L’ORO D’ORIENTE CHE RIVOLUZIONERÀ IL CALCIO

L’ORO D’ORIENTE CHE RIVOLUZIONERÀ IL CALCIO

L’oro d’oriente proveniente dalla Cina promette di ricoprire di soldi molti club del calcio europeo nonché i loro tesserati. Tutto ha inizio nel 2009, quando Damiano Tommasi è passato alla società cinese Tianjin Teda dopo aver indossato le casacche di Verona, Roma, Levante e QPR. Nel 2014 fu la volta della doppietta Diamanti-Gilardino per poi passare alla super operazione Pellè che nel luglio scorso ha detto addio al Southampton per passare allo Shandong Luneng guadagnando la cifra faraonica di 16 milioni all’anno.

Sempre nel luglio 2015, Robinho passò allo Guangzhou Evergrande firmando un contratto semestrale a sei zeri. L’inizio del 2016 vede il passaggio di Fredy Guarin dall’Inter al Shanghai Shenhua per 12 miseri milioni, mentre Gervinho dalla Roma all’Hebei China Fortune per 18 milioni nelle tasche del club giallorosso e 8 milioni sul conto del giocatore ivoriano.

Ma i colpi più sensazionali del 2016 arrivano tra febbraio e luglio e vedono protagonisti Jackson Martinez che saluta l’Atletico Madrid per accasarsi nel Guangzhou Evergrande per una cifra pari a 42 milioni di euro e Aleix Teixeira che viene acquistato dallo Jiangsu Suning per circa 50 milioni di euro, finiti nelle casse dello Shakhtar. Pochi mesi più tardi tocca a Hulk passare dallo Zenit allo Shanghai SIPG per 56 milioni di euro e 20 milioni nelle tasche del giocatore. Pochi giorni fa, Oscar ha raggiunto il connazionale brasiliano per una cifra vicina ai 70 milioni di euro versata sul conto del Chelsea e 25 all’anno al giocatore. Ma la lista è ancora più lunga: Demba Ba, Paulinho, Ramirez, Burak Yilmaz, Lavezzi, tutti giocatori affascinati dal denaro dell’oriente pronti a chiudere la carriera anzitempo davanti ad offerte faraoniche impossibili da rifiutare.

E nel 2017 la Cina sarà terra di conquista per Carlitos Tevez che ha detto addio al Boca per accasarsi allo Shanghai Shenua guadagnando la modica cifra di 76,5 milioni in 2 anni diventando così il calciatore più pagato al mondo.

tevez-cina

Ma le finanze infinite d’oriente son pronte ad altri colpi che rivoluzioneranno per sempre questo gioco, con offerte impressionanti e difficili da comprendere, ultima quella arrivata a Cristiano Ronaldo da un club cinese pronto a sborsare 300 milioni di euro al Real Madrid e 150 milioni all’anno al fuoriclasse portoghese.

Cristiano Ronaldo

Cristiano Ronaldo

E anche la Serie A può essere oggetto delle follie cinesi: Villas Boas e lo Shanghai Sipg incalzano Witsel e sognano di soffiarlo alla Juventus mentre Cannavaro, tecnico del Tianjin Quanijian, vuole Banega ed è pronta ad offrire 15 mln all’Inter. Sempre il club del tecnico italiano è pronto ad offrire 45 milioni alla Fiorentina per acquistare Kalinic già a gennaio. E come se non bastasse, la federazione cinese è pronta a strapagare i migliori arbitri europei per farli sbarcare nel campionato asiatico. Tutto questo quando il Milan sarà prossimo a divenire di proprietà cinese in via definitiva nel febbraio 2017.  Insomma un mercato pronto a rivoluzionare in maniera indelebile il calcio internazionale, consapevole che davanti a certe offerte, nessun club sarà in grado di opporre resistenza.

di ales
sono nato a Novi Ligure (AL) il 6 gennaio del 1976. il resto lo devo scoprire pure io.

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati con *

Dichiaro di aver letto l'Informativa Privacy resa ai sensi del D.lgs 196/2003 e del GDPR 679/2016 e acconsento al trattamento dei miei dati personali per le finalità espresse nella stessa e di avere almeno 16 anni. Tutti i dati saranno trattati con riservatezza e non divulgati a terzi. Potrò revocare il mio consenso in qualsiasi momento, integralmente o parzialmente, con effetto futuro, ed esercitare i miei diritti mediante notifica a info@giornalepop.it

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*