EROS NEWS – FARLO SUL SAGRATO E A MOTORE / SESSO VISTA MORTE / ORGIA E RICATTO / PROSTITUTE AVIDE

EROS NEWS – FARLO SUL SAGRATO E A MOTORE / SESSO VISTA MORTE / ORGIA E RICATTO / PROSTITUTE AVIDE

Il sesso è il termometro dell’esistenza. Eros News è la prima rubrica in Italia a proporre ai suoi lettori una rassegna stampa dei fatti calienti

Pesaro. Lo scorso sabato sera, dopo la mezzanotte, una coppia di ritorno da una festa di compleanno ha scelto di appartarsi sul sagrato del duomo. I vigili urbani hanno interrotto il rapporto tra i due che guardavano la facciata della chiesa durante l’amplesso. La coppia aveva certamente alzato il gomito alla festa, ma la donna è comunque arrossita al cospetto dei vigili. Nel palazzo di fronte al duomo un gruppo di religiosi, intanto, terminava i festeggiamenti per la nomina di un nuovo diacono. Un religioso ha poi dichiarato di aver sentito urla, ma forse erano gemiti provenienti proprio dal sagrato del duomo.

Il duomo di Pesaro

Il duomo di Pesaro

Texas (Usa). Nudi e completamente privi di sensi dopo aver presumibilmente consumato un rapporto sessuale spossante, San Juan Dickison (22 anni) e Jessica Bello (20 anni), lui pantaloni abbassati fino alle caviglie, lei sopra di lui, sono stati trovati così dagli agenti di polizia, a bordo della loro automobile col motore ancora acceso. Sul sedile posteriore c’erano due bimbi, rispettivamente di uno e due anni. L’uomo, sfinito, si era dimenticato persino di tirare il freno a mano dell’automobile e, come riferito dagli agenti, la tragedia è stata evitata grazie al fatto che le cinture di sicurezza hanno tenuto fermi i bimbi sui loro seggiolini. La coppia, positiva all’alcol test, è stata arrestata con l’accusa di aver messo in pericolo due minorenni.

La coppia texana

La coppia texana

Wuhan (Cina). Amplesso tragico quello che una coppia stava consumando in una città della Cina centrale. Avvinghiati l’uno all’altra, i due si appoggiavano durante il rapporto sessuale a una finestra in vetro mal costruita. La lastra di vetro non ha retto il peso dei colpi a cui è stata sottoposta dalla passione dei due e così, quando si è frantumata, ha fatto precipitare la coppia che è rimasta unita anche in questo ultimo volo. Il personale medico arrivato sulla scena non ha potuto fare altro che notare gli schizzi di sangue sul terreno e constatare il decesso dei due. Probabilmente avevano scelto di accoppiarsi alla finestra a causa del grande caldo che c’è in questi giorni nella cittadina di Wuhan.

Gli amanti cinesi dopo lo schianto, coperti da un velo bianco

Gli amanti cinesi dopo lo schianto, coperti da un velo bianco

Brindisi. Tutto ha inizio con un’orgia all’interno di un capanno industriale nel brindisino. Una donna di trent’anni accetta di avere rapporti consenzienti con quattro ragazzi, due ventisettenni, un ventiquattrenne e un sedicenne. L’orgia, all’insaputa della donna, viene filmata e così, dopo circa una settimana, arriva la richiesta di ricatto: «O paghi mille euro, o il video finisce sul web». Senza pensare alla vergogna, la donna si rivolge ai carabinieri e denuncia il fatto. Verificata la storia anche col pm è scattata la trappola, così i quattro sono stati arrestati proprio mentre ricevevano i soldi del ricatto. I tre maggiorenni si trovano in carcere, il minore è stato portato in una struttura adatta. I quattro sono tutti braccianti agricoli di Francavilla Fontana.

Grosseto. Due avide prostitute non si accontentavano dei soldi ricevuti in cambio delle loro prestazioni. Le tariffe che richiedevano non erano altissime, si andava dai 20 ai 50 euro per un incontro in auto. Forse per questo i soldi non bastavano alle due e così hanno cominciato a raccontare ai clienti di essere rimaste incinte dopo i rapporti, e di aver bisogno di denaro per interrompere la gravidanza. L’indagine della squadra radiomobile di Follonica ha portato alla luce i ricatti di cui erano vittime gli anziani del posto. Gabi Torna, di 21 anni, e Dinarca Bancuta, di 19, originarie delle Romania, sono state arrestate stamattina e condotte al carcere di Pisa, accusate di estorsione aggravata continuata in concorso. Le donne avevano stilato un listino e chiedevano mille euro per una visita, duecento euro per un’ecografia, quattrocento euro per altri esami. Se gli anziani si rifiutavano di pagare venivano minacciati dalle ragazze che dicevano di mandare loro parenti a sistemare la faccenda. Un giorno dopo l’altro le donne sono riuscite a scucire cinquemila euro ad un anziano.

L’immagine d’apertura dell’articolo è Novecento del pittore Giuseppe Veneziano

Filosofo. Giornalista. Fannullone. Ha scritto per Libero, LiveSicilia, BlogSicilia, I Love Sicilia, I Vespri, The Front Page, Gli Stati Generali, Iene Sicule, Giornale Pop, La Spia Press e diretto i quotidiani online Tweet Press e L’Urlo. Ha pubblicato due saggi per la rivista Samgha e un libro, Archeologia del concetto di politico in Carl Schmitt (Mimesis, 2017). L’uscita del suo prossimo libro, La Rinuncia, Nota teologico politica (Algra Editore), è previsto per giugno 2017.

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati con *

Dichiaro di aver letto l'Informativa Privacy resa ai sensi del D.lgs 196/2003 e del GDPR 679/2016 e acconsento al trattamento dei miei dati personali per le finalità espresse nella stessa e di avere almeno 16 anni. Tutti i dati saranno trattati con riservatezza e non divulgati a terzi. Potrò revocare il mio consenso in qualsiasi momento, integralmente o parzialmente, con effetto futuro, ed esercitare i miei diritti mediante notifica a info@giornalepop.it

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*