manga

MANGASIA, NON SOLO FUMETTI GIAPPONESI

MANGASIA, NON SOLO FUMETTI GIAPPONESI

Inaugurata ieri al Palazzo delle Esposizioni a Roma la grande mostra Mangasia: Wonderlands of Asian Comics. La mostra, visitabile dal 7 ottobre 2017 al 21 gennaio 2018, presenta oltre 300 opere tra autori di fumetti, film di animazione e artisti, attraverso un’ampia selezione di tavole originali, volumi di fumetti asiatici, sceneggiature, schizzi e layout delle pagine finite, ma anche video e oper... »

L’UOMO RIDOTTO A BRUCO DI EDOGAWA RANPO

L’UOMO RIDOTTO A BRUCO DI EDOGAWA RANPO

Edogawa Ranpo è tra gli scrittori più complessi del panorama letterario giapponese, purtroppo pochi suoi libri sono stati pubblicati da noi. Tre per la precisione: “Il mostro cieco”, “La belva nell’ombra” e “L’inferno degli specchi”. Quest’ultima è una raccolta di racconti uscita su Urania Collezione, comprende “Il bruco” e altre st... »

GALAXY EXPRESS 999, UN MANGA DI FORMAZIONE

GALAXY EXPRESS 999, UN MANGA DI FORMAZIONE

Galaxy Express 999 è l’opera portante dell’universo narrativo partorito dalla mente di Leiji Matsumoto, l’autore di fumetti giapponese famoso in Italia soprattutto per Capitan Harlock. Ciò è evidente anche per il fatto che Galaxy Express incrocia quasi tutti i personaggi e luoghi del “Leijiverse”, tra i quali Capitan Harlock, Emeraldas e le Valchirie. L’opera è ... »

HOKUSAI, L’INVENTORE DEI MANGA

HOKUSAI, L’INVENTORE DEI MANGA

Tra l’estremo occidente e l’estremo oriente del continente eurasiatico c’è stata, nei millenni, una continua influenza reciproca in campo artistico. Durante la Grecia classica, piccoli oggetti decorati con disegni e statuette sono arrivati, attraverso la via della seta, fino in Serica (la Cina). Grazie a questo contatto lo stile cinese, da astratto che era, divenne improvvisamente realistico (come... »

IL SUCCESSO TRAVOLGENTE DI KEN IL GUERRIERO

IL SUCCESSO TRAVOLGENTE DI KEN IL GUERRIERO

«Siamo alla fine del XX secolo. Il mondo intero è sconvolto dalle esplosioni atomiche. Sulla faccia della Terra gli oceani erano scomparsi e le pianure avevano l’aspetto di desolati deserti. Tuttavia la razza umana era sopravvissuta». Kenshiro, per gli amici Ken (il guerriero), è un personaggio dei manga creato nel 1983 per i testi da Buronson (pseudonimo di Yoshiyuki Okamura) e per i disegn... »

I MANGA DEL MAESTRO DELL’ORRORE JUNJI ITO

I MANGA DEL MAESTRO DELL’ORRORE JUNJI ITO

Junji Ito, nato nel 1963, è uno dei più apprezzati autori di manga horror. L’idea di horror comunemente intesa coincide poco con l’opera di Ito, il quale si discosta dagli standard abituali. Nell’opera di Ito non ci sono mostri nascosti, sangue a volontà, assassini pazzi e spiriti. Il suo modo di spaventare è sottile e psicologico: cerca immagini e contenuti atipici, spesso innaturali, che portano... »

GHOST IN THE SHELL: SCARLETT JOHANSSON FA ARRABBIARE I GIAPPONESI

GHOST IN THE SHELL: SCARLETT JOHANSSON FA ARRABBIARE I GIAPPONESI

La scelta di Scarlett Johansson come interprete della protagonista di Ghost in the Shell ha scatenato numerose accuse di whitewashing, l’abitudine delle case cinematografiche di far interpretare a un attore “bianco”  il ruolo di un personaggio di un’altra etnia per rendere il prodotto più appetibile al pubblico occidentale. Nel manga originale la protagonista, Motoko Kusana... »

LE MILLE IMPREVIDIBILI ISPIRAZIONI DI BERSERK

LE MILLE IMPREVIDIBILI ISPIRAZIONI DI BERSERK

In attesa del 348° capitolo di Berserk, previsto per i mesi iniziali di questo 2017, mi piacerebbe fare il punto della situazione sulle ultime vicende del manga, nonché una ulteriore analisi, dopo quella fatta da Sauro Pennachioli nel suo articolo sull’inquisitrice Farnese. L’opera, ancora in corso, è cominciata nel 1989 in Giappone, per poi approdare nel 1996 in Italia. È edita da Pan... »

I GIOVANI GIAPPONESI TRA STREET FASHION E COSPLAY

I GIOVANI GIAPPONESI TRA STREET FASHION E COSPLAY

La domenica mattina i giovani giapponesi escono per le strade di Tokyo e si radunano in diversi quartieri a seconda del tipo di vestito che indossano. Spesso la tendenza seguita è la rielaborazione di una moda occidentale del passato. I rockabilly si vestono come i protagonisti di Grease degli anni cinquanta. I ragazzi, quando frequentano la scuola, usano divise che portano spesso anche fuori dall... »

koe-no-katachi-anime

KOE NO KATACHI LA FORMA DELLA VOCE

Koe no Katachi è un manga realizzato dalla giovane Yoshitoki Ōima sotto forma one shot nel 2011 e successivamente serializzato tra il 2013 e l’anno successivo. In occidente è noto con il titolo di A Silent Voice ed è stato stampato in Italia da Star Comics, in 7 volumetti. L’opera è stata patrocinata dalla Japanese Federation of the Deaf e ha ottenuto un grandissimo successo sia in pat... »

KEIJO!!! A COLPI DI LATO B

KEIJO!!! A COLPI DI LATO B

Keijo!!! (競女!!!!!!!!?) è un manga scritto e disegnato da Hideya Takahashi, serializzato sul Weekly Shōnen Sunday di Shogakukan dal 24 luglio 2013. Un adattamento anime, prodotto dalla Xebec, ha iniziato la trasmissione televisiva in Giappone il 6 ottobre 2016. L’adattamento anime è stato annunciato sul Weekly Shōnen Sunday di Shogakukan il 10 febbraio 2016. La serie televisiva di dodici epis... »

Comiket Cosplay

DOUJINSHI: I MANGA SENZA LIMITI

Dieci anni fa è prematuramente scomparso un uomo gentile di nome Yoshihiro Yonezawa. Ebbi la fortuna di conoscerlo e intervistarlo a Venezia, durante la Biennale di architettura del 2004, nel padiglione giapponese tutto dedicato alla sottocultura degli otaku e alla loro influenza nello spazio urbano, partendo dall’arredo delle camere per arrivare ai quartieri a loro dedicati come Akihabara. ... »

SANTA ROSALIA È UNA COSPLAYER

SANTA ROSALIA È UNA COSPLAYER

Santa Rosalia di Max Ferrigno ha gli occhi grandi come pozze d’acqua, un piglio da generalessa, un’anima dolce e tanti tatuaggi. È una cosplayer ma è anche Santa Rosalia, la santuzza di Max Ferrigno, torinese di nascita che ha scelto Palermo per passione, che declina i manga nipponici in sicilian-style. «È a tutti gli effetti una cos-player: la mia Rosalia è una ragazza di Palermo come tante, alte... »