5 CONSIGLI PER L’IGIENE ORALE

5 consigli per una corretta igiene orale

Prendersi cura della propria igiene orale è importante e il risultato finale sarà un bellissimo sorriso e un alito fresco. Ecco 5 consigli da mettere in pratica per una corretta igiene orale.



Lavarsi i denti

È il primo consiglio ed è quello più importante. Bisogna lavarsi i denti dopo ogni pasto, aspettando almeno mezz’ora. Con lo spazzolino si dovrà togliere con delicatezza anche la patina linguale. Non bisogna mai dimenticarsene, perchè i batteri dopo i pasti cominciano a “lavorare” provocando accumuli di tartaro/placca fino a provocare la carie.

Lo spazzolamento dei denti deve essere prolungato in modo tale da pulire perfettamente il cavo orale, e proprio per questo motivo deve durare 2/3 minuti.



Spazzolamento

Deve essere eseguito con un movimento verticale: mai orizzontale, visto che può causare danni alle gengive. L’arcata superiore dentale deve essere spazzolata dall’alto verso il basso, invece, i denti dell’arcata inferiore devono essere spazzolati dal basso verso l’alto. Facendo così, le setole andranno a pulire anche gli spazi tra un dente e l’altro.

Infine, mai dimenticarsi della lingua, perchè anch’essa ha bisogno di un’adeguata pulizia, in modo tale da rimuovere tutti i batteri che vanno a depositarsi sulla patina linguale.



Dentifricio

La soluzione migliore è scegliere un dentifricio al fluoro e non dovrà essere aggressivo. Il fluoro è essenziale per la salute dei denti. Se il dentifricio include particelle abrasive/principi attivi aggressivi è assolutamente sconsigliato perchè con il passare del tempo lo smalto dei denti rischia di indebolirsi.

Un altro consiglio riguarda la dose di dentifricio da usare: dovrà essere davvero poca. È importante tenere presente che ciò che andrà a rimuovere la placca batterica è la tecnica di spazzolamento.



Scovolino

Tra i prodotti per l’igiene orale si può trovare lo scovolino. Se viene utilizzato una volta al giorno è un valido aiuto per prevenire la carie e per pulire i denti. Se i denti sono troppo vicini da non far passare lo scovolino si può utilizzare il filo interdentale.



Idropulsore

È un apparecchio che si utilizza dopo aver spazzolato i denti, al fine di prevenire malattie dentali, gengiviti, tartaro, carie o alito cattivo.

È facile da usare e al giorno d’oggi è ritenuto un elemento essenziale per un’adeguata pulizia dei denti.

L’idropulsore elimina la placca e i residui di cibo rimasti incastrati tra gli spazi interdentali mediante un getto d’acqua, ed è in grado di raggiungere le zone irraggiungibili con uno spazzolino normale. Inoltre, rinforza le gengive andando a stimolare la circolazione del sangue grazie all’effetto massaggiante.

L’utilizzo regolare di questo apparecchio apporta grandi benefici alla salute dei denti, affiancato allo spazzolino e al dentifricio.


Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati con *

Dichiaro di aver letto l'Informativa Privacy resa ai sensi del D.lgs 196/2003 e del GDPR 679/2016 e acconsento al trattamento dei miei dati personali per le finalità espresse nella stessa e di avere almeno 16 anni. Tutti i dati saranno trattati con riservatezza e non divulgati a terzi. Potrò revocare il mio consenso in qualsiasi momento, integralmente o parzialmente, con effetto futuro, ed esercitare i miei diritti mediante notifica a info@giornalepop.it

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*