commedia erotica

GLI ARTICOLI DI GIORNALE POP PIÙ LETTI DEL 2017

GLI ARTICOLI DI GIORNALE POP PIÙ LETTI DEL 2017

Quali sono i tre articoli più letti di Giornale POP nel 2017? Un pezzo dedicato a una protagonista della commedia erotica, uno ai viaggi (anzi, ai viaggiatori) e infine, in cima alla classifica, uno di “archeologia misteriosa” meno assurdo di quanto possa sembrare. Ve li elenchiamo mettendo il più visto per ultimo: cliccando sul titolo potrete leggere gli articoli, se ve li siete persi... »

TINÌ CANSINO, DA DRIVE IN AI FILM EROTICI TRASH

TINÌ CANSINO, DA DRIVE IN AI FILM EROTICI TRASH

Tinì Cansino è il nome d’arte dell’attrice greca Photina Lappa, nata in un paesino nei presi di Atene nel 1959, ma lei gioca per anni su presunti natali statunitensi. Alcune fonti la danno nata a Lecce, ma Cosmo de La Fuente, cantante venezuelano molto amico dell’attrice, ci conferma le origini greche. Studia danza classica prima di debuttare in televisione nel sexy show Playgirl insieme a Minnie ... »

I GIORNI EROTICI DI JENNY TAMBURI

I GIORNI EROTICI DI JENNY TAMBURI

Jenny (Luciana) Tamburi nasce a Roma nel 1953, muore prematuramente nel 2006. Una morte non inaspettata perché è malata da tempo, anche se non abbandona il lavoro come direttore di casting per film, spot e serie tv per Rai e Mediaset. Uno dei suoi ultimi incarichi è quello di scegliere gli attori della fiction “Incantesimo”. La sua vera passione degli ultimi quattro anni di vita è la s... »

GLORIA GUIDA, IL SOGNO PROIBITO

GLORIA GUIDA, IL SOGNO PROIBITO

Di Gloria Guida, inutile negarlo, siamo stati innamorati tutti. Certo, c’era chi preferiva Edwige Fenech per la sua erre francese e per il nasino all’insù, oppure Nadia Cassini per quel fondo schiena così perfetto, o ancora Carmen Villani per la frangetta sbarazzina, o Lilli Carati, Femi Benussi, Anna Maria Rizzoli e chi più ne ha più ne metta. Ma Gloria Guida restava sempre Gloria Guida. Lei riem... »

LE COMMEDIE EROTICHE DI ALFONSO BRESCIA

LE COMMEDIE EROTICHE DI ALFONSO BRESCIA

Alfonso Brescia (Roma, 1930 – 2001), figlio del produttore Edoardo, noto con lo pseudonimo di Al Bradley, gira oltre cento pellicole e sperimenta ogni genere, fino a diventare uno dei più prolifici registi italiani. Debutta con i peplum Il magnifico gladiatore (1964) e La rivolta dei pretoriani (1965); gira western (La colt è la mia legge, 1965); avventurosi (Missione sabbie roventi, 1966); ... »