TORNA IL CENSURATISSIMO “PSYCHO PATIA SEXUALIS” DI MARTIN

TORNA IL CENSURATISSIMO “PSYCHO PATIA SEXUALIS” DI MARTIN

Escono le opere “ambigue e pericolose” del fumettista spagnolo Miguel Angel Martin nel volume Total Overfuck, per Nicola Pesce Editore (167×240 mm, cartonato a colori, 320 pp.), alcune delle quali inedite in Italia o edite in edizioni semiclandestine. La più nota delle opere presenti nella raccolta è certamente Psycho Patia Sexualis trattandosi di un fumetto che ha fatto la storia della censura in Italia e in Europa. Proprio in considerazione di ciò, il volume pubblicato da Npe riporta i materiali relativi all’episodio che vide protagonista la prima edizione italiana dell’opera.

Jorge Vacca, argentino trapiantato in Italia (dove vive tuttora occupandosi di organizzare eventi musicali), nel 1990 crea la casa editrice Topolin per pubblicare opere contrastate come Hitler=SS di Vuillemin e Gourio, opera proibita in Francia per istigazione al nazismo e all’intolleranza (Topolin, 1992), o come Ché di Breccia e Oesterheld, fumetto che Breccia dopo la “sparizione” dello sceneggiatore ad opera del regime argentino nel 1977 tenne nascosto per sette anni e di cui l’edizione italiana curata da Vacca è la seconda edizione internazionale (Topolin, 1995) dopo la riesumazione. Sempre nel 1995 pubblica anche Psycho Patia Sexualis in cui il fumettista spagnolo Miguel Angel Martin mette in scena, con un tratto pulito ed essenziale, apparentemente adatto ad illustrare un volume per l’infanzia, storie di abusi sessuali, violenza, tortura e morte, anche di bambini.

Nel 1995, il Procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Cremona ordina il sequestro della prima tiratura dalla tipografia cremonese e rinvia a giudizio Vacca con la seguente imputazione: “per avere, quale editore ed in concorso con persona non identificata che si firma Miguel Angel Martin e che ne è l’autore, pubblicato allo scopo di farne commercio il fumetto dal titolo Psycho Patia Sexualis – il fumetto più violento e ripugnante mai disegnato, osceno e di contenuto raccapricciante”. A favore di Vacca si espressero Milo Manara, Aldo Busi e Oliviero Toscani, le cui lettere sono riprodotte nel volume di Npe. La stampa dell’opera di Martin, dopo l’assoluzione da parte del Tribunale di Cremona, fu affidata a una diversa tipografia con sede a Torino. La nuova edizione fu però fatta oggetto di un nuovo procedimento che accusava Vacca di pornografia minorile e di offesa al pudore, accuse per cui Vacca venne inizialmente condannato a 40 giorni di reclusione e ad una multa di £ 200.000 (complessivamente convertiti in multa di £ 3.000.000), accusa da cui alla fine Vacca è stato assolto in Cassazione.

Il volume di NPE è estremamente interessante nel suo ripercorrere tutta la vicenda giudiziaria dell’opera di Martin e del suo editore italiano, a partire dall’introduzione di Massimo Galletti (“critico indipendente” e animatore del Centro Fumetto Andrea Pazienza di Cremona) che mette subito in guardia il lettore: “Psychopatia Sexualis [sic] è un libro ambiguo e pericoloso. Racconta storie purtroppo vere, accanto ad altre purtroppo verosimili. Racconta forse la fogna più fogna, il male più male. […] leggendo un libro come questo non può non sfiorarti il sospetto che alla base di tutto ci possano essere anche intenti commerciali, forse addirittura pensieri repressi che camuffati da pamphlet sono diventati piaceri espressi”. All’introduzione di Galletti seguono anche saggi, lettere, sentenze, prefazioni delle varie edizioni e dalla cronologia della vicenda.

Oltre a Psycho Patia Sexualis (ripubblicato a colori e con un episodio inedito finora in Italia), il volume contiene altre opere di Martin.
Hard-on, inedito in Italia, interamente a colori.
Anal Core, finora disponibile solo in volumetti spillati.
Snuff 2000, anch’esso finora disponibile solo in volumetti spillati.
Feel the Pain, Feel the Pleasure, raccolta inedita in tutto il mondo, a colori.
foto di scena e storyboards del film Snuff 2000, di Borja Crespo (corto di produzione spagnola del 2002 per cui Martin ha collaborato anche alla stesura della sceneggiatura).

Più di vent’anni dopo, le opere a fumetti di Martin continuano a colpire il lettore con quel loro mix d’ingenuità infantile del disegno che contiene storie tanto più terribili quanto più intrise di quotidiana banalità. La terribile banalità del male passa anche da qui.

copertina

Copertina di Total Overfuck

Quarta di copertina di Total Overfuck

Quarta di copertina di Total Overfuck

Copertina di Psycho Patia Sexualis

Copertina di Psycho Patia Sexualis

Frontespizio con dedica da Psycho Patia Sexualis

Frontespizio con dedica da Psycho Patia Sexualis

Tavola esemplificativa da Psycho Patia Sexualis (ed. 1995)

Tavola esemplificativa da Psycho Patia Sexualis (ed. 1995)

Tavola esemplificativa da Psycho Patia Sexualis (ed. 1995)

Tavola di Psycho Patia Sexualis (ed. 1995)


Sito ufficiale di Miguel Angel Martin

“Snuff 2000” su YouTube

1 commento

  1. Salve, ho visto che hai la copia di Psychopatia Sexualis Topolin edizioni con la scritta bianca: vorrei sapere se è possibile avere la scansione della quarta di copertina – devo confrontarla con la mia :). Ciao e grazie!

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati con *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*