Egidio Gherlizza ed Enzo Marciante. Con i tre fondatori del gruppo, Bottaro, Chendi e Rebuffi stabilii una cordiale conoscenza e ritornando a Rapallo spesso andavo a far loro visita. Luciano Bottaro in particolare si confidava con me, che tra le varie cose raccontava dei suoi inizi ispirati ... »

LA CREAZIONE DI SPIRIT, SUPEREROE MANCATO

LA CREAZIONE DI SPIRIT, SUPEREROE MANCATO

The Spirit (“Lo Spirito”) è un personaggio creato da Will Eisner a metà tra il detective hard boiled e il giustiziere mascherato, con abbondanti spruzzate di grottesco, bizzarro e parodistico che fanno spaziare le sue storie in tutti i generi. Il primo Spirit Si può dire che Denny Colt, meglio noto come The Spirit, sia morto e risorto molte volte. La prima coincise con la sua nascita, quando il 2 Giugno 1940 uno dei più innovativi autori della storia del fumetto, il newyorkese d’origine ebraico-austriaca Will Eisner pubblicò nell’inserto domenicale di alcuni quotidiani il primo fascicolo dedicato al suo eroe più celebre. Quella di Spirit è una serie con cui Eisner si proponeva di fondere l’attrattiva dei fumetti popolari pubblicati dai comic book con la maggiore qualità d... »

IL RITORNO DI BERSERK DOPO LA MORTE DI MIURA

IL RITORNO DI BERSERK DOPO LA MORTE DI MIURA

Sono passati nove mesi dall’ultimo capitolo di Berserk, ultimo in tutti i sensi. Si trattava infatti della produzione finale di Kentaro Miura, impostata prima della sua morte. I suoi assistenti vollero portare a termine il lavoro e l’episodio 364 uscì a settembre, come un saluto (apparentemente) definitivo al Maestro. Dopo mesi di silenzio, arriva finalmente la notizia non del tutto inaspettata: l’opera continua. Non sarà il Berserk di Kentaro Miura, non al 100%, ma sarà comunque il Berserk pensato dall’autore, realizzato dal suo staff con lo stesso spirito. La supervisione è del mangaka Kouji Mori, amico personale di Miura e detentore della conoscenza necessaria riguardo il futuro della trama. Lo Studio Gaga ha ormai assorbito lo stile del Maestro e Mori è una gara... »

SOCIOLOGIA E CONTESTAZIONE TRA ’68 E TERRORISMO

SOCIOLOGIA E CONTESTAZIONE TRA ’68 E TERRORISMO

Dalla facoltà di Sociologia dell’università di una città abbastanza periferica come Trento negli anni sessanta sono usciti molti giovani leader politici provenienti da organizzazioni cattoliche, alcuni dei quali hanno fondato Lotta Continua, uno dei principali movimenti dell’estrema sinistra, e altri il gruppo terroristico delle Brigate Rosse. Sempre a Trento, a stretto contatto con il Movimento studentesco, sono affluiti i docenti che domineranno il dibattito culturale degli anni settanta. L’istituzione della facoltà di Sociologia a Trento nel 1962 rappresenta un momento cruciale nella evoluzione della società italiana. Negli anni che vanno dal 1962 al 1968 diverrà una delle centrali della contestazione, quella dove forse più fu presente la componente cattolica dissidente. Gli... »

MATITE BLU 293

MATITE BLU 293

.   »

LE VIGNETTE DI QUINO DOPO MAFALDA

LE VIGNETTE DI QUINO DOPO MAFALDA

“Non credo alle mie illusioni, ma non riesco ad abbandonarle” Quino     Il secondo volume di vignette e tavole senza prsonaggio fisso di Quino uscito in Argentina nel 1972, A mí no me grite! (alla lettera “Con me non alzi la voce!”, pubblicato in Italia da Bompiani nel 1973 con il titolo Lei non sa chi sono io), ha un tale riscontro di vendite che l’anno dopo esce un terzo volume, Yo que usted… (“Io al suo posto…”), inedito da noi. Tra il suo primo libro di vignette e il secondo erano invece trascorsi nove anni.   È chiaro che il successo internazionale di Mafalda ha aumentato la popolarità anche di tutti gli altri lavori di Quino. Inoltre, nel periodo trascorso in gran parte a disegnare le strisce della sua creazione più famosa, lo stile di Quino si è evoluto e affinato. Or... »

