LUPIN III, L’ADATTAMENTO MIGLIORE

LUPIN III, L’ADATTAMENTO MIGLIORE

È uno dei ladri più famosi del mondo. Protagonista di un fumetto e poi di serie animate televisive diventate dei veri e propri cult, Lupin III è anche sbarcato al cinema.
Il suo mito risplende ininterrotto, rinnovandosi negli anni.

Arsène Lupin è stato creato nel 1905 da Maurice Leblanc, uno dei maggiori scrittori francesi dell’epoca. La semisurreale versione a fumetti di Monkey Punch (poi adattata nei cartoni animati) è in assoluto la più fedele al personaggio, perfino nelle sue buffe mossette

IL FUMETTO DI LUPIN III

Nato nel 1967 nelle pagine del settimanale giapponese Manga Action della casa editrice Futabasha, Lupin III è scritto e disegnato da Monkey Punch (pseudonimo di Kazuhiko Katō).
Nipote del ladro gentiluomo Arsenio Lupin, il personaggio creato nel 1905 dal romanziere Maurice Leblanc, Lupin III è protagonista di storie umoristiche sospese tra azione e commedia grottesca, destinate a un pubblico adulto. Negli anni sono state prodotte diverse serie a fumetti su Lupin e la sua banda, spesso scritte da Monkey Punch ma in seguito disegnate da altri autori. Anche da noi, dove il titolo ha sempre riscontrato un enorme successo, sono state realizzate opere da autori locali.

In Italia le avventure originali sono state pubblicate da diversi editori, a partire dalla Star Comics. L’ultima ristampa è uscita il 19 luglio 2018 con il Corriere dello Sport – Stadio.

I PERSONAGGI

LUPIN III
Arsenio Lupin III è un simpatico ladro facilmente eccitabile che agisce in diverse parti del mondo a caccia di tesori, escogitando sempre furti geniali per impossessarsene con l’aiuto della sua banda.


FUJIKO MINE

Procace e sensuale, la bella Fujiko è una ragazza castana (altre volte bionda) che solo marginalmente fa parte della banda di Lupin. Lui la ama perdutamente e lei se ne approfitta in maniera sfacciata, coinvolgendolo in storie pericolose e derubandolo poi con malizia.

GOEMON ISHIKAWA XIII
Guerriero discendente da una dinastia di ladri, è sempre calmo e riflessivo. Possiede la spada Zantetsu, un’arma in grado di tagliare perfino il ferro. È  ispirato a un ladro realmente esistito in Giappone nel Seicento.

JIGEN DAISUKE
Il pistolero della banda con una mira eccezionale. Ha imparato a sparare grazie a un ladro italiano. Il cappello che porta sempre in testa gli fa da mirino. Ha sempre in bocca un mozzicone di sigaretta.

KOICHI ZENIGATA
L’ispettore dell’Interpol da anni a caccia di Lupin. Acciuffare il ladro è la sua unica ragione di vita. Indossa un impermeabile e un cappello. Arresta al volo i criminali tirando le sue speciali manette.

LE SERIE ANIMATE CLASSICHE

LA PRIMA SERIE – LE AVVENTURE DI LUPIN III
Dopo un episodio pilota nel 1969, Lupin III, prodotto da Studio Tms, debutta nella tv giapponese Youmiuri nel 1971 con una serie di 23 episodi.
È la serie dove indossa la giacca verde. Il tratto rude del disegno, le storie con derive psichedeliche e “cattive” la imprimono nel cuore dei fan.
Arriva in Italia nel 1979 sulle tv locali.

LA SECONDA SERIE – LE NUOVE AVVENTURE DI LUPIN III
La serie forse più conosciuta, dove Lupin indossa la giacca rossa e vive molte avventure in giro per il mondo per un totale di 155 episodi. Partita in Giappone nel 1977, arriva da noi nel 1981 e viene replicata più volte.

LA TERZA SERIE – LUPIN, L’INCORREGGIBILE LUPIN
Capelli “a palla” e giacca rosa per questo Lupin degli anni ottanta. Trasmesso in patria dal 1984, giunge in Italia nel 1987. È la serie di minor successo.

LA SERIE SPIN-OFF

LA DONNA CHIAMATA FUJIKO MINE
Serie di 13 episodi prodotta nel 2012, arriva in Italia priva di qualsiasi censura nel 2014.
La storia è incentrata sul personaggio di Fujiko, il tratto e le atmosfere riprendono quelli del manga.

