george miller

Mad Max saga

MAD MAX SAGA: IL NUOVO VOLTO DELLA DISTOPIA

La cosa che mi ha sempre preso di Mad Max, intendo l’intera Mad Max saga, è l’approccio con cui George Miller si è rapportato a un genere già all’epoca largamente sfruttato. Come nel tempo Mad Max, nella sua visio mundi, si sia rivelata un’opera quasi propedeutica. Prima di allora, non c’era niente come Mad Max. Nel 1979 un poco più che trentenne George Miller, medico al pronto soccorso dell... »

L’IMPEGNO “FUTILE” NEL CINEMA ANNI ’80

L’IMPEGNO “FUTILE” NEL CINEMA ANNI ’80

“La fantasia è fertile solo quando è futile”. Questa frase di Vladimir Nabokov (definito da Cinzia De Lotto e Susanna Zinato “un artista di sensibilità già postmoderna”), scritta nel 1943, potrebbe essere utilizzata per esprimere al meglio alcune delle principali caratteristiche del cinema tra la fine degli anni settanta e il decennio successivo. Fantasia senza dubbio fertile proprio perché, in mo... »