IL CORPO DI WILMA MONTESI FA TREMARE LA POLITICA

IL CORPO DI WILMA MONTESI FA TREMARE LA POLITICA

Appena maggiorenne, nel 1978, andai a intervistare per un quotidiano dell’estrema sinistra Oreste Del Buono, direttore di Linus e di tante altre cose. Nel corso della chiacchierata (ne parlo qui) gli chiesi perché non avesse pubblicato il “docu-fumetto” di un mio conoscente, Paolo Rosa, dopo che gli era stato richiesto espressamente. Paolo Rosa era un artista esperto di grafica e un autore di fumetti: nel 1975 aveva pubblicato su Linus una storia a puntate del bandito Salvatore Giuliano. Del Buono rispose un po’ imbarazzato che Rosa gli aveva portato il fumetto dopo i termini di consegna concordati. Più probabilmente non l’aveva pubblicato perché proprio in quel periodo Amintore Fanfani, uno dei maggiori leader della Democrazia Cristiana, il partito al governo... »

IL “METODO HAMER” UCCIDE GLI AMMALATI CURABILI

IL “METODO HAMER” UCCIDE GLI AMMALATI CURABILI

Una donna di 34 anni è morta venerdì mattina all’ospedale di Santarcangelo, nel riminese, dopo aver rifiutato la chemioterapia: ha preferito curarsi con impacchi di ricotta e decotti di ortica. La donna, madre di due bambini, era stata operata quattro anni fa per un tumore al seno. Da allora aveva deciso di provare il “metodo Hamer”, una cura che prende il nome da un medico tedesco radiato dall’Ordine per le sue discusse teorie. Il caso è simile a quello della diciottenne padovana, morta di leucemia poco tempo fa dopo che, con i genitori, aveva deciso di intraprendere lo stesso metodo di cura “alternativo”. A Rimini sono stati inutili i tentativi, da parte della famiglia e del chirurgo che l’ha operata, di cercare di fare cambiare idea alla pazient... »

APPALTI E VAMPIRI

APPALTI E VAMPIRI

TEKKEN 7 ANCHE SU PC

TEKKEN 7 ANCHE SU PC

Il celebre picchiaduro Namco approda anche su PC, per la prima volta, dopo un’attesa di 21 anni. I giochi di combattimento rappresentano il corrispettivo, in campo videoludico, del boom robotico avuto nell’animazione giapponese a partire dagli anni ’70. I primi feedback positivi sul genere arrivarono con Karate Champ, di Data East, nel 1984. Qui due karateka (uno bianco e uno rosso) si affrontavano one-on-one per contendersi una ragazza. Il gioco era particolare, perché prevedeva l’uso di due joystick. È però la Capcom, nel 1991, a portare il picchiaduro a incontri al successo con Street Fighter II. Da lì in poi nell’arco di pochi anni non si conteranno i giochi simili, a volte più realistici, a volte più caricaturali (Mortal Kombat, Fatal Fury, ClayFighter... »

SE QUEI MURI POTESSERO PARLARE

SE QUEI MURI POTESSERO PARLARE

– Voglio mamma! Il piccolo avrà avuto al massimo quattro anni ma i suoi occhi, neri e luminosi, svelavano una maturità precoce, si dimenava per svincolarsi dalla mano di suo padre e rincorrere un’automobile in partenza. – Sei ‘no stronzo, devi anna’ a fanculo! E stanotte te manno a dormi’ co’ nonna! Il padre rispondeva con una voce cavernosa ma infantile. – No, con nonna no. Lo dico ai poliziotti che mi dici le parolacce. – Preferisci ‘na parolaccia o ‘n destro in faccia? – Voglio mamma! Era evidente che, se il papà avesse avuto scelta, lo avrebbe lasciato tornare dalla madre. Le lacrime che il bambino ingoiava in silenzio, sull’autobus di periferia, nel viaggio di ritorno, lasciavano spazio a un solo istinto: qu... »

LA TURCHIA CENSURA SHAKESPEARE (PURE LUI COINVOLTO NEL GOLPE?)

LA TURCHIA CENSURA SHAKESPEARE (PURE LUI COINVOLTO NEL GOLPE?)

