Autore: Sauro Pennacchioli

LA POSTA – CANCEL CULTURE E FUMETTO

LA POSTA – CANCEL CULTURE E FUMETTO

Le censure pensate per il “nostro bene” Caro Direttore, le censure vanno per la maggiore. Il movimento “cancel culture” vorrebbe rimuovere dall’insegnamento molti testi considerati “razzisti”, dall’Odissea di Omero in poi. Altri vogliono censurare la lingua italiana mettendo gli asterischi alla fine dell* parol* per privarle del “sesso” e... »

LA POSTA – COME MORIRONO INTREPIDO E IL MONELLO

LA POSTA – COME MORIRONO INTREPIDO E IL MONELLO

Intrepido, il settimanale a fumetti più venduto Caro Direttore, nel suo articolo per Giornale Pop intitolato I fumetti italiani erano i più venduti del mondo, ricco di interessanti tabelle sulle diffusioni dei fumetti negli anni settanta, leggo che il settimanale Intrepido della casa editrice Universo vendeva ben 600mila copie e Il Monello 500mila: come mai che con queste diffusioni galattiche han... »

LA POSTA – IL FINALE SEGRETO DI BERSERK

LA POSTA – IL FINALE SEGRETO DI BERSERK

Nel grande nulla di Jiro Taniguchi Signor Direttore, da poco sono diventata una grande fan di Jiro Taniguchi: vado pazza per il suo stile di scrittura leggero e il disegno preciso. Lei cosa ne pensa di questo autore? Claudia Gentile Claudia, una volta ho visto in tv un vecchio film giapponese. Parlava di un uomo e di sua figlia ormai maggiorenne (la madre era morta da tempo) che vivevano insieme e... »

IL DIO ODINO ERA UN IMPERATORE ROMANO

IL DIO ODINO ERA UN IMPERATORE ROMANO

Odino era un imperatore della dinastia degli Antonini? Anni fa, leggendo di alcune spedizioni degli antichi romani nel mar Baltico, mi venne da pensare che al loro posto avrei creato una base commerciale nella centralissima isola di Gotland: da quella postazione facilmente difendibile, perché circondata dal mare, avrei potuto controllare il commercio con i paesi rivieraschi. Dal Baltico arrivavano... »

LA POSTA – FUMETTOSO E GLI ALTRI NOSTRI GRUPPI DI FACEBOOK

LA POSTA – FUMETTOSO E GLI ALTRI NOSTRI GRUPPI DI FACEBOOK

Il bello di Fumettoso Caro Direttore, cosa ne pensa dei social? Evidentemente bene, dato che ha fondato alcuni gruppi su Facebook, come Fumettoso, per citare il più grande con i suoi ventimila iscritti. Non le pare, però, che in questi gruppi ci sia troppa rissosità? Daniela   Gentile Daniela, inizialmente non avevamo l’intenzione di formare gruppi sui fumetti e utilizzavamo quelli esis... »

LA POSTA – IL FUMETTO ARRIVA DURANTE IL FASCISMO

LA POSTA – IL FUMETTO ARRIVA DURANTE IL FASCISMO

Il fumetto negli anni trenta Signor Direttore, ho sentio dire da mio nonno che il fumetto è nato grazie al fascismo, ma alcuni amici mi dicono che Benito Mussolini l’aveva proibito: chi ha ragione? Francesca Gentile Francesca, nella sua forma completa il fumetto arriva in Italia durante il fascismo, ma con il fascismo non c’entra niente. Il fumetto, che nasce negli Stati Uniti degli ul... »

MARCO BERGAMO, L’UOMO CHE ODIAVA LE DONNE

MARCO BERGAMO, L’UOMO CHE ODIAVA LE DONNE

Sera tardi del 6 agosto 1992, davanti alla stazione di Bolzano c’è il solito via vai di auto. Gli uomini alla guida gettano un’occhiata distratta alle ragazze ferme sul marciapiede, bionde e more a disposizione del cliente. Passa anche un’auto di colore “rosso Ferrari”, anche se si tratta di una più modesta Seat Ibiza. Al volante c’è Marco Bergamo, un ragazzone di 26 anni alto 1 metro e 85, con i ... »

