VETTEL ARREMBANTE, MA IN BELGIO LA SPUNTA HAMILTON

VETTEL ARREMBANTE, MA IN BELGIO LA SPUNTA HAMILTON

(Oggi cronaca ridotta del GP del Belgio per motivi tecnici).

Il pilota britannico Lewis Hamilton ha vinto il Gran Premio del Belgio sull’autodromo di Spa-Francorchamps, mantenendo sempre viva la lotta mondiale con il tedesco della Ferrari Sebastian Vettel, che grazie al secondo posto rimane al comando della classifica iridata.


Hamilton, scattato dalla pole position, è rimasto al comando per l’intera corsa ed è riuscito a tagliare per primo il traguardo al volante della sua Mercedes dopo quarantaquattro tornate tiratissime.


Vettel, fresco di rinnovo contrattuale con la Ferrari fino al 2020, ha cercato di dare del filo da torcere all’avversario ed ha interpretato in modo molto aggressivo gli ultimi giri. Dopo una safety car, ordinata al trentesimo giro dalla direzione gara per un contatto tra le due Force India, Vettel ha attaccato duramente il britannico riuscendo ad affiancare la sua Mercedes, ma non ha avuto la velocità necessaria per completare il sorpasso. Da lì al traguardo Hamilton è stato costretto a giri da qualifica per tenere a distanza l’arrembante ferrarista.


Sul gradino più basso del podio è arrivato Daniel Ricciardo con la Red Bull (costretto al ritiro invece il compagno di scuderia Verstappen). Quarta la Ferrari di Kimi Raikkonen. Il finlandese è stato rallentato da una penalità di 10” inflittagli per non aver rispettato le bandiere gialle. Solo quinto Bottas, superato nel finale di gara in una volta sola sia da Ricciardo che da Raikkonen. Poi la Renault di Hulkenberg e la Haas di Grosjean.


Ottavo posto per il coriaceo Felipe Massa, sempre al volante della Williams. Ai punti anche Ocon (Force India) e Sainz (Toro Rosso).

Il tedesco Vettel mantiene il comando del mondiale con 220 punti, davanti ad Hamilton che sale a quota 213. Poi Bottas 179, Ricciardo 132, Raikkonen 128, Verstappen 67.

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati con *

Dichiaro di aver letto l'Informativa Privacy resa ai sensi del D.lgs 196/2003 e del GDPR 679/2016 e acconsento al trattamento dei miei dati personali per le finalità espresse nella stessa e di avere almeno 16 anni. Tutti i dati saranno trattati con riservatezza e non divulgati a terzi. Potrò revocare il mio consenso in qualsiasi momento, integralmente o parzialmente, con effetto futuro, ed esercitare i miei diritti mediante notifica a info@giornalepop.it

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*