Dopo il fallito golpe dello scorso 15 luglio, il presidente turco Tayyip Erdogan ha avviato un’intensa opera di pulizia che ha investito l’intera dirigenza del paese. I settori delle forze armate, della magistratura, dell’informazione e della scuola sono stati i più colpiti, con migliaia di allontanamenti e incarcerazioni che tuttora continuano senza sosta, a distanza di quasi due mesi. Mentre l’Europa assiste in silenzio, guardandosi bene dal prendere una posizione dura nei riguardi della Turchia, Erdogan, solleticato dai ricordi gloriosi dell’impero ottomano, ha deciso di imprimere alla sua politica un’ulteriore spinta nazionalistica, attaccando frontalmente anche il mondo della cultura e dell’arte. È infatti notizia di questi giorni la decisione... »

“MOMENTO POP” – COMUNICAZIONE NON VERBALE TRA DONNE

“MOMENTO POP” – COMUNICAZIONE NON VERBALE TRA DONNE

Fai un salto nel gruppo satirico: https://www.facebook.com/groups/1791129604449853/   »

L’UMORISMO NERO IN UN MONDO ASSURDO

L’UMORISMO NERO IN UN MONDO ASSURDO

Accedi a un social network e molto probabilmente compare una immagine di forte impatto, significativa o apparentemente insensata. Magari un meme, con una scritta ben evidenziata. Una battuta sferzante e un po’ macabra, forse grottesca, certo politicamente scorretta. Ieri è capitato con la vignetta di Charlie Hebdo, il settimanale satirico parigino tristemente noto per la  strage del gennaio dell’anno scorso. Lo scandalo questa volta ha preso forma dalla matita di Felix. Un uomo e una donna in piedi, tumefatti e coperti di sangue. I cadaveri sotto le macerie e la scritta: “Terremoto all’italiana: penne al sugo di pomodoro, penne gratinate, lasagne”. Le reazioni sono quelle che tutti hanno potuto osservare: orrore, disgusto e sdegno. Nessuno ha riso. Niente sopr... »

GIOCHI E FOTO: OTTIME APP GRATIS PER SMARTPHONE

GIOCHI E FOTO: OTTIME APP GRATIS PER SMARTPHONE

Alzi la mano chi ha uno smartphone. Anzi, la alzi chi non ce l’ha, che ci mettiamo meno tempo a contarvi! Secondo le società di ricerca, la percentuale di penetrazione degli smartphone sulla popolazione italiana è del 60%, con una previsione di crescita per il 2016 del 10%. Rispetto agli altri Paesi la diffusione da noi è nettamente inferiore (a confronto dell’81% della Francia, il 97% di Cina e Usa e il grassissimo 150% della Svezia), però noi siamo la popolazione che cambia più spesso smartphone, assieme ai cinesi (in media ogni 18 mesi). Ma che ci facciamo con questi smartphone? Principalmente ci giochiamo, quindi bando alle noiosissime ciance e parliamo di giochi, di app curiose e divertenti, di utilizzi alternativi dei vostri smartphone: orecchie aperte, pollici sul touch e pronti par... »

SEPPELLENDO L’ESTATE

SEPPELLENDO L’ESTATE

Omaggio a Magnus »

MENTRE L’INFORMAZIONE DIVENTA SPETTACOLO…

MENTRE L’INFORMAZIONE DIVENTA SPETTACOLO…

KRISTEN VALNICEK: SESSO, BUGIE E VIDEOGAME

KRISTEN VALNICEK: SESSO, BUGIE E VIDEOGAME

Videogame: Per me, guardare un’altra persona che gioca è come entrare in una pasticceria e stare lì a osservare qualcun altro divorare un cannolo: mi sento un idiota, non provo alcun piacere, anzi, dopo un po’ che allungo il collo dietro le sue spalle, inizio a sbavare e ordino quanto meno una cassata! Noi smanettoni cinquantenni che biasimiamo i nostri giovani massive-multi-player che trascorrono la loro adolescenza ruminando e bestemmiando di fronte ad un monitor Hd, rivangando i patetici bei tempi di Wolfenstein e Doom, noi residuati del ventesimo secolo, come quel padre che non capiva cosa fosse quel Commodore che ci aveva appena regalato per la promozione, siamo del tutto ignari del mondo che si cela dietro quella grafica vettoriale più o meno sofisticata, come di quella e... »

“MOMENTO POP” – CRIMINALITÀ

“MOMENTO POP” – CRIMINALITÀ

Per gli altri post del gruppo satirico: https://www.facebook.com/groups/1791129604449853/ »

SPARITI 5 MILIONI DI EURO PER LA SICUREZZA ANTISISMICA?

SPARITI 5 MILIONI DI EURO PER LA SICUREZZA ANTISISMICA?

