TUTTE LE SOUBRETTE SEXY DEL BAGAGLINO

TUTTE LE SOUBRETTE SEXY DEL BAGAGLINO

Pier Francesco Pingitore è un autore e regista con una lunga carriera alle spalle. Il suo nome è legato alla compagnia Il Bagaglino, fondata nel 1965 insieme a Mario Castellacci.
Inizialmente a teatro e poi in televisione, Pingitore con Il Bagaglino ha realizzato decine di spettacoli. I primi show televisivi per la Rai, diretti da Antonello Falqui (Dove sta Zazà, Mazzabubù e Il ribaltone), vengono ormai considerati dei classici del piccolo schermo.
Quelli che dal 1987 in avanti ha firmato lo stesso Pingitore, invece, sono diventati sinonimo di un tipo di varietà popolare e dai grandi ascolti ma, secondo i numerosi detrattori, di scarsa qualità.
Sia quel che sia, sta di fatto che le varie edizioni dello show del Bagaglino hanno dato spazio e opportunità a molte aspiranti soubrette che in quell’ambito potevano cantare, ballare e recitare. Come è sempre accaduto nel varietà tradizionale.
Vediamo quali sono le soubrette di Pingitore emerse e diventate protagoniste del piccolo schermo dal 1987 a oggi.

 

Ramona Badescu

soubrette

Nata a Craiova, in Romania, Ramona Badescu è stata lanciata in televisione nel 1994 da Pippo Baudo, che l’ha voluta nello spettacolo Tutti a casa. Nello stesso anno ha un ruolo di rilievo nel film Le nuove comiche, l’ultimo della serie diretta da Neri Parenti e interpretato da Renato Pozzetto e Lino Banfi. Nel secondo episodio interpreta Ramona, una bella ragazza che i due protagonisti, durante il campeggio, salvano dal suicidio e di cui si innamorano.

 

Nel 1996, Ramona Badescu ha partecipato al varietà Gran Casinò, diretto da Bruno Corbucci, presentato da Lino Banfi e interrotto dopo qualche puntata per gli scarsi ascolti. Altrettanto sfortunata è l’esperienza nella commedia scollacciata di Mariano Laurenti Chiavi in mano, rifacimento uscito nel 1996 dell’ormai classico Quel gran pezzo dell’Ubalda tutta nuda e tutta calda, diretto dallo stesso Laurenti.
Il suo ruolo è quello di Trielina, una meretrice che seduce Baccellone (Martufello), tornato dalle Crociate, e gli ruba la borsa in cui il soldato custodisce la chiave della cintura di castità della moglie Ubalda. Nel finale, tutti i protagonisti finiscono in un inferno alquanto pericoloso.

 

Ancora con la regia di Neri Parenti, Ramona Badescu recita se stessa nel film comico Paparazzi, del 1998. Accanto a lei Christian De Sica e Vittorio Sgarbi.

 

Tra i vari spettacoli nei quali è stata ospite, ricordiamo l’ultima puntata della prima edizione di Ciao Darwin, andata in onda il 23 gennaio del 1999 su Canale 5, mentre nel 2002 è stata una delle soubrette di Marameo, tra le più piccanti edizioni del Bagaglino.

 

 

Matilde Brandi

soubrette

Nata a Roma, Matilde Brandi si è diplomata come ballerina classica nel 1990 all’Accademia Nazionale della Danza. Nel 1990-91 ha esordito nel varietà di Rai2 Club ’92, presentato da Gigi Proietti e Giancarlo Magalli.

 

Nel 1996 vince un premio come miglior ballerina televisiva dell’anno e, insieme a Lorenza Mario, è la soubrette di Fantastica italiana (Rai1), show condotto da Paolo Bonolis.

 

Nel gennaio del 2000, Matilde Brandi lavora nel tradizionale varietà del sabato sera di Rai1 Torno sabato, con Giorgio Panariello. Lo straordinario successo è anche merito suo, tanto che viene confermata nell’edizione successiva.

