IL TRONO DI SPADE 7 TORNA A LUGLIO, MA L’INVERNO STA ARRIVANDO…

IL TRONO DI SPADE 7 TORNA A LUGLIO, MA L’INVERNO STA ARRIVANDO…

Esaltarsi per il ritorno del Trono di Spade forse è ancora presto, ma con la sesta stagione ormai lontana alle nostre spalle e la primavera alle porte, i pensieri inevitabilmente vanno ai prossimi episodi e a ciò che il destino riserverà ai tanti personaggi di questo epico fantasy televisivo.

Quel che è certo è che siamo agli sgoccioli: la settima stagione sarà la penultima e poi inevitabilmente ci sarà l’epilogo dell’amata serie creata da David Benioff e D.B. Weiss, nata come adattamento televisivo del ciclo di romanzi Cronache del ghiaccio e del fuoco (A Song of Ice and Fire) di George R. R. Martin.

Nel finale esplosivo della sesta stagione abbiamo salutato per sempre Alto Passero di stracci vestito, la Regina Margaery, impalmatrice seriale di gay, maniaci sessuali e bambini, Loras Tyrell, Mace Tyrell, il pedofilo Gran Maestro della Cittadella Rossa, il piccolo onanista Re Tommen e tutti gli amici e fratelli dell’Alto Septon e del Credo Militante, compresa la simpatica Septa Unella, lasciata a gambe aperte in amorevole compagnia del resuscitato Gregor Clegane alias La Montagna.
Cersei Lannister ha trionfato, ma ormai è sola, avendo sacrificato tutto alla vittoria, e accoglie il fratello/amante Jamie di ritorno dalla spedizione punitiva a Riverrun. Con il suicidio di Re Tommen, Cersei ha il Trono di Spade tutto per sé, adesso è Regina dei Sette Regni.
Concluso vittoriosamente l’assedio di Riverrun, Jamie è tornato a Castel Granito e non sembra per nulla sorpreso dal casino combinato dalla terribile sorellina.


Nel frattempo, Jon Snow è stato acclamato Re del Nord, Sansa Stark ha dato Ramsay Bolton in pasto ai suoi stessi cani e ha chiesto a Ditocorto una… mano per vincere la battaglia di Winterfell, e tutti e tre sono adesso riuniti a Grande Inverno.
Jon Snow ha condannato all’esilio Melisandre per avere bruciato la piccola Principessa Shireen, Arya Stark è tornata a Westeros, continua a far fuori tutti quelli che stanno sulla sua lista e ha appena sgozzato Walder Frey, dopo avergli servito uno stufato dei suoi due sgarbati figlioli.
Bran è ancora oltre la Barriera, è pronto per diventare il Corvo con Tre Occhi e conosce la verità su Snow, ovvero che Jon è figlio di Lyanna Stark e Rhaegar Targaryen, con tutte le conseguenze dinastiche che questo comporta.
Daenerys, Tyrion e Varys navigano verso Westeros, e sono in ottima compagnia: Daenerys ha con sé l’esercito degli Immacolati, il suo khalasar Dothraki al completo, e ben tre draghi svolazzanti.

La settima stagione sarà presentata in anteprima, contemporaneamente, nella notte di domenica 16 luglio su Hbo negli Stati Uniti e alle 2 del mattino di lunedì 17 Luglio in Europa, Italia compresa, su Sky.

Hbo ci aveva abituato al debutto dei nuovi episodi in primavera, di solito ai primi di aprile, ma quest’anno dovremo allungare il collo fino ai mesi estivi.

Il ritardo è dovuto all’ambientazione di questa settima serie: alla fine, a forza di proclamare che l’inverno sta arrivando, l’inverno è arrivato per davvero e per girare delle scene realistiche si è dovuto attendere la brutta stagione, tra la fine del 2016 e i primi mesi del 2017.
Per avere un assaggio “auditivo” di queste gelide atmosfere, ecco un teaser che contiene solo il primo dialogo da cui riparte la stagione 7, per gentile concessione di Jon Snow, in cui si allude a una grande battaglia tra i vivi e i morti, i White-Walkers, meglio noti nella traduzione italiana come “Gli Estranei”.

Stanno arrivando per tutti noi: C’è solo una guerra che conta, la grande guerra… e sta per iniziare.

 

HBO ha  rilasciato a marzo un paio di brevissimi teaser, uno di Lena Headey/Cersei al trucco…

… l’altro in cui si intravede la spada di Brienne di Oathkeeper.

Qualche giorno dopo, ecco il primo manifesto… in cui il ghiaccio e il fuoco si incontrano: forse a rappresentare l’incontro tra due personaggi come Jon Snow di Grande Inverno e Daenerys Regina dei Draghi?