Dove sono finiti e come sono stati impiegati i finanziamenti erogati dalla regione Lazio nel 2012 per la messa in sicurezza sismica degli edifici individuati nell’elenco delle urgenze, sollecitata per scongiurare catastrofi come quella avvenuta anni fa in Abruzzo? Se lo domandono i cittadini che continuano a scavare tra le macerie dei comuni colpiti dal terremoto del 24 agosto scorso e, giustamente, se lo è chiesto la Guardia di Finanza avviando le indagini. Per la scuola elementare “Romolo Capranica” di Accumoli vennero destinati 150 mila euro e fu redatto lo studio di fattibilità, ma risulta che non siano stati eseguiti i lavori di adeguamento sismico: è quanto si evince dagli atti consegnati ai magistrati da Gianfranco Truffarelli, titolare dell’impresa “Edilqualità” vincitr... »

Preacher - Copertina di Glenn Fabry

PREACHER: IL FUMETTO PIÙ VIOLENTO E BLASFEMO ARRIVA IN TV

Tra il 1995 e il 2000, la casa editrice americana DC Comics – quella di Batman e Superman, per intenderci – pubblicò sotto l’etichetta Vertigo, sotto la quale raccoglieva materiale rivolto a un pubblico più maturo e lontano dal concetto di superoeroe in calzamaglia, un fumetto fuori da tutti gli schemi, che colpì e conquistò un gran numero di lettori sin dalle prime uscite: Preacher. Preacher nasce dalla mente di un irlandese folle, Garth Ennis, unita ai disegni di un inglese tutto d’un pezzo, Steve Dillon, e racconta la storia di Jesse Custer, un predicatore da quattro soldi proveniente da uno sperduto paesino del Texas. Jesse viene posseduto da un’entità sovrannaturale, nata dall’unione illegittima tra un angelo e un demone: Genesis. Quest’essere... »

SIAE, LA MUSICA CHE CONTA È OLTRE IL MONOPOLIO

SIAE, LA MUSICA CHE CONTA È OLTRE IL MONOPOLIO

Il pesce puzza sempre dalla testa. Non vuole essere un incipit a effetto come nel pezzo di Michele Monina, ma forse l’ultima battuta alle sue considerazioni che rafforzano le tesi assolutamente condivise di Piero Negri sulle motivazioni da addurre al decadimento della musica pop italiana. È troppo semplice puntare il dito dritto al petto della televisione come alle major discografiche: sono solo il capro espiatorio di un problema ben più grande e del quale solamente negli ultimi mesi si sta prendendo coscienza, ovvero l’esigenza di liberalizzare la gestione del mercato dei diritti d’autore. La Siae è la madre del declino musicale nazionale? Sì, lo è. E con un peso maggiore rispetto ai talent show. Chiunque pensi che l’industria di meteore con le loro canzonette poss... »

FEDELTÀ

FEDELTÀ

Pensierino Tradimenti vacanzieri… secondo voi, esistono ancora tutte queste scappatelle, dove uomini allupati cercano disperatamente donne disponibili nelle località turistiche? O anche lì stiamo tutti a cacciare Pokemon? »

UN NASCONDINO MONDIALE

UN NASCONDINO MONDIALE

Sono sempre di più i giochi infantili che si evolvono in competizioni per adulti. Qualche anno fa è toccato al gioco dei tappi a corona con le foto dei ciclisti incollate all’interno, e grazie all’impegno dello scomparso fumettista Gualtiero Schiaffino si è persino arrivati alla nascita della Federazione Italiana Gioco Ciclo-Tappo. Ora è la volta del nascondino. Spinti forse dalla nostalgia di un’età in cui tutto era più semplice, alcuni bergamaschi hanno deciso di organizzare un campionato mondiale di questa notissima “disciplina”, arrivando a sognarne anche l’approdo alle Olimpiadi, magari già da quelle di Tokyo del 2020. Intanto il “Nascondino World Championship” si terrà quest’anno il 3 e 4 settembre a Consonno, minuscolo comune della brianza. Alle “partit... »

AL MATTINO L’INFORMAZIONE DIVENTA SPETTACOLO

AL MATTINO L’INFORMAZIONE DIVENTA SPETTACOLO

“MOMENTO POP” – MUSCOLI FACILI

“MOMENTO POP” – MUSCOLI FACILI

Per gli altri post del gruppo satirico: https://www.facebook.com/groups/1791129604449853/ »

