Autore: Sauro Pennacchioli

SCANDALO PROFUMO, UNA BELLA SPIA FA CADERE IL GOVERNO

SCANDALO PROFUMO, UNA BELLA SPIA FA CADERE IL GOVERNO

Il ministro Profumo incontra l’amante Christine nei ritagli di tempo, quando non c’è sua moglie. Si tratta di una relazione senza sottintesi sentimentali, tra un uomo maturo e una giovane fin troppo disponibile. I due non sospettano che intorno a loro si stanno muovendo nell’ombra agenti dei servizi segreti e giornalisti, pronti a trasformare un apparentemente banale adulterio nel più grande scand... »

ALCATRAZ, L’INCREDIBILE FUGA DI FRANK MORRIS

ALCATRAZ, L’INCREDIBILE FUGA DI FRANK MORRIS

L’1 giugno 1962, tre detenuti della famigerata prigione di Alcatraz sistemano nei loro letti delle teste di cartapesta. Per renderle realistiche, ci incollano sopra capelli veri. Così i secondini, quando passeranno di notte per illuminare le celle con le pile elettriche, penseranno che stiano dormendo. Quindi i prigionieri rimuovono le grate dei condotti di ventilazione e si infilano negli stretti... »

politicamente corretto

POLITICAMENTE CORRETTO E ANTICHI ROMANI

Per politicamente corretto non va inteso il semplice uso di un linguaggio rispettoso, a volte fino all’esaltazione, nei confronti di categorie sociali considerate emarginate. Un linguaggio, tra l’altro, spesso implicitamente aggressivo nei confronti di categorie sociali considerate dominanti. Il politicamente corretto sottende una precisa visione politica e vuole determinare scelte con... »

RANXEROX IL CANNIBALE

RANXEROX IL CANNIBALE

Una volta gli editori presentavano personaggi edificanti o almeno non “diseducativi”, immaginando che il fumetto fosse un genere adatto solo ai bambini. Naturalmente il fumetto non è circoscritto all’infanzia, è un mezzo espressivo che può essere usato per rappresentare anche punti di vista maturi e non convenzionali. Questa possibilità esisteva in Giappone e in Francia già nell’immedi... »

IL MONDO PERDUTO DI FRAZETTA

IL MONDO PERDUTO DI FRAZETTA

Se siete stanchi dei fumetti di oggi perché sembrano la brutta copia dei telefilm e volete spaziare con la fantasia, dovete tornare a Frank Frazetta. Nato a New York nel 1928 e morto in Florida nel 2010, con le sue illustrazioni Frazetta vi parlerà di un mondo fantasioso ormai irrimediabilmente perduto. Il mondo perduto degli autori degli albi a fumetti della golden age (dalla fine degli anni tren... »

GLI ITALIANI CHE DISEGNANO COME AMERICANI

GLI ITALIANI CHE DISEGNANO COME AMERICANI

I fumetti in stile americano non li disegnano più nemmeno gli americani stessi, ora che si è imposto lo stile fotografico o comunque realistico. Quindi per “fumetti americani” qui intendiamo i comic book di un tempo. Uno stile dinamico e insieme elaborato che in Italia non riesce mai a imporsi, anche se, nel corso degli anni cinquanta, ha in Roy D’Amy (Rinaldo Dami) e altri autori dei rappresentan... »

ERMANNO LAVORINI, IL BAMBINO SCOMPARSO NEL PARCO

ERMANNO LAVORINI, IL BAMBINO SCOMPARSO NEL PARCO

Ermanno Lavorini è un bambino di Viareggio di 12 anni, alto 1 metro e 55, di corporatura esile e capelli biondi ondulati. Il suo sogno è diventare calciatore dell’Inter. Il 31 gennaio 1969 indossa un paio di pantaloni color ruggine, un maglione bianco con disegni neri e un impermeabile bianco. «Torno tra un’ora per fare i compiti», dice Ermanno uscendo di casa per prendere la bicicletta. Sono le 1... »

