PAUL MCCARTNEY, I PERSONAGGI MARVEL E JACK KIRBY

PAUL MCCARTNEY, I PERSONAGGI MARVEL E JACK KIRBY

Con il suo disco del 1973, l’ex Beatle Paul McCartney mette finalmente d’accordo tutti. Anche la stampa, sempre propensa a lodare il più politicamente impegnato John Lennon, ammette la bontà dei suoi ultimi lavori, riconoscendo che si possono creare capolavori sonori anche nella quiete di una vita ordinaria. Band of the Run, realizzato tra Lagos (Nigeria) e Londra, ha un successo planetario da svariati milioni di copie, con Grammy annesso.

L’anno dopo Paul McCartney pensa a un nuovo lavoro che faccia da volano per l’enorme tour mondiale che lo vedrà tornare a esibirsi dal vivo insieme al suo nuovo gruppo: i Wings.

I Wings nascono dal desiderio di Paul di sentirsi parte di un gruppo, forse alla ricerca delle sensazioni provate ai tempi non ancora lontani dei Beatles. Però quei giorni non possono tornare perché lui è troppo più importante degli altri componenti dei Wings. Non si può ripetere la storia di un gruppo di quattro amici adolescenti che raggiungono il successo assieme.

I componenti degli Wings cambieranno nel corso degli anni, fino al loro definitivo scioglimento quando McCartney capirà l’inutilità di presentarsi come parte di un gruppo che non può fare altro che rappresentare la sua musica.

 

Paul McCartney scopre la Marvel in Giamaica

Per realizzare il nuovo album ci vogliono canzoni e quelle non sono mai mancate a McCartney. Anzi, avendo una facilità disarmante nel creare musica, spesso gli si rimprovera di eccedere con la produzione a scapito di una accurata selezione nel materiale da proporre.

L’ispirazione può venire in qualunque momento e la scintilla partire dalle cose più banali o imprevedibili, come una vacanza nel 1974 in Giamaica.

Paul e la moglie Linda tornano spesso nell’isola caraibica, affascinati dal posto, dalla cultura, dalla gente e dalla musica.
È proprio entrando in un supermarket giamaicano che Paul McCartney fa la conoscenza della… Marvel.

PAUL MCCARTNEY, I PERSONAGGI MARVEL E JACK KIRBY

L’album “Venus and Mars” di Paul McCartney & Wings (1975)

Venus and Mars è il titolo dell’album del 1975 che contiene il brano Magneto and Titanium Man, un accattivante rock & roll puramente “maccartiano”. Uno dei momenti più celebrati dal vivo nel successivo tour, anche per la comparsa ogni sera sul palco di un enorme manifesto realizzato dal disegnatore della Marvel George Tuska, raffigurante i tre personaggi Marvel citati della canzone (il terzo è Crimson Dynamo, in Italia Dinamo Cremisi, storico nemico con Titanium Man di Iron Man).

In un libro-intervista del 1976, l’autore chiede a McCartney: “Il semplice fatto di fare la spesa al supermercato all’angolo ti ha dato l’idea per la canzone Magneto and Titanium Man?”.

Risponde Paul: “Si, esatto, si tratta proprio dei fumetti della Marvel. Andavamo tutti i sabati al supermercato proprio perché arrivavano i nuovi fumetti. Io non ne leggevo più da tempo, circa da quando avevo compiuto 12 anni, pensavo ormai di essere cresciuto e che non mi riguardassero più. Sbagliato. Da circa un paio d’anni ho ricominciato a leggerli e che dire? I disegni sono fantastici! Penso che tra una ventina di anni alcuni di questi autori saranno visti come dei piccoli Picasso. Penso che sia molto ingegnoso e intelligente come li realizzano. Amo i nomi. Amo tutto quello che c’è intorno a questi fumetti”.

I due albi da cui Paul McCartney ha tratto ispirazione per il brano Magneto and Titanium Man sono gli X-Men n. 91 del dicembre 1974 (che contiene la ristampa del n. 43 uscito nell’aprile 1968), scritto da Roy Thomas e disegnato da George Tuska salvo la copertina di John Buscema, e Avengers n. 130 sempre del dicembre 1974 (in realtà all’epoca la data di copertina è sempre circa quattro mesi avanti), scritto da Steve Englehart e disegnato da Sal Buscema salvo la copertina di Gil Kane.