 

Nel 2000-2001 è la vedette del contenitore di Rai1 Domenica In.

 

Il poco fortunato show del 2003 trasmesso in prima serata da Rai 1 Amore mio (diciamo così), con Claudio Amendola e Roberta Lanfranchi, la vede seducente protagonista dei vari balletti.

 

Passata a Canale 5, Matilde Brandi ottiene il ruolo di soubrette del Bagaglino con Tele fai da te (2005).

 

 

Nathaly Caldonazzo

soubrette

Nathaly Caldonazzo, nata a Roma, è figlia della Blue Bell Leonine Snell. Ha mosso i primi passi nel mondo dello spettacolo alla fine degli anni ottanta come ballerina nei varietà di Rai1 Stasera Lino e Fantastico. Nello stesso periodo, con il nome Nathaly Snel, è protagonista accanto a Christian De Sica del primo episodio di Fratelli d’Italia, diretto da Neri Parenti. Il borgataro romano Cesare Proietti si finge il figlio di un noto imprenditore per conquistare Turchese, una ragazza dell’alta società.

 

In un altro film a episodi, Abbronzatissimi (1991, regia di Bruno Gaburro), Nathaly Caldonazzo interpreta ancora una ragazza di buona famiglia, Isabella, che si innamora di Mustafà, un medico africano.

 

Dopo essere stata l’unica soubrette di due varietà del Bagaglino, Gran caffè (1998) e Il ribaldone (trasmesso in un’unica puntata nel 1999), nel 2001 in Saloon Nathaly Caldonazzo ha invece diviso la scena con Eva Grimaldi, Milena Miconi e Pamela Prati.

 

Eva Grimaldi

soubrette

Eva Grimaldi (Milva Perinoni è il suo vero nome), nata in provincia di Verona, ha iniziato la carriera artistica con il ruolo da protagonista nel film di Joe D’Amato La monaca nel peccato, e nella parte di una contessa “inavvicinabile” nel film per la tv in due puntate Ferragosto OK (in cui le fanno citare addirittura Woody Allen), di Sergio Martino, entrambi del 1986.

 

L’anno seguente ottiene una certa popolarità grazie alla partecipazione a qualche puntata dello show di Italia 1 Drive In. Nel 1987 viene scelta da Federico Fellini per il memorabile Intervista.
Eva Grimaldi è in un certo senso la protagonista della sequenza nella quale Maurizio Mein, storico aiuto regista di Fellini, prende la metropolitana a Roma per cercare volti nuovi che possano apparire nel film tratto dal romanzo di Kafka “America” (progetto felliniano mai realizzato). Non compare però in carne e ossa, ma solo in una serie di manifesti, nei quali è ritratta con una profonda scollatura e che vediamo scorrere fuori dal treno.
Da notare che anche nel filmato Cinecittà, la casa di Federico Fellini (di Roberto Mannoni) una fotografia della Grimaldi si nota tra le tante appese nello studio del Maestro (spiccano quelle di Roberto Benigni, Alessia Marcuzzi, Anna Falchi, Paolo Villaggio e Lara Wendel). Forse per via dell’insolita partecipazione a Intervista, Eva Grimaldi prende parte a una puntata del varietà di Rai2 Cinema che follia! (regia di Antonello Falqui), esibendosi in un balletto dedicato proprio al maestro di Rimini.
Nello stesso periodo lavora in una serie di pellicole di vario genere, tra le quali si segnala l’horror Quella villa in fondo al parco (1988), di Giuliano Carnimeo.

 

Sul versante sexy-comico Eva Grimaldi recita, a fianco di Renzo Montagnani, nell’episodio La scelta del film Rimini Rimini – Un anno dopo, regia di Bruno Corbucci.

 

Abbronzatissimi (1991, Bruno Gaburro) è un’altra discreta commedia vacanziera a episodi nella carriera cinematografica di Eva Grimaldi. Questa volta il partner è Jerry Calà.