IL CORPO DI WILMA MONTESI FA TREMARE LA POLITICA

IL CORPO DI WILMA MONTESI FA TREMARE LA POLITICA

Appena maggiorenne, nel 1978, andai a intervistare per un quotidiano dell’estrema sinistra Oreste Del Buono, direttore di Linus e di tante altre cose. Nel corso della chiacchierata (ne parlo qui) gli chiesi perché non avesse pubblicato il “docu-fumetto” di un mio conoscente, Paolo Rosa, dopo che gli era stato richiesto espressamente. Paolo Rosa era un artista esperto di grafica e... »

LA LEGGENDA DI SISSI TRONCATA DALLA LAMA DI UN OPERAIO

LA LEGGENDA DI SISSI TRONCATA DALLA LAMA DI UN OPERAIO

Luigi Luccheni ha la corporatura massiccia e l’abbigliamento logoro tipico dell’operaio italiano immigrato in Svizzera. Rappresenta una figura fuori posto, in quel 10 settembre 1898, davanti agli eleganti alberghi di Ginevra. Facendo domande a portieri e stallieri, l’italiano viene a sapere dei prossimi spostamenti di Elisabetta detta Sissi. L’imperatrice d’Austria sta per prendere un battello sul... »

QUANDO BERTRAND CANTANT UCCISE MARIE TRINTIGNANT

QUANDO BERTRAND CANTAT UCCISE MARIE TRINTIGNANT

Nel luglio del 2003, Bertrand Cantat, solista del gruppo francese Noir Désir, parte per Vilnius, capitale della Lituania. In questa città Marie Trintignant, l’attrice con la quale sta insieme da sei mesi, ha appena finito di girare una miniserie televisiva sulla vita della scrittrice Colette. Marie ha 41 anni, Bertrand 39. La coppia festeggia l’incontro nella camera d’albergo tra fiumi di champagn... »

BRIAN JONES, IL FONDATORE DEI ROLLING STONES È STATO UCCISO?

BRIAN JONES, IL FONDATORE DEI ROLLING STONES È STATO UCCISO?

Il 3 luglio 1969, poco dopo la mezzanotte, il corpo del musicista Brian Jones viene scoperto sul fondo della piscina nella sua villa a Hartfield, una città poco distante da Londra. Non è passato nemmeno un mese da quando il gruppo che ha fondato, i Rolling Stones, lo ha buttato fuori. La sua fidanzata del momento, la svedese Anna Wohlin, chiama aiuto e subito accorrono in molti, dato che la villa ... »

LA BANDA BONNOT INVENTA LA RAPINA IN AUTO

LA BANDA BONNOT INVENTA LA RAPINA IN AUTO

Il 27 aprile 1912, la polizia francese individua alcuni uomini dell’inafferrabile “Banda Bonnot” nascosti in un grande garage nei dintorni di Parigi. Dopo un primo scontro a fuoco, con morti da entrambe le parti, gli agenti iniziano un lungo assedio. Sul posto si radunano 500 persone armate tra gendarmi, soldati e volontari. Il garage pare inespugnabile, e allora la polizia decide di usare i cande... »

L'ATTORE DYLAN MCDERMOTT E L'ASSASSINO DELLA MADRE

L’ASSASSINO DELLA MADRE DI DYLAN MCDERMOTT

L’attore Dylan McDermott è noto al pubblico italiano soprattutto per il ruolo di Bobby Donnell, il protagonista di The Practice – Professione avvocati, la lunga serie televisiva andata in onda su Rai Due sino al 2005. McDermott deve gran parte della sua popolarità a questa serie, ma ha anche interpretato una trentina di film per il grande schermo. Un’altra serie tv di cui è protagonista si i... »

MARK CHAPMAN, ASSASSINO DI JOHN LENNON

MARK CHAPMAN, L’ASSASSINO DI JOHN LENNON

Negli anni settanta ricorreva un tormentone: “Quando si riuniranno i Beatles?”. Ogni voce su un loro possibile riavvicinamento veniva presa sul serio: si pensava che prima o poi i Beatles sarebbero tornati a comporre e suonare fantastiche canzoni insieme, come avevano fatto nei magici anni sessanta. Nel 1980, a spegnere per sempre quell’illusione provvederà il venticinquenne Mark Chapman. La sera ... »

IN ESCLUSIVA LA STORIA DI TEX E SUPERMAN!

