SERIE WESTERN TELEVISIVE E VERSIONI A FUMETTI

SERIE WESTERN TELEVISIVE E VERSIONI A FUMETTI

Tra i telefilm mandati in onda dalla Rai, fin dalle sue prime trasmissioni, numerosi sono stati quelli di genere western. Negli anni cinquanta, sessanta e settanta sono stati trasmessi quasi tutti all’interno dei programmi per ragazzi, ma ci sono stati anche telefilm destinati a un pubblico più “maturo”.

Molte serie hanno avuto anche una versione a fumetti soprattutto grazie alle case editrici statunitensi Dell Publishing a Western-Gold Key Publishing (nata da una costola della precedente), alcuni dei quali sono stati pubblicati anche in Italia.

Martedì 24 novembre 1953, alle 17.45, sull’unico canale Rai ancora sperimentale vanno in onda Le avventure di Rex Rider (The Range Rider, 1951-1953). Con Jack Mahoney (Rex Rider) e Dick Jones (Dick West).SERIE WESTERN TELEVISIVE E VERSIONI A FUMETTIRex Rider, abile pistolero, insieme all’amico Dick West si impegna a debellare la minaccia dei fuorilegge che infestano il West. I loro destrieri si chiamano, rispettivamente, Rawhide e Lucky.
La casa editrice Dell Publishing gli dedicò una serie a fumetti dal 1953 al 1959.

Martedì 4 Maggio 1954, alle 17.30, all’interno dei “Programmi per ragazzi” dell’unica emittente Rai vanno in onda Le avventure di Gene Autry (The Gene Autry Show, 1950-1955). Con Gene Autry, Pat Buttram, Gregg Barton (Stan Richter).SERIE WESTERN TELEVISIVE E VERSIONI A FUMETTIAutry difende gli innocenti dai fuorilegge aiutato da Pat Buttram, in sella al cavallo Campione.
Anche per Autry ci sono diverse serie a fumetti, tra cui quella della Dell Publishing, dal 1946 al 1955 per 101 numeri.

Mercoledì 8 settembre 1954, alle 17.30, nella “Tv dei Ragazzi” va in onda Hop-along Cassidy (1952). Con William Boyd (Hop-along Cassidy) e Edgar Buchanan (Red Connors), basata sulla serie di film che William Boyd ha interpretato per il cinema dal 1935 al 1948.SERIE WESTERN TELEVISIVE E VERSIONI A FUMETTICassidy è un generoso cowboy che si batte contro le ingiustizie. Le vicende sono tratte dai racconti di Clarence Edward Mulford scritti nei primi del Novecento. Fu ritrasmesso da mercoledì 12 settembre 1979 alle 19.20 sulla Rai Uno.
La Fawcett Publications gli ha dedicato una serie dal 1946 al 1953, proseguita dalla Dc Comics dal 1954 al 1959.SERIE WESTERN TELEVISIVE E VERSIONI A FUMETTI

SERIE WESTERN TELEVISIVE E VERSIONI A FUMETTI

Mercoledì 6 ottobre 1954, alle 17,30, all’interno della “Tv dei Ragazzi” va in onda Wild Bill Hickok (The Adventures of Wild Bill Hickok, 1951-1958). Con Guy Madison (James Butler ‘Wild Bill’ Hickok), Andy Devine (Vice sceriffo Jingles P. Jones). Narra le avventure del celebre James Butler Hickok, soprannominato Wild Bill.SERIE WESTERN TELEVISIVE E VERSIONI A FUMETTI

Giovedì 5 aprile 1956, all’interno della “Tv dei Ragazzi”, vanno in onda Le avventure di Rin Tin Tin (The Adventures of Rin Tin Tin, 1954-1959). SERIE WESTERN TELEVISIVE E VERSIONI A FUMETTIIl giovane Rusty (Lee Aaker), rimasto orfano per un attacco indiano, viene adottato dai soldati di Fort Apache. Nel forte ci sono il tenente Ripley Masters (James Brown), il sergente Aloysius O’Hara (Joe Sawyer) e il caporale Randy Boone (Rand Brooks). Rusty e il suo cane pastore tedesco Rin Tin Tin, chiamato anche Rinty, affrontano avventure con indiani e avventurieri. Il telefilm è stato più volte replicato negli anni sessanta e settanta, quasi sempre nella “Tv dei Ragazzi”.
Ha avuto anche una serie a fumetti pubblicata in Italia dalla Casa Editrice Cenisio negli anni sessanta e settanta, con il titolo Rin Tin Tin & Rusty, realizzata dalla Dell Publishing dal 1957.SERIE WESTERN TELEVISIVE E VERSIONI A FUMETTI

