invasione degli ultracorpi

ULTRACORPI E ALTRE INVASIONI ANNI CINQUANTA

L’invasione degli ultracorpi (The Invasion of the Body Snatchers), diretto nel 1956 da Don Siegel (1912-1991), è tratto piuttosto fedelmente dal romanzo The Body Snatchers, di Jack Finney (edito nel nostro paese con il titolo Gli invasati). La vicenda ha come protagonista il medico generico Miles Bennell (Kevin McCarthy) che, di ritorno da un viaggio a Boston per un ciclo di conferenze, viene accolto a Santa Mira dalla sua infermiera, Sally. Secondo la donna, molti pazienti hanno bisogno di lui, ma quando Miles arriva allo studio scopre che tutti gli appuntamenti sono stati disdetti. A un certo punto sente una voce femminile che chiede a Sally se il dottore può riceverla. È Becky Driscoll (Dana Wynter). I due sono stati fidanzati in passato, poi entrambi hanno avuto una sfortunata es... »

PERCHÉ IL REGGISENO È L’ARTICOLO DI LINGERIE PIÙ AMATO

PERCHÉ IL REGGISENO È L’ARTICOLO DI LINGERIE PIÙ AMATO

Il bralette è l’ultima novità nel campo dei reggiseni. È un reggiseno di pizzo, privo di imbottiture, particolarmente adatto per chi ha un bel décolleté e desidera metterlo in risalto. Si ispira ai reggiseni di moda prima dell’arrivo dei wondebra (il cui nome significa reggiseno delle meraviglie), in grado di regalare una misura di coppa con la sua particolare imbottitura. È molto sfizioso da indossare sotto vestiti scollati o i maglioni over size per creare l’effetto tipico della lingerie a vista, moda che è stata portata ai suoi massimi livelli dalla cantante Madonna con il bustino di seta di Jean Paul Gaultier indossato per il suo tour “Blond Ambition” nel 1990. L’esibizione del seno femminile nudo, propugnato dal movimento “Free the nipple”, ha una lunga tradizione che parte dalle donn... »

TINÌ TRANTRAN – 42

TINÌ TRANTRAN – 42

AVVOCATI TRA OMICIDI E SESSO

AVVOCATI TRA OMICIDI E SESSO

Premetto che non amo le serie tv. Non le amo semplicemente perché sono impaziente. Un film o uno spettacolo teatrale (se valgono) sono emozioni che durano un tempo limitato, nel quale mi lascio trasportare altrove e non penso più a nulla. Vivo un’altra vita. Poi, però, finisce lì. Le serie hanno, invece, puntate molto brevi (anche di 30 o 40 minuti), ma si protraggono nel tempo. Personalmente, non riesco ad aspettare la puntata successiva: oltretutto spesso mi capita qualcosa per la quale dimentico di guardare l’episodio successivo. In realtà, una volta uscito da quel mondo narrato, è come se la mia vita gridasse di essere vissuta senza distrazioni. La stessa cosa, a pensarci bene, mi capita con i libri: ma almeno con quelli sono io a decidere quando e dove leggerli e, soprattutto, posso t... »

FRANK CARTER – LA FORMULA ZOLTA 15

FRANK CARTER – LA FORMULA ZOLTA 15

HIPPOLYTE BAYARD, L’ INVENTORE [FOTOSTORIA 1840-1860, 5]

HIPPOLYTE BAYARD, L’ INVENTORE [FOTOSTORIA 1840-1860, 5]

L’annuncio dato dal governo francese nel gennaio 1839 in cui si dichiarava l’invenzione della fotografia opera di Louis Daguerre fu un evento tristissimo per Hippolyte Bayard (1801 – 1887), un funzionario del governo addetto al Ministero delle finanze. Bayard, fin dal 1837, andava sperimentando gli effetti della luce sulla carta sensibile con un procedimento simile a quello messo a punto da William Henry Fox Talbot, sebbene non avesse mai sentito parlare del fotografo inglese. Ma quando seppe di Daguerre e della sua messa a punto del dagherrotipo, si mise a un lavoro frenetico e nello spazio di sedici giorni arrivò finalmente a produrre immagini positive direttamente su carta, che lo avrebbe reso noto ai posteri come l’inventore della stampa positiva diretta (il processo utilizza della car... »