IN ESCLUSIVA L’EPISODIO DI TEX E SUPERMAN!

Come ormai tutti sanno, la Bonelli ha stretto un accordo con l’americana Dc Comics per realizzare alcuni crossover tra i rispettivi personaggi. Dopo l’incontro di Dylan Dog con Batman arriverà un’avventura con Zagor e Flash, ed è stato annunciato persino il crossover tra Nathan Never e la Justice League.   Scoop sensazionale! Giornale POP è entrato in possesso del soggetto dell’episodio con T... »

Dylan Dog sposa la propria autodistruzione

DYLAN DOG SPOSA LA PROPRIA AUTODISTRUZIONE

L’albo di Dylan Dog aveva successo grazie alla straordinaria bravura dello sceneggiatore Tiziano Sclavi e alla sua idea di scrivere un fumetto horror in stile brillante. In seguito, tutti gli imitatori di Dylan Dog hanno fallito perché hanno riprodotto la parte horror senza l’altrettanto fondamentale parte brillante. Mettere insieme due ingredienti così diversi è difficile e faticoso. Arthur... »

ANTHONY PELLICANO, IL DETECTIVE CHE RICATTAVA HOLLYWOOD

ANTHONY PELLICANO, IL DETECTIVE CHE RICATTAVA HOLLYWOOD

Nel 2002, due giornalisti del Los Angeles Times indagano su presunti legami tra l’attore Steven Seagal e la mafia. Un giorno, i due trovano sul parabrezza della loro macchina un pesce morto con una rosa rossa in bocca, accanto alla scritta “stop”. Grazie alla descrizione di un testimone, ben presto l’Fbi scopre che a confezionare la bizzarra minaccia è stato un certo Alexander Proctor, collaborat... »

NESSUNO HA UCCISO DALIA NERA

NESSUNO HA UCCISO DALIA NERA

Alla signora Betty Bersinger piace passeggiare all’alba per Leimert Park, quando c’è ancora poca gente in giro. Ma alle sette e mezza del 15 gennaio 1947 la donna scopre in quel quartiere periferico di Los Angeles qualcosa che le fa accapponare la pelle dall’orrore. Vicino a un marciapiede, l’uno accanto all’altro, giacciono i due pezzi del corpo nudo di una giovane donna perfettamente segato a m... »

CHRISTIAN, IL FIGLIO ASSASSINO DI MARLON BRANDO

CHRISTIAN, IL FIGLIO ASSASSINO DI MARLON BRANDO

La mattina del 16 maggio 1990, l’attrice polinesiana Tarita Teriipaia arriva a Los Angeles dall’isola di Tahiti per andare a trovare l’ex marito Marlon Brando. Lui è il più grande attore del mondo: l’indimenticabile “selvaggio”, il rozzo e sensuale Stanley di Un tram che si chiama Desiderio, l’eroe ammaccato di Fronte del porto, per il quale vinse l’Oscar nel 1955. Ne aveva rifiutato un altro pe... »

CI HA LASCIATO PIETRO ZERELLA

CI HA LASCIATO PIETRO ZERELLA

Pietro Zerella, uno degli autori di Giornale POP, ci ha lasciato. Mi sono imbattuto in lui la prima volta diversi anni fa postando un articolo nel gruppo di facebook “I fumetti sono una cosa seria”, e subito mi colpì la sua profonda passione. Per quanto poco importanti sembrino i rapporti virtuali del web, Pietro aveva una personalità così forte che era come se lo conoscessi di persona... »

IL DESTINO DI BRUCE LEE E DEL FIGLIO BRANDON

IL DESTINO DI BRUCE LEE E DEL FIGLIO BRANDON

A Hong Kong, il 20 luglio 1973, Bruce Lee si trova in casa di Betty Ting Pei, attrice con la quale deve girare il suo prossimo film. Da un paio di anni, Betty è anche amante del famoso protagonista dei film di kung fu. Nel pomeriggio, Bruce avverte un forte mal di testa. L’amica gli dà una pastiglia di Equagesic, un potente analgesico da prendere solo su prescrizione medica: contiene il principi... »

ANCESCA ALINOVI, 47 COLTELLATE

FRANCESCA ALINOVI, 47 COLTELLATE… PER GIOCO?

