MERCATO DEI CAMBI: COSA POTREBBE ACCADERE NEL 2021?

Mercato dei cambi

Con il cambio euro dollaro ai minimi ormai da dicembre il mercato Forex torna al centro degli interessi degli investitori. Da un lato c’è il deprezzamento del biglietto verde, tutto ciò mentre al Congresso prosegue la discussione sul pacchetto di stimoli voluto dal nuovo presidente Biden. L’euro invece è sempre più valorizzato, un problema serio soprattutto per la tutela dell’export delle imprese italiane.

Allo stesso tempo la sterlina è sempre più apprezzata dagli investitori, infatti da gennaio sono in tanti a scommettere sul rafforzamento della valuta inglese dopo l’accordo sulla Brexit, con un vero e proprio boom di posizioni long da parte dei trader. Lo scenario si presenta piuttosto incerto con una volatilità in aumento, una condizione che sta facendo ritornare molti investitori a monitorare con attenzione il Forex.

I movimenti dei prezzi dei cross valutari rappresentano un’opportunità per chi fa trading sul mercato valutario, in quanto le fluttuazioni incrementano la potenzialità per possibili ingressi con posizioni long o short. Tuttavia per investire nel Forex è necessario conoscere l’analisi tecnica, apprendere anche l’analisi fondamentale e scegliere il broker giusto con il quale investire, per avere servizi adeguati per questo genere di operazioni speculative.

 

Come scegliere il broker Forex giusto

Gli operatori finanziari specializzati nel mercato delle valute non sono tantissimi, come segnalato da questa guida sul miglior broker nel 2021 realizzata dai professionisti di InvestinGoal, sito che si occupa da anni di trading online e investimenti finanziari.

Tra gli intermediari più apprezzati ci sono, per esempio, eToro, IG Markets e Plus 500, in grado di proporre strumenti utili per investire sulle coppie di valute e commissioni basse con spread convenienti sugli eseguiti.

Naturalmente è importante scegliere il broker Forex in base alle proprie esigenze, valutando in modo accurato i costi applicati dall’operatore, la varietà di cross valutari proposti e la possibilità di utilizzare strumenti come la leva finanziaria. Un modo per provare la piattaforma di trading senza rischi è il conto demo, un ambiente simulato con il quale è possibile sperimentare i servizi del broker, per capire se realmente si tratta della soluzione più indicata per le proprie necessità.

Il trading Forex si basa sull’analisi tecnica, lo studio dei grafici per monitorare gli andamenti delle coppie di valute, analizzando le dinamiche dei prezzi per realizzare delle previsioni e individuare possibili trend rialzisti o ribassisti. Per questo motivo, è importante aumentare le competenze nell’analisi finanziaria, utilizzando il conto demo ma anche studiando con materiale di qualità, corsi, libri e guide gratuite autorevoli.

Tuttavia non bisogna sottovalutare anche l’analisi fondamentale, ovvero l’interpretazione dei fattori macroeconomici che possono influenzare i movimenti sul mercato valutario, tra cui le politiche monetarie delle banche centrali e i dati sui consumi e la disoccupazione. Un broker valido mette a disposizione risorse per ottimizzare le proprie capacità e conoscenze sull’analisi tecnica e fondamentale, per consentire ai suoi clienti di seguire un percorso di crescita e investire in modo efficace nel Forex.

 

Alcuni consigli per fare trading online nel Forex

La scelta del broker Forex è senz’altro una decisione importante, in quanto permette di usufruire di condizioni più o meno favorevoli per investire sui cross valutari. Allo stesso tempo è essenziale approcciarsi in maniera adeguata al mercato delle valute, partendo dalla definizione dei propri obiettivi d’investimento, per individuare lo stile di trading più adatto da utilizzare e stabilire una corretta gestione del rischio.

Alcuni trader potrebbero preferire il day trading con operazioni soprattutto nel breve termine, mentre per altri potrebbe essere meglio concentrarsi sul position trading, perseguendo obiettivi di medio o lungo periodo. Inoltre, bisogna pianificare una metodologia ottimale, scegliendo indicatori e metriche efficienti per studiare i grafici e costruire strategie di trading Forex in grado di dimostrarsi coerenti.

Un aspetto cruciale riguarda il controllo del rischio, per gestire eventuali perdite in modo sostenibile, usando non solo una pianificazione approfondita ma anche funzionalità utili come stop loss e take profit, da impostare in ogni posizione aperta per diminuire i rischi. Infine, è necessario limitare l’emotività, soprattutto quando si passa dal conto demo a quello reale, avendo sempre pazienza e investendo soltanto dopo un attento studio del rapporto rischio/opportunità.

 

 

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati con *

Dichiaro di aver letto l'Informativa Privacy resa ai sensi del D.lgs 196/2003 e del GDPR 679/2016 e acconsento al trattamento dei miei dati personali per le finalità espresse nella stessa e di avere almeno 16 anni. Tutti i dati saranno trattati con riservatezza e non divulgati a terzi. Potrò revocare il mio consenso in qualsiasi momento, integralmente o parzialmente, con effetto futuro, ed esercitare i miei diritti mediante notifica a info@giornalepop.it

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*