Sabato 5 gennaio 1957, all’interno della “Tv dei Ragazzi”, vanno in onda Le avventure di Campione (The Adventures of Champion, 1955). Con Barry Curtis (Ricky North), Jim Bannon (Sandy North), il cane Rebel (Blaze) e il cavallo Campione. È uno spin-off delle Avventure di Gene Autry; i protagonisti sono il giovane Ricky North, che vive le sue avventure con il cavallo di Autry, Campione, il cane Rebel e lo zio Sandy (che possiede un ranch).SERIE WESTERN TELEVISIVE E VERSIONI A FUMETTI

Lunedì 7 ottobre 1957, all’interno della “Tv dei Ragazzi”, va in onda Penna di Falco, capo Cheyenne (Brave Eagle, 1955). Con Keith Larsen (Penna di Falco), Anthony Numkena (Keena, un piccolo indiano hopi adottato da Penna di Falco), Kim Winona (Morning Star – Melograno, la compagna del protagonista), Bert Wheeler (Smokey Joe), Pat Hogan (Black Cloud).SERIE WESTERN TELEVISIVE E VERSIONI A FUMETTISi narrano le avventure del capo indiano cheyenne Penna di Falco, e della sua tribù. I rapporti con i coloni bianchi, che cerca di aiutare quando può, anche per eliminare la diffidenza e le ostilità contro il suo popolo, e i rapporti con le altre tribù indiane a volte bellicose nei suoi confronti.
La Dell Publishing gli ha dedicato alcuni albi a fumetti dal 1956.SERIE WESTERN TELEVISIVE E VERSIONI A FUMETTI

Martedì 3 gennaio 1961 alle 21.15 sul Nazionale Rai va in onda Carovana (Wagon Train, 1957- 1965). Fu poi replicata negli anni settanta.SERIE WESTERN TELEVISIVE E VERSIONI A FUMETTIWard Bond interpreta il capocarovana maggiore Seth Adams. Robert Horton è lo scout Flint McCullough. Poi ci sono Frank McGrath, nei panni del cuoco Charlie Wooster, e Terry Wilson in quelli di Bill Hawks. Gli ultimi due sono presenti in tutte le 8 stagioni, mentre Bond lascia alla fine della quarta. Il ruolo di “capo” dalla quinta stagione è preso da John McIntire, che veste i panni di Christopher Hale. Nelle ultime due stagioni arriva il nuovo scout Cooper Smith, interpretato da Robert Fuller. Il telefilm narra le avventure di una carovana che si fa strada dal Missouri alla California.
Wagon Train ha una serie a fumetti della Dell Publishing, dal 1960 al 1962 e nel 1964.

Lunedì 8 ottobre 1962, alle 21.05, sul Nazionale va in onda Bonanza (1959-1973). Con Lorne Greene (Ben Cartwright), Pernell Roberts (Adam Cartwright), Dan Blocker (Eric ‘Hoss’ Cartwright), Michael Landon (Joseph ‘Little Joe’ Cartwright), Ray Teal (lo sceriffo Roy Coffee), Victor Sen Yung (il cuoco Hop Sing).Siamo nei pressi di Virginia City ai tempi del boom delle miniere d’argento, si narrano le vicende familiari dei Cartwright, famiglia proprietaria del ranch di Ponderosa sulla sponda orientale del Lago Tahoe nel Nevada. Il capofamiglia è Ben, sfortunato nei matrimoni visto che ha perso ben tre mogli, ognuna delle quali gli ha lasciato un figlio. Il primo è l’architetto Adam, poi c’è il “grosso” e gentile Hoss (da noi Orso) e infine il “piccolo” Joe. La serie fu trasmessa dalla Rai per tutti gli anni sessanta, e nei settanta sulla Televisione Svizzera Italiana. Altri episodi vengono mandati in onda sulle tv locali a partire dai primi anni ottanta.
La Western Publishing gli dedica l’omonima serie a fumetti, 37 numeri dal 1962 al 1970.