È una sera afosa del 15 giugno 1983, quando i pompieri di Bologna arrivano davanti a un edificio al numero 7 di via del Riccio, una stradina del centro storico. Li ha chiamati Marcello Jori, un autore di fumetti del mensile Linus, amico e vicino di casa di una giovane professoressa universitaria che non dà notizie da tre giorni. Con la scala mobile i vigili del fuoco salgono fino a una finestra ... »

Sharon Tate

LA STRAGE SATANISTA NELLA QUALE MORÌ SHARON TATE

Quando Sharon Tate nasce a Dallas (Texas) il 24 gennaio 1943, nessuno immagina che diventerà un’attrice famosa e la moglie di un grande regista. Tantomeno che morirà a soli 26 anni, trafitta da sedici pugnalate in un massacro che sconvolgerà il mondo. Suo padre, Paul James Tate, pilota militare, si trova sui fronti della Seconda guerra mondiale. Rimane in aviazione anche dopo il conflitto, fa c... »

È STATO BARETTA A UCCIDERE

È STATO BARETTA A UCCIDERE “QUELLA CAGNA”?

Robert Blake, l’attore diventato famoso negli Anni Settanta grazie al telefilm Baretta, e Bonnie Lee Bakley, una donna con un oscuro passato e un presente poco raccomandabile, sono sposati da pochi mesi quando, la sera del 4 maggio 2001, vanno a cena al “Vitello Y” di Studio City, alla periferia di Los Angeles. All’uscita del ristorante italiano, Bonnie entra in auto e abbassa il finestrino perche... »

FATTY IL CICCIONE NON FA PIÙ RIDERE HOLLYWOOD

FATTY IL CICCIONE NON FA PIÙ RIDERE HOLLYWOOD

Da bambini, tutti abbiamo visto le comiche in bianco e nero. Tra i personaggi di quei film muti che tanto ci facevano divertire c’era spesso un “grassone” dalla faccia ingenua e simpatica che si distingueva per la sua agilità. In America questo attore era chiamato Fatty, ossia semplicemente “Ciccione”: alto 1.78 metri per 136 chili di peso, il suo vero nome era Roscoe Arbuckle. Purtroppo per lui,... »

COME USARE IL FUMETTO IN MANIERA SBAGLIATA

COME USARE IL FUMETTO IN MANIERA SBAGLIATA

Tutti i generi artistici (dei quali fa parte anche il fumetto) nascono, raggiungono l’apice e poi decadono miseramente. Una decadenza che può essere lunghissima. Eterna. Questo accade spesso perché i creatori di un genere sono perfettamente consapevoli della sua natura, mentre i continuatori cercano di piegarlo ai loro interessi. La commedia dell’arte, ovvero il teatro delle maschere (in seg... »

L'ASSASSINA ERA DAVVERO LA FIGLIA DI LANA TURNER?

L’ASSASSINA ERA DAVVERO LA FIGLIA DI LANA TURNER?

È il 4 aprile 1958 quando squilla il telefono di Jerry Geisler, il famoso avvocato delle stelle di Hollywood. «Sono Lana Turner», dice una voce incerta, «è successa una cosa terribile, può venire a casa mia?». Raggiunta la grande villa in stile coloniale, l’avvocato incontra l’attrice con il volto solcato dalle lacrime e la figlia quattordicenne, Cheryl, in piena crisi isterica. In una camera v... »

SILVER SURFER, IL MESSIA DI STAN LEE E JOHN BUSCEMA

SILVER SURFER, IL MESSIA DI STAN LEE E JOHN BUSCEMA

La prima serie di Silver Surfer, scritta da Stan Lee e disegnata da John Buscema nel 1968, è una eccezione alla regola. Salvo i disegnatori e gli aspiranti tali, i lettori di un fumetto seguono più il testo dei disegni. Se poi i disegni sono belli, tanto meglio. Dico che Silver Surfer rappresenta un’eccezione perché le storie di Stan Lee obiettivamente non sono un granché. Mentre John Buscema nei ... »