BIBBIAMICA – TI FARÒ DIVENTARE ROVINA E SCHERNO DELLE GENTI

BIBBIAMICA – TI FARÒ DIVENTARE ROVINA E SCHERNO DELLE GENTI

[14] Ti farò diventare rovina e scherno delle genti che hai attorno, sotto lo sguardo di ogni passante. [15] Sarai oggetto di scherno e di oltraggio, di ammonimento e di stupore per i popoli che ti sono attorno, quando decreterò contro di te la mia condanna con ira e furore e con tremendi castighi: io, il Signore, ho parlato; [16] quando scaglierò contro di essi le funeste frecce della fame, quale sterminio che io manderò contro di essi per annientarli. Sì, aggiungerò la fame contro di essi! Spezzerò loro il bastone del pane. [17] Manderò contro di essi la fame e le bestie feroci, che ti lasceranno senza figli; peste e strage verranno su di te e ti manderò contro la spada: io, il Signore, ho parlato». EZECHIELE 5 Tratto da “La Bibbia”, San Paolo Edizioni. Nuovissima versione da... »

MOMENTO POP – SUPERMERCATO

MOMENTO POP – SUPERMERCATO

Vai nel sito satirico https://www.facebook.com/groups/1791129604449853/?fref=ts »

TERESA ANN SAVOY, UNA CONTURBANTE INGLESINA IN ITALIA

TERESA ANN SAVOY, UNA CONTURBANTE INGLESINA IN ITALIA

L’attrice Teresa Ann Savoy ha vissuto gran parte della sua vita a Milano, dove ha avuto due figli. È morta il 9 gennaio 2017 nel capoluogo lombardo tra l’indifferenza generale dei media.   Teresa Ann Savoy è un’attrice inglese dal fascino ambiguo e dalla bellezza androgina, si afferma in Italia dopo un servizio senza veli sul mensile “Playmen” nel 1972. La bella inglesina di Chelsea, bionda e lentigginosa, debutta sul paginone centrale della nota rivista per adulti con il nome di Terry, raccontando di vivere in Sicilia all’interno di una comunità hippye. La bellezza insolita della ragazza, unita a una storia che ha il sapore di un romanzo, attirano l’attenzione di un regista importante come Alberto Lattuada, che la fa debuttare nel film “Le farò da padre&... »

MATITE BLU 20

MATITE BLU 20

I 10 + ORRIBILI FILM DI NATALE

I 10 + ORRIBILI FILM DI NATALE

Dicembre è appena finito, ma il clima natalizio non sembra ancora averci lasciato. Ho pensato che fosse giusto condividere con voi tutto lo schifo impresso su pellicola che mi sono sciroppato nei giorni scorsi, e vi assicuro che ce n’è tanto. Credo che ci sia qualcosa nel Natale, qualcosa di “magico”. Sinceramente ero convinto che la “sindrome del film di Natale pezzente” fosse un qualcosa esclusivamente nostrano. Però, alla luce di quanto segue, devo iniziare a pensare che il cattivo gusto, l’ignoranza e i tentativi maldestri di racimolare qualche spicciolo sfornando roba che definire vergognosa è poco, siano cose che non conoscono confini. Quindi, iniziamo dal peggio-meno grave. Santa’s Slay (2005) Ammetto che la premessa del film tutto sommato è buona e apprezzabile. Quello che noi cono... »

PV – GIOCHI DIFFICILI

PV – GIOCHI DIFFICILI

TINÌ TRANTRAN – 41

TINÌ TRANTRAN – 41

NO PLAN: NUOVO VIDEO ED EP DI DAVID BOWIE

NO PLAN: NUOVO VIDEO ED EP DI DAVID BOWIE

View this post on Instagram #fbf #imanarchive #BowieForever A post shared by IMAN (@the_real_iman) on Jan 6, 2017 at 1:55pm PST L’8 gennaio 2017 David Bowie avrebbe compiuto settanta anni, martedì 10 era il primo anniversario della sua morte. Negli stessi giorni è stato distribuito un nuovo EP dal titolo No Plan, cioè una raccolta di poche canzoni, non un vero disco, contenente tre brani inediti di Bowie tratti dal musical Lazarus, oltre al pezzo omonimo, già contenuto in Blackstar, e ultimo singolo dell’artista inglese. Le tracce contenute nell’EP sono: “Lazarus“, “No Plan“(di cui è stato rilasciato anche un video che potrete vedere qui sotto), “Killing A Little Time” e “When I Met You“. Sono le ultime canzoni di Bowie. Lazarus è un musical i cui brani sono stati composti da D... »