Lunedì 12 ottobre 1964, alle 22, sul Nazionale va in onda Lo sceriffo di Dodge City (Gunsmoke, 1955-1975) per ben 20 stagioni. In Italia fu trasmessa nel corso di tutti gli anni sessanta, e anche nei settanta a partire da domenica 5 luglio 1970 sul Nazionale alle 19.10.Con James Arness (sceriffo Matt Dillon), Amanda Blake (Kitty Russell), Milburn Stone (Doc Adams), Dennis Weaver (Chester Goode), Ken Curtis (Festus Haggen), Glenn Strange (Sam Noonan), Buck Taylor (Newly O’Brien), Ted Jordan (Nathan Burke), James Nusser (Louie Pheeters), Burt Reynolds (Quint Asper).
La serie è ambientata nel 1873 circa, il protagonista è lo sceriffo di Dodge City, Matt Dillon, con il suo vice Chester. Amanda Blake gestisce il saloon della città, poi c’è doc Adams e il “mezzosangue” Quint.
Dal 1973 gli Albi Spada hanno pubblicato le storie a fumetti della Dell e della Western uscite in America dal 1957 al 1961, e dal 1969 al 1970.

Domenica 10 ottobre 1965, alle 18, sul Nazionale all’interno della “Tv dei Ragazzi” va in onda Racconti del West (The Travels of Jaimie McPheeters, 1963). Con Dan O’Herlihy (“Doc” Sardius McPheeters, Kurt Russel (Jamie McPheeters), Mark Allen (Matt Kissel), Meg Wyllie (Mrs. Kissel), Michale Witney (Coulter), Charles Bronson (Linc Murdock), Donna Anderson (Jenny).Si narrano le avventure del giovane Jamie con suo padre “Doc” Sardius, a cui piace il gioco d’azzardo e fare buone bevute, e un gruppo di pionieri. Sono tutti in viaggio verso la California nel 1849. Durante il percorso Jamie fa amicizia con Jenny e Linc il capo-carovana, incappando in varie disavventure con furfanti e indiani.

Venerdì 18 febbraio 1966, sul Secondo canale Rai, alle 22.15 va in onda La legge del Far West (Temple Houston, 1963). Con Jeffrey Hunter (Temple Houston) e Jack Elam (George Taggart).L’avvocato Temple Houston viaggia per il West insieme all’amico George Taggart, un ex fuorilegge abile con la pistola, per difendere gli indifesi contro i prepotenti o gli accusati ingiustamente di un crimine.

Domenica 10 aprile 1966 sul Nazionale, nella “Tv dei Ragazzi”, all’interno de “Il Club di Topolino” va in onda La spada di Zorro (Zorro, 1957-1959). Con Guy Williams (Don Diego de la Vega / Zorro), Gene Sheldon (Bernardo), Henry Calvin (Demetrio López García), George J. Lewis (Don Alejandro de la Vega), Don Diamond (Domingo Reyes), Britt Lomond (Enrique-Sanchez Monastario), Vinton Hayworth (Magistrado Carlos Galindo), Jolene Brand (Anna Maria Verdugo), Romney Brent (Padre Felipe), Charles Korvin (Don Josè Sebastian Varga / L’aquila), Vinton Hayworth (Don Carlos Galindo), Robin Hughes (Don Esteban Rojas).Don Diego de la Vega raggiunge il padre don Alejandro a Los Angeles. La California all’epoca è sotto il dominio spagnolo e sottoposta allo spietato capitano Monastario. Ai suoi ordini c’è il sergente Garcìa, che è di indole buona ma ubbidisce da bravo soldato. Don Diego trova un prezioso aiuto nel fedele servitore Bernardo, che è muto e si fa passare anche per sordo, al fine di poter ascoltare indisturbato i discorsi degli avversari. Diego colloca il suo rifugio in un vecchio passaggio segreto e, in sella al cavallo Tornado, assume l’identità di Zorro, pronto a difendere i più deboli.
Anche per Zorro sono stati realizzati diversi fumetti, tra cui nove numeri disegnati da Alex Toth, pubblicati dalla Dell Comics del 1958 e poi ristampati dalla Western.

