Autore: Gianni Greco

l'elefante gay

35 ANNI FA L’ELEFANTE GAY, LA CANZONE PER BAMBINI SULL’OMOSESSUALITÀ

Al di là dei generi musicali, dei ritmi, degli autori, degli interpreti, la canzoni si suddividono essenzialmente in due categorie: quelle belle e quelle brutte. E poi, fuori gara, ci sono le canzoni uniche. “L’Elefante Gay” è una di queste. Ecco la sua storia. Era il 1983 quando mi fu proposto di scrivere una canzoncina per bambini da presentare al concorso canoro Ambrogino ‘84, versione milanese... »

stereotipi

GLI STEREOTIPI CHE NON VORREMMO PIÙ VEDERE NEI FILM

Se fossi un regista farei un elenco degli stereotipi da non inserire mai nei miei film. Forse non vincerei l’Oscar ugualmente, ma avrei di sicuro più stima di me stesso di quanta possano averne certi arruffatrame, anche di gran nome, che ci servono da sempre tonnellate di luoghi comuni atti a rendere i loro film più rassicuranti favorendone la prevedibilità, ben consapevoli di prendere gli spettat... »

Walter Rossi

WALTER ROSSI, LA POESIA DELLA NATURA E DEGLI OGGETTI

Conobbi Walter Rossi molto tempo fa, durante una Mostra del Disco in cui esponevo alcuni miei vinili rari. Rideva, rideva tanto, e con la sua voce un po’ afona diceva di essere un mio assiduo radioascoltatore. Io ero distratto dai vari visitatori che si fermavano al mio stand per lo stesso motivo. Ero impegnato a conversare con una stangona stivaluta, ma lui non si perse d’animo, restò in zona e i... »

I fumettisti

I FUMETTISTI SONO GENEROSI NEL REGALARE DISEGNI

Confessioni di un comunicatore radio-musical-televisivo-letterario che non sa disegnare, e la sua invidiosa riconoscenza nei confronti dei fumettisti. Il mio problema è non saper disegnare. Mi sarebbe tanto piaciuto, ma niente: o ce l’hai o non ce l’hai. Poi lo studio può migliorarti, rifinirti, far di te un grande illustratore, un ottimo fumettista, ma la mano devi avercela di natura, per nascita... »

Dischi volanti

DISCHI VOLANTI, LA GRANDE INVASIONE… MANCATA

Mentre neri e lucidi dischi in vinile giravano all’altezza delle nostre orecchie svelandoci il grande mistero della musica riprodotta, altri strani oggetti volteggiavano ancor più misteriosamente su di noi, e non fu difficile trovar loro un nome: erano circolari, piatti, a volte giravano su se stessi e volavano. Dischi che volavano? Dischi Volanti! Negli anni cinquanta e sessanta del XX secolo l’a... »

Alla ricerca dei graffiti perduti

INDECIFRABILI O FANTASTICI, ALLA RICERCA DEI GRAFFITI PERDUTI

I graffiti vengono da lontano. Dalle origini dell’Uomo, che ha sempre sentito la necessità di esprimersi sulle pareti di qualcosa. Ho visto le grotte dipinte dai primi uomini: mi hanno tolto il respiro, dalla magnificenza “sistina” di Lascaux al semplice e unico, miracoloso bisonte della piccola grotta per visitare la quale bisogna bussare alla casa della contadina che ti ci porta sorridendo. Ho s... »

La grande semina del rock

TRA NILLA PIZZI E I BEATLES: LA GRANDE SEMINA DEL ROCK

Poco sex, niente drugs, molto rock and roll. Venivamo da “Vola colomba”, “Granada”, “Papaveri e papere”, “Casetta in Canadà”, “Grazie dei fior”, Nilla Pizzi, Claudio Villa, Achille Togliani, Tonina Torrielli… La ventata americana, inevitabile in quel secondo dopoguerra di rinascita, spazzò via tutto in un attimo, atterrando non più con i bombardieri, ma con i juke-box, e liberandoci di nuovo... »

santa Teresa

L’IMPREVEDIBILE SUCCESSO DI “SANTA COSPLAYER”

Come l’orgasmo, il successo è un concetto difficilmente analizzabile. Se ne possono descrivere le conseguenze, i danni o i benefici, ma le modalità spesso ci sfuggono: lo accettiamo e basta. Sappiamo che quel tale personaggio è famoso, ma non ci soffermiamo troppo a chiederci perché. Le persone di successo ci vengono imposte, anche se in fin dei conti noi stessi di quel successo siamo gli ar... »

Pinocchio, attilio cassinelli, 1981

QUEL COPIONE DI COLLODI (PINOCCHIO NON FU IL PRIMO NASO)

Mi dichiaro subito sconfinato estimatore di Pinocchio e di Carlo Lorenzini, raccoglitore incessante di vecchie edizioni e qualsiasi oggetto che riguardi il Burattino, innamorato di ogni nodo di quello strepitoso tronco d’albero che definire romanzo è inadeguato e fiaba offensivo, fiero di essere fiorentino come colui che volle chiamarsi Collodi e come quel pezzo di legno morto che volle vivere. Sì... »

PAOLINA PEZZAGLIA, ATTRICE PRODIGIO FUORI DALLE RIGHE

PAOLINA PEZZAGLIA, ATTRICE PRODIGIO FUORI DALLE RIGHE

(Paola Pezzaglia, attrice e diva teatrale e cinematografica che calcò le scene tra la fine dell’Ottocento e i primi decenni del Novecento, è stata un’artista di grande spicco e alto valore. Di questa figura femminile coraggiosa e altruista, intraprendente e libera, oggi se ne parla anche oltreoceano. Ringraziamo il nipote Gianni Greco per l’articolo inedito in cui ci racconta della nonna, Pa... »