FILM E SPECIALI

Lupin III e la sua banda sono finiti molte volte al cinema o in special televisivi.
È del 1978 il primo lungometraggio “La pietra della saggezza”, seguito dal famoso “Il Castello di Cagliostro” per la regia di Hayao Miyazaki.

Da allora sono decine i film prodotti paralleli alle serie televisive, in due dei quali Lupin ha persino incrociato i personaggi della serie Detective Conan, il personaggio tratto dal manga di Gōshō Aoyama.
Del 2008 è lo speciale “Green vs Red”, dove si confrontano i “due” Lupin dalle giacche più famose.
Del 2014 è il mediometraggio “La tomba di Jigen Daisuke”.

Nel 2014 è uscito il film dal vivo “Lupin III”, diretto da Ryūhei Kitamura. Questo è il secondo live sul personaggio di Monkey Punch, essendo stato preceduto nel 1974 da “Lupin III – La strategia psicocinetica” di Takashi Tsuboshima

L’AVVENTURA ITALIANA

Nell’agosto 2015, in anteprima mondiale su Italia 1, esce la nuova serie animata di Lupin III dopo trent’anni dalla messa in onda dell’ultimo episodio. In queste nuove puntate Lupin indossa una inedita giacca blu, e l’Italia è chiamata a fare da scenario alle vicende dell’inarrestabile ladro, tra le sue grandi bellezze e le sue grandi storture (come mafia e corruzione nel mondo dello sport).

CURIOSITÀ SU LUPIN III

Nella seconda serie italiana Fujiko viene chiamata Margot: le due sono, quindi, lo stesso personaggio, anche se alcuni pensano siano due donne differenti.

In un episodio della seconda serie, dal titolo “Folle amore a Versailles”, Lupin affronta nientemeno che Lady Oscar.

Gli episodi della seconda serie “Albatros, le ali della morte” e il finale di serie “I ladri amano la pace” sono stati diretti da Hayao Miyazaki.

Le sigle della serie sono tutte famose, sia quelle originali che quelle scritte appositamente per l’edizione italiana. Il main theme, poi Superhero, ma anche Planet O, Lupin (Fisarmonica), Lupin l’incorreggibile Lupin, Hello Lupin e infine Un ladro in vacanza (sigla che ha destato molte perplessità tra il popolo della rete).

Lo special “Il ritorno di Pycal” vede il rientro in scena di un nemico apparso nella prima serie.

Nella seconda serie, in Italia, forse a causa della questione dei diritti sul nome, Arsenio Lupin viene chiamato Arsenico detto Lupin.

Le edizioni italiane di Lupin sono curate oggi dalla Mediaset, che ha fatto ridoppiare anche la prima serie all’epoca edita per i canali regionali. Molti film di Lupin III, le cui edizioni italiane erano state curate da diversi studi, sono poi stati uniformati con il doppiaggio considerato ufficiale.

Nelle prime serie, il cognome di Fujiko è pronunciato come se fosse un termine inglese (main invece di mine).

Lupin guida la Mercedes di Hitler e la famosa Fiat 500 Fiat. Adopera sempre una pistola Walther P38.

Le edizioni italiane hanno quasi sempre lo stesso cast di doppiatori. Lupin è doppiato da Roberto Del Giudice e dal 2008 da Stefano Onofri. Jigen è doppiato da Sandro Pellegrini e dal 2014 da Alessandro Maria D’Errico. Goemon da Vittorio Guerrieri e Antonio Palumbo. Fujiko da Alessandra Korompay. Zenigata da Enzo Consoli e Rodolfo Bianchi.

L’ultima versione del Lupin letterario è quella che Netflix lancerà nel 2020 con Omar Sy nei panni del ladro gentiluomo

 

 

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati con *

Dichiaro di aver letto l'Informativa Privacy resa ai sensi del D.lgs 196/2003 e del GDPR 679/2016 e acconsento al trattamento dei miei dati personali per le finalità espresse nella stessa e di avere almeno 16 anni. Tutti i dati saranno trattati con riservatezza e non divulgati a terzi. Potrò revocare il mio consenso in qualsiasi momento, integralmente o parzialmente, con effetto futuro, ed esercitare i miei diritti mediante notifica a info@giornalepop.it

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*