 

I due ripetono l’esperienza nel 1993 con Abbronzatissimi 2 – Un anno dopo, sempre di Gaburro.

 

Nel 1996 è la protagonista dello spot per Lineasnella.

 

Eva Grimaldi è stata una delle prime soubrette televisive di Pingitore: ha infatti debuttato nel programma Per chi suona la campanella (otto puntate trasmesse nel 1987 da Rai 2). Dieci anni dopo ha partecipato come protagonista a una puntata del varietà del Bagaglino Viva le italiane (1997, Canale 5). Per la regia di Pingitore, nello stesso anno entra a far parte del ricco cast di Ladri si nasce, un film per la tv trasmesso da Canale 5.

 

Sempre dal Salone Margherita, nel 2001 Eva Grimaldi divide il palcoscenico con Nathaly Caldonazzo, Pamela Prati e Milena Miconi in Saloon.

 

Gabriella Labate

soubrette

Nata a Roma, Gabriella Labate inizialmente ha fatto parte del corpo di ballo di alcuni programmi di Rai2 tra cui Cocco (trasmesso tra il 1988 e il 1989) e Stasera mi butto (1990). Il primo soltanto scritto, il secondo anche diretto da Pingitore. Nell’estate del 1991 passa a Canale 5 per la trasmissione condotta dal trio comico I Trettré (Mirko Setaro, Gino Cogliandro, Edoardo Romano) Il TG delle vacanze, una sorta di versione estiva del programma di Antonio Ricci Striscia la notizia. Accanto a lei Angela Melillo.

 

Sempre in coppia con la Melillo nel 1992 Gabriella Labate ha presentato, insieme a Teo Teocoli e Gene Gnocchi, la prima edizione di Scherzi a parte (Italia 1).

 

Gabriella Labate ha ballato e cantato in quasi tutti i varietà del Bagaglino. Dalle tre edizioni del primo, Biberon (Rai1, 1987-1990), all’ultimo, Gabbia di matti (Canale 5), del 2008.

 

Valeria Marini

soubrette

Nata a Roma nel 1967, Valeria Marini ha mosso i primi passi nel mondo dello spettacolo facendo per alcuni anni la modella con il soprannome di Lolly. La prima apparizione televisiva di un certo rilievo risale al 1990, nel varietà di Rai Due Club ‘92 (“uno degli ultimi esempi di varietà in senso stretto”, secondo il regista Antonio Gerotto).
Partecipa poi alla trasmissione Luna di miele e viene notata dal regista Pier Francesco Pingitore, che inizialmente la dirige nel film per la televisione Gole ruggenti, del 1992, e l’anno successivo la promuove vedette del Bagaglino nel varietà Saluti e baci, in onda il sabato in prima serata su Rai Uno. Il 1994 sancisce la definitiva consacrazione grazie allo show Bucce di banana, un altro grande successo di pubblico.

 

La prima parte dell’estate del 1994 la vede alla conduzione su Rai Uno, insieme ad Alba Parietti, di Serata mondiale, un varietà dedicato ai Mondiali di calcio.

 

Dopo l’exploit con il Bagaglino, la Marini diventa nel 1995 la protagonista dello spot per l’olio Max della IP (diretto dal regista spagnolo Bigas Luna), che per un certo periodo si rivela un vero e proprio tormentone.

 

Nel 1994 Valeria Marini riceve un Telegatto speciale nel corso del Gran premio internazionale della tv per il grande successo ottenuto con il Bagaglino. Nel 1995 è primadonna del varietà Champagne.

 

Nel 1996 è ancora la soubrette di punta del Bagaglino in Rose rosse.

 

Un anno dopo Valeria Marini torna a essere la primadonna del Bagaglino e di Canale 5 in una puntata speciale dello spin-off Viva le italiane, che le rende omaggio.