PAUL MCCARTNEY, I PERSONAGGI MARVEL E JACK KIRBYPAUL MCCARTNEY, I PERSONAGGI MARVEL E JACK KIRBY

A proposito del contenuto della canzone, non occorre aspettarsi riferimenti alle storie pubblicate. A Paul interessavano soprattutto i nomi dei personaggi, nomi che associati alla musica potessero suonare strani e intriganti.

Il testo parla di una rapina organizzata da una ragazza che coinvolge Magneto (il principale nemico degli X-Men) insieme a Titanium Man e Crimson Dynamo (le controparti sovietiche di Iron Man presenti nell’albo degli Avengers).
Tutti e tre i personaggi, dopo aver scorrazzato per un po’ in città, vengono catturati davanti alla banca dalla ragazza che si rivela per un agente in incognito.

 

Ecco il testo della canzone di Paul McCartney e la sua traduzione presi dal sito The Wings Forum Fan Italy.

 

Magneto and Titanium Man

Well I was talking last night
Magneto and Titanium Man…
We were talking about you, babe
Oo – They said –

You was involved in a robbery
that was due to happen
At a quarter to three
In the main street

I didn’t believe them (I didn’t believe them)
Magneto and Titanium Man…
But when the Crimson Dynamo
finally assured me, well, I knew

You was involved in a robbery
That was due to happen
At a quarter to three
In the main street

So we went out
Magneto and Titanium Man…
And the Crimson Dynamo
Came along for the ride (Oo-)

We went to town with the library
and we swung all over that
long tall bank in the main street.

Well there she were and to my despair
She’s a five-star criminal
Breaking the code

Tuturu ruturu
Ru tururu ru ruru

Magneto said “Now the time has come”
“To gather our forces and RUN!!!”
Oh, no… (Oh no!)
This can’t be so…..

And then it occurred to me!

You couldn’t be bad…
Magneto was mad!
Titanium too!
And the Crimson Dynamo
Just couldn’t cut it no more
YOU WERE THE LAW…

[Solo]

We went to town with the library
and we swung all over that
long tall bank in the main street.
You know the one I mean?

Well there she were and to my despair
She’s a five-star criminal
Breaking the code

Tuturu ruturu
Ru tururu ru ruru

Magneto said “Now the time has come”
“To gather our forces and RUN!!!”
Oh, no… (Oh no!)
This can’t be so…

And then it occurred to me!

You couldn’t be bad…
Magneto was mad!
Titanium too!
And the Crimson Dynamo
Well, they just couldn’t cut it no more
YOU WERE THE LAW…

 

Traduzione

Beh, stavo parlando l’altra sera
Magneto e Titanium Man…
Stavamo parlando di te, piccola
Oo – Hanno detto –

Che tu eri coinvolta in una rapina
che sarebbe dovuta avvenire
Alle tre meno un quarto
Nella strada principale

Non ho creduto (Non ho creduto)
A Magneto e a Titanium Man…
Ma quando Crimson Dynamo
infine mi assicurò, beh, io seppi

Tu eri stata coinvolta in una rapina
che sarebbe dovuta avvenire
Alle tre meno un quarto
Nella strada principale

Quindi siamo usciti
Magneto e Titanium Man…
E Crimson Dynamo
venne anch’esso a fare il giro (Oo-)

Siamo andati in città con la biblioteca
e abbiamo girato tutt’intorno quella
lunga alta banca nella strada principale.

Beh lei era li e con mia disperazione
Lei è una criminale a cinque stelle
Che stava infrangendo il codice

Tuturu ruturu
Ru tururu ru ruru

Magneto disse “Adesso è arrivato il tempo”
“Di riunire le nostre forze e correre!!!”
Oh, no… (Oh no!)
Non può essere così…..

E poi è successo a me!

Tu non potevi essere cattiva…
Magneto era matto!
Anche Titanium!
E Crimson Dynamo
Solo non potè più tagliare la corda
Tu eri la legge…

[Solo]

Siamo andati in città con la biblioteca
e abbiamo girato tutt’intorno quella
lunga alta banca nella strada principale.
Sai quale intendo?

Beh lei era li e con mia disperazione
Lei è una criminale a cinque stelle
Che stava infrangendo il codice

Tuturu ruturu
Ru tururu ru ruru

Magneto disse “Adesso è arrivato il tempo”
“Di riunire le nostre forze e correre!!!”
Oh, no… (Oh no!)
Non può essere così…..

E poi è successo a me!