Giovedì 16 giugno 1966, alle 21 sul Nazionale, va in onda Dakota (The Dakotas, 1963). Con Larry Ward (Marshal Frank Ragan), Jack Elam (sceriffo J.D. Smith), Chad Everett (sceriffo Del Stark), Michael Greene (sceriffo Vance Porter).Al termine della Guerra di secessione, il marshal Ragan con l’aiuto degli sceriffi Smith, Stark e Porte, si adopera per mantenere l’ordine e far rispettare la legge nello stato del Dakota. La serie fu replicata da domenica 19 agosto 1979 alle 18.55 su Rai Due.

Domenica 24 luglio 1966, alle 19 sul Nazionale, va in onda Laramie (1959-1963). Con John Smith (Slim Sherman), Robert Fuller (Jess Harper), Spring Byington (Daisy Cooper), Dennis Holmes (Mike Williams), Robert Crawford jr. (Andy Sherman), Stuart Randall (Sceriffo Mort Corey). Era stato già trasmesso dal 16 gennaio 1966 sulla Televisione svizzera alle 20.40.Siamo a Laramie, intorno al 1870. Slim e Andy Sherman, dopo la morte dei genitori, mandano avanti una stazione di diligenze aiutati da Jess Harper. Poi il fratello più grande, Andy, va a studiare fuori e arriva un piccolo orfano, Mike Williams, che si sistema nel ranch di famiglia con la vedova Daisy.

Giovedì 6 ottobre 1966 sul Secondo, alle 21.15, vanno in onda Gli uomini della prateria (Rawhide, 1959-1966). Con Clint Eastwood (Rowdy Yates), Paul Brinegar (Wishbone), Eric Fleming (Gil Favor), Steve Raines (Jim Quince), James Murdock (Mushy), Rocky Shahan (Joe Scarlet), Sheb Wooley (Pete Nolan).Nel 1860 un gruppo di cowboy ha il compito di portare verso ovest una grande mandria di bestiame, circa tremila capi, partendo da San Antonio (Texas) e seguendo la via di Sedalia (Missouri). Il capocarovana è il veterano Gil Favor, tra i suoi aiutanti spiccano Rowdy Yates, un cowboy piuttosto irrequieto, e il burbero cuoco Brinegar. Durante il tragitto, oltre a badare al bestiame e proteggerlo dagli animali selvaggi e dai razziatori, affrontano vari imprevisti, inclusi fuorilegge, cercatori d’oro, indiani, sceriffi e avventure da saloon, sempre pronti a opporsi alle prepotenze.
Nel 1962 la Dell e nel 1963 la Western gli dedicano alcuni albi a fumetti.

Domenica 20 novembre 1966, alle 17, sul Nazionale all’interno della “Tv dei Ragazzi” va in onda I forti di Forte Coraggio (F Troop, 1965). Con Forrest Tucker (Serg. Morgan O’Rourke), Larry Storch (Caporale Randolph Agarn), Ken Berry (Cap. Wilton Parmenter), Melody Patterson (Jane Angelica Thrift), Frank De Kova (Capo Aquila Selvaggia), Don Diamond (Gatto Pazzo), James Hampton (Hannibal Dobbs), Bob Steele (Duffy), Joe Brooks (Vanderbilt), Ivan Bell (Duddleson), John Mitchum (Hoffenmueller), Edward Everett Horton (Pollo Ruggente).Kansas intorno al 1865, Forte Coraggio è un avamposto militare del vecchio West sotto la guida del coraggioso, ma un po’ impacciato, capitano Parmenter. I soldati del forte sono i più scarsi possibili tra quelli arruolati dall’esercito americano. Tra di loro si distinguono il sergente O’Rourke e il caporale Agarn. Conducono i loro “poco leciti” traffici commerciali con gli indiani del gran capo Aquila Selvaggia. Il tutto mentre il capitano amoreggia con la fidanzata Jane. Le loro avventure, comiche e demenziali, sono state trasmesse più volte anche nel corso degli anni settanta.
Dal 1966 al 1967 la Dell gli dedica una serie a fumetti.SERIE WESTERN TELEVISIVE E VERSIONI A FUMETTI

