Manutenzione elettrodomestici e obsolescenza

Manutenzione elettrodomestici e obsolescenza

È un tema molto dibattuto soprattutto da qualche anno quello relativo alla manutenzione degli elettrodomestici per cercare di farli durare il più possibile, allungandoli la vita, con riferimento a quella che viene chiamata obsolescenza, termine che viene spesso accompagnato dall’appellativo di ‘programmata’.
Quante volte si sente dire che gli elettrodomestici di oggi non possono più garantire lo stesso ciclo di vita di quelli di un tempo? Ed è proprio qui che ci si lega al tema di obsolescenza programmata’, facendo riferimento con questo concetto ad una sorta di strategie che le case produttrici metterebbero in piedi per far sì che, dopo un tot di anni, l’elettrodomestico in questione cessi di vivere.
In sostanza si tenderebbe a limitare il ciclo di vita di un prodotto con l’obiettivo di invogliare il consumatore ad acquistarne uno nuovo. A fronte di questo vi è il tema della manutenzione degli elettrodomestici e della loro riparazione, un aspetto importante per prolungarne la durata e la funzionalità.

Manutenzione e riparazione degli elettrodomestici

La manutenzione degli elettrodomestici è un aspetto importante per prolungarne la durata e la funzionalità; una buona manutenzione può contribuire a prevenire guasti e malfunzionamenti, e può anche migliorare le prestazioni dell’elettrodomestico. Nel caso di guasti è bene capire quando si deve ricorrere all’acquisto di un nuovo prodotto e quando, invece, si può procedere con la riparazione dell’elettrodomestico affidandosi ovviamente a realtà specializzate che offrano garanzia e ricambi originali, come nel caso di questo sito.
Se, quindi, l’obsolescenza programmata è un fenomeno che consiste nella progettazione di prodotti che si intendono durare solo per un periodo di tempo definito, al termine del quale diventano obsoleti e non più funzionanti o riparabili, la regolare manutenzione degli elettrodomestici può contribuire a contrastare l’obsolescenza programmata, in quanto può aiutare a mantenere gli elettrodomestici in buone condizioni e a estenderne la durata.
Nel caso in cui si dovessero registrare comunque guasti o malfunzionamenti, è sempre bene cercare di capire se si può intervenire in qualche modo per riparare l’elettrodomestico piuttosto che buttarlo, andando a cagionare anche un danno all’ambiente, per acquistarne uno nuovo con un conseguente esborso di denaro.

Obsolescenza programmata e legge

Tra l’altro la stessa Unione Europea sta lavorando per introdurre una serie di misure finalizzate a contrastare l’obsolescenza programmata: ad esempio si parla di vietare definitivamente produzione di elettrodomestici o prodotti tecnologici che risultino essere non più utilizzabili dopo poco in quanto non aggiornabili (si pensi agli smartphone), ma anche di elettrodomestici i cui costi di riparazione finiscono per essere quasi uguali a quelli per l’acquisto di un nuovo modello.
Il tutto dovrà passare, in modo inevitabile, da una maggiore informazione verso i consumatori che le aziende produttrici dovranno iniziare a garantire, per aiutarli a scegliere prodotti maggiormente duraturi e riparabili. Secondo il Parlamento UE, “gli acquirenti dovrebbero essere informati di eventuali limiti alla riparazione prima dell’acquisto“.