MAI DIRE ELLEN HIDDING E ALESSIA MARCUZZI

MAI DIRE ELLEN HIDDING E ALESSIA MARCUZZI

“Due conduttrici (Ellen Hidding e Alessia Marcuzzi) a contraddire la regola che di bellone ce ne vuole una sola”.
Nell’articolo “Mai dire gol impone la regola del due” (Corriere della Sera, 8 dicembre 1998) il critico televisivo Aldo Grasso si riferiva all’idea della Gialappa’s Band (Giorgio Gherarducci, Marco Santin e Carlo Taranto) di affidare il timone della nona e della decima edizione del programma comico-calcistico Mai dire gol a due giovani showgirl emergenti: Ellen Hidding e Alessia Marcuzzi.

MAI DIRE ELLEN HIDDING E ALESSIA MARCUZZI

Alessia Marcuzzi

 

Un tipo di conduzione che non è mai stata consueta per la televisione italiana e che non è diventata tale nemmeno dopo. Tanto è vero che nella stagione 2001 il programma della Gialappa’s tornava alla normalità, con un presentatore maschile, Fabio De Luigi, a cui veniva affiancata la “bellona” Manuela Arcuri.
In ogni caso, la partecipazione a Mai dire gol consacrava definitivamente Alessia Marcuzzi e Ellen Hidding come personaggi femminili di punta del piccolo schermo.

Ellen Hidding

 

Nata a Roma, Alessia Marcuzzi esordisce in televisione molto giovane. Nel 1992 partecipa al programma pomeridiano per i ragazzi di Tmc Amici mostri. Senza dubbio l’immagine della Marcuzzi serve anche a sedurre il target della trasmissione. Lo dimostra l’ironica testimonianza di uno dei protagonisti, l’attore Massimo Sangermano (che interpretava il mostricciatolo Business) in un’intervista rilasciata a Martina Seleni nel 2014: “Basta che mi concentro sul seno di Alessia”, la Marcuzzi aveva 18 anni, “e mi ricordo abbondanza, candore, formismo e … rassegnazione perché non se combinava niente!”.

 

Sullo stesso canale e nello stesso periodo (1992 e 1993) la Marcuzzi affianca Umberto Smaila nella conduzione dello spettacolo di giochi Novantatre.

 

Tra le poche esperienze cinematografiche di Alessia Marcuzzi troviamo Chicken Park, una parodia demenziale di Jurassic Park diretta e interpretata da Jerry Calà nel 1994. Il resto del cast comprende Demetra Hampton, Paolo Paoloni, Rossy de Palma e Cristina Rinaldi.

 

Anche Ellen Hidding, nata a Winschoten, in Olanda, comincia la carriera nel mondo dello spettacolo non ancora diciottenne, vincendo in patria il concorso di bellezza di un programma televisivo. In giuria è presente il manager di un’agenzia italiana che la porta a Milano, dove inizia a lavorare come modella. In Israele diventa famosa nel 1994 come testimonial negli spot della bevanda analcolica Tapuzina.

 

Per due stagioni Alessia Marcuzzi, “la show-girl più frizzante della tivù” (come viene presentata dalla stampa in quel periodo), è la protagonista del programma Colpo di fulmine, in onda su Italia 1 nel primo pomeriggio. Nella trasmissione cerca anime gemelle da far incontrare.

 

L’autore e regista Jocelyn (Jocelyn Hattab) sempre nel 1994 offre ad Alessia Marcuzzi la possibilità di mettere in mostra il fisico esplosivo nello show di successo Il grande gioco dell’oca, in onda su Rai 2 con Gigi Sabani alla conduzione. Anche grazie a questo programma in breve tempo diventa una delle donne più desiderate dai telespettatori italiani.

 

Ellen Hidding e Alessia Marcuzzi prendono parte a Mai dire gol separatamente. Inizia la Marcuzzi nell’edizione in onda dall’8 settembre del 1996 all’8 giugno del 1997. Presentata da Claudio Lippi, vede avvicendarsi al suo fianco varie partner: attrici come Sabrina Ferilli e Claudia Koll, modelle (Kim Forbes) e persino una giornalista come Simonetta Martone. Alessia Marcuzzi partecipa alle puntate del 17 febbraio e del 10 marzo.
Ellen Hidding, invece, entra a far parte del cast del programma comico di Italia 1 nell’agosto del 1997. Inizialmente viene scelta solo per fare la sigla, ma durante la lavorazione la Gialappa’s decide di farla partecipare alle prime dieci puntate, che poi diventano tutte quelle della serie anche per la defezione di Simona Ventura.
Scrive la giornalista Mariella Tanzarella (La Repubblica, 19 0ttobre 1997): “Torna, anzitutto, una figura femminile: è Ellen Hidding, biondina olandese dal sorriso dolce, annunciata da un “promo” copiato dalla pubblicità di una famosa bibita ‘light’, con la bella che arriva nell’ufficio pieno di uomini a portare scompiglio e desiderio”.

 

La popolarità raggiunta da Alessia Marcuzzi, soprattutto presso il pubblico più giovane, è dimostrata dal ruolo di testimonial sexy ottenuto per lo spot della carta Omnitel ricaricabile nel 1997.

 

La doccia della Marcuzzi (che interpreta la donna del saloon) è una delle poche scene decenti del fallimentare Il mio West (1997), tentativo di aggiornare il genere spaghetti western miscelando con la comicità toscana di Leonardo Pieraccioni un cast degno di occasioni migliori: David Bowie, Harvey Keitel e Sandrine Holt, reduce dal film di Kevin Reynolds Rapa Nui. Produzione (Cecchi Gori) e regia (Giovanni Veronesi) ambiziose, ma poco convinte.