IL MARCHESE CASATI STAMPA DAVA LA MOGLIE A TUTTI

IL MARCHESE CASATI STAMPA DAVA LA MOGLIE A TUTTI

Sono le 4 del mattino del 30 agosto 1970, quando il marchese Camillo Casati Stampa, conclusa una battuta di caccia presso la tenuta di Valdagno, in Veneto, telefona alla propria abitazione romana per parlare con la bella moglie Anna Fallarino. L’ora è insolita, ma il marchese ha buone ragioni per essere irrequieto. Dall’altro capo del filo gli risponde Massimo Minorenti, uno studente di 25 anni c... »

CAPITAN AMERICA, UN QUIZ SU TELEVISIONE E NAZISTI

CAPITAN AMERICA, UN QUIZ SU TELEVISIONE E NAZISTI

Capitan America viene creato nel 1941 da Joe Simon e Jack Kirby per la Timely di Martin Goodman, prima dell’arrivo di Stan Lee nella casa editrice come ragazzo tuttofare. Le avventure di Capitan America terminano per il disinteresse dei lettori alla fine degli anni quaranta, insieme a quelle di tutti gli altri supereroi della Timely, da Sub-Mariner alla Torcia Umana.     Nel 1952 u... »

I NERI NEI PRIMI FUMETTI AMERICANI

I NERI NEI PRIMI ALBI A FUMETTI AMERICANI

Per trattare dei neri, o afroamericani, nei primi comic book dobbiamo andare nella New York di diversi decenni fa. I comic book (albi a fumetti) escono in America dalla metà degli anni trenta. Prima di allora i fumetti venivano pubblicati solo in bianco e nero nei quotidiani e a colori nel loro supplemento domenicale. New York era la capitale dei comic book. Le redazioni si trovavano in questa cit... »

AMMAZZALE TUTTE, KRIMINAL!

AMMAZZALE TUTTE, KRIMINAL!

Kriminal nasce nel 1964, due anni dopo Diabolik, per sfruttarne lo spettacolare successo. Si tratta, però, di un prodotto completamente diverso. Diabolik è stato creato da una donna, Angela Giussani, e si vede: le storie alternano situazioni alla James Bond con altre nello stile di Liala, la scrittrice di romanzi sentimentali. Kriminal, invece, era realizzato da due maschi e si vede altrettanto be... »

QUELLA STRONZA DI SATANIK

QUELLA STRONZA DI SATANIK

Lo sceneggiatore Luciano Secchi (Max Bunker) racconta che Satanik sarebbe dovuto essere il nome di Kriminal, per assonanza con Diabolik al quale si ispirava. Invece il nome venne utilizzato qualche mese dopo, nel dicembre del 1964, per l’identità segreta di Marnie Bannister. Ovviamente Marnie deriva dall’omonimo film di Alfred Hitchcock, uscito nello stesso anno.   Nel primo numer... »

Thor

I MOLTI THOR PRIMA DI THOR (4 DELLA DC)

Per parlare di Thor, il personaggio creato nel 1962 da Jack Kirby per la Marvel (come vedremo Stan Lee ci ha messo pochissimo di suo), dobbiamo fare un salto indietro. Al tempo dell’Impero romano e prima ancora. Thor, il capo degli dei deposto Thor veniva chiamato così in Scandinavia, mentre in Germania era Donar. Il nome unificante precedente credo fosse Tonar, “tonante”. Provoc... »

Mister No

IL NUOVO MISTER NO È SBAGLIATO

Ci tenevo alla ripartenza di Mister No perché, diversamente dalle tante serie lugubri sfornate dalla Bonelli negli ultimi anni (l’ultima è Odessa), questo era un personaggio di genere brillante. Zagor, creato nel 1961 sostanzialmente da Gallieno Ferri come spiego qui, permise per la prima volta a Sergio Bonelli di tirare fuori questa verve brillante Poi Sergio dovette occuparsi sempre più di Tex, ... »

La nuova Sirenetta Disney

LA SIRENETTA DISNEY ISTIGA ALLA CONTRAPPOSIZIONE ETNICA?

