COMPARAZIONI E RECENSIONI, QUANTO CONTANO PER L’ACQUISTO

COMPARAZIONI E RECENSIONI, QUANTO CONTANO PER L'ACQUISTO

Nel corso degli ultimi anni il comportamento dei consumatori è cambiato radicalmente seguendo le dinamiche del web. Se un tempo gli acquisti avvenivano in modo diretto, quindi di persona, oggi il tutto è stato spostato all’interno di un contesto multimediale.
A certificare questo passaggio ci sono i numeri sugli acquisti in rete tramite ecommerce e marketplace, con dati in poderosa salita che lasciano intuire quanto il profilo del consumatore medio sia totalmente mutato rispetto a qualche anno fa.
In questo solco tracciato dalla rete si vanno a insediare altre dinamiche relative a nuove tendenze: su tutte, il ricorso a portali di comparazione e recensioni.

 

Perché comparazioni e recensioni sono utili?

Ci sono tanti portali, come questo sito di comparazione e recensioni, ai quali ci si può rivolgere prima di effettuare un acquisto online.
Quali sono i motivi per i quali si dovrebbe consultare un sito di questo genere?

  1. Per avere informazioni sulla tipologia di prodotto, così da controllare se è quello che fa al proprio caso.
  2. Per poter comparare il prodotto con altri, simili per impostazione ma con caratteristiche differenti.
  3. Leggere pareri e recensioni di utenti che abbiano già effettuato l’acquisto e che quindi ne abbiano testato l’effettiva qualità.

Due concetti differenti, ma che viaggiano ormai in parallelo. Da una parte le comparazioni, un elenco di prodotti affini con le varie differenze a colpo d’occhio. Mentre il discorso delle recensioni è legato alle esperienze dirette degli altri utenti consumatori, che hanno avuto modo di sperimentare quel dato prodotto o servizio, e che quindi possono fornire un parare con cognizione di causa.

 

Quali sono i limiti di questi strumenti

In entrambi i casi è indispensabile che il consumatore in rete sia abbastanza esperto da riuscire a distinguere informazioni reali da quelle a carattere prettamente commerciale. Aspetto non sempre facile da mettere a fuoco e che purtroppo rappresenta un vulnus per questo mondo.

 

 

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati con *

Dichiaro di aver letto l'Informativa Privacy resa ai sensi del D.lgs 196/2003 e del GDPR 679/2016 e acconsento al trattamento dei miei dati personali per le finalità espresse nella stessa e di avere almeno 16 anni. Tutti i dati saranno trattati con riservatezza e non divulgati a terzi. Potrò revocare il mio consenso in qualsiasi momento, integralmente o parzialmente, con effetto futuro, ed esercitare i miei diritti mediante notifica a info@giornalepop.it

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*