EUROPOL PUBBLICA I CRIMINALI PIÙ RICERCATI D’EUROPA

EUROPOL PUBBLICA I CRIMINALI PIÙ RICERCATI D’EUROPA

Conoscete il sito di Europol?
Domani è il grande giorno. Vi state per sposare e siete totalmente convinti del vostro amore. Ciononostante, una parte recondita del vostro inconscio vi avverte che qualcosa non torna. La classica paura  di chi dice addio al celibato? Forse no. A poco a poco, il vostro lui, o la vostra lei, non vi sembrano più del tutto sinceri. Il matrimonio? Un salto nel buio…

Avete dato in affitto un vostro appartamento a una famiglia modello. Lui medico rispettato, lei insegnante di lettere, dei bambini adorabili che vanno bene a scuola. Eppure, in fondo a voi stessi, quasi inudibile, una vocina vi grida che avete sbagliato.

Non sarà il caso di dare un’occhiata al sito di Europol?

Lanciato da Europol, e cioè European Police Office, il sito https://eumostwanted.eu/it elenca i criminali latitanti più ricercati d’Europa.

“Europol”, leggiamo nel suo sito ufficiale, “è l’agenzia dell’Unione europea incaricata dell’applicazione della legge, il cui obiettivo principale è quello di contribuire a realizzare un’Europa più sicura a beneficio di tutti i cittadini. L’agenzia fornisce assistenza ai 28 stati dell’Unione Europea nella loro lotta contro la grande criminalità internazionale e il terrorismo”.

Per criminalità s’intende il classico omicidio o il tentato omicidio, ma anche il traffico di stupefacenti, il riciclaggio di denaro, la frode organizzata, la falsificazione di euro o il traffico di persone.

Esistono, precisa Europol, altre forme di pericolo che minacciano la sicurezza dei cittadini: la criminalità informatica e la tratta di esseri umani.

Voi, che vi state per sposare o avete dato in affitto un vostro appartamento, avete sbirciato tra i nomi e i visi? Non avete trovato nessuno che rassomigli al vostro fidanzato o ai vostri affittuari? Allora questa volta vi è andata bene, sono contento per voi. Comunque, seguite il mio consiglio: ogni tanto tornate al sito di Europol. Sempre meglio sincerarsi.

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati con *

Dichiaro di aver letto l'Informativa Privacy resa ai sensi del D.lgs 196/2003 e del GDPR 679/2016 e acconsento al trattamento dei miei dati personali per le finalità espresse nella stessa e di avere almeno 16 anni. Tutti i dati saranno trattati con riservatezza e non divulgati a terzi. Potrò revocare il mio consenso in qualsiasi momento, integralmente o parzialmente, con effetto futuro, ed esercitare i miei diritti mediante notifica a info@giornalepop.it

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*