AULA ALLA DERIVA… UNA STORIA HORROR

AULA ALLA DERIVA

Oggi ci occuperemo di Aula alla deriva di Kazuo Umezz, nella sua nuova edizione targata Star Comics.

Come si fa a parlare di Kazuo Umezz senza avere paura di sbagliare? Be’ ditemelo, perché ogni volta che mi ritrovo a scriverci su, la paura è tanta e l’ansia dell’errore è dietro l’angolo. Però non potevo davvero esimermi dal parlarvi di Aula alla deriva, una delle sue opere più conosciute e apprezzate che torna tra gli scaffali di librerie e fumetterie grazie a Star Comics, che ci offre un’edizione davvero ben curata.

AULA ALLA DERIVA

Prendete una scuola elementare giapponese come tante altre… e catapultatela in un luogo imprecisato. A partire da questo incipit nasce una delle storie più inquietanti dei manga, una storia che ruota attorno ad alcuni alunni delle elementari che si ritrovano, da un giorno all’altro, a vivere una vita scolastica fondata sulla sopravvivenza.
In questa spirale di eventi, via via sempre più inquietanti, bambini e adulti si ritrovano costretti a fare i conti con un mondo avverso che li circonda, e che genera, soprattutto negli adulti, ombre oscure che sfociano immancabilmente nella violenza e nella più spregevole cattiveria.

AULA ALLA DERIVA

Kazuo Umezz è uno dei pochi autori, insieme a Junji Ito, a trasmettermi un’ansia infinita che cresce a dismisura. Ogni volta che mi ritrovo a leggere una sua opera finisco per voltare le pagine con timore, certo che prima o poi arriverà quel momento di pura inquietudine.
I manga di Umezz non sfruttano l’aspetto “mostruoso” del genere horror, ma bensì l’oscurità che si cela all’interno dei protagonisti che in questa serie finisce per dare vita a un vero e proprio survival game, che coinvolge in prima persona i più piccoli. In Aula alla deriva le figure più innocenti, i bambini delle elementari, si ritrovano a vivere un vero e proprio incubo, che li vede lontani da casa e dalla propria famiglia. Incubo che va via via peggiorando proprio a causa degli adulti, coloro che dovrebbero proteggerli e vegliare su di loro.



Questo modo di raccontare ansiogeno è intensificato da fatti inspiegabili (la sparizione della scuola) che sfociano nella fantascienza. La scuola sembra essere stata catapultata in un futuro distopico e apocalittico, dove pare non esserci nessuno all’infuori della popolazione scolastica. Ma sarà davvero così? Questa domanda (ve lo dico) non troverà risposta in questo primo volume, ma vi assicuro che vi tormenterà (come ogni altro aspetto di questo manga e delle continue domande che pone) fino alla fine… e oltre!

Dal punto di vista artistico (perché quando c’è di mezzo Kazuo Umezz si parla sempre di arte) potrei iniziare oggi e terminare, forse, tra qualche giorno, quindi  magari mi soffermo giusto su qualche aspetto. In primo luogo sulla forza espressiva dei personaggi, sui volti dei quali si possono sempre ritrovare le emozioni più forti (e negative, diciamocelo).
Ogni volta risulta impossibile non soffermarsi sulle espressioni dei personaggi, su quei volti sofferenti e spaventati, dove la paura acquista fisicità. E non sono da meno sfondi e fondali, così come la costruzione delle tavole che, per quanto classica, segue un ritmo in continuo crescendo.

Cosa ne pensate di Aula alla deriva? Fatemelo sapere, eh!


AULA ALLA DERIVA

  • Autore: Kazuo Umezz
  • Editore: Star Comics
  • Genere: Horror
  • Pagine: 320
  • Uscita: 30 gennaio 2024
  • Prezzo: € 17,00
  • Nazionalità: Giapponese




LA STORIA

Un misterioso terremoto sconvolge completamente la vita di Shou Takamatsu, alunno delle elementari. La sua scuola viene misteriosamente trasportata in una landa desolata e allucinante. Tutti gli occupanti della scuola si ritrovano immediatamente in pericolo e dovranno cercare disperatamente di sopravvivere, non sapendo che la minaccia più terribile non proviene da quel deserto ostile, ma da dentro il proprio cuore. Con Aula alla deriva, un classico del manga horror, del survival e dell’introspezione psicologica, la collana Umezz Collectionn riceve finalmente la sua punta di diamante. Uno dei massimi capolavori del maestro Kazuo Umezz, raccolto in 6 volumi.

(Da Everpop).



Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati con *

Dichiaro di aver letto l'Informativa Privacy resa ai sensi del D.lgs 196/2003 e del GDPR 679/2016 e acconsento al trattamento dei miei dati personali per le finalità espresse nella stessa e di avere almeno 16 anni. Tutti i dati saranno trattati con riservatezza e non divulgati a terzi. Potrò revocare il mio consenso in qualsiasi momento, integralmente o parzialmente, con effetto futuro, ed esercitare i miei diritti mediante notifica a info@giornalepop.it

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*