FRANK CARTER – LA FORMULA ZOLTA 14

FRANK CARTER – LA FORMULA ZOLTA 14

ANCHE TU COME CAPITAN AMERICA? 50 ANNI DI IBERNAZIONE UMANA

ANCHE TU COME CAPITAN AMERICA? 50 ANNI DI IBERNAZIONE UMANA

Capitan America, l’eroe dei fumetti Marvel creato da Joe Simon e Jack Kirby nel 1941, dopo anni in ibernazione è stato scongelato negli anni sessanta. Nella realtà, sarebbe possibile una cosa del genere? James Bedford, professore di psicologia alla University of California, è stato il primo uomo a farsi ibernare veramente, o “criopreservare”, dopo la morte. La “crionica” è la teoria secondo la quale si possono conservare corpi deceduti a bassissime temperature mantenendone le funzioni biologiche, in attesa che i progressi scientifici e tecnologici in campo medico consentano di farli tornare in vita. Bedford si è fatto congelare, così come le sue ultime volontà dichiaravano, il 12 Gennaio 1967, e oggi il suo corpo è ancora “surgelato” nei locali del... »

LIBRI GRATIS NELLE ULTIME CABINE TELEFONICHE

LIBRI GRATIS NELLE ULTIME CABINE TELEFONICHE

Avete letto un buon libro e vorreste condividere il piacere che vi ha procurato con altri amanti della lettura? Più facile da dire che da fare, perlomeno qui da noi. Invece in Francia pare che si possa fare, come a Salernes, piccolo villaggio nel dipartimento del Var, dove una cabina telefonica destinata alla demolizione è stata trasformata in libreria con 24 ripiani che possono contenere fino a 300 libri. Ognuno può venire e prendere o depositare un libro. Può sfogliarlo sul posto o anche portarselo a casa, se vuole. Il tutto gratis. Lo stesso esperimento è stato realizzato nel comune di Albi, nel dipartimento del Tarn, e con successo. In questo caso si trattava dell’ultima cabina telefonica della città. L’idea non è nuova: in Francia, il sistema phonebook ha da tempo trasformato le cabin... »

UN INFERMIERE NARCOTIZZA E VIOLENTA LE PAZIENTI DEL REPARTO

UN INFERMIERE NARCOTIZZA E VIOLENTA LE PAZIENTI DEL REPARTO

C.E. sono le iniziali dell’infermiere romeno di 41 anni del reparto di Neurochirurgia della locale azienda ospedaliera arrestato dai carabinieri del Nas di Padova, in flagranza del reato di violenza sessuale. »

MOMENTO POP – DAMA CON IL PINGUINO

MOMENTO POP – DAMA CON IL PINGUINO

Vai nel sito satirico https://www.facebook.com/groups/1791129604449853/?fref=ts »

GLI ORIGINALI DI ASTERIX INCENERITI IN UN INCENDIO

GLI ORIGINALI DI ASTERIX INCENERITI IN UN INCENDIO

Leggiamo sul sito di Comics Preview che l’8 gennaio un incendio è scoppiato nell’hangar dove Albert Uderzo, il disegnatore che ha creato Asterix insieme allo sceneggiatore René Goscinny, aveva ospitato fino a pochi mesi prima (nostalgia di quando disegnava le avventure di Tanguy e Laverdure?) un aereo Mirage 2000, poi donato a una base aerea in Borgogna, e dove venivano conservati attualmente disegni e dipinti dell’autore francese di origini italiane. L’incendio si sarebbe sviluppato a causa di un corto circuito e avrebbe causato la distruzione di tutte le opere contenute nel capannone. Secondo altre fonti l’hangar avrebbe ospitato solo pochi lavori del papà di Asterix. Pochi o tanti, un brutto colpo per l’artista e anche per i suoi eredi, che vedono cos... »