 

Nel 2003 è nuovamente sul palcoscenico del Salone Margherina per un altro varietà di successo diretto da Pingitore: Mi consenta (Canale 5).

A cui segue Barbecue, del 2004.

 

Lorenza Mario

soubrette

Nata a Camposampiero, in provincia di Padova, Lorenza Mario ha iniziato a studiare danza classica all’età di nove anni. La prima trasmissione televisiva a cui partecipa come ballerina è Acqua calda, trasmessa da Rai2 nella stagione 1992-1993 (regia di Gino Landi). Segue, nel 1994, Il grande gioco dell’oca, sempre su Rai2.

 

Passa poi a Canale 5 per Buona Domenica (1995), nella quale si esibisce come prima ballerina insieme a Matilde Brandi e Mia Molinari.

 

Nel 1997 va in onda su Canale 5, in prima serata, I misteri di Cascina Vianello, una serie di cinque telefilm diretti da Gianfrancesco Lazotti. In ogni episodio, della durata di un’ora e mezza, c’è un giallo da risolvere frammisto alle consuete schermaglie tra i protagonisti Raimondo Vianello e Sandra Mondaini. Lorenza Mario prende parte all’episodio intitolato Delitto al circo.

 

La grande occasione di diventare una soubrette a tutto tondo per Lorenza Mario giunge sempre nel 1997, quando Pingitore, dopo averla vista nello show di Rai 1 Fantastica italiana, la vuole per sostituire Valeria Marini nel varietà del Bagaglino Rose rosse. L’anno successivo è di nuovo al Salone Margherita, acclamata protagonista di W l’Italia.

 

Nella stagione 1998-1999 è la soubrette di Domenica In, trasmissione che invece di consacrarla definitivamente rappresenta a tutt’oggi l’ultima sua esperienza da primadonna televisiva.

 

Quell’anno debutta a teatro nello spettacolo Tributo a George Gershwin, accanto a Christian De Sica. Da lì continua esclusivamente sul palcoscenico. Nel 2004 balla e canta in Chicago, accanto a Maria Laura Baccarini. Nella stagione 2008-2009 ha interpretato il ruolo che sul grande schermo era stato di Marilyn Monroe in Facciamo l’amore.

 

Sempre nel 2008 Pippo Baudo ha dato a Lorenza Mario l’opportunità di tornare a ballare sul piccolo schermo quando l’ha voluta accanto a sé in una puntata di Domenica in – Ieri, oggi e domani.

 

Justine Mattera

Justine Elizabeth Mattera è nata a New York da una famiglia di lontane origini italiane. Nei primi anni novanta si trasferisce a Milano e comincia a lavorare nelle discoteche. Il conduttore e autore Paolo Limiti, dopo avere notato la sua somiglianza con Marilyn Monroe, la lancia come soubrette nelle varie edizioni del programma pomeridiano della Rai Ci vediamo in Tv (in onda dal 1996 al 1999 su Rai2 e dal 1999 al 2003 su Rai1).

 

L’incontro di Justine Mattera con il Bagaglino di Pingitore avviene nel 2008, grazie allo spettacolo teatrale Sex and Italy, in scena come di consueto al Salone Margherita. Nel 2009 balla e canta tra le altre soubrette del varietà televisivo Bellissima – cabaret anticrisi. Nel 2010 è ancora al Salone Margherita, ma senza Pingitore, con lo spettacolo teatrale Nel blu dipinto di blu, un omaggio a Domenico Modugno.

 

Nel 2011 ha presentato la prima edizione del programma Tribute Band Show, del canale La 3, che ha visto scontrarsi 16 tra le migliori tribute band italiane.

 

L’estate del 2012 vede Justine Mattera tornare a ballare in televisione, ancora grazie a Limiti, che l’ha voluta nuovamente al suo fianco nello show Estate con noi … in Tv (Rai1).

 

Del 2017 è In viaggio con Justine, andato in onda sul canale Bike Channel.