Game of Thrones stagione 7: Il Cast
Kit Harington (Jon Snow), Peter Dinklage (Tyrion), Lena Headey (Cersei), Emilia Clarke (Daenerys) e Nikolaj Coster-Waldau (Jaime) sono tutti confermati nella settima stagione.
Gli stessi cinque attori sono stati opzionati per l’ottava serie già nel mese di giugno 2016, per la ragguardevole somma di 1,1 milioni di dollari ad episodio!

trono di spade 7 cast

Michelle Fairley, Maisie Williams, Sophie Turner, Kit Haringston, George R.R. Martin, Peter Dinklage, Nikolaj Coster-Waldau, Lena Heady, David Benioff e D. B. Weiss

I rinnovi contrattuali ci dicono solo che Hbo utilizzerà questi attori, ma non c’è alcuna garanzia che i loro personaggi sopravvivano nelle stagioni a venire o non siano utilizzati solo per girare dei flashback.

In ogni caso, pare che non tutto il cast attuale prenderà parte alla volata finale.

Per esempio, Natalie Dormer, con Sophie Turner (Sansa) e Maisie Williams (Arya) ha firmato per la stagione sette. Ma il suo personaggio, Margaery, è arso vivo alla fine della sesta stagione. Dunque le cose sono due: o girerà dei flashback o Margaery resusciterà.

D’altro canto, un personaggio dato per morto sembra invece che tornerà: è Sir Jorah, interpretato da Iain Glen, il quale sarebbe stato avvistato su un volo aereo per l’Irlanda del Nord, dove sono state girate parecchie scene della stagione 7.

Un altro avvistamento ha riguardato Joseph Mawle, notato da alcuni fan nella città nordirlandese di Belfast, dunque è probabile che Benjen Stark, a.k.a Mani-fredde, torni da Oltre la Barriera.

Torna anche la piccola e tostissima ragazza di Casa Mormont, Lady Lyanna (Bella Ramsey), dopo aver saltato un turno nella sesta stagione – e potrebbe benissimo fare squadra con il nostro Bruto preferito, Tormund (Kristofer Hivju), meglio conosciuto come Tormund Veleno dei Giganti o Tormund Pugno di Tuono, famoso membro del Popolo Libero, spregevolmente appellato come I Bruti.

Il destino di altri personaggi, come Gendry o Karl Drogo, defunto qualche stagione fa, è anch’esso incerto: il primo è stato notato a Belfast, l’altro più a sud, nella repubblica di Irlanda, ma sappiamo che sta girando un film per la Marvel.
Eppure in questo post su Instagram ci dice che si sta preparando per il nord…

Sembra certo che l’ultima stagione, l’ottava, sarà composta da sei puntate, ma avrà la stessa durata complessiva, in termini di minutaggio, della precedente di dieci episodi.

Le riprese inizieranno nel settembre del 2017.

Cosa accadrà negli episodi finali?

Al culmine della sesta stagione abbiamo visto Jon Snow essere nominato Re del Nord, e Bran scoprire che suo fratello Jon non è il figlio “bastardo” di Ned Stark, ma il figlio di Lyanna Stark e di un altro uomo, forse il defunto fratello maggiore di Daenerys Targaryen, Rhaegar.

Nel frattempo, Dany è salpata finalmente per Westeros, con i Dothraki, Tyrion, Varys, Missandei, Olenna Tyrell, le donne di Dorne e i draghi al suo fianco, verso la riconquista del Trono di Spade in quanto legittima erede del Re Folle.

Sembra dirigersi verso un confronto armato con Cersei Lannister, che certamente sarà  attrice importante di questa stagione, avendo appena conquistato il Trono di Spade, dopo la scomparsa del figlio Tommen.

In effetti, l’unica cosa che dava a Cersei un briciolo di umanità erano i suoi figli. Ora sono morti, suo padre è morto, Tyrion il nano è lontanissimo. Non c’è nessuno che la possa consigliare e lei è impulsiva e alza il gomito. Forse, se Jaime tornerà  ad amarla per un po’ qualcosa cambierà: sarà felice, avrà un nuovo momento sessuo-amoroso. Ma la sua indole feroce promette scintille.

Oppure Dany si scontrerà con Jon, altro aspirante al Trono di Spade, a meno che non convolino a nozze, mettendo su, involontariamente, un’altra partnership più o meno incestuosa.

Naturalmente, un secondo elemento importante della trama sarà la guerra contro gli Estranei e possiamo supporre che parecchi personaggi si uniranno, con i loro eserciti, per combattere la minaccia comune rappresentata dagli zombie di ghiaccio, i White-Walkers, prossimi a scavalcare la Barriera.

Dunque, le diverse sotto-trame sviluppatesi finora in zone diverse di Westeros nel corso delle stagioni passate, come abbiamo già intuito alla fine della scorsa stagione, stanno per riunirsi.

Possiamo supporre che un’altra grande battaglia, che vedremo nel finale di stagione, sarà combattuta tra le forze di Castel Granito (Casa Lannister ) e Alto Giardino (Tyrell), prossimo alleato di Daenerys Targarian.

