BIBBIAMICA – FIGLIA DI BABILONIA, BEATO CHI PRENDERÀ I TUOI PICCOLI E LI SFRACELLERÀ

BIBBIAMICA – FIGLIA DI BABILONIA, BEATO CHI PRENDERÀ I TUOI PICCOLI E LI SFRACELLERÀ

[1] Lungo i fiumi di Babilonia, là sedevamo e piangevamo, ricordandoci di Sion. [2] Ai salici di quella terra tenevamo appese le nostre cetre, [3] perché là ci chiedevano parole di canto quelli che ci avevano deportati, e canti gioiosi quelli che ci tenevano oppressi: «Cantateci dei canti di Sion!». [4] Come cantare i canti del Signore in terra straniera? [5] Se mi dimentico di te, Gerusalemme, si dimentichi di sé la mia destra; [6] si attacchi al palato la mia lingua, se non mi ricordo di te, se non innalzo Gerusalemme al di sopra di ogni mia gioia. [7] Ricorda, Signore, contro i figli di Edom, il giorno di Gerusalemme, quando essi dicevano: «Spianatela, spianatela, fino alle sue fondamenta!». [8] Figlia di Babilonia, votata alla distruzione: beato chi ti ricambierà quanto tu hai fatto a noi. [9] Beato chi prenderà i tuoi piccoli e li sfracellerà contro la roccia”.

SALMO 137 (136)

FB_IMG_1459989819646

Tratto da “La Bibbia”, San Paolo Edizioni.
Nuovissima versione dai testi originali, cattolica, completa, autorevole, approvata dalla Cei.

“I Borgia – L’integrale”, Alejandro Jodorowsky e Milo Manara, tav. 1, Panini

 

 

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati con *

Dichiaro di aver letto l'Informativa Privacy resa ai sensi del D.lgs 196/2003 e del GDPR 679/2016 e acconsento al trattamento dei miei dati personali per le finalità espresse nella stessa e di avere almeno 16 anni. Tutti i dati saranno trattati con riservatezza e non divulgati a terzi. Potrò revocare il mio consenso in qualsiasi momento, integralmente o parzialmente, con effetto futuro, ed esercitare i miei diritti mediante notifica a info@giornalepop.it

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*