LA POSTA – IL SEGRETO DELLA BONELLI

LA POSTA – IL SEGRETO DELLA BONELLI

Una tradizione familiare Caro Direttore, qual è stato, nel passato, il segreto del successo della Bonelli? Enrico Gentile Enrico, la famiglia nel complesso. Gian Luigi Bonelli ha avuto il merito di creare Tex Willer, all’epoca un personaggio per bambini scritto con uno stile adulto (non nel senso che dicesse cose profonde: in tal caso avrebbe chiuso subito). L’ex moglie Tea Bertasi, fo... »

MICHAEL SKAKEL, NON SI PROCESSA UN KENNEDY

MICHAEL SKAKEL, NON SI PROCESSA UN KENNEDY

La famiglia Kennedy ha dato agli Stati Uniti d’America un presidente, John Fitzgerald, un ministro della Giustizia, Robert (Bob), e un senatore, Edward (Ted). Tre fratelli che, oltre alla passione per la politica, ne hanno avuta una altrettanto forte: quella per le ragazze. Stando alle voci, John aveva ceduto la sua amante più famosa, Marilyn Monroe, al fratello Bob. La carriera politica di Ted su... »

LA POSTA – ZAGOR CONTRO LE FIGONE

LA POSTA – ZAGOR CONTRO LE FIGONE

Il brillante Zagor Buongiorno direttore, chiedo a lei (ma non mi spiacerebbe sentire anche il parere dell’autorevole Toninelli) se ritiene che Zagor possa essere considerato l’ultimo sopravvissuto dei fumetti brillanti, dove avventura e commedia sono sapientemente amalgamati. Fabio Gentile Fabio, l’autorevole Toninelli in proposito ha scritto qualcosa qui. Fino a poco tempo fa ho seguito con inter... »

LA POSTA – RASPUTIN È HUGO PRATT

LA POSTA – RASPUTIN È HUGO PRATT

L’altra metà di Corto Maltese Buongiorno direttore: 1) Che ne pensa del Rasputin di Corto Maltese? 2) I giornalisti non stanno danneggiando Zerocalcare con tutti questi elogi pompati? L’erede di Andrea Pazienza, l’ultimo intellettuale, un raggio di luce nelle coscienze… Gli stanno tirando addosso un odio che la metà basta. Marco Gentile Marco, in “Una ballata del mare salato” (1967) Hugo Pra... »

LA POSTA – IL MIGLIOR DISEGNATORE EROTICO

LA POSTA – IL MIGLIOR DISEGNATORE EROTICO

Tex e Diabolik sono sempre gli stessi? Gentile Direttore, credo che i due personaggi rimasti più coerenti con il loro passato siano quelli che non leggo quasi mai: Tex e Diabolik. Federica Gentile Federica, sono d’accordo solo parzialmente. In effetti la struttura delle loro storie non è cambiata. Tex combatte ancora contro imprenditori senza scrupoli e banditi come faceva Dick Fulmine nei f... »

LE AUTO ANTENATE DEGLI ANTENATI

LE AUTO ANTENATE DEGLI ANTENATI

Stiamo per compiere un viaggio a ritroso nel tempo alla ricerca dell’origine di una idea creativa che comunemente attribuiamo ai Flintstones, ma che, in realtà, ha diversi precedenti.   Gli Antenati Trasmessa in prima serata dalla rete americana Abc dal 1960 al 1966, la serie The Flintstones (ribattezzata in Italia Gli Antenati) di Hanna-Barbera è un cartone animato che descrive la soci... »

LA POSTA – AL FUMETTO MANCANO EDITOR INNOVATIVI

LA POSTA – AL FUMETTO MANCANO EDITOR INNOVATIVI

NUOTATORI NUDI E SPETTATRICI VESTITE Buona domenica Direttore: 1) Ho letto una graphic novel sul nuoto nudo. In America, i maschi dal 1920 al 1970 facevano gare a scuola davanti a familiari e compagne di classe completamente nudi. Ma le ragazze restavano in costume. In seguito le gare di nuoto nudi sono state abolite perché gli organizzatori si sono accorti che era una umiliazione pubblica per i r... »

FARE SESSO PER DIVENTARE FUMETTISTE

LA POSTA – FARE SESSO PER DIVENTARE FUMETTISTE

Proposte più o meno indecenti Caro direttore, cosa ne pensa del movimento di fumettiste appena sorto per contrastare le molestie nell’ambiente di lavoro? Claudia Gentile Claudia, tra persone allo “stesso livello” c’è la possibilità di fare proposte e di respingerle senza conseguenze (almeno così dovrebbe essere). Diverso il caso dove esiste un rapporto di “subordinazi... »

L’UOMO RAGNO NON È SPIDER-MAN!