MARIJUANA PER CANARINI

MARIJUANA PER CANARINI

In questi giorni, durante il processo per detenzione di stupefacenti a Treviso, un giovane si è difeso dicendo «La marijuana? Era per il mio canarino». Il ventenne era stato sorpreso ai giardini di porta Altinia con 50 grammi di marijuana acquistata a Capodanno e altri 300 grammi di questa sostanza, in parte ammuffita, gli erano stati trovati in casa. Arrestato per detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio, davanti al giudice delle indagini preliminari il giovane si è giustificato sostenendo che la droga acquistata era una modica quantità per uso personale, mentre quella trovata in casa serviva per estrarne i semi da dare al suo canarino. Il giudice ha accolto la linea di difesa del giovane e ha disposto la sua scarcerazione. Approfondimento I mangimi per gli uccelli contengon... »

FACEBOOK CONTRO LA MARVEL

FACEBOOK CONTRO LA MARVEL

Facebook è decisamente uno strano posto. Nel vasto e variegato mondo che ruota intorno ai gruppi dedicati ai fumetti, si è affermata una corrente di pensiero che tende a denigrare tutto ciò che in qualche modo è legato ai “supereroi”. In particolare, gli strali di questi lettori vengono scagliati contro la Marvel, meno contro la Dc Comics solo perché questo marchio non gode di grandissima popolarità da noi. L’accusa più frequente, che ormai risuona nel web come un mantra, recita più o meno così: “Dopo l’acquisizione da parte della Disney, la Casa delle Idee è diventata una macchinetta per fare dollari e per raggiungere lo scopo ha abbassato in maniera considerevole il livello qualitativo delle sue produzioni”. Pur accettando l’assoluta libertà di critica, non posso non notare che spesso e ... »

MUTANDE, SLIP, PERIZOMA, TANGA, STRING E BRASILIANA CHE PASSIONE!

MUTANDE, SLIP, PERIZOMA, TANGA, STRING E BRASILIANA CHE PASSIONE!

Le mutande servono a nascondere l’inguine e a valorizzarlo. Hanno una funzione igienica e una funzione estetica. Al Torneo di Wimbledon del 1949 comparve il primo slip, indossato sotto il gonnellino corto da tennis dalla tennista americana Gussie Moran. In breve tempo gli slip femminili si diffusero in tutto il mondo in cotone, microfibra, lycra, poliammide, seta e nylon.  Il perizoma, che deriva dal greco “cingere intorno”, è il modello più antico di mutanda, che attualmente è di moda perché reinventato per sottolineare la forma del sedere. Una volta indossato, il perizoma si posiziona posteriormente nell’incavo tra i glutei, lasciandoli quasi scoperti. Ha una forte valenza erotica sia per chi lo indossa, sia per chi osserva, perché le natiche esibite vengono inter... »

L’INVERNO SENZA FINE DELLA DISOCCUPAZIONE GIOVANILE: SIAMO AL 40%

L’INVERNO SENZA FINE DELLA DISOCCUPAZIONE GIOVANILE: SIAMO AL 40%

L’Italia non è un paese per giovani. Sale quasi al 40% il tasso di disoccupazione giovanile tra i 15 e i 24 anni, registrando un +1,8% rispetto al mese precedente. Segnali preoccupanti che non vengono compensati neppure dall’aumento complessivo degli occupati, che segnano un +0.9% in  novembre 2015. Crescono i disoccupati in un paese ben lontano dai livelli pre-crisi del 2007: all’epoca la disoccupazione giovanile era sotto il 20%. Il mercato del lavoro è in chiaroscuro: l’esercito dei senza lavoro ha sfondato i 3 milioni, con un tasso di crescita che non lascia ben sperare. Dall’altra, però, sono aumentati gli occupati. Soprattutto donne e over 50, questo grazie anche al calo degli inattivi, ossia quelle persone che, oramai scoraggiate da un mercato occupazionale asfittico, smettono... »

MOMENTO POP – CORNA

MOMENTO POP – CORNA

Vai nel sito satirico https://www.facebook.com/groups/1791129604449853/?fref=ts »

A QUALE PAPERINO SI ISPIRA CICO DI ZAGOR?

A QUALE PAPERINO SI ISPIRA CICO DI ZAGOR?