OCCHIALI DA SOLE: PIÙ DI UN SEMPLICE TREND ESTIVO

OCCHIALI DA SOLE: PIÙ DI UN SEMPLICE TREND ESTIVO

Accessorio imprescindibile nei look della stagione estiva, gli occhiali da sole rappresentano un must have da indossare per veicolare la propria personalità e dare un tocco in più al proprio outfit. Tuttavia non basta un paio qualsiasi per attirare l’attenzione: quello giusto deve avere una montatura capace di valorizzare i lineamenti e l’espressione del viso. Numerose sono le star che scelgono di celarsi allo sguardo altrui indossando occhiali da sole, tanto che alcune hanno fatto dell’accessorio un marchio di fabbrica e un segno distintivo a tutti gli effetti. Sicuramente l’utilizzo sfrenato da parte di persone famose ha fatto sì che si diffondessero nei guardaroba di tutti, anche se a volte ci si dimentica che la funzione primaria di questo oggetto è proteggere la vista dal sole, e non ... »

LE TRAPPOLE SEDUTTIVE DEL WEB

LE TRAPPOLE SEDUTTIVE DEL WEB

Come molti aspetti della nostra esistenza hanno un risvolto nel mondo del web e della comunicazione digitale, così le relazioni amorose, i flirt e la seduzione passano inevitabilmente (persino tra persone che si conoscono direttamente) per i canali social, app e chat. Foto, messaggini, video ed emoticon piene di cuoricini sono divenute un linguaggio comune dall’adolescenza fino all’età adulta e oltre. Un´intera categoria di app, quelle per incontri o di dating, è specificamente indirizzata a chi, per motivi vari, fatica a trovare un partner con i metodi tradizionali. Ma è anche rivolta a chi, pur non avendo problemi di questo tipo, le utilizza per fare nuove conoscenze, scremare i pretendenti o conoscere persone in città distanti dalla propria, magari per la durata di un solo, ... »

L’URLO DI RIBELLIONE DI ALLEN GINSBERG

L’URLO DI RIBELLIONE DI ALLEN GINSBERG

La poesia di Allen Ginsberg esplode in uno dei periodi più controversi della storia statunitense. La Seconda guerra mondiale è appena terminata, ma la popolazione non appare disposta ad abbandonarsi completamente all’euforia per la vittoria sul totalitarismo nazista. La gente tende a preoccuparsi per un altro totalitarismo, un totalitarismo uscito vincente dalla guerra, il comunismo. La guerra fredda era appena cominciata e già l’ombra del maccartismo iniziava ad opprimere silenziosamente il paese delle libertà. Il be-bop, una musica tenuta a battesimo in due fumosi locali di New York, il Minton’s Playhouse e il Monroe’s, divenne la colonna sonora di una generazione veloce e furiosa, insofferente delle regole e dedita alla benzedrina (il solfato di anfetamina). Fu nei vicoli bui di Harlem ... »

I PERSONAGGI ANIMATI (E NON) DI CAROSELLO

I PERSONAGGI ANIMATI (E NON) DI CAROSELLO

Carosello era un contenitore televisivo di spot pubblicitari che iniziò il 3 febbraio 1957 e si concluse il 1 gennaio 1977. Era trasmesso dalla Rai sul Programma Nazionale (l’attuale Rai Uno) più o meno intorno alle 20.30 tutti i giorni della settimana. Ogni spot di Carosello consisteva in un breve filmato con protagonisti attori, cantanti, artisti dello spettacolo; ma anche sportivi, telecronisti, presentatori. Oppure c’era un breve cartone animato con personaggi inediti o presi da cartoni già esistenti che facevano da testimonial al prodotto. Prima c’era lo sketch con gli artisti o i personaggi del cartone, infine veniva presentato il prodotto oggetto della pubblicità. Questi “caroselli”, così venivano chiamati anche i singoli spot, sono rimasti nella memoria dei telespettatori anc... »

MARC DUTROUX

MARC DUTROUX, IL MOSTRO DI MARCINELLE

Condannata nel 2004 a 30 anni carcere, Michelle Martin, moglie di Marc Dutroux, ottiene la libertà condizionata già nel 2012. Dopo essere stata in convento per tre anni inizia a studiare legge e nel 2020 si laurea, mettendosi subito alla ricerca di un lavoro. Per l’opinione pubblica belga gli otto anni passati in prigione sono davvero poca cosa per lei, tenuto conto della sua complicità nei delitti compiuti dal marito. Marc Dutroux nasce nel 1956 alla periferia di Bruxelles, capitale del Belgio. Pur essendo figlio di una coppia di insegnanti, allo studio preferisce il lavoro manuale, così a 18 anni prende il diploma di elettricista. Due anni dopo sposa Francoise, dalla quale ha due figli, ma la coppia si separa nel 1983, quando lui si mette con Michelle Martin. Nata nel 1960 a Waterl... »