L’UOMO RAGNO NON È SPIDER-MAN!

Che il mio vicino sia un tipo singolare lo si evince già dall’ingresso della sua magione. Piccoli dettagli sparsi qua e là sembrano volermi dire qualcosa. Sì, ma cosa? Toh, chi avrebbe mai pensato di trovare qui un’Agama mwanzae! Pensavo fosse confinata alla sola Africa. Va be’, pure il giardiniere ha qualcosa di sospetto. Forse ho capito: ragni, ragni… Ragni di tutte le fo... »

LETTERE AL DIRETTORE: ZEROCALCARE SBAGLIA?

LETTERE AL DIRETTORE: ZEROCALCARE SBAGLIA?

Lo sfruttamento comerciale è sempre etico? Egregio Direttore, le pare opportuno che un autore satirico come Zerocalcare venda i pupazzetti dei propri personaggi? Non ricordo che Altan o Vauro lo abbiano mai fatto. Lorella M. Gentile Lorella, non mi sorprende molto che un autore come Charles Schulz guadagnasse più con le cartoline di San Valentino che con le strisce dei Peanuts. Anche se altri suoi... »

LETTERE AL DIRETTORE: LA PANINI COSTA CARA

LETTERE AL DIRETTORE: LA PANINI COSTA CARA

Batman della Panini è malfatto e costoso? Gentile Direttore, ho da poco acquistato i primi otto numeri di Batman delle edizioni Panini. La copertina non è fatta della solita bella carta patinata liscia, ma è ruvida e sgradevole al tatto. Le pagine sono dimezzate, il prezzo è praticamente raddoppiato (5 euro a numero). Le pagine sono incollate tra loro all’altezza dei punti metallici e si separano ... »

JONBENÉT, LA BAMBINA PIÙ BELLA DEL MONDO È STATA UCCISA

JONBENÉT, LA BAMBINA PIÙ BELLA DEL MONDO È STATA UCCISA

Boulder è una città piuttosto nota in America, anche se non ha nemmeno centomila abitanti. Qui sorge l’università statale del Colorado, che negli anni sessanta fu la “capitale” del movimento hippy. La città ha fatto da ambientazione per il telefilm Mork e Mindy ed è diventata la “roccaforte del bene” in un romanzo di genere fantastico, L’ombra dello scorpione, scritto da Stephen King. Però, ... »

LETTERE AL DIRETTORE: I FUMETTI CHE SOPRAVVIVERANNO

LETTERE AL DIRETTORE: I FUMETTI CHE SOPRAVVIVERANNO

I fumetti tra un lustro Caro direttore, secondo te quante testate storiche a fumetti saranno ancora in edicola tra cinque anni? Marcello Toninelli Gentile Marcello Toninelli, direi quasi tutte. Forse anche tra dieci anni. Certo che se vanno avanti così, con personaggi sempre più indirizzati al pubblico “sofisticato” invece che a quello popolare, venderanno pochissimo. I fumetti di succ... »

LEONARDA CIANCIULLI, LA SAPONIFICATRICE DI CORREGGIO

LEONARDA CIANCIULLI, LA SAPONIFICATRICE DI CORREGGIO

Faustina Setti è una donna di settant’anni che non ha perso la speranza di sposarsi. Va spesso dalla cartomante Leonarda Cianciulli per chiederle di aiutarla a realizzare il suo sogno d’amore. Finché, un giorno, Leonarda la informa di avere trovato un uomo interessante e disponibile nella città di Pola, in Istria (all’epoca provincia italiana): «Vendi le tue proprietà e vai subito da lui», l... »

GEORGE STINNEY, UN 14ENNE SULLA SEDIA ELETTRICA

GEORGE STINNEY, UN 14ENNE SULLA SEDIA ELETTRICA

È il 16 giugno 1944: sono passati due mesi dal processo nel quale il quattordicenne George Stinney è stato condannato a morte. Il suo avvocato difensore non ha presentato appello perché non può pagargli la parcella. Alle 19.30, nel carcere di Columbia, il ragazzino viene condotto nella camera delle esecuzioni. Solo adesso il boia si accorge che ha una corporatura troppo piccola ed esile per poterg... »

A COSA SERVONO I CRITICI DEL FUMETTO?