 

Angela Melillo

Nata a Roma, Angela Melillo ha iniziato la carriera quand’era ancora molto giovane, partecipando a numerosi spettacoli teatrali e televisivi. Tra questi Gran Premio (Rai1), presentato da Pippo Baudo nel 1990.

 

Già nel 1991 Angela Melillo incontra la compagnia del Bagaglino ed entra a far parte del corpo di ballo di Crème Caramel (Rai1, 1991).

 

L’estate dello stesso anno la vede esibirsi insieme ad Angela Labate nello show Il TG delle Vacanze (Canale 5).

 

Nel 2001, Angela Melillo rientra per due stagioni al Bagaglino con il ruolo di prima donna interpretando a teatro Tutte pazze per Silvio e Romolo e Remolo, e in televisione i varietà Marameo (2002) e Mi consenta (2003), in onda in prima serata su Canale 5. Con il collega di Bagaglino Leo Gullotta interpreta lo spot Condorelli.

 

Nella stagione televisiva 2004-2005, sempre come soubrette, Angela Melillo ha fatto parte del cast fisso di Domenica in, regia di Giorgio Capitani.

 

Nel 2006 è stata la protagonista femminile del varietà Facce Ride Show, trasmesso in una sola puntata su Rete4.

 

Il ritorno in televisione è ancora all’insegna del Bagaglino, nel 2009 su Canale5, con Bellissima – cabaret anticrisi.

 

Milena Miconi

Nata a Roma, Milena Miconi ha studiato recitazione nei primi anni novanta, per poi iniziare la carriera come attrice di fotoromanzi e fotomodella. Dopo aver recitato nello spettacolo del Bagaglino Buffoni e piacioni, del 1999, debutta subito in televisione come soubrette nel varietà Bufffoni, in onda su Canale 5 nel 2000.
La sua bellezza e il successo ottenuto (nonché le misure: 90-62-90) sono tali che persino i produttori del telefilm americano Baywatch vorrebbero che entrasse a far parte del cast, ma Milena Miconi preferisce continuare l’avventura con il Bagaglino e l’anno successivo prende parte a Saloon. Dal 2003 comincia a frequentare i set delle serie televisive, da Carabinieri (Canale 5, 2003-2004) e Don Matteo (Rai1, 2006) a Un medico in famiglia (Rai1, 2013).

 

Nel 2011 Milena Miconi è stata la protagonista femminile del cortometraggio Divino, diretto da Giovanni Bufalini.

 

Giulia Montanarini

Nata a Roma (gli amici la chiamavano la “Barbie di Trastevere”), Giulia Montanarini da ragazza ha fatto parte della squadra nazionale di nuoto. Nel 1996 è una delle due vincitrici del concorso Miss Ragazza Vip ’96, “considerato un importante trampolino di lancio verso il successo e la notorietà” (Paola Renelli). Bionda, occhi azzurri, curve perfette, esordisce in televisione nel 1999 quando entra a far parte del primo gruppo di Letterine del gioco di Canale 5 Passaparola.

 

Nello stesso anno Giulia Montanarini partecipa come ballerina a Ciao Darwin, sempre su Canale 5 e quello successivo è una delle Spintarelle della trasmissione Mediaset Beato tra le donne. Nel 2001 è la volta di Carramba! Che fortuna, su Rai Uno. L’occasione da prende al volo arriva nel 2001, prima a teatro con Tutte pazze per Silvio (regia di Mario Castellacci e Pierfrancesco Pingitore) e l’anno seguente, sempre col gruppo del Bagaglino, nel varietà televisivo Marameo, in onda su Canale 5, trasmissione che la rende nota al grande pubblico. I suoi balletti, ma anche una certa ironia nei siparietti comici, la fanno svettare sulle colleghe Pamela Prati, Angela Melillo e Ramona Badescu, con cui divide il palcoscenico.

