CHI HA RIEMPITO LA SPIAGGIA DI PALLE DI NEVE?

CHI HA RIEMPITO LA SPIAGGIA DI PALLE DI NEVE?

Palle di neve di dimensioni che vanno da quella di una palla da tennis a quella di un pallone da volley hanno riempito per una lunghezza di 18 chilometri la spiaggia del villaggio di Nyda, in Siberia. Per gli abitanti è stata una scoperta sorprendente. Chi poteva essersi divertito a mettere insieme così tante palle di neve? “Molti si sono rifiutati di crederci finché non le hanno viste”, ha dichiarato un abitante all’inviato del quotidiano russo in lingua inglese Siberian Times. “Non si era mai vista una cosa del genere. E non era caduta abbastanza neve per farne così tante!”

In realtà si tratta di un fenomeno naturale, anche se raro. Le strane sfere nevose sono causate dalla marea che, in certe condizioni climatiche, forma una coltre di brina. La spiaggia si ricopre di ghiaccio e quando l’acqua inizia a ritirarsi, ne restano dei pezzi che vengono rotolati avanti e indietro fino ad assumere forma sferica. Il “sorbetto”, un particolare tipo di ghiaccio marino che si forma inizialmente, diventa in un secondo momento nevischio. Infine, la combinazione di vento, forma del litorale e temperatura possono portare alla formazione di queste “palle di neve”.

Lo stesso fenomeno era stato osservato nei pressi del lago Michigan, negli Stati Uniti, nel 2014.

 

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati con *

Dichiaro di aver letto l'Informativa Privacy resa ai sensi del D.lgs 196/2003 e del GDPR 679/2016 e acconsento al trattamento dei miei dati personali per le finalità espresse nella stessa e di avere almeno 16 anni. Tutti i dati saranno trattati con riservatezza e non divulgati a terzi. Potrò revocare il mio consenso in qualsiasi momento, integralmente o parzialmente, con effetto futuro, ed esercitare i miei diritti mediante notifica a info@giornalepop.it

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*