A COSA SERVONO I CRITICI DEL FUMETTO?

Con internet è cambiato tutto anche nel rutilante mondo della “fumettologia”, disciplina ostica praticata da sottili critici ai quali notoriamente le donne non sanno dire no. Si inizia a leggere fumetti da piccoli e poi alcuni predestinati continuano a coltivare l’hobby anche da adulti. Per quello che mi riguarda ho parlato di fumetti, a voce o per iscritto, solo prima e dopo gli anni ... »

LUCIANO LUBERTI, IL BOIA DI ALBENGA

LUCIANO LUBERTI, IL BOIA DI ALBENGA

Roma, 3 aprile 1970. I pompieri sfondano una porta in via Pallavicini. I vicini non vedono la signora Carla Gruber uscire dal proprio appartamento da mesi, ma a richiamare i vigili del fuoco è stata una lettera firmata da un certo Luciano Luberti, nella quale si parlava confusamente del suicidio di una donna. Cercando di resistere al cattivo odore, i pompieri scorgono un biglietto attaccato all’in... »

LA GRAVE PIAGA DEL SESSISMO NEL FUMETTO

LA GRAVE PIAGA DEL SESSISMO NEL FUMETTO

Com’è noto, i fumettari sono generalmente vittime di turbe psichiche che sfogano nel proprio lavoro. Il risultato è un sessismo sfrenato da cui ci dissociamo, anche se qui siamo costretti a rappresentarlo per motivi di mero studio: che i minori stiano alla larga. Probabilmente le turbe di questi infelici autori sono dovute al lungo isolamento necessario per produrre le loro discutibili opere... »

PIETRO MASO, COME FAR FUORI I GENITORI

PIETRO MASO, COME FAR FUORI I GENITORI

Pietro Maso nasce nel 1971 da Antonio e Rosa, due coniugi molto religiosi di Montecchia di Crosara (Verona). I genitori gli fanno fare il chierichetto e, forse sperando che prenda i voti, in prima media lo mandano in seminario. Pietro cambia presto scuola e a 17 anni interrompe gli studi all’Istituto agrario per iniziare a lavorare come intermediario in una concessionaria di automobili. Nello stes... »

Terry Broome

TERRY BROOME UCCIDE LA MILANO DA BERE

Milano, 26 giugno 1984. Terry Broome, un’aspirante modella americana ventiseienne, uccide con una pistola Smith & Wesson calibro 38 il playboy Francesco D’Alessio, di 40 anni. Questo delitto segna un’epoca, perché siamo negli anni del boom del made in Italy, proprio nella capitale della moda, in quella che, con lo slogan di una famosa pubblicità dell’epoca, ancora oggi viene ricordata come la ... »

KAMANDI, PERCHÉ GLI UOMINI SONO REGREDITI?

KAMANDI, PERCHÉ GLI UOMINI SONO REGREDITI?

Nel 1957, Jack Kirby realizza “The last enemy!” (L’ultimo nemico!), una storia breve per il numero 1 dell’albo “Alarming Tales” pubblicato dalla casa editrice Harvey. Anni dopo, gli sarà di ispirazione per una nuova creazione dal destino meno effimero. In questo fumetto autoconclusivo, un uomo che viaggia nel futuro si imbatte nei cadaveri di numerose tigri. Vie... »

L’UOMO CHE CREÒ NAMOR, DEVIL E… GEPPO?

L’UOMO CHE CREÒ NAMOR, DEVIL E… GEPPO?

