gino boccasile

Le copertine copiate di Ferri

ZAGOR COPIAVA LE COPERTINE AMERICANE A TUTTO SPIANO

Sergio Bonelli, oltre a schizzare i disegni delle proprie sceneggiature, si occupava anche della impostazione delle copertine. Per le quali non andava troppo per il sottile: se una illustrazione straniera inedita in Italia gli piaceva, la passava al disegnatore di turno per copiarla con le necessarie modifiche. Galep, il disegnatore di Tex, e Gallieno Ferri, disegnatore di Zagor, si sono così vist... »

GINO BOCCASILE, IL PIÙ GRANDE ILLUSTRATORE ITALIANO AL SERVIZIO DELLE SS

GINO BOCCASILE, IL PIÙ GRANDE ILLUSTRATORE ITALIANO AL SERVIZIO DELLE SS

Forse la più famosa illustrazione di Gino Boccasile è quella di un “negraccio americano” che cinge i fianchi della Venere di Milo: la candida statua rappresenta una indifesa donna italiana. “I tedeschi lo costringevano a disegnare i manifesti per la Repubblica di Salò con i mitra puntati addosso”: questa è l’ingenua ricostruzione che mi dava un mio compagno di scuola nipote... »