sandro dossi

IL MATRIMONIO DI GEPPO E FIAMMETTA

IL MATRIMONIO DI GEPPO E FIAMMETTA

Il mio Geppo preferito è sicuramente quello di Sandro Dossi, perché ha il background più curato. Ci sarebbe molto da dire se il vero autore di un personaggio sia quello che ne ha inventato la fisionomia o quello che lo ha amato a tal punto da renderlo vivo. Nel caso di Geppo il creatore aveva lasciato ben poco. Giovan Battista Carpi aveva dato una traccia, ma non aveva approfondito le origini, l... »

QUELLA GRAN FIGA DI NONNA ABELARDA

QUELLA GRAN FIGA DI NONNA ABELARDA

Nonostante le apparenze, la società italiana rimane a forte impronta matriarcale. Per questo motivo, non stupisce il fatto che “l’uomo forte” del fumetto italiano sia una donna… anzi, una nonna: Abelarda! Nonna Abelarda, l’amatissima icona dell’umorismo tricolore esordì nel lontano 1955 sul mensile per ragazzi “Volpetto” dell’editore Bianconi. Ideata da Giulio Chierchini e Giovan... »

QUANDO POLDO IL MANGIONE SI DIEDE AL PORNO

QUANDO POLDO IL MANGIONE SI DIEDE AL PORNO

(Nota: questo articolo critico su Poldo Sbaffini, l’amico di Braccio di Ferro, contiene immagini per adulti). “Vieni a casa mia per una cena a base d’anatra, ma porta l’anatra!”. La frase può essere ricondotta a un esempio letterario alto, il celeberrimo componimento di Catullo, in cui il grande ma squattrinato poeta invita a cena l’amico Fabullo consigliandogli di po... »

SANDRO DOSSI, L’UOMO DIETRO A GEPPO PER 30 ANNI

SANDRO DOSSI, L’UOMO DIETRO A GEPPO PER 30 ANNI

Sandro Dossi, il fumettista che non nega un sorriso a nessuno, è nato a Monza nel 1944. Dossi è uno dei disegnatori di fumetti umoristici più longevi e prolifici. Ha lavorato soprattutto per la storica casa editrice Bianconi (poi Metro), che dagli anni cinquanta ai novanta ha prodotto i fumetti di Geppo il diavolo buono, Braccio di Ferro, Pinocchio e il gatto Felix. Oltre che per la Disney, disegn... »

FELIX, IL GATTO NERO IN STILE DISNEYANO PRIMA DI DISNEY

FELIX, IL GATTO NERO IN STILE DISNEYANO PRIMA DI DISNEY

I primi personaggi dei cartoni animati erano unidimensionali e spigolosi, così come i primi fumetti creati dagli ex illustratori satirici alla fine dell’ottocento. Poi il gatto Felix, dell’australiano Pat Sullivan, si impose grazie a un tratto morbido e tondeggiante. Quello che oggi chiamiamo stile disneyano, in realtà, Walt Disney e il suo collaboratore Ub Iwerks lo presero proprio da... »