DAITARN 3 TORNA IN DVD

DAITARN 3 TORNA IN DVD

Sono tornati i super robot! Da un po’ di tempo, dopo che Yamato Video ha acquisito i diritti dei robot creati da Go Nagai come Goldrake, Mazinga e Jeeg, le serie robotiche sembrano essere tornate di moda. Per raggiungere il grosso pubblico, Yamato Video ha stretto un’alleanza con il Corriere della Sera, e ha pubblicato i suoi Dvd in edicola (nulla si sa ancora su eventuali uscite in “cofanetto”). Esauriti i più famosi robot di Nagai, è arrivato il momento dei capolavori robotici della casa di produzione Sunrise. Il primo a tornare è il più famoso: Daitarn 3. La sigla di Daitarn 3, considerata bellissima da tutti i vecchi appassionati, è opera di Vince Tempera e Luigi Albertelli (gli stessi autori di quella di Goldrake). Mentre la sigla di Goldrake è abbastanza gener... »

IL PORNO ALL’ELECTRONIC ENTERTAINMENT EXPO

IL PORNO ALL’ELECTRONIC ENTERTAINMENT EXPO

La recente convention losangelina dedicata all’industria videoludica – più nota come E3 – è stata da molti ritenuta piuttosto deludente e piatta nel parco giochi offerto. La vera novità è stata invece la partecipazione dell’industria pornografica ad una fiera tradizionalmente dedicata ai videogiocatori, e questo sulla base di due presupposti: primo, tutti i gamers fanno uso della pornografia; secondo, i videogiocatori sono quelli più interessati alle nuove tecnologie per la realtà virtuale (ad esempio Oculus Rift o Samsung Gear VR) e quindi possibili acquirenti. Chi ha potuto prendere visione dei filmati ha confermato l’altissima risoluzione degli stessi, girati in prima persona, per offrire una maggiore immersività. In sostanza non c’è interazione ludic... »

MATITE BLU 1

MATITE BLU 1

A CACCIA DI POKEMON COME GLI ZOMBI DI ROMERO

A CACCIA DI POKEMON COME GLI ZOMBI DI ROMERO

“… Quando non ci sarà più posto all’inferno, i morti cammineranno sulla terra…” Fu con questa storica frase che, nel 1978, George Romero scosse l’intera opinione pubblica portando sul grande schermo il suo celeberrimo capolavoro cinematografico: “Zombi”. Orde di morti viventi ritornano a camminare sulla terra, si riversano nei centri commerciali affollati spinti da una sorta di istinto primordiale, guidano automezzi distratti da cellulari sempre collegati ai social network, seguono notizie fasulle spacciandole per verità assolute e scaricano l’ultima app del momento che dà loro modo di cacciare personaggi fittizi grazie alla propria arma di distruzione di massa che ha le sembianze di uno smartphone. L’apocalisse zombie non é mai s... »

L’INFORMAZIONE DIVENTA SPETTACOLO

L’INFORMAZIONE DIVENTA SPETTACOLO

GIORNALE POP è il nuovo quotidiano web che racconta il mondo riconoscendo l’importanza e lo spessore della cultura popolare. O almeno, della sua parte migliore. Invece dei soliti giochetti dei partiti politici, GIORNALE POP presenta articoli con informazioni utili e articoli sulla cultura pop: dalla musica al cinema, dalla tv ai videogiochi. Non ci limitiamo a parlarne: GIORNALE POP pubblica vignette, strisce ed episodi a fumetti di grandi autori e nuovi talenti. GIORNALE POP è online in via sperimentale e in forma ridotta per tutto settembre. A ottobre sarà più completo. Se avete già una certa esperienza e volete collaborare a GIORNALE POP, cliccate su “Contatti” in alto a sinistra della home page. Buona lettura quotidiana con GIORNALE POP! »

“A MOON SHAPED POOL” DEI RADIOHEAD: UNA RECENSIONE INVIDIOSA

“A MOON SHAPED POOL” DEI RADIOHEAD: UNA RECENSIONE INVIDIOSA

Da più di vent’anni ho questa specie di fissa compulsiva di scrivere canzoni, registrarle, fare album, suonare dal vivo e tutto il resto. Nel farlo coinvolgo altre tre persone pazienti e comprensive, insieme ci diamo il nome Belzer (lo so, è il mio cognome, ci sto lavorando con uno specialista). Quelli che hanno il mio stesso problema sanno come vanno le  cose quando vuoi fare un disco nuovo: inizi a mettere insieme i pezzi più interessanti che hai scritto negli ultimi tempi e ci lavori su, dopodiché inizi a scremare, eliminando quei brani che sono “belli-ma-non-abbastanza” o “belli-ma-ce-n’è-già-uno-simile-e-più-bello”. Così queste canzoni nuove e promettenti vengono improvvisamente declassate a “scarti”, finendo per riempire il proverbiale cassetto. Solitamente questi pezzi meritan... »

Pagina 116 di 116«114115116