EROS NEWS – LA PROTESI PER IL SESSO ORALE E GLI ECOSESSUALI

EROS NEWS – LA PROTESI PER IL SESSO ORALE E GLI ECOSESSUALI

Catania. Sesso con l’alunno disabile. I video degli abusi ripresi con uno smartphone avrebbero incastrato l’insegnate di 66 anni, catanese che è stato arrestato da polizia postale e carabinieri. L’uomo si trova agli arresti domiciliari. Gli incontri tra i due non si sarebbero consumati tra le pareti dell’istituto scolastico ma fuori, eppure le immagini erano nei telefonini di alcuni ragazzi dell’istituto. L’abusato era minorenne all’epoca dei fatti. L’indagine della procura etnea ha portato all’acquisizione di testimonianze di alcuni minorenni e al ritrovamento di materiale informatico dopo una perquisizione nei confronti dell’indagato. «Numerosi e gravi» secondo gli inquirenti gli elementi probatori presentati al Gip nella richiesta di emissione dell’ordinanza cautelare.

Imola. La lucciola costa cara. Alla stazione un’automobilista carica una prostituta a bordo e dopo si apparta con lei nella zona industriale di piazzale Marabini. Qui è sorpreso da un controllo delle forze di polizia che dopo lamentazioni degli abitanti di zona ha iniziato a presidiare il territorio che era diventato l’oasi del piacere di uomini di mezza età e anziani. L’operazione di polizia prende l’avvio proprio dal momento in cui l’automobilista carica a bordo la donna già nota alle forze dell’ordine. Gli agenti in borghese hanno così seguito i due lungo il tragitto fino a che l’auto si è fermata in una strada appartata ma comunque aperta al pubblico. Passano pochi minuti, quanto basta per sorprendere l’uomo e la donna in pratiche sessuali. Uomo e donna vengono così fatti rivestire e identificati a loro è contestato l’illecito amministrativo di atti osceni in luogo pubblico. Da poco infatti, il reato di atti osceni in luogo pubblico è stato depenalizzato, quindi non è più un comportamento punibile con una sanzione penale, pertanto la fedina penale rimane pulita, ma il portafoglio molto più leggero perché ai due è stata comminata una sanzione di diecimila euro ciascuno.

Londra (Gb). La protesi per il sesso orale. L’artista taiwanese Kuang-Yi Ku lavora con i dentisti da oltre sei anni e ha presentato così nei giorni passati il suo Fellatio Modification Project alla scuola di Odontoiatria del King’s College di Londra. Pezzo forte della lezione tenuta dall’artista: una protesi fatta apposta per praticare sesso orale. Obiettivo dell’artista è quello di esplorare tutte le funzionalità del cavo orale e perciò andare oltre la  masticazione, la pronuncia e l’estetica. «C’è un’altra funzione, quella sessuale – ha spiegato Kuang-Yi Ku agli studenti – che non viene mai menzionata nei libri di testo. Io faccio parte della comunità gay e mi sono reso conto che le facoltà di medicina sono ancora governate da sistemi molto patriarcali, seri, tradizionali, soprattutto in Asia. Quindi ho voluto lavorare in questo senso». Queste le ragioni che hanno spinto l’artista a realizzare la protesi in silicone che se entrerà in commercio andrà a migliorare la qualità dei rapporti di tutti gli amanti del sesso orale. La rivista New Scientist ha riferito di visitatori imbarazzati e stupiti alla trovata del taiwanese, a chi chiedeva loro se volessero provare la protesi in tanti hanno risposto: «ero solo curioso».

San Francisco (Usa). Sesso sostenibile: arrivano gli ecosessuali. Vogliono coniugare ecologia e sesso e sostengono e propugnano una rivoluzione in cui tutti possano fare sesso (sia da soli che con gli altri o con le piante o il mare) all’aria aperta e a contatto con la natura. Tutto per raggiungere un’armonia cosciente con madre natura. Il movimento eco-friendly conta centomila attivisti e ha preso piede all’inizio del 2010 quando ci fu il primo raduno ufficiale all’Ecosex Symposium di San Francisco. Ovviamente sono banditi durante gli orgasmi i preservativi ed i sex toys che non siano fatti con materiali eco-compatibili o quelli  che siano testati sugli animali. Per alcuni siamo di fronte ai vegani del sesso. Comunque agli ecosessuali piace consumare rapporti rotolando a terra e sui prati o in mare e provano pulsioni erotiche incontrollabili per alberi e persone vestite di foglie. Una volta le persone che si fossero comportate così sarebbero state accusate di atti osceni in luogo pubblico e agli amanti di abeti e pini avrebbero fatto indossare la camicia di forza. Ma si capisce, ci siamo evoluti in fretta.

Filosofo. Giornalista. Fannullone. Ha scritto per Libero, LiveSicilia, BlogSicilia, I Love Sicilia, I Vespri, The Front Page, Gli Stati Generali, Iene Sicule, Giornale Pop, La Spia Press e diretto i quotidiani online Tweet Press e L’Urlo. Ha pubblicato due saggi per la rivista Samgha e un libro, Archeologia del concetto di politico in Carl Schmitt (Mimesis, 2017). L’uscita del suo prossimo libro, La Rinuncia, Nota teologico politica (Algra Editore), è previsto per giugno 2017.

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati con *

Dichiaro di aver letto l'Informativa Privacy resa ai sensi del D.lgs 196/2003 e del GDPR 679/2016 e acconsento al trattamento dei miei dati personali per le finalità espresse nella stessa e di avere almeno 16 anni. Tutti i dati saranno trattati con riservatezza e non divulgati a terzi. Potrò revocare il mio consenso in qualsiasi momento, integralmente o parzialmente, con effetto futuro, ed esercitare i miei diritti mediante notifica a info@giornalepop.it

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*