I due principali personaggi comici del fumetto italiano, Tiramolla e Geppo, hanno entrambi indirette origini americane. Nel caso di Tiramolla è certo, perché gli stessi autori hanno rivelato di essersi ispirati a Plastic Man di Jack Cole. Quanto a Geppo, creato nel 1954 nell’albo “Trottolino” della Bianconi, è solo una mia ipotesi. Geppo è il protagonista di una lunghissima serie di avventure che ... »

LE STRISCE MUTE DELL’INQUIETANTE LIO

LE STRISCE MUTE DELL’INQUIETANTE LIO

Lio è un bambino che vive in un mondo tutto suo fatto di mostri, alieni e robot. Il mondo di noialtri che, da piccoli, non ci entusiasmavamo alle partite di calcio e non stravedevamo per le moto di grossa cilindrata. Le brevissime avventure comiche di Lio vengono pubblicate dal 2006 da un buon numero di quotidiani americani, mentre in Italia credo sia sconosciuto sconosciute benché le strisce, ess... »

GINO BOCCASILE, L’ILLUSTRATORE ITALIANO DELLE SS

GINO BOCCASILE, L’ILLUSTRATORE ITALIANO DELLE SS

Forse la più famosa illustrazione di Gino Boccasile è quella di un “negraccio americano” che cinge i fianchi della Venere di Milo: la candida statua rappresenta una indifesa donna italiana. “I tedeschi lo costringevano a disegnare i manifesti per la Repubblica di Salò con i mitra puntati addosso”: questa è l’ingenua ricostruzione che mi dava un mio compagno di scuola nipote... »

GIGLIOLA GUERINONI, DETTA LA MANTIDE

GIGLIOLA GUERINONI, DETTA LA MANTIDE

Cesare Brin, 55 anni, è un farmacista di Cairo Montenotte, cittadina ligure nell’entroterra di Savona. L’uomo è conosciuto da tutti perché molto ricco e perché è riuscito a portare la locale squadra di calcio in serie C 2. Tra il 12 e il 13 agosto 1987 scompare nel nulla, il suo cadavere verrà trovato una settimana dopo bruciato in una discarica. A venti giorni dal delitto viene arrestata la... »

BARGAGLI, 23 VITTIME PER IL TESORO NAZISTA

BARGAGLI, 23 VITTIME PER IL TESORO NAZISTA

Bargagli è un nome forse più noto all’estero che in Italia per la serie incredibile di omicidi che ha insanguinato questo paese di 2600 abitanti nell’entroterra ligure, a venti chilometri da Genova. La catena di delitti durò dal termine della Seconda guerra mondiale fino agli anni ottanta: 23 vittime, nessun colpevole. Da noi non se n’è parlato molto, forse perché si aveva paura di diffamare la lo... »

LUDWIG, UNA FIRMA PER DUE SERIAL KILLER

LUDWIG, UNA FIRMA PER DUE SERIAL KILLER

14 marzo 1984, nella discoteca “Melamara” di Castiglione delle Stiviere (Mantova) quattrocento giovani stanno festeggiando il Carnevale. Nessuno fa caso a una coppia di ragazzi mascherati da Pierrot che, in mezzo a loro, trascinano due grosse borse. Arrivati in un angolo appartato, dalle borse estraggono due taniche di benzina. Versano il liquido sulla moquette e le danno fuoco, ma le cose non van... »

LA DONNA CHE UCCISE MISTER SCARSDALE

LA DONNA CHE UCCISE MISTER SCARSDALE

La sera del 10 marzo 1980, Jean Harris si trova davanti alla villa del suo uomo, Herman Tarnower, il cardiologo famoso in tutto il mondo per aver ideato la “Scarsdale Diet”, la dieta Scarsdale. Tutte le luci sono spente. La porta è aperta, la donna entra. Vede della biancheria intima femminile sparsa a terra e il sangue le va alla testa. I suoi sospetti erano fondati: Herman ha un’altra donna. Non... »

MICHELE PROFETA FIRMAVA GLI OMICIDI CON LE CARTE DA GIOCO COME IL JOKER

MICHELE PROFETA FIRMAVA GLI OMICIDI CON LE CARTE DA GIOCO COME IL JOKER

“Questo è un ricatto”, si legge testualmente nel messaggio arrivato alla questura di Milano il 10 gennaio 2001. “Vogliamo 12 miliardi di lire, altrimenti uccideremo delle persone a caso. Sarà un bagno di sangue. Entro il 15 di questo mese dovete pubblicare questa inserzione sul Corriere della Sera: ‘Offresi tornitore specializzato con dodici anni di esperienza’, insieme a un vostro numero di cellu... »