Domenica 16 aprile 1967, all’interno della “Tv dei Ragazzi”, sul Nazionale va in onda Furia, il cavallo selvaggio (Fury, 1955-1960). Era stato già trasmesso dal 1 novembre 1966 sulla Televisione svizzera alle 19.50. Il telefilm viene poi ritrasmesso da venerdì 21 gennaio 1977 alle 19.20 da Rai Uno con il titolo Furia, cavallo del west (con una sigla di Mal diventata famosa).Furia, un cavallo catturato da Jim Newton (Peter Graves), proprietario della fattoria Broken Wheel Ranch, risulta indomabile. Viene preso in custodia da Joey (Robert Diamond), figlio adottivo di Jim, che riesce a conquistarne la fiducia. Nelle varie puntate lo stallone nero aiuta il piccolo Joey nelle sue avventure. A dare una mano in fattoria c’è anche il vecchio Pete (William Fawcett).
Nel 1962 la Dell gli dedica alcuni albi a fumetti.SERIE WESTERN TELEVISIVE E VERSIONI A FUMETTI

Venerdì 27 ottobre 1967 sul Nazionale, alle 22.10, va in onda Quel Selvaggio West (The Wild Wild West, 1965-1969).SERIE WESTERN TELEVISIVE E VERSIONI A FUMETTISiamo nel 1870, alcuni anni dopo la Guerra di secessione, il presidente Ulysses S. Grant invia il suo agente James T. West (Robert Conrad) a stroncare qualsiasi attività sovversiva. Con lui collabora Artemus Gordon (Ross Martin), abile nei camuffamenti. I due viaggiano a bordo di un supertreno che funge da mezzo di trasporto, quartier generale e laboratorio grazie alle attrezzature tecnologiche.
Il loro compito è quello di vigilare sulla sicurezza del presidente e sventare ogni minaccia alla nazione. Compito non facile, nonostante i numerosi gadget di cui dispongono, perché anche i malfattori sono ben attrezzati.
Siamo all’agente 007, ma l’ambientazione, oltre che western, ricorda i romanzi di Jules Verne mescolando azione, spionaggio, thriller, fantascienza, il tutto condito con humor.
Non mancano le belle fanciulle e i malvagi che bramano il potere, fra cui il più accanito è il Dr. Miguelito Quixote Loveless (Michael Dunn), che spesso ricorre all’aiuto del gigantesco Voltaire (Richard Kiel) e di Antoinette (Phoebe Dorin).
Dal 1966 al 1969, la Western gli dedica 7 albi a fumetti. SERIE WESTERN TELEVISIVE E VERSIONI A FUMETTI

Lunedì 8 gennaio 1968, all’interno della “Tv dei ragazzi” sul Nazionale, alle 17.45 va in onda Il maggiore fantasma (The Gray Ghost, 1957). Con Tod Andrews (maggiore John Singleton Mosby), Phil Chambers (serg. Myles Magruder), Sherwood Price (gen. Jeb Stuart), Jean Willes (Ansonia), Dickie Jones (Ned Underwood), Ralph Clanton (generale), John Banner (maggiore Heros von Borcke), Otto Waldis (Mueller). È la storia di un gruppo di ranger che, durante la Guerra di secessione, agisce all’interno delle linee nemiche contro le spie. Protagonista è il maggiore John Singleton Mosby, soprannominato “il maggiore fantasma” per la sua furbizia, realmente esistito come ufficiale dell’esercito confederato.
Nel 1958 e nel 1959 la Dell gli dedica alcuni albi a fumetti.SERIE WESTERN TELEVISIVE E VERSIONI A FUMETTI

Lunedì 4 novembre 1968, alle 18.45, sul Nazionale va in onda Il cavaliere solitario (The Loner,  1965). È ritrasmesso da lunedì 10 maggio 1976 su Rai Due alle 19. Narra del viaggio di William Colton (Lloyd Bridges), un ex capitano della cavalleria dell’Unione che dopo la fine della guerra civile viaggia verso l’Ovest per iniziare una nuova vita.

Domenica 18 maggio 1969 alle 17, all’interno della “Tv dei Ragazzi”, vanno in onda I Monroes (The Monroes, 1966). Con Michael Anderson jr. (Clay Monroe), Barbara Hershey (Kathy Monroe), Keith e Kevin Schultz (Jefferson “Big Twin” Monroe e Fenimore “Little Twin” Monroe), Tammy Locke (Amy Monroe), Ron Soble (Dirty Jim), Liam Sullivan (Major Mapoy), Ben Johnson (Sleeve).SERIE WESTERN TELEVISIVE E VERSIONI A FUMETTI1875, la famiglia Monroe è diretta nello Wyoming su un tipico carro dei pionieri. Il figlio maggiore è Clayt, che non è molto contento di andare a fare il contadino perché preferirebbe diventare marinaio. Poi c’è la sorella Kathy, i due gemelli più piccoli Fen e Jeff, e la più piccolina, Amy. Purtroppo nell’attraversare un fiume burrascoso entrambi i genitori muoiono, e quasi tutte le provviste e i bagagli vanno perduti.
I ragazzi restano soli e ora devono imparare a cavarsela affrontando la dura vita della frontiera. La serie viene trasmessa anche negli anni settanta, e negli anni ottanta sulle tv locali.
La Dell ha fatto uscire un albo a fumetti nel 1967.

