IL CORPO PERFETTO DI SIMONA TAGLI

IL CORPO PERFETTO DI SIMONA TAGLI

Alla fine degli anni ottanta, dopo che le reti televisive della Fininvest hanno caratterizzato i loro spettacoli di varietà con la presenza di tante belle ragazze formose, la Rai risponde con una soubrette dal corpo perfetto e le movenze ammiccanti, Simona Tagli.

Anche la Tagli muove i primi passi sul piccolo schermo in un programma delle tv di Berlusconi, ma sfugge ai radar di Cologno Monzese e approda a viale Mazzini. Ad accorgersi delle sue potenzialità e a lanciarla definitivamente è Gianni Boncompagni, colpito soprattutto dal gesto abituale di tirare giù la minigonna troppo corta. La stessa Simona Tagli in un’intervista ha dichiarato di avere sempre voluto lavorare col regista toscano.

IL CORPO PERFETTO DI SIMONA TAGLI

Nata a Milano, Simona Tagli, figlia di un noto antiquario, si diploma al liceo artistico e frequenta un corso di danza classica e moderna.
Già a sedici anni comincia a frequentare gli studi televisivi, debuttando nel 1983 su Canale 5 come ballerina di fila nel programma Pop Corn.
Nel 1987 partecipa in un ruolo che non passa certo inosservato (con tanto di primo piano magnetico) al videoclip realizzato per la canzone di Edoardo Bennato Ok Italia.

 

L’anno successivo, sempre sulle reti Fininvest, appare nella sit-com comica I-taliani, trasmessa da Italia 1. Protagonisti sono i Trettrè (Mirko Setaro, Gino Cogliandro ed Edoardo Romano).

 

Sempre su Italia 1 è la protagonista femminile di uno sketch nella trasmissione ideata e interpretata da Francesco Salvi MegaSalviShow, trasmessa in seconda serata per 70 puntate dall’autunno del 1988 alla primavera del 1989.

 

Nel 1990 Simona Tagli dà di sé un’immagine decisamente meno seducente nello spot per lo smacchiatore Omino Bianco Super.

 

La notorietà definitiva la ottiene grazie a Rai 1, mostrando il fisico statuario nella trasmissione Domenica In, edizione 1990-1991 targata appunto Gianni Boncompagni. Presentata da Gigi Sabani, aveva uno dei momenti più apprezzati nei brevi balletti di Simona Tagli, capaci di tenere incollati gli sguardi degli spettatori.

 

Tra una puntata e l’altra dello show domenicale di Rai 1, Simona Tagli ha modo di partecipare alla seconda stagione di Casa Vianello, nell’episodio intitolato L’ospite, diretto da Paolo Zenatello (trasmesso da Canale 5 il 5 novembre del 1990). Interpreta Stefania, una delle complici di un truffatore che si presenta a casa di Sandra e Raimondo sostenendo di essere il vero proprietario dell’appartamento.

https://www.mediasetplay.mediaset.it/video/casavianello/episodio-4-lospite_F002173101000401

 

L’estate del 1991 vede Simona Tagli far parte del cast dello show di Rai Uno Viva Colombo, messo in onda dal 15 giugno per cinque puntate. Realizzato per celebrare i cinquecento anni della scoperta dell’America, è presentato da Aldo Biscardi, affiancato dal trio Anna Marchesini, Tullio Solenghi e Massimo Lopez, e poi Benedicta Broccoli e Peppino Di Capri.

 

Riprendendo in un certo senso lo spazio che aveva a Domenica In, ma in una versione un po’ meno provocante, Simona Tagli presenta un gioco rivolto ai telespettatori nel programma Piacere Raiuno, trasmesso dall’autunno del 1991 alla primavera del 1992.

 

In questo periodo, Simona Tagli afferma di essere un “personaggio curvilineo, morbido, pronto a entrare nelle case amichevolmente”. L’autore e regista Jocelyn (Jocelyn Hattab) proprio per questo motivo le offre la possibilità di aggiungere al suo curriculum due show di successo. Prima Il grande gioco dell’oca, in onda su Rai Due per le edizioni del 1993 e del 1994, sempre con Gigi Sabani alla conduzione. Quindi, nel 1996, questa volta su Tmc, Il grande gioco del mercante in fiera, presentato dallo stesso Jocelyn. Oltre alla Tagli abbondano presenze femminili affascinanti, come Sabrina Salerno, Angela Melillo e Anna Valle.

 

Un’altra celebre trasmissione che Simona Tagli presenta in quel periodo è la trentaquattresima edizione di Giochi senza frontiere, trasmessa nel 1995 da Rai Uno. Al suo fianco Ettore Andenna.

 

Nell’estate del 1996 viene ospitata dal conduttore Carlo Conti in una puntata dello spettacolo di Rai Uno Su le mani (regia di Giancarlo Nicotra), durante la quale si esibisce nel suo cavallo di battaglia: un balletto sexy sulle note del brano di Joe Cocker You Can Leave Your Hat On.

 

Nello stesso periodo presenta insieme a Benedetto Casillo il talk-show sportivo Number Two Sciò su Telenapoli Canale 34, incentrato sulle gesta della squadra di calcio del capoluogo partenopeo.

 

Nelle stagioni 1997 e 1998 Simona Tagli si dedica all’automobilismo. Prima occupandosi dei collegamenti dalla pista e delle interviste dai box per la diretta trasmessa da Tmc del Campionato italiano superturismo

 

… quindi affiancando Gianfranco De Laurentiis nelle prime due edizioni di Pole position, in onda su Rai Due. Il programma racconta in diretta le fasi preparative e conclusive dei Gran Premi di Formula 1. Dopo quest’esperienza, la carriera televisiva di Simona Tagli, se si esclude qualche partecipazione come ospite, sostanzialmente si interrompe.

 

 

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati con *

Dichiaro di aver letto l'Informativa Privacy resa ai sensi del D.lgs 196/2003 e del GDPR 679/2016 e acconsento al trattamento dei miei dati personali per le finalità espresse nella stessa e di avere almeno 16 anni. Tutti i dati saranno trattati con riservatezza e non divulgati a terzi. Potrò revocare il mio consenso in qualsiasi momento, integralmente o parzialmente, con effetto futuro, ed esercitare i miei diritti mediante notifica a info@giornalepop.it

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*