Svariate volte ci si è posti il problema della discendenza del personaggio di Cico dal Paperino disneyano. Sergio Bonelli, sceneggiatore di Zagor con lo pseudonimo di Guido Nolitta, in una intervista per lo “Speciale Zagor” del magazine d’informazione “Collezionare”, disse che il suo modello era stato Donald Duck: “Anche perché volevo che avesse un forte impatto fisico di cadute, di capocciate, di rumori”. Il Donald Duck al quale faceva riferimento il compianto Bonelli per il suo Cico non era però quello della tradizione barksiana ma, semmai e fino a un certo punto, quello immaturo dei cartoni animati più antichi (lo scansafatiche agreste nato sulle “Silly Symphonies”) e delle prime apparizioni nelle strisce quotidiane del Mickey Mouse di Gottfredson. Ne... »

CERCHIAMO NUOVI COLLABORATORI PER GIORNALE POP

CERCHIAMO NUOVI COLLABORATORI PER GIORNALE POP

Tea – Giornale Pop è nel web dal primo settembre, quale valutazione possiamo fare dopo più di quattro mesi dal “primo numero”? Sauro – Sostanzialmente positiva, nel senso che esiste il pubblico interessato a un giornale che tratta tutti gli argomenti d’attualità disponendo le notizie secondo una “gerarchia” diversa rispetto agli altri media: lo spettacolo, in senso lato, è diventato centrale nel mondo di oggi e noi cerchiamo di tenerne conto. Aspetti negativi di questa esperienza? Il giornale è realizzato da professionisti della comunicazione e da grandi appassionati: tutti collaborano gratuitamente perché non abbiamo pubblicità e, quindi, soldi da dividerci. Dunque il tempo che ciascuno di noi può dedicargli è ridotto. Ci vorrebbero molti più collaboratori per rendere questo progetto comp... »

VERDENA E IOSONOUNCANE FANNO SWAPPING

VERDENA E IOSONOUNCANE FANNO SWAPPING

Tutto è cominciato dal tweet della foto che vedete qui: Iosonouncane e Verdena insieme in una vecchia osteria, poi l’annuncio di un Ep split, in cui l’uno suona i brani degli altri. “Identikit” e “Diluvio” nella versione di Iosonouncane e “Tanca” e “Carne” interpretate dai Verdena sono i brani contenuti nell’extended play, disponibile in vinile edizione limitata di 1000 copie a questo indirizzo. L’accoppiata protagonista di questo Ep si dimostra molto più azzeccata di quanto ci si potrebbe attendere: le analogie esistenti fra i bergamaschi Verdena e il sardo Jacopo Incani (due pezzi da novanta del circuito nazionale “indie”) sono tante, sia dal punto di vista della scrittura (intendo proprio nella costruzio... »

I CHINSON – RICORDO DI CAPODANNO

I CHINSON – RICORDO DI CAPODANNO

FOOLKILLER: L’INSANICIDA DELLA MARVEL È TORNATO

FOOLKILLER: L’INSANICIDA DELLA MARVEL È TORNATO

I super eroi sono caduti dal loro dorato piedistallo. Il loro sorriso impeccabile, i loro costumi variopinti, il loro bel mascellone da attori di soap opera e la loro grazia, immutabile nel prendere a calci un cattivone come nel salvare un gattino su un albero, sono ormai pezzi da museo. Il re è nudo, ce lo ha spiegato Alan Moore nel 1986 con Watchmen, lo ha ribadito Frank Miller nello stesso anno con “Il Cavaliere Oscuro” e un bel ripassino ce l’ha fornito Ennis pochi anni fa, con la goliardica dissacrante ironia di The Boys. Eppure continuano ad affascinarci anche quando vengono demoliti, quando ci vengono mostrate le loro assurdità e i loro paradossi. Continuano a essere reincarnati o ad avere successori a seconda di come gira il mondo e di come cambiano i tempi. Per q... »

L’EROTISMO DELLE CALZE FEMMINILI

L’EROTISMO DELLE CALZE FEMMINILI

Le calze di seta da donna lunghe alla coscia sono di grandissimo impatto visivo. Il loro potere erotico fa presa soprattutto sui nati negli anni cinquanta e sessanta, che ricordano le madri indossare calze di seta o di nylon con la riga. Tale fascino è rimasto nella nostra cultura e si è consolidato anche per le generazioni successive. Lo sanno bene le spogliarelliste del burlesque che usano calze nere con le giarrettiere. Derivano da un indumento maschile del tardo medioevo, le brache, che veniva confezionato in seta a Firenze dai calzajuoli. Le brache erano osteggiate dalla Chiesa perché, aderenti e coloratissime, mettevano in risalto le forme. Questo indumento fu il modello dei fabbricanti di calze femminili che confezionavano due tubi tagliati e cuciti centralmente nella parte posterio... »

Pagina 107 di 132«105106107108109»