Questo articolo sull’attuale filosofia della Disney, che si evince da scelte come quella della interprete per La Sirenetta, non è politico. Del resto non parteggio per nessuna forza politica, di destra, di sinistra, di sopra o di sotto che sia. C’è solo un modo per realizzare storie non razziste: trattare i personaggi indipendentemente dal colore della pelle. Mettere bianchi, neri e gialli tra i “... »

Giffen

GIFFEN E DEMATTEIS: LEZIONI DI SCENEGGIATURA

Al pubblico piacciono i fumetti vivaci, agli autori quelli tristi. Oggi che gli autori fanno quello che vogliono in Italia, negli Stati Uniti e altrove, leggere fumetti e stringersi le parti basse è diventato un tutt’uno. Prendiamo la Marvel, se ieri c’erano l’editor-dialoghista Stan Lee o l’editor-sceneggiatore Jim Shooter, oggi non c’è quasi nessun autore brillante ... »

MUSSOLINI E FUMETTO, FASCISTA PERFETTO?

MUSSOLINI E FUMETTO, FASCISTA PERFETTO?

In Italia il fumetto è legato al regime di Mussolini dal suo stesso atto di nascita, anche se si parla spesso di una presunta forte ostilità del fascismo nei suoi confronti: in realtà questa era dovuta dagli intellettuali in generale, al di là delle correnti politiche a cui appartenevano. Già nel lontano 1908, nell’Italia liberale, i personaggi dei fumetti creati in America a fine Ottocento ... »

DICK TRACY HA INVENTATO IL GENERE NOIR

DICK TRACY HA CREATO IL GENERE NOIR

In Italia Dick Tracy è stato pubblicato per la prima volta dallo sfortunato settimanale Robinson della romana Esi, uscito dal 1945 al 1947, approfittando della blanda censura dell’immediato dopoguerra (dato che si tratta di un fumetto piuttosto violento). Poi (che io sappia) c’è stato un lunghissimo vuoto fino alla seconda metà degli anni sessanta, quando Dick Tracy è stato ripreso pri... »

Nuovi Dei

STAR WARS + HE-MAN = I NUOVI DÈI DI JACK KIRBY

Quanto valgono le idee di Jack Kirby? Solo dalla sua serie dei New Gods (i Nuovi Dèi) è stato attinto a sbafo il materiale per creare due franchise popolari come Star Wars e i Masters of the Universe. Jack Kirby, dopo avere creato nella prima metà degli anni sessanta gran parte dei personaggi attribuiti a Stan Lee, è tentato di lasciare la Marvel insieme a Steve Ditko (come scrivo ne “L’inattuale ... »

femminicidi

CHE NOIA, CHE BARBA LO SCANDALISMO SUI FEMMINICIDI

Si grida allo scandalo per il riconoscimento delle attenuanti a chi uccide le donne, ma per “risolvere” il problema dei femminicidi bisognerebbe preoccuparsi degli omicidi in generale. Giornali “seri” e reti televisive un tempo trattavano spesso gli omicidi passionali, poi hanno deciso che era roba da tabloid popolari e hanno iniziato a parlarne meno. Siccome l’argomento continuava com... »

UN SERIO INDIZIO DELL’ESISTENZA STORICA DI GESÙ

UN SERIO INDIZIO DELL’ESISTENZA STORICA DI GESÙ

Abbiamo prove dell’esistenza storica di Gesù? I quattro Vangeli canonici hanno un intento propagandistico, più che storico. D’altra parte sono gli unici scritti che parlano in maniera dettagliata della vita di Gesù e quindi non possiamo ignorarli. Diversamente da quanto si credeva fino a poco tempo fa, l’analisi di questi testi ha rivelato che, in particolare il Vangelo di Marco,... »

Apollonio

MIRACOLO A ROMA: GESÙ O APOLLONIO?