Quel che è probabile è che il quadro delle alleanze che si profila è il seguente:
Daenerys Targarian, già alleata con parte degli Uomini di Ferro, perlomeno la fazione fedele a Tyron Greyjoy e sorella, grazie agli uffici dell’eunuco Lord Varys, stipulerà un accordo con i Dorne di Lancia del Sole (Casa Martell), rappresentati dalla moglie e le figlie di Oberin Martell (ucciso in singolar tenzone da La Montagna) e con i Tyrell di Alto Giardino, per distruggere Cersei e i Lannister e riconquistare il Trono di Spade.

Un altro elemento da non trascurare è rappresentato da Samuel Tarly, che ha già scoperto come gli Estranei si possano uccidere con le spade di Valyria, l’acciaio di drago.
Di queste armi invincibili ce ne sono in giro almeno tre: una è la spada di Jon Snow, l’altra è in mano allo stesso Samuel, che l’ha sottratta al padre, la terza è il pugnale di Ditocorto.

Samul Tarly sta studiando all’Accademia dei Maestri per diventare Maestro della Cittadella della Barriera, Barriera che abbiamo scoperto non essere solo un muro di ghiaccio che difende il Nord dall’invasione degli Estranei, ma è dotata di poteri magici propri.

La grande battaglia cui abbiamo accennato, che forse vedrà schierati l’uno contro l’altra le casate dei Lannister e dei Tyrell, vedrà coinvolti ben 13 membri del cast, 500 comparse e 100 cavalli e, forse, sarà l’occasione per far fuori qualche personaggio principale, magari il più antipatico di tutti: Ditocorto.

Sembrava inevitabile che Daenerys e Jon Snow si sarebbero incontrati e, a quanto pare, Emilia Clarke e Kit Harington hanno girato la loro prima scena insieme.

Alcuni concept art sembrano anche mostrare Jon in piedi accanto a Tyrion e Bronn, vicino alle rovine del Dragonpit: sembrerebbe una sequenza prevista per il finale di stagione.

E sembra che Jorah Mormont (ora guarito?) si riunirà con la sua amata Khaleesi.

Ma non vogliamo esagerare con gli spoiler e ci fermiamo qui…

Dopo Game of Throne
Sappiamo che George RR Martin ha smesso di scrivere il seguito della trama che si è sviluppata per ben sette stagioni e si concluderà con l’ottava.
Questo non significa che dovremo rinunciare alle nostre fughe nel medioevo fantastico da lui creato: lo scrittore ha infatti messo mano a una serie di prequel del Trono di Spade, in cui speriamo ci racconterà la storia passata dei Targaryen, del Re Folle e dei Primi Uomini, e di come funzionavano i Sette Regni prima del disastro che ha esiliato una delle Casate maggiori, quella dei Targaryen per l’appunto, con i loro draghi volanti sputa-fuoco.
Un’altra ipotesi è che Martin scriva dei romanzi spin-off, sviluppando alcuni personaggi e sotto- trame della saga, da cui poi trarre altre serie tv.

Un’altra voce che si rincorre è quella secondo cui verrà girato un film per il cinema, magari in 3D, in cui verrà riassunta la trama già vista in tv. Ma ci chiediamo quanto dovrebbe durare una tale pellicola, roba da far sembrare la saga de Il Signore degli Anelli un breve trailer.

I romanzi di Martin sono ormai più una fonte di ispirazione che un riferimento preciso, troppo poco per darci qualche indicazione: lieto fine o meno, non sappiamo come si concluderà la saga del Trono di Spade, ma Martin ci ha raccontato per 20 anni che l’inverno stava arrivando e l’’inverno è il momento in cui le cose muoiono, e il freddo e il ghiaccio e l’oscurità riempiono il mondo.
Il Trono di Spade ci ha abituati alle brutte sorprese: dopo le Nozze Rosse sappiamo che può sempre finire male e che anche il migliore, l’Eroe, il Giusto, può crepare con le budella in mano, sgozzato da una lama affilata o decapitato sulla pubblica piazza.

L’unica cosa che non riusciamo neppure ad immaginare è che, alla fine, trionfino gli Estranei…

1 commento

  1. […] di romanzi fantasy “Cronache del ghiaccio e del fuoco” di George R.R. Martin, la cui settima stagione finisce il 28 agosto (sempre su Sky Atlantic). Abbiamo una lotta per il potere in un mondo simile […]

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati con *

Dichiaro di aver letto l'Informativa Privacy resa ai sensi del D.lgs 196/2003 e del GDPR 679/2016 e acconsento al trattamento dei miei dati personali per le finalità espresse nella stessa e di avere almeno 16 anni. Tutti i dati saranno trattati con riservatezza e non divulgati a terzi. Potrò revocare il mio consenso in qualsiasi momento, integralmente o parzialmente, con effetto futuro, ed esercitare i miei diritti mediante notifica a info@giornalepop.it

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*