 

Nella stagione 2003-2004 Giulia Montanarini partecipa cantando e ballando ad alcune puntate di Domenica In.

 

L’esperienza cinematografica più importante di Giulia Montanarini risale al 2003, quando interpreta l’aspirante attrice Giovanna nel film comico Natale in India, di Neri Parenti. Accanto a lei Christian De Sica, Massimo Boldi e Biagio Izzo.

 

Insieme a Pino Insegno e Antonella Mosetti conduce nel 2004 su Rai2 Compagni di squola. L’insuccesso del programma, che avrebbe dovuto consacrarla definitivamente, ha invece rallentato la sua promettente carriera.

 

Nel 2009 Giulia Montanarini è stata una degli ospiti dello show di Rai 2 Scorie, trasmesso in seconda serata e presentato da Elena Di Cioccio.

 

Nina Morić

Nata a Zagabria, Nina Morić ha iniziato come modella grazie al concorso Look of the Year, nel 1996.

 

Acquisisce notorietà nel 1999, quando è la protagonista del videoclip Livin’ la vida loca, canzone di Ricky Martin.

 

Grazie alla carica erotica che sprigiona nel video, Nina Morić viene ingaggiata da Rai1 per presentare con Giorgio Panariello il varietà del sabato sera Torno sabato.

 

Con il Bagaglino ha preso parte a una puntata di Gabbia di matti (2008, Canale 5) ed è stata una delle soubrette di Bellissima – cabaret anticrisi (2009, Canale 5). Nel 2010 ha ripreso l’attività di cantante incidendo la cover in versione dance del brano I Love Rock’n Roll, accompagnata da un videoclip.

 

Antonella Mosetti

Nata a Roma, Antonella Mosetti entra nel 1993 a far parte del cast di Non è la Rai, diventando una delle ragazze più apprezzate del programma.

 

Nel piuttosto corposo cast della miniserie televisiva Mamma per caso (quattro puntate trasmesse da Rai 1 nel 1997), diretta da Sergio Martino, non sfigura affatto Antonella Mosetti nel ruolo di Margherita, nipote della protagonista Nicoletta (Raffaella Carrà).

 

Antonella Mosetti è stata la testimonial di varie campagne pubblicitarie, tra cui quella per il Sapone Marsiglia, nel 1998.

 

Nello show di Italia 1 Matricole e Meteore sono stati trasmessi alcuni provini sostenuti da Antonella Mosetti tra il 1998 e il 2001.

 

Nel 1999 partecipa al programma televisivo Ciao Darwin, il varietà del sabato sera di Canale 5 condotto da Paolo Bonolis, in cui è la protagonista dei vari balletti.

 

Nell’estate del 2001 Antonella Mosetti affianca Mike Bongiorno e il Gabibbo nella conduzione del programma di Antonio Ricci Paperissima Sprint.

 

A settembre lascia Mediaset per approdare alla Rai, dove prende parte nella stagione 2002-2003 alla prima edizione del programma pomeridiano Casa Raiuno.

 

Nel 2009 Antonella Mosetti entra a far parte della compagnia del Bagaglino, insieme ad altre primedonne, per lo spettacolo Bellissima – Cabaret anticrisi.

 

Manila Nazzaro

Nata a Foggia, Manila Nazzaro, scartata al concorso del 1996, viene eletta Miss Italia e Miss Cinema nel 1999. Dopo aver sostituito Brigitta Boccoli come primadonna del musical Scanzonatissimo di Dino Verde, regia di Carlo Nistri, e dopo aver preso parte, tra il 2008 e il 2009, allo spettacolo del Bagaglino, Sex and Italy: una piccola storia d’Italia attraverso il sesso, nell’aprile del 2009 si è distinta tra le otto soubrette del varietà di Canale 5 Bellissima – Cabaret anticrisi.

 

Come conduttrice Manila Nazzaro ha partecipato a tre edizioni del programma del week end di Rai2 Mezzogiorno in famiglia (2014-2017).