ALFREDO CASTELLI DIRIGE EUREKA

ALFREDO CASTELLI DIRIGE EUREKA

Nel 1983 Alfredo Castelli va a dirigere la rivista a fumetti Eureka, dopo l’abbandono del suo fondatore Luciano Secchi (conosciuto, nelle vesti di sceneggiatore, con lo pseudonimo di Max Bunker). I lettori, purtroppo non in numero sufficiente, ricordano ancora con nostalgia quei numeri. Cerchiamo di capire perché partendo dall’inizio. Quando Andrea Corno riceve in eredità una piccola c... »

LANDRU, IL DISCEPOLO DI BARBABLÙ

LANDRU, IL DISCEPOLO DI BARBABLÙ

Barbablù, l’uomo dalla barba lunga che uccide le donne, è un personaggio reso noto da Charles Perrault, lo scrittore francese di Cappuccetto rosso e Il Gatto con gli stivali. A differenza loro, però, il terribile Barbablù un giorno irrompe davvero nella realtà attraverso il signor Landru. Henri Landru nasce a Parigi il 12 aprile 1869, da Julien, pompiere, e Flora, sarta occasionale. Per gli insegn... »

RINA FORT HA UCCISO LA RIVALE E I SUOI FIGLI?

RINA FORT HA UCCISO LA RIVALE E I SUOI FIGLI?

Come ogni giorno, alle 8 di mattina, la nuova commessa che ha sostituito Rina Fort bussa alla porta dell’appartamento del principale per farsi dare la chiave del negozio di tessuti. Siamo a Milano in via San Gregorio, è il 30 novembre del 1946. Una data che rimarrà impressa nella memoria degli abitanti del capoluogo lombardo, perché quello che la commessa scopre dietro la porta è un orrore al di l... »

QUANDO IL PUGILE MONZON SI TRASFORMÒ IN ASSASSINO

QUANDO IL PUGILE MONZON SI TRASFORMÒ IN ASSASSINO

Per la festa di San Valentino del 1988, l’ex pugile Carlos Monzon e la moglie Alicia Muniz affittano una villetta nella località vacanziera di Mar del Plata: l’Argentina si trova nell’emisfero meridionale del pianeta, quindi a febbraio è piena estate. I due si tuffano in mare e poi, quando scende la sera, fanno l’amore sulla terrazza. Per il resto della notte, Carlos e Alicia litigano furiosamente... »

LE ASSASSINE DI NADIA ROCCIA: SATANISTE O AMANTI?

LE ASSASSINE DI NADIA ROCCIA: SATANISTE O AMANTI?

«Muori! Muori! Muori! Accidenti, Anna Maria, questa bastarda di Nadia non vuole morire!». A riferire ai magistrati queste parole, pronunciate da Mariena, è Anna Maria, la sua complice. «Allora io le ho detto: “Come, respira ancora?”; e lei: “Mah, non so… vieni a vedere tu”. Le aveva messo un piede sul corpo, poi è venuta da me camminandole sopra e ha detto: “Credo che adesso sia sistemata”. ... »

ANDREW CUNANAN, IL KILLER TRASFORMISTA DI GIANNI VERSACE

ANDREW CUNANAN, IL KILLER TRASFORMISTA DI GIANNI VERSACE

Alle 8.30 di mattina del 15 luglio 1997, Gianni Versace esce da Casa Casuarina, la sua bella residenza di Miami, in Florida, per fare colazione nel vicino New Cafe. Dopo aver bevuto il caffè e dato una rapida scorsa ai giornali, lo stilista ritorna nella villa. Mentre apre il cancello, Andrew Cunanan, un giovane in maglietta bianca e pantaloni grigi, gli si avvicina con la pistola spianata. Non sa... »

LO SMEMORATO DI COLLEGNO È UN ANARCHICO O UN FILOSOFO?

LO SMEMORATO DI COLLEGNO È UN ANARCHICO O UN FILOSOFO?

