HOBBYHORSE: IL NUOVO SPORT DELLE ADOLESCENTI FINLANDESI

HOBBYHORSE: IL NUOVO SPORT DELLE ADOLESCENTI FINLANDESI

In una recente gara di hobbyhorse, decine di ragazze e una squadra di giudici hanno osservato attentamente le mosse di Ada Filppa, una giovane amazzone finlandese di appena sedici anni.

L’atleta, una promessa del dressage, si cimentava in una serie di saltelli, misurando accuratamente la lunghezza di ogni passo ed esercitando abilmente la giusta tensione sulle reni del proprio sauro.

Più tardi Filppa ha infilato i suoi due cavalli nel porta-bagagli di una utilitaria rosa ed è tornata a casa dai genitori, a Naantali, sulla costa sud-occidentale della Finlandia.

L’hobbyhorse è un fenomeno in crescita, una pratica sportiva con migliaia di atleti e seguaci in Finlandia: salto e dressage su hobbyhorse. L’hobbyhorse è probabilmente il nuovo sport preferito dalle adolescenti finlandesi.

Amanti dello sport e della natura, i finlandesi praticano tanta attività sportiva in diverse forme. D’inverno e soprattutto d’estate adulti e bambini usano lo sport come passatempo e mezzo di socializzazione.

In Finlandia puoi anche partecipare a una gincana con tua moglie sulle spalle e magari vincere il titolo mondiale.

L’hobbyhorse, invece, è uno strano miscuglio tra palestra e sport equestre (ma senza cavallo) e sembra essere di tendenza tra le giovanissime finlandesi.
Durante le gare di hobbyhorse, che si tengono sia indoor che outdoor, le concorrenti eseguono coreografie e affrontano percorsi a ostacoli conducendo, al posto del classico equino in carne, ossa e criniera, una testa di cavallo di peluche.

Lo sport ha i suoi club e concorsi, e ha iniziato a varcare i confini della Finlandia grazie ai soliti social network e al documentario “Hobbyhorse revolution” diretto da Selma Vilhunen.

A differenza degli sport equestri, questa disciplina non richiede un investimento considerevole di denaro e tempo, e i rischi sono minimi. Del resto il “cavallo” non si impunta, non scalcia, non nitrisce e le cadute sono estremamente rare, ma sarebbe del tutto superfluo sussurrargli: non sortirebbe alcun effetto.

Al massimo occorrerà una strigliata, in lavatrice a 30 gradi, una volta al mese.

Tutto quello che serve è un bastone e… un sogno. Benvenuti nel mondo del hobbyhorsing competitivo.

Non è uno scherzo. Come ha recentemente scritto il New York Post è uno sport serio con più di 10mila concorrenti attivi solo in tutta la Finlandia.

hobbyhorsehobbyhorsehobbyhorsehobbyhorsehobbyhorsehobbyhorsehobbyhorsehobbyhorsehobbyhorsehobbyhorse

 

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati con *

Dichiaro di aver letto l'Informativa Privacy resa ai sensi del D.lgs 196/2003 e del GDPR 679/2016 e acconsento al trattamento dei miei dati personali per le finalità espresse nella stessa e di avere almeno 16 anni. Tutti i dati saranno trattati con riservatezza e non divulgati a terzi. Potrò revocare il mio consenso in qualsiasi momento, integralmente o parzialmente, con effetto futuro, ed esercitare i miei diritti mediante notifica a info@giornalepop.it

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*