 

La coppia di conduttrici formata da Ellen Hidding e Alessia Marcuzzi nelle stagioni di Mai dire gol in onda su Italia 1 nel 1998-99 e nel 2000, è giocata anche sulle principali caratteristiche delle due showgirl. Non si manca di sottolineare, per esempio, l’italiano non proprio perfetto della prima e le forme abbondanti della Marcuzzi.

 

Anche se la Marcuzzi è conosciuta più come conduttrice, ha potuto esprimere varie volte le capacità recitative. Nel 2000 ha un ruolo di rilievo nei ventidue episodi della serie televisiva Tequila & Bonetti, trasmessa da Italia 1 in prima serata nella stagione autunnale. Seguito realizzato nel nostro paese della serie americana Tequila e Bonetti, del 1992, ha come protagonisti il detective Nick Bonetti e il suo cane Tequila, che lo aiuta nelle indagini. La Marcuzzi interpreta l’agente Fabiana Sasso, partner di Nick nella professione e nella vita.

 

Come recita il titolo di una trasmissione presentata da Ellen Hidding, Momenti di gloria, in cui nel 1999 e nel 2000 affianca il re del quiz Mike Bongiorno, i primi mesi del nuovo millennio sono decisamente un periodo d’oro per la bionda olandese.

 

Da gennaio a giugno del 2000 presenta Mai dire Maik, un nuovo show della Gialappa’s Band. Poi prende parte a un altro spettacolo comico molto seguito, Zelig, in onda entrambi su Italia 1.

 

Nel 2001 Ellen Hidding debutta addirittura come soubrette nello show in otto puntate di Canale 5 Facce da quiz, presentato da Gigi Sabani. Nel quale l’altra presenza femminile è Alessia Mancini. Lo spettacolo tuttavia non ottiene il gradimento sperato.

 

In Facce da quiz, in ogni caso, Ellen Hidding oltre a condurre e a esibirsi nei balletti, prende parte anche a una telepromozione nella quale si presenta con un’immagine più seducente del solito.

 

Nel 2001 Alessia Marcuzzi torna a Mai dire gol, ma questa volta non conduce la trasmissione. Viene infatti intervistata da Silvana, personaggio che prende in giro la tipica inviata del programma di Rai 1 La vita in diretta, interpretato in maniera molto divertente da Paola Cortellesi.

 

Dal 2003 al 2005 Ellen Hidding presenta insieme a Alessandro Cattelan la seconda e la terza stagione del programma per bambini Ziggie, in onda su Italia 1 nel tardo pomeriggio. Il giornalista Paolo Giordano in un articolo su Il Giornale presenta così: “Trenta minuti di filmati ed esperimenti scientifici che faranno da babbo e mamma ai baby telespettatori”.

 

Nel programma Sempre meglio che restare a casa, condotto da Dario Vergassola e David Riondino su La 7 per otto puntate nel 2007, gli spettatori vengono portati in giro per altrettanti grandi città europee: Ellen Hidding partecipa alla puntata dedicata a Lisbona.

 

Desta un certo scalpore nel 2009 la programmazione in prima serata su Italia 1 della sit-com Così fan tutte (regia di Gianluca Fumagalli), versione italiana della francese Vous les femmes di cui Alessia Marcuzzi è protagonista. Ritenuta scandalosa, tra proteste e interrogazioni parlamentari viene spostata in tarda serata. La seconda stagione è andata in onda tra il 2011 e il 2012. In realtà lo show, più che erotico, tende a ironizzare su certi comportamenti femminili.

 

Mentre Alessia Marcuzzi punta su programmi che esaltano l’aspetto da sex symbol, Ellen Hidding continua a scegliere trasmissioni per famiglie. Nel 2010 diventa il volto femminile “ufficiale” del programma Melaverde (trasmesso prima da Rete 4 e a partire dal 2012 da Canale 5), dedicato alle tradizioni e alla cultura ambientale e gastronomica delle varie località italiane. Lei stessa ha affermato: “Sono fiera di lavorare a Melaverde. Ho creato la mia nicchia, ho trovato il lavoro che amo” (intervista di Joni Scarpolini pubblicata sulla rivista Dogue).

 

Addirittura ai neogenitori si rivolge la trasmissione GiroGiroBimbo, in onda per una sola stagione nel 2012 su La5. Ellen Hidding con l’aiuto di vari esperti dispensa consigli su come crescere i neonati.

 

Nel 2019 Alessia Marcuzzi torna a collaborare con la Gialappa’s per il programma di Italia 1 Le iene show, che aveva già presentato l’anno precedente e nel 2005. Tra un servizio e l’altro, non manca qualche suo stacchetto provocante, puntualmente commentato in maniera ironica dalle voci fuori campo del trio.

 

 

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati con *

Dichiaro di aver letto l'Informativa Privacy resa ai sensi del D.lgs 196/2003 e del GDPR 679/2016 e acconsento al trattamento dei miei dati personali per le finalità espresse nella stessa e di avere almeno 16 anni. Tutti i dati saranno trattati con riservatezza e non divulgati a terzi. Potrò revocare il mio consenso in qualsiasi momento, integralmente o parzialmente, con effetto futuro, ed esercitare i miei diritti mediante notifica a info@giornalepop.it

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*