Autore: Andrea Antonini

Al Aprile & The National Geographix

CROWDFUNDING PER IL DISCO CHE CHIUDE GLI ANNI ’80

Giornale POP sostiene e collabora all’edizione di questo prezioso disco pressoché inedito della fine degli anni Ottanta, una raccolta di canzoni che per testi e musica chiudono simbolicamente quel decennio che forse deve ancora essere rivisto con un occhio che vada al di là dei luoghi comuni.   Racconta Franco Battiato di avere deciso un giorno di adottare uno pseudonimo che lo rendesse... »

De Crescenzo

IL FUMETTO SBAGLIATO DI LUCIANO DE CRESCENZO

Non ricorderò Luciano De Crescenzo, appena scomparso, parlando delle sue cose migliori che in questi giorni potrete trovare senza problemi in molti altri articoli. Al contrario ricorderò De Crescenzo attraverso il suo lavoro più insensato, almeno in apparenza: il fumetto Raffaele, pubblicato in volume da Mondadori nel 1978.   Curioso che un uomo così brillante da saper spiegare in due minuti ... »

correzione bozze

LE SCUOLE DI REDAZIONE E TRADUZIONE SONO DAVVERO UTILI?

Oggi che nell’editoria libraria e periodica nessuno trova più lavoro (pagato), proliferano le scuole di editoria: dovrebbero insegnare a tradurre, a redazionare, a correggere le bozze, a volte a trattare per i diritti d´autore, a mettere insieme una grafica decente, eccetera. Sono spesso costosissime, i prezzi vanno dai 3mila ai 6mila euro per qualche decina di ore di corso. Gli insegnanti s... »

Ugo Gregoretti

SULLA SERIETÀ, UN RICORDO DI UGO GREGORETTI

Non voglio raccontarvi qui la vita di Ugo Gregoretti, morto il 5 luglio 2019. I giornali sono pieni di sue biografie e ognuno di voi potrà richiamarlo seguendo i propri ricordi. Voglio invece dirvi perché Gregoretti abbia formato parte del mio modo di guardare al mondo. Erano i primi anni Novanta, su qualche canale Rai trasmettevano una serie di brevi inchieste di Gregoretti, su argomenti di per s... »

anni Settanta

LA MUSICA DEGLI ANNI SETTANTA

Insoddisfatto del mondo circostante e della mia vita adulta, tempo fa ho deciso di trasferirmi stabilmente indietro nel tempo, nel giugno del 1976. Se fosse ancora vivo, il mio analista non ne sarebbe forse contento, ma da uomo di ampie vedute non ne sarebbe neppure scandalizzato. È una scelta che presenta numerosi aspetti positivi. Soprattutto non si invecchia: la percezione di sé è piuttosto sta... »

INGLESE

COME PRONUNCIARE DECENTEMENTE L’INGLESE

Per quanto riguarda la pronuncia delle lingue straniere esistono tre scuole di pensiero, di solito inconsapevoli. La prima prevede che si imiti il meglio possibile la pronuncia della lingua appresa, con risultati di solito analoghi a quelli di Alberto Sordi in Un americano a Roma: una sonorità verosimile ma talmente pasticciata da coprire il senso delle parole. Inoltre, spesso una pronuncia perfet... »

I MERCATINI DELLE PULCI COME ANTIDOTO ALLA VANITÀ

I MERCATINI DELLE PULCI COME ANTIDOTO ALLA VANITÀ

I mercatini delle pulci, soprattutto quelli nordeuropei non segnalati dalle guide turistiche, sono luoghi affascinanti. Difficile fare affari in senso stretto, anche i commercianti hanno internet e più o meno sanno quello che vendono. Ma si fanno affari in senso intimo, ritrovando quel tal libro o disco, o scovando tra la fuffa una bambola da salvare o anelli di fattura industriale degli anni sett... »

Bulgaria Wappe

L’INNO DELLA BULGARIA È IL PIÙ BELLO DEL MONDO?

