AUGURI A UWE, MITICO NUMERO 9

AUGURI A UWE, MITICO NUMERO 9

Il 5 novembre del 1936 nasceva nella città di Amburgo uno dei migliori attaccanti di tutti i tempi. Uno di quei giocatori che hanno firmato alcune delle pagine più importanti della storia dei Mondiali di calcio.

Sto parlando di Uwe Seeler, mitico attaccante degli anni sessanta e settanta della nazionale tedesca.

Se Beckembauer è il simbolo del calcio teutonico, per bravura tecnica e carisma, Seeler è il calciatore più amato dal suo popolo. “Kaiser” Franz non otteneva consensi in tutti gli stadi della Germania, Uwe si. Per lui, le differenze di tifoseria si placavano e per tutti era “Uns Uwe” (“il nostro Uwe” ).

Bandiera della natia Amburgo per scelta, ricevette parecchie offerte dalle squadre di tutto il continente, pure dall’Italia: la grande Inter di Moratti padre, che da lì a poco avrebbe conquistato l’Europa, era seriamente intenzionata ad acquistarlo. Ma il nostro decise di rimanere dove si trovava per via del legame con la gente, pur non essendo l’Amburgo un club abbastanza importante per un giocatore della sua caratura.

Piccolo e tarchiatello, con un aspetto non propriamente da “panzer”, nonostante il fisico non statuario era un centravanti formidabile, specie nel gioco aereo, spinto da due gambe esplosive. Se rivedete la storica semifinale con l’Italia nei Mondiali del Messico nel 1970, la palla di testa la prende sempre lui, mettendo in apprensione il portiere Albertosi in più occasioni.

72 presenze in nazionale e 43 gol con la nazionale della Germania Ovest: Uwe ha partecipato a ben 4 edizioni della Coppa del mondo, dal 1958 al 1970; come il più grande calciatore di sempre, Pelè. Fu anche il capitano della nazionle nella finale con l’Inghilterra del 1966, una delle rare sconfitte dei tedeschi contro i britannici.

L’unico cruccio per questo giocatore è di non essere mai riuscito a vincere la coppa del Mondo: troppo giovane per prendere parte alla rassegna iridata del 54 e troppo vecchio per quella del 74.

Con 137 gol in 239 presenze in Bundesliga e con 21 in 29 nelle coppe europee, Uwe Seeler è un mito per tutti coloro che, come chi scrive queste righe, seppur in maniera a dir poco modesta, gioca con la maglia numero 9 alle spalle.

Buon 80esimo compleanno Uwe!

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati con *

Dichiaro di aver letto l'Informativa Privacy resa ai sensi del D.lgs 196/2003 e del GDPR 679/2016 e acconsento al trattamento dei miei dati personali per le finalità espresse nella stessa e di avere almeno 16 anni. Tutti i dati saranno trattati con riservatezza e non divulgati a terzi. Potrò revocare il mio consenso in qualsiasi momento, integralmente o parzialmente, con effetto futuro, ed esercitare i miei diritti mediante notifica a info@giornalepop.it

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*