Tu non potevi essere cattiva…
Magneto era matto!
Anche Titanium!
Ed il Crimson Dynamo
Solo non potè più tagliare la corda
Tu eri la legge…

 

L’incontro di Paul McCartney e Jack Kirby

Quando nel 1976 il tour di Paul McCartney e gli Wings sta per toccare Los Angeles, si rizzano le orecchie di Gary Sherman, accanito fan dei Beatles e fratello di Jack Sherman, collaboratore tuttofare di Jack Kirby.

La presenza di McCartney a Los Angeles è un evento. Si tratta del suo primo concerto dal vivo dai tempi dei Beatles: la richiesta di biglietti è così alta che si organizzano tre serate consecutive di concerti al grande Forum di Los Angeles.

Dopo la prima serata, Gary pensa che sarebbe bellissimo se McCartney potesse incontrare Jack Kirby, l’uomo che su testi di Stan Lee ha creato graficamente i tre personaggi citati nella canzone.

Consultatosi con il fratello assistente di Jack Kirby, Gary chiama la Capitol Records, casa discografica americana di McCartney. Per un colpo di fortuna l’addetto stampa è un grande fan di Jack Kirby, il quale si adopera per proporre un incontro allo staff degli Wings. Dopo circa un’ora l’addetto richiama e comunica che Paul McCartney sarebbe felicissimo di incontrare il “Re”. Così vengono presi accordi per trovarsi tutti nel backstage del Forum un’ora prima dello show.
Tutto fatto? Non proprio…

Gary Sherman, per rafforzare la sua richiesta, aveva detto che Jack Kirby aveva realizzato un disegno apposta per Paul McCartney e che voleva donarglielo. Jack lo avrebbe certamente fatto volentieri… solo che non lo sapeva ancora!

Chiamata la famiglia Kirby, Gary si fa passare la figlia di Jack, la giovane Lisa, a cui dice di far vedere al padre l’ultimo album degli Wings con le foto del gruppo e fargli fare un disegno per McCartney. Non c’è molto tempo… tre quarti d’ora scarsi, ma quando Gary arriva a casa Kirby il disegno è bello che pronto!

Un gigantesco Magneto attira a sé con i propri poteri tutto il gruppo dei Wings, con in primo piano Paul e la moglie Linda. Tutti somiglianti, ma in perfetto stile Kirby.

PAUL MCCARTNEY, I PERSONAGGI MARVEL E JACK KIRBY

Giunti a destinazione dopo una corsa in auto, si avvicinano al backstage.
La prima che incontrano è la moglie di Paul, Linda, che con grande cordialità li conduce dal resto del gruppo, alle prese con una bottiglia di Jack Daniel’s.

Paul spunta da dietro un angolo accogliendo con grande gioia Kirby e la sua famiglia. Dopo pochi istanti Jack e Paul parlano e ridono tra loro come vecchi amici. McCartney ringrazia Kirby per I’ispirazione datagli dai suoi fumetti e per lo splendido regalo.
Gli chiede se hanno i biglietti per lo show (tra l’altro esaurito) e, avuta risposta negativa, chiama uno dello staff per farsi dare quattro biglietti riservati per le primissime file.

Paul McCartney e Jack Kirby

Linda e Paul McCartney, Jack Kirby

Insieme ai Wings: Denny Laine, Linda McCartney, Jack e Roz Kirby, Jimmy McCullough

Ringraziamenti, abbracci e poco dopo la famiglia Kirby e Gary Sherman sono seduti in platea tra Ryan O’Neal e Michael Douglas.

Poco prima di suonare Magneto and Titanium Man Paul McCartney dice: “Stasera tra il pubblico abbiamo il creatore di Magneto e di tantissimi altri personaggi dei fumetti… vorrei dedicare questa canzone a lui, a Jack Kirby!”.

Un boato si alza dalla folla.

 

 

 

1 commento

  1. Che bell’articolo. GRAZIE!

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati con *

Dichiaro di aver letto l'Informativa Privacy resa ai sensi del D.lgs 196/2003 e del GDPR 679/2016 e acconsento al trattamento dei miei dati personali per le finalità espresse nella stessa e di avere almeno 16 anni. Tutti i dati saranno trattati con riservatezza e non divulgati a terzi. Potrò revocare il mio consenso in qualsiasi momento, integralmente o parzialmente, con effetto futuro, ed esercitare i miei diritti mediante notifica a info@giornalepop.it

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*