BIBBIAMICA – UNA DONNA GLI GETTÒ SULLA TESTA UNA MACINA DA MULINO FRACASSANDOGLI IL CRANIO

BIBBIAMICA –  UNA DONNA GLI GETTÒ SULLA TESTA UNA MACINA DA MULINO FRACASSANDOGLI IL CRANIO

[50] Poi Abimelech andò ad assediare Tebez e la espugnò. [51] V’era in mezzo alla città una rocca possente, dove si erano rifugiati tutti, uomini e donne, con i signori della città. Barricatisi dentro, erano saliti sugli spalti. [52] Abimelech, appena giunto ai piedi della rocca, ne cominciò l’assalto, riuscendo a spingersi fino alla porta che voleva incendiare. [53] Ma una donna gli gettò sulla testa una macina da mulino, fracassandogli il cranio. [54] Subito Abimelech, chiamato il suo scudiero, gli ordinò di sguainare la spada e di finirlo, perché non si dicesse che era morto per mano di una donna. Morì trafitto dallo scudiero.

GIUDICI 9

FB_IMG_1459989819646

Tratto da “La Bibbia”, San Paolo Edizioni.
Nuovissima versione dai testi originali, cattolica, completa, autorevole, approvata dalla Cei.

Vignetta di Giovanni Karen (Jacopo Fo)

 

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati con *

Dichiaro di aver letto l'Informativa Privacy resa ai sensi del D.lgs 196/2003 e del GDPR 679/2016 e acconsento al trattamento dei miei dati personali per le finalità espresse nella stessa e di avere almeno 16 anni. Tutti i dati saranno trattati con riservatezza e non divulgati a terzi. Potrò revocare il mio consenso in qualsiasi momento, integralmente o parzialmente, con effetto futuro, ed esercitare i miei diritti mediante notifica a info@giornalepop.it

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*