LE SAGHE SPACE-FANTASY DI ROBERTO FABRIS – ART POP!

Roberto Fabris

L’ospite di oggi nella rubrica Art Pop! è Roberto Fabris, fumettista amatoriale e collezionista di fumetti.
Già fin dagli anni dell’università lo perseguitava il progetto di una storia a fumetti in cui fantascienza e fantasy si fondessero con elementi che prendessero origine dalla mitologia celtica.

Ma è solo all’inizio del 2013 che, ritagliando tempi più lunghi nella sua attività professionale di medico e sfruttando la velocità di realizzazione che può dare una tavoletta grafica, ha ripreso il progetto e ha cominciato a pubblicarlo in Rete: si tratta della serie a episodi “Le saghe di Seelhoë”.

Qui, sul blog di Roberto Fabris, potete trovare una descrizione dei personaggi che compongono la serie e l’intera produzione pubblicata finora.

Roberto Fabris

Roberto Fabris. Le saghe di Seelhoë. Episodio 3: Scacco alla regina

roberto fabris

Le saghe di Seelhoë. Episodio 3: Scacco alla regina (una tavola)

roberto fabris

Le saghe di Seelhoë. Episodio 3: Scacco alla regina (splash piccola)

roberto fabris

Le saghe di Seelhoë. Episodio 3: Scacco alla regina (una tavola)

roberto fabris

Le saghe di Seelhoë. Episodio 5: Toccata e fuga (copertina)

roberto fabris

Le saghe di Seelhoë. Episodio 7: Selezione innaturale (copertina)

roberto fabris

Le saghe di Seelhoë. Episodio 7: Selezione innaturale (una tavola)

roberto fabris

Le saghe di Seelhoë. Episodio 8: Teatro d’ombre (copertina)

roberto fabris

Le saghe di Seelhoë. Episodio 8: Requiem (una tavola)

La cosa non finisce qui, perché nel 2017 Massimo Vertua contatta Fabris con l’obiettivo di selezionare alcuni suoi lavori per una rivista a fumetti antologica, Ailus Fumetto, proposta al pubblico in occasione di Lucca Comics & Games 2017, la più importate rassegna italiana di fumetto, animazione, giochi e videogiochi, e di immaginario fantasy e fantascientifico. In Ailus Fumetto N. 1, un volume di 80 pagine con storie inedite di vari autori, infatti compaiono tre episodi brevi delle Saghe.

Ailus Fumetto fa capo all’associazione culturale Casa Ailus, un gruppo di scrittori, illustratori, sceneggiatori e fumettisti che, attraverso la formula del collettivo, aumenta in visibilità presso il pubblico e interagisce in un mutuo aiuto reciproco di competenze.

Ailus Fumetto N. 1 (Ailus Associati; 2017)

Ailus Fumetto N. 1 (Ailus Associati; 2017)

In seguito, Fabris entra a far parte della Cooperativa Autori Fantastici, che promuove autori esordienti e vanta anche la collaborazione di professionisti come Marcello Toninelli (vedi, per esempio, il suo Orki, una striscia umoristico-fantasy in cui il protagonista è un piccolo orco calato in avventure che hanno a che fare con la scuola e la vita di tutti i giorni), del quale sono apparsi su Giornale Pop molti suoi articoli.

La Cooperativa pubblica diversi ebook antologici dando vita a un magazine interamente a fumetti e con solo pochi redazionali, Sherazade – Le Mille e una Storia a Fumetti, orientato verso il genere fantastico indagato in ogni suo aspetto, anche il sword and sorcery.

Ed è in quest’ultimo genere che si inseriscono e vengono pubblicati nel magazine episodi di Le Saghe di Seelhoë di Roberto Fabris, in cui si intrecciano space opera alla Isaac Asimov, fantasy tolkeniano e mitologia celtica.
Lo scenario delle Saghe di Fabris è ambientato nel futuro: l’Impero galattico è crollato dando origine a molti piccoli regni. In un’atmosfera da Medioevo la scienza si eclissa e prende il sopravvento la magia. Un soldato, proveniente da uno dei mondi ancora civilizzati, arriva nel sistema di Seelhoë popolato dagli elfi. Si innamora della figlia del re, una fata di grandi poteri ma dal pessimo carattere…
Di seguito possiamo vedere le copertine dei primi due volumi. Un terzo è in preparazione.

Sherazade – Le Mille e una Storia a Fumetti, Vol. 1

Sherazade – Le Mille e una Storia a Fumetti, Vol. 1

Sherazade – Le Mille e una Storia a Fumetti, Vol. 2

Sherazade – Le Mille e una Storia a Fumetti, Vol. 2

Dal 2018, Fabris inizia a collaborare con lo sceneggiatore Marcello Bondi per realizzare storie brevi. La prima appare su Skorpio n. 2156 del 28 giugno 2018, il settimanale fondato nel 1977 dall’editore romano Eura, e che dal 2010 ha cambiato denominazione in Aurea.
Si tratta del fumetto Padre e figlia, su testo di Marcello Bondi e disegni di Roberto Fabris.

Skorpio n. 2156, 28 giugno 2018

Skorpio n. 2156, 28 giugno 2018

 

Trovate Roberto Fabris nella sua pagina facebook.
In bocca al lupo dalla redazione per i prossimi progetti!

Autoritratto di Roberto Fabris

Autoritratto di Roberto Fabris

 

(ART POP ASPETTA I TUOI DISEGNI! Clicca QUI per le informazioni).

 

5 commenti

  1. In realtà c’è un errore, il nostro collettivo che ospita i lavori di Roberto Fabris, si chiama Cooperativa Autori Fantastici, grazie però per averci citati, vedremo di condividere un link al vostro articolo al più presto.

  2. La bravura dell’autore si nota già dai suoi primi lavori.

    • Grazie! Troppo buono!

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati con *

Dichiaro di aver letto l'Informativa Privacy resa ai sensi del D.lgs 196/2003 e del GDPR 679/2016 e acconsento al trattamento dei miei dati personali per le finalità espresse nella stessa e di avere almeno 16 anni. Tutti i dati saranno trattati con riservatezza e non divulgati a terzi. Potrò revocare il mio consenso in qualsiasi momento, integralmente o parzialmente, con effetto futuro, ed esercitare i miei diritti mediante notifica a info@giornalepop.it

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*