BILL WATTERSON DOPO CALVIN AND HOBBES

BILL WATTERSON DOPO CALVIN AND HOBBES

“… ho cercato di mostrare la mia gratitudine dando alla strip tutto quello che avevo da offrire” Bill Watterson, dall’introduzione a The Complete Calvin and Hobbes, 2005 “Calvin and Hobbes ha creato un livello di attenzione e aspettative che non ho saputo come gestire” Bill Watterson, dall’intervista alla rivista online Mental Floss, 2013     Interrotta la realizzazione della sua popolarissima strip Calvin and Hobbes, Bill Watterson ne pubblica nel 1996 le ultime due raccolte cronologiche, There’s Treasure Everywhere (C’è un tesoro in ogni dove) e It’s a Magical World (È un magico mondo). Dopodiché si ritira a vita privata nella cittadina di Chagrin Falls in Ohio, dove vive con la moglie, dedicandosi alla famiglia dopo la nascita della figlia Violet e allontanandosi sempre ... »

10 ANIME HORROR E ULTRAVIOLENTI DA VEDERE

10 ANIME HORROR E ULTRAVIOLENTI DA VEDERE

Parlando di anime horror, splatter, violenti e ultra-gore, c’è da premettere una cosa. Facciamo due, va’. Innanzitutto, l’epoca a cui appartengono. Perché, molta di questa roba risale ai tempi del mercato dei film underground in Vhs. In altre parole, un periodo dove potevi trovarti, da un lato, con il film dei Pokemon. Dall’altro con una roba tipo Genocyber, per dire. Tutto mischiato alla cazzomannaggia sotto l’allegra dicitura “cartone animato giapponese”. In secondo luogo, se c’è un aspetto veramente affascinante degli anime horror, è l’incredibile varietà con cui vengono messe in scena situazioni disturbanti. La capacità, cioè, di ritrarre la morte in un’infinità di modi diversi e la dovizia di particolari con cui viene rappresentata. A re... »

MATITE BLU 292

MATITE BLU 292

.   »

OMEOPATIA E ANTROPOCENE

OMEOPATIA E IMPORTANZA DELL’UOMO NELL’UNIVERSO

Nel foglietto illustrativo di un noto prodotto omeopatico è descritto cosa contenga ognuno dei globuli inclusi nella confezione, da assumere per via orale: “1 dose contiene 1 g di globuli di Anas Barbariae, Hepatis e Cordis extractum 200 K. Questo preparato contiene inoltre sostanze ausiliarie: saccarosio e lattosio”. I termini “Anas Barbariae, Hepatis e Cordis extractum” sono latino e significano “estratto di fegato e cuore di Anas barbariae”, ovvero parti delle interiora di un’anatra. Prima che vi prenda un conato di vomito, specialmente se siete vegani, non dovete temere, perché la dicitura continua con la terminologia “200 K”. Questo termine indica la procedura di diluizione in acqua del principio attivo (ovvero dell’estratto ... »

MAFALDA LA CONTESTATRICE

MAFALDA LA CONTESTATRICE

“Quando ho inventato Mafalda erano anni in cui sembrava che il mondo stesse per cambiare. Non solo non è cambiato niente, ma tutto è peggiorato tantissimo”. Quino, da un’intervista del 1994   Nel 1964 tre strisce di prova di Mafalda, ideate da Quino senza fortuna l’anno precedente per un’agenzia pubblicitaria (come visto nel primo articolo), escono sulla testata Gregorio, un supplemento umoristico della rivista Leoplán diretto da Miguel Brascó, il collega cartoonist che ha fatto da tramite con l’agenzia.   Lo stesso anno Primera Plana, il più importante settimanale argentino d’informazione, chiede a Quino una collaborazione che sia “satirica, ma non la solita vignetta”. Lui ricicla l’idea, rivedendo l’aspetto dei personaggi e concentrandosi sulla bambina titolare della serie. La ... »

IL MENO PEGGIO

PV – IL MENO PEGGIO

.   »