Domenica 10 agosto 1969, sul Secondo, alle 22.20 va in onda Ai Confini dell’Arizona (The High Chaparral, 1967). Viene poi trasmessa più volte durante tutti gli anni settanta.SERIE WESTERN TELEVISIVE E VERSIONI A FUMETTIProtagonisti sono i Cannon. Il capo famiglia “Big John” Cannon (Leif Erickson) conduce il proprio ranch, The High Chapparal, insieme al fratello Buck (Cameron Mitchell) e al figlio Billy Blue (Mark Slade). Dopo la morte, nel primo episodio, della madre di Billy, Annalee (Joan Caulfield), a causa di un attacco di indiani, John sposa Victoria (Linda Cristal), figlia di un ricco possidente confinante, Don Sebastián Montoya (Frank Silvera) che li aiuta contro gli indiani apache. Con i Cannon va a vivere anche il fratello di Victoria, Manolito (Henry Darrow). Le due famiglie affrontano i problemi delle terre di frontiera, con scaramucce contro gli indiani ostili e le solite risse nei saloon.

Domenica 7 dicembre 1969, alle 22.30, sul Secondo va in onda West senza tregua (Wanted: Dead or Alive, 1958).SERIE WESTERN TELEVISIVE E VERSIONI A FUMETTISteve McQueen interpreta Josh Randall, un veterano confederato che ha intrapreso la carriera, piuttosto pericolosa, di cacciatore di taglie. Però è un tipo di buon cuore, infatti fa donazioni ai bisognosi, aiuta chi è in difficoltà e dà anche una mano a chi è accusato ingiustamente. In alcuni episodi è aiutato da Jason Nichols (Wright King), un ex vice-sceriffo.

Giovedì 17 settembre 1970 alle 22.00 sul Nazionale, va in onda Due avvocati nel West (Dundee and the Culhane, 1967). Con John Mills (Dundee), Sean Garrison (The Culhane), Roy Poole (Zack Carson), Walter Gregg (Jesse Carson), Eddie Firestone (Shorty). Dundee e Culhane sono due avvocati che svolgono il loro mestiere nel vecchio West. Dundee è più “tranquillo” del suo collega Culhane, che a volte pensa sia più utile la pistola della legge.SERIE WESTERN TELEVISIVE E VERSIONI A FUMETTI

Martedì 29 febbraio 1972, alle 22.15, sul Secondo va in onda Gli Sbandati (The Outcasts, 1968). Trasmessi poi dal 14 novembre 1976 all’interno di “Domenica In” alle 15.30. Con Don Murray (Earl Corey), e Otis Young (Jemal David).SERIE WESTERN TELEVISIVE E VERSIONI A FUMETTI1860, Earl Corey era un ricco proprietario terriero della Virginia che aveva al suo servizio molti schiavi. Al termine della guerra aveva lasciato tutto nelle mani del fratello, da lui giudicato un traditore. L’altro protagonista è Jemal David, un ex-schiavo di colore che vive alla giornata. I due si uniscono per diventare cacciatori di taglie, ma non sono esattamente “amici”. La “differenza” tra i due è ancora evidente e si manifesta nel corso delle puntate. Nel loro lavoro sono entrambi bravi, e hanno bisogno l’uno dell’altro per guardarsi le spalle a vicenda. Imparano così a fidarsi e a rispettarsi.

