ODONTOIATRIA ED ESTETICA, GLI APPARECCHI INVISIBILI

ODONTOIATRIA ED ESTETICA, GLI APPARECCHI INVISIBILI

Il concetto di odontoiatria negli ultimi anni è mutato, passando da un approccio finalizzato principalmente ad intervenire in caso di problemi funzionali della bocca, difetti da correggere, dolori da curare, a uno più incentrato sull’aspetto estetico. Complice il mutamento che caratterizza la società moderna, che dà sempre maggiore importanza all’apparenza esteriore, oggi ci si rivolge a un dentista per tantissime questioni, anche di natura prettamente estetica.

E l’odontoiatra viene visto non più soltanto come un medico, ma come un professionista in grado di migliorare il proprio aspetto. Tutto questo si riflette in una serie di conquiste e servizi nuovi che caratterizzano il mondo dell’odontoiatria da diversi anni. Si prenda il comparto dell’ortodonzia, quello che studia i disallineamenti dei denti e delle ossa della mandibola. Gli apparecchi dentali, per esempio, che un tempo erano molto invasivi e oggi molto meno, come nel caso dell’apparecchio trasparente.


Apparecchi trasparenti

Lo scopo è sempre correggere una problematica legata alla salute della persona, ma che si lega necessariamente a questioni di natura estetica. Un apparecchio invisibile consente di intervenire andando a riallineare i propri denti senza danneggiare l’aspetto estetico, come capitava in passato con i vecchi apparecchi costituiti da fili metallici che compromettevano inevitabilmente il sorriso di chi era costretto a portarli.

I vantaggi non sono legati soltanto all’estetica: un apparecchio di questo genere tende a essere maggiormente confortevole, evita la comparsa di abrasioni che si possono registrare nel caso dei ‘brackets’ tradizionali (le vecchie fascette metalliche, per l’appunto) ed è più igienico: i precedenti apparecchi erano fissi e tendevano ad accumulare residui di cibo all’interno delle maglie metalliche; viceversa gli apparecchi invisibili di ultima generazione sono rimovibili e possono essere facilmente puliti.


Efficacia ed estetica

Quello che si tende a richiedere all’odontoiatria moderna è un connubio di servizi efficaci in grado di garantire un risultato visivo importante. E più in generale cresce il numero di coloro i quali si rivolgono al dentista per esigenze prettamente estetiche: dallo sbiancamento dei denti alle faccette estetiche (piccoli gusci di ceramica apposti sulla parete esterna del dente per modificarne forma e colore), oggi il dentista è visto anche come un consulente di immagine.

D’altra parte l’aspetto esteriore, come si diceva, ha assunto una rilevanza fondamentale nella vita di tutti i giorni, in particolare sul lavoro, dove spesso è addirittura un elemento per avere o meno successo. È del tutto normale che un numero crescente di persone si rivolga quindi al proprio dentista per richiedere un sorriso impeccabile, senza alcun difetto estetico.

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati con *

Dichiaro di aver letto l'Informativa Privacy resa ai sensi del D.lgs 196/2003 e del GDPR 679/2016 e acconsento al trattamento dei miei dati personali per le finalità espresse nella stessa e di avere almeno 16 anni. Tutti i dati saranno trattati con riservatezza e non divulgati a terzi. Potrò revocare il mio consenso in qualsiasi momento, integralmente o parzialmente, con effetto futuro, ed esercitare i miei diritti mediante notifica a info@giornalepop.it

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*