Tags:
GIANFRANCO STEVANIN TORTURAVA A MORTE LE DONNE

GIANFRANCO STEVANIN TORTURAVA A MORTE LE DONNE

Gianfranco Stevanin nasce il 20 ottobre 1960 a Montagnana, un paesino in provincia di Padova. I suoi genitori sono Giuseppe e Noemi, una coppia di proprietari terrieri che vive di rendita. Persino il cibo consumato in famiglia arriva dalle tenute e, sebbene siano più che benestanti, spesso sono loro stessi a procurarselo. Quando va a caccia di selvaggina, il padre porta con sé anche il piccolo Gianfranco. Il bambino, però, non vuole imparare a uccidere gli animali e tanto meno a scuoiarli, come fa il genitore con le lepri. Un giorno, Gianfranco scivola sul fango e cade pesantemente su un attrezzo agricolo. Gli vengono messi quattro punti di sutura e i genitori si convincono che la vita di campagna è troppo pericolosa per quel bambino delicato, così lo portano in un collegio di suore. Giuse... »

WATTERSON CONTRO LO SFRUTTAMENTO DEL FUMETTO

WATTERSON CONTRO LO SFRUTTAMENTO DEL FUMETTO

“… avere una carriera invidiabile è un conto, essere felici è un altro” Bill Watterson (da un discorso al Kenyon College, 1990) “Le strip dal 1992 al 1995, specie le domenicali, sono i lavori che mi rendono più orgoglioso” Bill Watterson (dall’introduzione al catalogo Exploring Calvin and Hobbes, 2014)     Creando una strip come Calvin and Hobbes, come abbiamo visto nell’articolo precedente, per Bill Watterson il sogno di fare il cartoonist si è avverato e il successo sembra inarrestabile, ma è stato così rapido e implica tali pressioni che forse non vi era preparato.   Nel 1988 la National Cartoonists Society gli assegna per la seconda volta il Premio Reuben come miglior fumettista e il Premio per la miglior striscia a fumetti umoristica. Nel 1989 escono il terzo volu... »

DYLAN DOG È BRUCE BANNER

DYLAN DOG È BRUCE BANNER

L’abbigliamento di Dylan Dog, il personaggio ideato da Tiziano Sclavi, è oggi il look riconoscibile di una delle maggiori icone del fumetto italiano, fin da quando il personaggio è nato nel 1986.   Un abbinamento tra giacca nera, camicia rossa e pantaloni di jeans, oggi è famoso al punto che chi lo indossasse in una manifestazione fumettistica, sfoggiando la giusta pettinatura, sarebbe subito identificato come cosplayer del personaggio. La spiegazione di quell’abbigliamento, a detta di chi conosceva Tiziano Sclavi tra gli anni settanta e ottanta, è semplicemente che gli abiti di Dylan erano più o meno quelli che lo stesso autore indossava abitualmente.   È noto l’aneddoto del collega sceneggiatore Alfredo Castelli, secondo cui, al suo invito di cambiarsi più spesso la camic... »

OCCHI DI GATTO, TRE SORELLE FURBISSIME

OCCHI DI GATTO, TRE SORELLE FURBISSIME

Occhi di Gatto… tre ragazze bellissime, tre sorelle furbissime: di giorno proprietarie di un caffè, di notte impegnate a rubare opere d’arte. Sono le sorelle Kisugi: Kelly, Sheila e Tati, a caccia di indizi che potrebbero portare a conoscere la verità sulla scomparsa del padre. Create nel manga di Tsukasa Hojo, uscito in Giappone dal 1981 al 1985, Occhi di Gatto (Cat’s Eye) hanno avuto una serie animata di 73 episodi divisi in due stagioni, prodotta da Tokyo Movie Shinsha dal 1983 al 1985. Le avventure delle tre sorelle sono arrivate in Italia nel settembre 1985, e ancora oggi sono tra le protagoniste più amate dei cartoni, ricordate e celebrate da continue repliche televisive.   CAT’S EYE L’edizione italiana ha modificato tutti i nomi dei protagonisti (s... »

QUINO PRIMA DI MAFALDA

QUINO PRIMA DI MAFALDA

“Il mio rapporto con il mondo è di sofferenza perché tutto ciò che vi accade è orrendo”. Quino   Joaquín Salvador Lavado Tejón, in seguito detto Quino, nasce in Argentina ai piedi delle Ande. Per l’esattezza a Guaymallén, nella provincia di Mendoza, il 17 Luglio 1932, terzo di tre fratelli, da genitori spagnoli emigrati nel 1919 dall’Andalusia. Pare che gli andalusi siano noti per il carattere tragico e l’umorismo nero. I genitori di Quino sono anticlericali e repubblicani, termine che nella Spagna di allora indicava i progressisti contrapposti ai nazionalisti monarchici. Il bambino cresce così in un ambiente familiare che lo incoraggia a mettere in discussione ogni forma di autoritarismo e ad analizzare i motivi delle ingiustizie.   Gli è stato dato lo stesso nome dello zio mate... »

Pagina 2 di 861234»