Sono pochi gli inni nazionali davvero belli, per musica e testo. E sono relativamente noti solo quello inglese, quello tedesco su musica di Haydn e il francese (che secondo ricerche musicologiche dovrebbe forse essere eseguito lentamente e con solennità, ma che ormai è e resterà una marcetta). E quello americano, che si associa perlopiù alle bandiere olimpioniche. L’Italia si sarebbe meritata qual... »

MARIO MARENCO, ARCHITETTO E SCRITTORE

MARIO MARENCO, ARCHITETTO E SCRITTORE

Mario Marenco è morto domenica scorsa, 17 marzo. I giornali hanno tutti titolato e commentato ricordando il personaggio di Riccardino a Indietro tutta, programma di fine anni ottanta, e il suo sodalizio subordinato con Arbore. Riccardino è stata la cosa in assoluto minore di Marenco. Mario Marenco è stato un architetto e designer di livello internazionale. Il suo disegno lo rispecchiava, semplicit... »

Giradischi Technics SL-1500

GUIDA ALLA NON SCELTA DI UN GIRADISCHI

Dopo l’articolo sui dischi di vinile (se non l’avete ancora fatto lo potete leggere QUI) molti mi hanno scritto chiedendo di essere ben indirizzati nel mondo dei giradischi. Una via possibilmente conveniente, qualcosa da spender poco, diciamo meno di 4-500 euro. È una richiesta difficile da esaudire, ma volentieri vi indico alcuni punti fondamentali. Il giradischi è un aggeggio che ser... »

Trio Of Awesuhm Giornale Pop

TRIO OF AWESUHM, UNA BAND CON I CONTROFIOCCHI

Come redattore musicale, ogni mese ricevo centinaia di file mp3 e Cd di gruppi e solisti che cercano promozione. Nella maggior parte dei casi è spazzatura sonora, favorita a mio parere anche dai vari talent show che invitano a un’omologazione di basso livello. Nei mesi passati, però, due artisti hanno attirato la mia attenzione e ammirazione. Il primo è Roger d’Arcy, che di mestiere è ... »

Così vuoi pubblicare un libro?

I SEGRETI PER RIUSCIRE A NON PUBBLICARE UN LIBRO

Da editore ricevevo ogni giorno orribili manoscritti di aspiranti autori. Stufo e anche un po’ schifato scrissi allora questa breve nota a uso dei velleitari della letteratura. Oggi che l´editoria italiana si è dissolta, queste informazioni non hanno più molto senso, in ogni caso lasciate perdere i libri come professione e aspirazione, datemi retta. Così vuoi pubblicare un libro? In Italia q... »

Kenwood TS-700G

IL VIAGGIO DI OSCAR 1, IL SATELLITE CHE RIDEVA

Nel 1961, quattro anni dopo il lancio del primo satellite artificiale, il russo Sputnik, gli americani erano già in grande vantaggio tecnologico nella corsa allo spazio. Numerosi satelliti statunitensi del progetto Corona fotografavano a tappeto l’Unione Sovietica e gli aggiornatissimi radioamatori californiani erano in grado di costruire propri satelliti sperimentali, il primo dei quali fu ... »

Valentina

QUANDO VALENTINA INCONTRÒ UN EDITORE CON LA FACCIA DI BONELLI

Da ragazzino andavo matto per i fumetti di Valentina Mela Verde, pubblicati ogni settimana su due grandi pagine del Corriere dei Piccoli, diventato Corriere dei Ragazzi nel 1972. Mi colpiva che i personaggi, Valentina appunto, suo fratello detto il Miura (dal nome di una favolosa Lamborghini), l’amica Bea, il padre baffuto e tutti gli altri, avessero dei corrispettivi identici nella mia vita... »

FEBO CONTI, UN RICORDO DEL CONDUTTORE DI “CHISSÀ CHI LO SA?”

FEBO CONTI, UN RICORDO DEL CONDUTTORE DI “CHISSÀ CHI LO SA?”

