LENTI PROTEZIONE LUCE BLU: A COSA SERVONO

luce blu

Con il passare degli anni gli esperti hanno dimostrato che l’esposizione degli occhi alla luce blu è piuttosto nociva. La tecnologia, infatti, ha un’influenza negativa sul benessere degli occhi. Ma cos’è la luce blu?
Per luce blu si intende quella luce emessa dai dispositivi tecnologici, come la televisione, lo smartphone, il pc oppure il tablet. Essa è compresa tra i 380 nm ed i 600-700 nm e può danneggiare la vista, oltre che influire sul bioritmo dell’organismo se si passa molto tempo utilizzando tali dispositivi.
Inoltre, molte persone sono “costrette” a trascorrere ore ed ore al giorno dinanzi a questi dispositivi per motivi di lavoro. Oppure, si pensi ai giovani che, con il passare degli anni, trascorrono sempre più tempo con gli smartphone e tecnologie affini.

Cosa sono gli occhiali anti luce blu

Gli occhiali anti luce blu sono lenti particolari che hanno lo scopo di respingere i raggi dei dispositivi elettronici. Oggigiorno sono utilizzati principalmente da chi lavora dinanzi a uno schermo (di qui il soprannome “occhiali da computer”). Permettono di filtrare la luce che emette il monitor del computer o del dispositivo.
La loro funzione non è solo questa, possono anche correggere un eventuale difetto visivo come la miopia, l’astigmatismo eccetera.

Cosa provoca l’esposizione alla luce blu?

Gli occhi esposti per diverso tempo alla luce blu-violacea si arrossano, si irritano diventando secchi e stanchi. Fissare la fonte luminosa per diverso tempo diminuisce gli ammiccamenti (le chiusure ed aperture automatiche dell’occhio) e quindi la lubrificazione oculare.
A ciò sono correlati effetti sull’organismo, come mal di testa per l’affaticamento della vista, e diminuzione dell’attenzione. Infatti, l’esposizione alla luce blu altera anche la produzione di melatonina, e questo potrebbe causare insonnia o alterazione del cosiddetto orologio biologico.

Riparare gli occhi dalla luce blu

È possibile proteggere i propri occhi dai danni della luce blu utilizzando degli occhiali appositi, dotati di lenti Essilor® con Eye Protect System o sistemi simili di protezione. In questo modo, se si trascorre molto tempo utilizzando questi device, ad esempio se si svolge un lavoro di ufficio o in smart working, è possibile avere una visione più confortevole e un benessere duraturo.
Il trattamento anti luce blu può essere aggiunto ai normali occhiali da vista, oppure è possibile acquistare un paio di occhiali da utilizzare appositamente per le ore di lavoro, anche se non si hanno problemi alla vista. In ogni caso, è sempre consigliabile effettuare alcune pause durante l’utilizzo prolungato di strumenti tecnologici.

I benefici del trattamento lenti anti luce blu

I benefici derivanti dall’utilizzo di questi particolari occhiali sono notevoli, per esempio la riduzione dei raggi blu, miglioramento del contrasto e il comfort visivo nonché riduzione dell’abbagliamento e i riflessi sulla lente della luce con conseguente migliore visibilità.
Tuttavia, il segreto per non correre rischi è la regola dei 20 minuti: ovvero, ogni venti minuti di utilizzo del computer occorre fare una pausa di 20 secondi fissando un oggetto posto almeno a 20 metri di distanza.

 

 

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati con *

Dichiaro di aver letto l'Informativa Privacy resa ai sensi del D.lgs 196/2003 e del GDPR 679/2016 e acconsento al trattamento dei miei dati personali per le finalità espresse nella stessa e di avere almeno 16 anni. Tutti i dati saranno trattati con riservatezza e non divulgati a terzi. Potrò revocare il mio consenso in qualsiasi momento, integralmente o parzialmente, con effetto futuro, ed esercitare i miei diritti mediante notifica a info@giornalepop.it

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*