CULTURE ALIENE

CULTURE ALIENE

CULTURE ALIENE

I

Materiale alieno
la casa
ampie colonne
galleggianti
su onde metalliche
che
si rifrangevano
in un movimento continuo
di colori vividi
che
attraversava
le sfumature
tutte
dell’arancio e del giallo
e
annientava
squarci
di silenziose sinfonie
di celeste e viola
in una
esecuzione preziosa
di
musica antica
fatta di colori.

II

Una luce piacevole
di tormalina bionda
illuminò
tappeti squisiti
pitture prestigiose
mobili barocchi
di
un interno
e
accarezzò
capelli biondi,
una
pelle di donna
sfumata d’oro antico,
occhi
lievemente allungati
quasi felini
e
un collo
con un filo
come di diamanti
che
sprigionava
una fredda luce azzurra
nella dolce valle dei seni,
sembrava
fatta per amare
e
pronta a lottare
per amore
con mente virile
e cuore di donna.

III

Capì
l’uomo
perché
aveva attraversato
oceani di solitudine,
essere pensante
dove
non c’era da capire
dove
erano finiti i pensieri
dove
non c’era movimento,
la mente
lampo solitario
in un globo cavo,
coscienza senza peso
niente alto né basso
non sopra né intorno
solo
caduta eterna,
lui
l’ultimo di sangue rosso
per lei
l’ultima di sangue dorato
e
i loro figli
meticci galattici
energie inesauribili
per
una nuova razza
sopra
un nuovo pianeta
sotto
una nuova stella.

 

World © di Garcilaso Sombra. All rights reserved

Dal volume di poesie “La falce, la cartuccera e la chitarra” di Garcilaso Sombra

Culture aliene

 

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati con *

Dichiaro di aver letto l'Informativa Privacy resa ai sensi del D.lgs 196/2003 e del GDPR 679/2016 e acconsento al trattamento dei miei dati personali per le finalità espresse nella stessa e di avere almeno 16 anni. Tutti i dati saranno trattati con riservatezza e non divulgati a terzi. Potrò revocare il mio consenso in qualsiasi momento, integralmente o parzialmente, con effetto futuro, ed esercitare i miei diritti mediante notifica a info@giornalepop.it

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*