Apollonio di Tiana ha fama di essere un sant’uomo, avendo guarito un bambino dal morso di un cane idrofobo e liberato la città di Efeso dalla peste, almeno così sostengono i suoi discepoli. Vive nel primo secolo dopo Cristo nelle terre dell’Impero romano: nato in una regione dell’attuale Turchia, Apollonio si trasferisce per qualche tempo a Roma. Proprio a Roma un giorno vede passare il corteo fun... »

soggetto

COME SCRIVERE IL SOGGETTO DI UN FUMETTO ITALIANO DI SUPEREROI

Un tempo facevo lo sceneggiatore di fumetti. Era l’epoca in cui ancora molte case editrici pubblicavano materiale italiano (ne ho parlato QUI e QUI). Poi, quasi per caso, sono passato a scrivere libri per ragazzi e infine a fare il giornalista. Ciononostante rimango un appassionato di fumetti, per quanto oggi questi mi deludano per i disegni fotografici privi di stile e per le storie che sembrano ... »

Eureka

EUREKA! LA RIVISTA CON MAGNUS E I FUMETTI MARVEL

Ritorniamo a sfogliare “Eureka”, una delle riviste di fumetti per “letturi maturi” più importanti in Italia tra la fine degli anni sessanta e i primi ottanta, il periodo in cui i fumetti vendevano più che mai. Della Eureka degli anni sessanta abbiamo già parlato QUI. Stavolta esamineremo i numeri di Eureka dal 51 al 150, cioè la prima metà degli anni settanta, il periodo d&... »

Gli Albi dei super-eroi

GLI ALBI DEI (NON) SUPEREROI: DAI DIFENSORI A CONAN

Nella primavera del 1973 l’Editoriale Corno fa uscire due nuovi quattordicinali di 48 pagine ciascuno dedicati ai supereroi Marvel, che vanno ad aggiungersi ai quattro già esistenti: l’Uomo Ragno, l’Incredibile Devil, i Fantastici Quattro e il Mitico Thor. Uno dei nuovi albi è dedicato a Capitan America, con gli X-Men in appendice. L’altro, Gli Albi dei super-eroi, è un con... »

Marino di Ferdinando Tacconi

MARINO, IL SUB-MARINER DI FERDINANDO TACCONI

Chi è Marino e cosa c’entra l’italianissimo disegnatore Ferdinando Tacconi con i supereroi americani? Tra la fine degli anni quaranta e l’inizio dei cinquanta in Italia vennero realizzati numerosi fumetti con supereroi o uomini mascherati nuovi di zecca, lo strascico creativo riprese vigore nei primi anni sessanta (quando si cimentò nel genere anche Luciano Secchi/Max Bunker con Atomik... »

Norman Rockwell ed Edward Hopper a confronto

NORMAN ROCKWELL CONTRO EDWARD HOPPER

Si potrebbe obiettare che Edward Hopper e Norman Rockwell non siano confrontabili perché il primo era un artista che dipingeva quadri mentre il secondo un illustratore di riviste. Obiezione formalistica da respingere senza neppure dover dare spiegazioni. Non credo che ci siano artisti opposti come Hopper e Rockwell. Per molti, Hopper rappresenta l’America in maniera pessimistica e Rockwell in chia... »

ebrei

GLI EBREI SONO ODIATI QUALUNQUE COSA FACCIANO

Per capire perché molte persone odiano senza motivo gli ebrei, sia quelli che si trovano in diversi Paesi del mondo sia quelli che vivono in Israele, occorre fare un po’ di storia. Come nell’articolo sulle origini del fascismo cercherò di non annoiare troppo, trattando solo i punti salienti. Gli ebrei sono un antico popolo della costa orientale del Mediterraneo, affine culturalmente a quelli della... »

COME È NATO IL FASCISMO E COME RINASCERÀ

COME È NATO IL FASCISMO E COME RINASCERÀ

Dall’inizio del Novecento fino agli anni cinquanta la maggior parte degli studenti universitari italiani che si schiera politicamente simpatizza per il fascismo e i movimenti che lo hanno preceduto. Per loro è un modo di contestare il “sistema” degli adulti così come faranno, dal 1968 al 1978, gli studenti di estrema sinistra. Alla “mediocrità del presente”, nei primi anni del Novecento i giovani ... »

Pagina 1 di 3123