BICICLETTA IN CITTÀ?… MEGLIO PENSARCI BENE

BICICLETTA IN CITTÀ?… MEGLIO PENSARCI BENE

Abbiamo sempre sospettato che girare in bicicletta nelle nostre città inquinate non fosse il massimo della salute. Lo stesso pensiero ha attraversato la mente di alcuni ricercatori dell’università newyorkese di Columbia che si sono decisi a misurare l’impatto dell’inquinamento urbano sulla salute dei ciclisti. Gli studiosi stanno perciò equipaggiando di apparecchi di misurazione una trentina di volontari per raccogliere dati sullo stato dei loro polmoni e cuori, misurando al contempo il tasso d’inquinamento dell’ambiente.

Il rischio maggiore per la salute dei ciclisti è rappresentato dalle polveri sottili emesse dai tubi di scappamento delle auto circolanti: una lunga esposizione aumenta il rischio di malattie polmonari e cardiache. Secondo il “National Geographic”, che si è occupato dell’argomento, il loro effetto nefasto è amplificato dallo sforzo fisico che causa un aumento della respirazione e, dunque, una maggiore penetrazione delle particelle nei polmoni.

La sperimentazione dei ricercatori statunitensi durerà cinque anni e fornirà finalmente dei dati certi sul problema, andando ad aggiungersi a una più limitata ricerca della Barts and the London School of Medicine, presentata recentemente ad Amsterdam. Secondo quest’ultima, tesa a verificare gli effetti dell’esposizione al particolato carbonioso delle persone che vivono in città, le concentrazioni di particolato arrivano nei polmoni dei ciclisti in misura 2-3 volte maggiore rispetto ai pedoni.

Vale la pena ricordare che, secondo uno studio della Sanità Pubblica francese, l’inquinamento dell’aria riduce di due anni la speranza di vita di un trentenne. Per chi va in bici in città il rischio potrebbe essere molto maggiore.

In attesa dei risultati di questa nuova ricerca, il consiglio ai ciclisti urbani è di evitare le strade più trafficate e usare mascherine antismog.

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati con *

Dichiaro di aver letto l'Informativa Privacy resa ai sensi del D.lgs 196/2003 e del GDPR 679/2016 e acconsento al trattamento dei miei dati personali per le finalità espresse nella stessa e di avere almeno 16 anni. Tutti i dati saranno trattati con riservatezza e non divulgati a terzi. Potrò revocare il mio consenso in qualsiasi momento, integralmente o parzialmente, con effetto futuro, ed esercitare i miei diritti mediante notifica a info@giornalepop.it

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*