Oggi 16 dicembre è l’anniversario della scomparsa di Febo Conti, nel 2012. Era il 1971, facevo la quinta elementare e un giorno arrivarono in classe alcuni biglietti per assistere al quiz televisivo che Febo Conti conduceva da sempre, Chissà chi lo sa?. Era uno dei programmi più seguiti dai bambini nati attorno al 1960. I biglietti non bastavano per tutti, così si fece un’estrazione e io rim... »

SUPERDAN, IL PRIMO FUMETTO DI ALFREDO CASTELLI ERA UN SUPEREROE

SUPERDAN, IL PRIMO FUMETTO DI ALFREDO CASTELLI ERA UN SUPEREROE

Il giovanissimo Alfredo Castelli, intenzionato a diventare disegnatore, incontrò Luciano Secchi, il direttore della Editoriale Corno noto all’epoca soprattutto come autore di Kriminal, il quale gli suggerì di lasciar perdere il genere realistico e di dedicarsi a quello umoristico. Dopo un primo insoddisfacente tentativo con strisce su soggetto di Stanlio e Ollio, “provai a imitare lo s... »

vinile

I NUOVI DISCHI IN VINILE SONO UNA FREGATURA

Che siate giovani in cerca di nuove esperienze tecnologiche o ultracinquantenni che sperano di rallentare la senescenza recuperando il giradischi di gioventù dalla cantina, sconsiglio di comprare dischi di vinile di nuova produzione, quelli che ormai si trovano persino nei centri commerciali e che costano sedici, venti, addirittura cinquanta euro, che si tratti di ristampe di vecchi titoli o di nu... »

MOMENTO POP – MARKETING

MOMENTO POP – MARKETING

Visita il nostro sito satirico »

LA MISCONOSCIUTA BELLEZZA DEGLI INTERRUTTORI

LA MISCONOSCIUTA BELLEZZA DEGLI INTERRUTTORI

Strani gli interruttori? Da ragazzino conoscevo uno che andava matto per i coleotteri, in campagna passava il tempo a cercarne per poi infilzarli, catalogarli e collezionarli. Ricordo un suo amico con la stessa passione che un giorno sgranò gli occhi pieni di ammirazione e invidia per quello che a me pareva solo uno scarafaggio di dimensioni raccapriccianti. Funziona così, possiamo apprezzare solo... »

IL MISTERO DELL’EDIZIONE INGLESE DI LINUS

IL MISTERO DELL’EDIZIONE INGLESE DI LINUS

Nel maggio del 1970 la casa editrice Milano Libri pubblicò il numero zero di un’edizione in inglese di Linus destinata al mercato britannico. La rivista fu annunciata sul Linus italiano dello stesso mese e l’occasione addotta per la pubblicazione fu la First International Convention Of Cartoonists di Londra. Fu il primo e ultimo numero, di cui non si trova traccia in alcuna storia del ... »

4 BRACCIA E 4 PIEDI PER UN ORGANO

4 BRACCIA E 4 PIEDI PER UN ORGANO

Racconta il compositore Franz Lachner (1803-1890) che un giorno del 1828 fu invitato dall‘editore della rivista di moda “Modezeitung”, il signor Schichk, a visitare assieme a Franz Schubert (1797-1828) – diventato famoso dopo che Al Bano ne rivelò al mondo la tormentata biografia nel film Angeli senza paradiso – l‘organo dell’abbazia di Heiligenkreuz, vicino a Vienna.... »

QUARK XPRESS CON 5 EURO – IL BISOGNO AGUZZA L’INGEGNO

QUARK XPRESS CON 5 EURO – IL BISOGNO AGUZZA L’INGEGNO

Anni fa dirigevo una casa editrice di cui ero anche l’unico collaboratore, anche se sul sito web risultavano non meno di sette uffici (diritti, tecnico eccetera), ognuno con un suo interno. I soldi erano proprio pochi e mi resi presto conto che avrei dovuto occuparmi anche di molte fasi produttive di solito delegate esternamente. Prima fra tutte, la composizione tipografica dei libri. L̵... »

MUSEI PERFETTI: IL MUSEO FERROVIARIO DI LUBIANA

MUSEI PERFETTI: IL MUSEO FERROVIARIO DI LUBIANA

Se vi capita di passare da Lubiana, la bella cittadina capitale della Slovenia, non mancate di visitare il suo museo ferroviario, situato a brevissima distanza dal centro storico. Un museo silenzioso e privo di orpelli: vi sono presentate bellissime locomotive a vapore, parzialmente ancora da restaurare, qualche vagone e una collezione di parti di treni, con piccole etichette descrittive poste a d... »