È il 10 marzo 1926 quando un vagabondo dell’apparente età di 45 anni si intrufola nel cimitero ebraico di Torino alla ricerca di qualcosa da rubare. I suoi occhi cadono su un vaso di rame abbastanza prezioso da potergli fare guadagnare i soldi per il pranzo. Quando cerca di scappare, però, il custode lo prende per il bavero sfilandogli il maltolto. Ai carabinieri intervenuti per arrestarlo, il bar... »

GIOVANNI FENAROLI CERCA UN KILLER PER LA MOGLIE

GIOVANNI FENAROLI CERCA UN KILLER PER LA MOGLIE

La mattina dell’11 settembre 1958 una donna attraversa via Monaci, nel quartiere Tiburtino di Roma, per andare nella casa dove lavora come domestica. Suona e risuona il campanello, ma Maria Martirano, la padrona di casa, proprio non le vuole aprire. La domestica si preoccupa, sente che qualcosa non va. In cerca di aiuto si rivolge al portiere, ma neppure lui sa cosa fare. Finalmente incontra la pe... »

«HO AMMAZZATO MONIKA PERCHÉ ERA ASSATANATA»

«HO AMMAZZATO MONIKA PERCHÉ ERA ASSATANATA»

Campagna inglese nei pressi di High Wycombe, nord di Londra, 29 marzo 1983. Nella sua grande villa, il gentleman Michael Telling è in camera da letto con Monika, la bella moglie sposata 17 mesi prima, ma le operazioni sotto le lenzuola non sono coronate da successo. Malgrado l’impegno profuso, Michael deve ammainare bandiera, suscitando lo sdegno e la furia della consorte. Rivestendosi, la giovane... »

CHARLES LINDBERGH E IL RAPITORE DI SUO FIGLIO

CHARLES LINDBERGH E IL RAPITORE DI SUO FIGLIO

Nel 1927, il venticinquenne Charles Lindbergh compie l’impresa che lo farà entrare nella leggenda. Merito soprattutto della radio, che è stata appena messa in commercio: per la prima volta si può seguire un avvenimento in diretta stando comodamente seduti a casa propria. Il 20 maggio, a New York, Charles Lindbergh sale a bordo del suo piccolo aereo, lo Spirit of Saint Louis, e dopo un volo senza s... »

DONATO BILANCIA, IL SERIAL KILLER CHE HA UCCISO 17 PERSONE

DONATO BILANCIA, IL SERIAL KILLER CHE HA UCCISO 17 PERSONE

«Uscivo di casa e decidevo di ammazzare», ricorda Donato Bilancia in carcere, «così come avrei potuto decidere di andare al ristorante». 
Donato Bilancia nasce nel 1951 vicino a Potenza, cinque anni dopo si trasferisce con la famiglia a Genova. Il padre, Rocco Bilancia, è impiegato all’Inam, mentre la madre, Anna Mazzaturo, fa la casalinga. Non sono genitori ideali. La mamma sembra divertirs... »

ALBERT SPAGGIARI, IL RAPINATORE DELLE FOGNE

ALBERT SPAGGIARI, IL RAPINATORE DELLE FOGNE

Partendo dalla rete fognaria, alcuni uomini guidati da Albert Spaggiari scavano un tunnel in direzione del caveau della più importante banca di Nizza. Per illuminare e ventilare il tunnel, mentre i martelli pneumatici sono all’opera, viene usato un cavo lungo 400 metri alimentato dall’impianto elettrico di un parcheggio sotterraneo. Anche il muro spesso un metro e ottanta del caveau, famoso per la... »

DONATELLA COLASANTI, LA SOPRAVVISSUTA DEL CIRCEO

DONATELLA COLASANTI, LA SOPRAVVISSUTA DEL CIRCEO

Come tutte le sere, il 29 settembre 1975 un metronotte inizia il suo lavoro in via Pola, a Roma. Passa in rassegna le saracinesche abbassate e vi infila un bigliettino. Alle 22.50 gli sembra di sentire un grido soffocato, ma forse è solo un’impressione e tira avanti. Ma ecco di nuovo quel suono, che pare allo stesso tempo lontano e vicino. Guardandosi intorno vede solo una Fiat 127 bianca parchegg... »

LA MOGLIE TRADIVA IL DOTTOR CRIPPEN DAVANTI A TUTTI

LA MOGLIE TRADIVA IL DOTTOR CRIPPEN DAVANTI A TUTTI

Nell’agosto del 1910, l’equipaggio della nave Montrose, in viaggio dall’Olanda per il Canada, guarda con crescente curiosità la strana coppia formata dal dottor Robinson e quello che dice essere suo figlio. Il giovane non parla mai e tiene sempre il berretto in testa, anche a tavola. Inoltre cammina ancheggiando, più come una femmina che un maschio. Il modo in cui il dottore lo sfiora sembra tropp... »

Pagina 1 di 41234