 

Nel 2018 passa al canale Telenorba per presentare il programma Comò, dedicato a moda, cultura e territorio, in onda ogni domenica alle 19:30.

 

Pamela Prati

Nata a Ozieri, Pamela Prati (vero nome Paola Pireddu), dopo alcune esperienze come fotomodella negli anni settanta, nel 1980 appare sulla copertina dell’album Un po’ artista un po’ no di Adriano Celentano e questo fatto le procura un’improvvisa popolarità. Nel frattempo studia ballo, canto e dizione perché il suo obiettivo è lavorare in televisione. Esordisce con la commedia sexy di Michele Massimo Tarantini La moglie in bianco … l’amante al pepe (1981), che ha per protagonista Lino Banfi.

 

Al 1987 risale l’incontro con Pingitore e il Bagaglino. Pamela Prati diventa la protagonista di quasi tutti gli spettacoli televisivi. Il primo è Biberon (su Rai 1 dal 1987 al 1990).

 

Segue sempre su Rai 1 Cremè Caramel (1991-1992).

 

Con Pippo Franco alla conduzione, Pamela Prati partecipa poi allo show di Canale 5 La sai l’ultima? (dal 1992 al 1994).

 

Nello stesso periodo è la soubrette di due edizioni della trasmissione Scherzi a parte (Canale 5, 1993-1994), presentata da Teo Teocoli.

 

Aída Yéspica

Nata a Barquisimeto, in Venezuela, Aída María Yéspica Jaime a 14 anni sognava di fare la modella e nel 2002 arriva tra le finaliste del concorso di Miss Venezuela come rappresentante dello stato di Amazonas.

 

In quell’anno Aida Yespica ottiene anche un piccolo ruolo nello spot Ras Bank, che ha per protagonista Sean Connery.

 

Nel 2003 si trasferisce a Milano per cominciare la carriera di modella. Aida Yespica muove i primi passi nel mondo dello spettacolo, come ha scritto Celeste Valentini, con la “granitica consapevolezza di essere bella e di esserlo tanto” . Infatti grazie al fisico statuario appare su molte copertine di rotocalchi quali Fox Uomo, GQ, Maxim e Max e realizza due calendari senza veli. Sempre nel 2003 partecipa al videoclip della canzone Latin Lover, di Cesare Cremonini.

 

La vera popolarità per Aida Yespica giunge nel 2004 con la partecipazione alla seconda edizione del reality show di Rai2 L’isola dei famosi. In seguito appare molto sexy nella trasmissione comica Bulldozer (2005), sempre su Rai Due, condotta da Enrico Bertolino e Federica Panicucci.

 

Nel 2005-2006 Aida Yespica, insieme a Pamela Prati, si esibisce sul palco del Salone Margherita come soubrette dello spettacolo teatrale Primedonne alle primarie. Quindi, sempre con la compagnia del Bagaglino, è la protagonista dello show trasmesso da Canale 5 Torte in faccia. Riscuote un notevole gradimento personale, dovuto alla sua avvenenza, ma anche a una certa propensione al ruolo. Viene confermata e nel 2007 è la vedette del nuovo spettacolo, E io pago.

 

Nello stesso anno Aida Yespica interpreta Natale in crociera, di Neri Parenti.

 

Anche nel 2008 Pingitore la vuole come soubrette dello show Gabbia di matti, in onda ancora su Canale 5.

 

 

 

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati con *

Dichiaro di aver letto l'Informativa Privacy resa ai sensi del D.lgs 196/2003 e del GDPR 679/2016 e acconsento al trattamento dei miei dati personali per le finalità espresse nella stessa e di avere almeno 16 anni. Tutti i dati saranno trattati con riservatezza e non divulgati a terzi. Potrò revocare il mio consenso in qualsiasi momento, integralmente o parzialmente, con effetto futuro, ed esercitare i miei diritti mediante notifica a info@giornalepop.it

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*