IL CINEMA ROVINATO DAL CAMBIAMENTO CLIMATICO

cambiamento climatico

Mentre Greta, bordesando bordesando, è arrivata in barca a vela negli States e ha cominciato a tirare le orecchie a Donald Trump per la sua disattenzione al cambiamento climatico, un divertente modo di richiamare l’attenzione l’ha trovato Bepi Vigna (nella foto sotto, al Centro internazionale del fumetto di Cagliari coinvolto nell’operazione), uno dei creatori di Nathan Never, oltreché scrittore e regista. In collaborazione con Green Cross Italia, in occasione della 76esima Mostra Internazionale Cinematografica di Venezia ha allestito una piccola mostra coinvolgendo dodici tra fumettisti e illustratori.

Agli artisti è stato chiesto di interpretare alcuni classici della cinematografia, mostrando come sarebbero stati se si fossero già realizzate le drammatiche previsioni riguardo al cambiamento climatico.
“L’ironia delle tavole non impedisce che da ciascuna trapeli un significato molto serio, che richiama i problemi che derivano dai mutamenti climatici”, spiega Vigna. “Il mondo che dobbiamo salvaguardare è anche quello che i film e i fumetti hanno spesso rappresentato con grande forza poetica e a cui si legano i nostri ricordi e le nostre emozioni”.

In collaborazione con la Sardegna Film Commission e il Parco Geominerario Storico Ambientale della Sardegna, le opere (qui sopra le potete vedere riunite sulla prima pagina di Venezia News) vengono presentate il 4 settembre 2019 alle ore 18.00 al Lido di Venezia, alla Villa degli Autori in occasione dell’assegnazione del Green Drop Award, il premio dedicato all’ambiente che da otto anni viene consegnato al film fra quelli in concorso nella selezione ufficiale che meglio abbia interpretato i temi dell’ecologia. Saranno presenti anche il regista Terry Gilliam e lo scienziato Valerio Rossi Albertini.

 

Il cambiamento climatico nelle vignette

Non resta che dare un’occhiata alle opere esposte, in rigoroso ordine alfabetico d’autore.

 

Intrigo Internazionale (Gildo Atzori)

 

Karate Kid (Roberto Baldazzini)

 

Lawrence d’Arabia (Max Bertolini)

 

Vacanze romane (Stefano Casini)

 

Frankenstein (Fabio Celoni)

 

Il monello (Paco Desiato)

 

Ritorno al futuro (Maurizio Gradin)

 

King Kong (Gabriele Salimbeni)

 

Morte a Venezia (Laura Scarpa)

 

Psyco (Romeo Toffanetti)

 

La notte dei morti viventi (Marcello Toninelli)

 

Vacanze Romane (Antonella Vicari)

 

 

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati con *

Dichiaro di aver letto l'Informativa Privacy resa ai sensi del D.lgs 196/2003 e del GDPR 679/2016 e acconsento al trattamento dei miei dati personali per le finalità espresse nella stessa e di avere almeno 16 anni. Tutti i dati saranno trattati con riservatezza e non divulgati a terzi. Potrò revocare il mio consenso in qualsiasi momento, integralmente o parzialmente, con effetto futuro, ed esercitare i miei diritti mediante notifica a info@giornalepop.it

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*