ARCHEOLOGIA DELLA GUERRA FREDDA

ARCHEOLOGIA DELLA GUERRA FREDDA

Se in Inghilterra vi capita di passare da Stenigot, paesino del Lincolnshire poco distante dal capoluogo Lincoln, non mancate di andare a vedere i resti di quattro grandi antenne paraboliche della rete troposcatter Nato Ace-High. Percorrete Manor Hill, individuate una torre a traliccio oggi usata per gli esami di ammissione alla Raf (l’aeronautica militare britannica), parcheggiate e seguite... »

CREPAX PRIMA DI DIVENTARE DISCOGRAFICO

CREPAX PRIMA DI DIVENTARE DISCOGRAFICO

Una decina di anni fa chiesi al produttore discografico Franco Crepax (uno che ha venduto duecentocinquanta milioni di dischi, ringraziatelo per Ricky Gianco e Lisa dagli occhi blu) di fare da speaker per una pubblicità radiofonica che stavo producendo. Avevo bisogno di una voce non giovane, e sapevo anche che Crepax mi avrebbe stravolto il testo inventandosi qualcosa di interessante. Per cavare i... »

DIVENTARE APOSTATA AL GIORNO D’OGGI

DIVENTARE APOSTATA AL GIORNO D’OGGI

Dodici anni fa ho deciso di uscire dalla Chiesa cattolica. Da non credente ero stufo di alcune sue stravaganti posizioni dottrinali ufficiali e ufficiose, perlopiù sconosciute al pubblico, e soprattutto ero stufo degli orrori contro i bambini. Di conseguenza ero anche stufo di versare il mio 9 per cento delle tasse a questa istituzione. Perché vivo in Germania, e qui le Chiese non prendono l’... »

LA TRASCENDENZA NELLE LITANIE DI JEHAN ALAIN

LA TRASCENDENZA NELLE LITANIE DI JEHAN ALAIN

Parlando di compositori del Novecento, i nomi che vengono subito in mente sono i soliti quattro o cinque, tralasciando gli Einaudi ed emuli che a mio parere sono solo degli Steven Schlaks sdoganati: Stravinskij, che nel 1913 con la sua Sagra della primavera inventò la musica contemporanea; i quasi inascoltabili Schönberg e Berg, il cui successo puramente intellettuale fu sostenuto soprattutto da A... »

POTERE DROMEDARIO CONTRO IL POLITICHESE

POTERE DROMEDARIO CONTRO IL POLITICHESE

Verso la fine del 1976, o l’inizio del 1977, a tutte le radio private milanesi fu recapitato un pacchetto promozionale contenente una bottiglia di vino, una confezione di tarallucci e un 45 giri di Piergiorgio Maffi intitolato Potere dromedario. Tarallucci e vino furono consumati in pochi minuti dai fortunati presenti in studio in quel momento, e il disco fu ascoltato con crescente perplessità. Er... »

OLIVIA CANTA COME LA CALLAS

OLIVIA CANTA COME LA CALLAS

Se qualcuno dovesse chiedervi a bruciapelo un parere sul carattere delle cantanti liriche, non fatevi cogliere impreparati. Fate senz’altro riferimento alle due più autorevoli fonti critiche sull’argomento. La prima è Il teatro alla moda, testo pubblicato nel 1720 da Benedetto Marcello, compositore veneziano. Marcello era di famiglia patrizia, e questa posizione sociale gli permetteva ... »

IL BERLINESE VOLANTE DELL’OTTOCENTO

IL BERLINESE VOLANTE DELL’OTTOCENTO

Se vi capita di passare per Lichterfelde, quartiere popolare nella zona sud di Berlino, non mancate di visitare il parco dedicato a Otto Lilienthal, aviatore dell’Ottocento. Il parco si individua anche da una certa distanza per la sua collina perfettamente conica che sovrasta un laghetto con papere piuttosto socievoli. Nato nel 1848, dal 1891 l’ingegner Otto Lilienthal progetta e costr... »

LA PASSIONE PER LE CABINE ELETTRICHE

LA PASSIONE PER LE CABINE ELETTRICHE

Sin da piccolo ho una passione per le cabine elettriche, quei piccoli edifici a pianta quadrata alti sette o otto metri da cui partono o a cui arrivano cavi elettrici in gruppi di tre affiancati. Si incontrano facilmente nelle periferie dei piccoli centri o in aperta campagna e sono ignorate dai più. (In realtà con cabina elettrica si indica qualsiasi locale destinato a punto di trasformazione o d... »