Mercoledì 30 marzo 1977, su Rete Uno alle 19.20 va in onda La piccola casa nella prateria (Little House on the Prairie, 1974). Con Michael Landon (Charles Ingalls), Karen Grassle (Caroline Ingalls), Melissa Gilbert (Laura), Melissa Sue Anderson (Mary), Lindsay Greenbush (Carrie), Victor French (Isaiah Edwards), Alison Arngrim (Nellie Oleson Dalton), Katherine MacGregor (Harriet Oleson), Jonathan Gilbert (Willie Oleson), Charlotte Stewart (Eva Beadle), Richard Bull (Nels Oleson), Karl Swenson (Lars Hanson), Dabbs Greer (Rev. Robert Alden).
La serie tv è ispirata alla serie di romanzi “Little House” (1943-1945) di Laura Ingalls Wilder.SERIE WESTERN TELEVISIVE E VERSIONI A FUMETTINelle pianure del Minnesota intorno al 1880 si è stabilita una famiglia composta da padre, madre e tre bimbe di 12, 10 e 3 anni. Il capo famiglia, Charles, ha costruito una fattoria e coltiva la terra, mentre la moglie Caroline cerca di educare al meglio le figlie. Laura, la secondogenita, ci descrive la vita di tutti i giorni della famiglia e degli abitanti del vicino paese di Walnut Grove. Tra i quali spiccano gli Oleson: Nels è il proprietario dell’emporio del paese, sua moglie è la pettegola Harriet e tra i loro figli si distingue la biondina Nellie. Poi c’è il reverendo Alden, il proprietario del mulino del paese Lars Hanson, la maestra Miss Beadle e l’amico di famiglia degli Ingalls, Isaiah.

Mercoledì 25 luglio 1979 su Rai Uno, alle 20.40, vanno in onda i Racconti della Frontiera (The Quest, 1976). Con Kurt Russell (Morgan Beaudine), e Tim Matheson (Quentin Beaudine).SERIE WESTERN TELEVISIVE E VERSIONI A FUMETTII fratelli Morgan e Quentin Beaudine si ritrovano otto anni dopo che gli indiani cheyenne avevano ucciso i loro genitori, e Morgan era stato rapito insieme alla sorella più piccola, Patricia. Poi il ragazzo era riuscito a scappare grazie all’intervento dei soldati, ma della sorellina si sono perse le tracce.
I due fratelli, di nuovo uniti, decidono di cercarla per riportarla a casa.

Domenica 14 ottobre 1979, alle 13.30, su Rai Due va in onda Alla Conquista del West (How the West Was Won, 1976-1977), di Bernard McEveety e Vincent McEveety.SERIE WESTERN TELEVISIVE E VERSIONI A FUMETTILa storia della famiglia Macahan che, dalla Virginia, si dirige nel West con una carovana alla vigilia della Guerra di secessione. Sono guidati dall’esperto Zeb Macahan (James Arness), ex scout dell’esercito, fratello di Timothy Macahan (Richard Kiley), il quale decide di tornare indietro per soccorrere i genitori rimasti nella loro terra investita dalla guerra.
La famiglia si stabilisce lungo il fiume Platte nel Nebraska, aspettando che Timothy ritorni. Ma dopo troppo tempo senza notizie l’impulsivo Luke (Bruce Boxleitner), il figlio maggiore, prende la decisione di andare a cercarlo. Costretto ad arruolarsi nell’esercito nordista, lo ritrova morente dopo una battaglia in cui era rimasto ferito. Luke rifiuta di continuare a combattere e scappa inseguito dall’accusa di diserzione, e per aver sparato a uno sceriffo in seguito a un mancato linciaggio. A casa, intanto, sono rimaste le sue sorelle e il fratello: la più grande Lara (Kathryn Holcomb) e i giovani Josh (William Kirby Cullen) e Jessie (Vicki Schreck). Dopo la prematura morte di mamma Kate (Eva Marie Saint), la sorella di Zeb, Molly Culhane (Fionnula Flanagan), arriva a occuparsi della famiglia, che si sposta verso l’Oregon dove vive altre avventure nel mondo della frontiera, incontrando gli indiani di Satangkai (Ricardo Montalbán).

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati con *

Dichiaro di aver letto l'Informativa Privacy resa ai sensi del D.lgs 196/2003 e del GDPR 679/2016 e acconsento al trattamento dei miei dati personali per le finalità espresse nella stessa e di avere almeno 16 anni. Tutti i dati saranno trattati con riservatezza e non divulgati a terzi. Potrò revocare il mio consenso in qualsiasi momento, integralmente o parzialmente, con effetto futuro, ed esercitare i miei diritti mediante notifica a info@giornalepop.it

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*