pop

HEARTBREAKER: RICORDANDO TOM PETTY

HEARTBREAKER: RICORDANDO TOM PETTY

Tom Petty è morto alcuni giorni fa. Non ce lo aspettavamo. È vero che oramai l’elenco delle rockstar nella fossa è lunghissimo. Avete visto gli Stones a Lucca? Per Keith Richard l’orologio sembra essersi fermato, ma per anni, leggendo delle sue gesta spericolate abbiamo udito dei sinistri rintocchi. Eppure zio Keef è ancora lì sul palco, alla faccia di chi gli vuole male. Tom Petty non... »

PROMETHEUS & PANDORA: T.T. D’ARBY ORA SI CHIAMA SANANDA

PROMETHEUS & PANDORA: T.T. D’ARBY ORA SI CHIAMA SANANDA

Prometheus & Pandora: secondo la mitologia greca, Prometeo rubò il fuoco agli dei e la pagò cara. La bellissima Pandora, moglie del fratello, aprì il famigerato vaso che disperse i mali nel mondo, sul fondo del quale restò solo la Speranza. Sono passati trenta anni dal mitico Introducing the Hardline According to Terence Trent D’Arby, uscito nel luglio del 1987, e se vi chiedete che fine abbia... »

AS YOU WERE: LIAM GALLAGHER SEMPRE PIÙ ROCK

AS YOU WERE: LIAM GALLAGHER SEMPRE PIÙ ROCK

As you were, come eri. È questo il titolo dell’ultimo disco di Liam Gallagher. Si riferisce al suo passato? Ha nostalgia? Rimugina? Ha superato lo stress post traumatico di essere stato una grande rockstar e di avere alle spalle due mezzi fiaschi? Essere Liam Gallagher non è facile: il passato con gli Oasis pesa come un macigno ma sembra che il bizzoso cantante si sia tolto di dosso questo f... »

NICK CAVE & THE BAD SEEDS IN ITALIA A NOVEMBRE

NICK CAVE & THE BAD SEEDS IN ITALIA A NOVEMBRE

Nick Cave ha annunciato, tramite il sito personale e i canali social ufficiali, i dettagli dell’Uk & Europe Tour 2017 dei Nick Cave & The Bad Seeds, ovvero la band attualmente composta da Nick Cave, Warren Ellis, Martyn Casey, Thomas Wydler, Jim Sclavunos, Conway Savage, George Vjestica e Larry Mullins. Le otto settimane di tour partiranno da Bournemouth, il 24 settembre 2017, e tocc... »

GORILLAZ: RITORNA LA ROCK BAND A FUMETTI

GORILLAZ: RITORNA LA ROCK BAND A FUMETTI

Dopo sette lunghi anni riecco i Gorillaz? Il punto interrogativo è indispensabile, anche se l’anno scorso Damon Albarn e Jamie Hewlett sono stati abbastanza chiari, seminando parecchi indizi in anteprima sui social media, in occasione della pubblicazione di un nuovo capitolo della loro saga, il booklet digitale “the Book of Noodle“. In realtà non sappiamo ancora molto del loro nu... »

BAUSTELLE IN ANTEPRIMA: “AMANDA LEAR”

BAUSTELLE IN ANTEPRIMA: “AMANDA LEAR”

Amanda Lear dei Baustelle è un assaggio di L’amore e la violenza, il disco in uscita il 13 gennaio 2017. Perché l’amore è come la disco music. “Amanda Lear ha un plot molto semplice: lei ama lui e lui ama lei, ma lei ripete ogni giorno che “niente dura per sempre”. Lui prende la massima di lei abbastanza alla lettera e decide di tradirla con la prima che passa. Il tutto è volutamente scompos... »

JIMI HENDRIX ED “HEY JOE”, LA NASCITA DI UN MITO

JIMI HENDRIX ED “HEY JOE”, LA NASCITA DI UN MITO

Nel 1966, alla fine di dicembre, il brano “Hey Joe” di Jimi Hendrix entrava in classifica in Gran Bretagna dando il via alla carriera breve e folgorante del più grande chitarrista di tutti i tempi. Oggi, a distanza di 50 anni, la fama e la mitologia rendono ancora difficile tracciare un ritratto della vita di Hendrix e della sua reale importanza nella musica e nella cultura pop. Nato c... »

ANOHNI: VOCE UNICA SENZA CORPO

ANOHNI: VOCE UNICA SENZA CORPO

Dopo aver cambiato sesso e nome, Anohni, già voce degli Antony and the Johnsons, si esibisce in un concept concert denso di significati. Proponendo una svolta elettronica che aggiorna la canzone d’autore e di protesta al terzo millennio. Anohni snocciola i brani del suo ultimo, recentissimo, album intitolato Hopelessness, come le perle di un rosario. L’ex cantante degli Antony and the Johnso... »

LE CINQUE CANZONI DI NATALE ALTERNATIVE

LE CINQUE CANZONI DI NATALE ALTERNATIVE

Si fa presto a tirare in ballo Mariah Carey. Troppo scontato chiamare in causa Michael Bublé. Pur con tutto il dovuto rispetto, è eccessivamente comodo rifarsi al solito John Lennon. Se volete passare un Natale davvero “alternativo”, la colonna sonora ve la consiglio io. Quella della canzone di Natale è una sfida con cui si sono cimentati tanti autori musicali, quasi una tappa obbligata, un eserci... »

“57TH & 9TH” DI STING: STUPIRE CON IL CLASSICO

“57TH & 9TH” DI STING: STUPIRE CON IL CLASSICO

Sting ama fare sorprese al proprio pubblico e, dall’alto della sua pluridecennale carriera, può ampiamente permettersi il rischio di azzardare proposte inusuali. Se negli ultimi anni alcuni lavori come Songs from the labyrinth (raccolta di musiche barocche di John Dowland), si sono rivelati dei progetti di nicchia e quindi non esattamente dei successi di massa, altri lavori sembrano essere stati l... »

THE CURE LIVE, NON CHIAMATELI (SOLO) DARK

THE CURE LIVE, NON CHIAMATELI (SOLO) DARK

Quanti di voi sono passati attraverso un periodo-Cure nella propria vita? Tanti, a giudicare dal gran parlare che si fa sui social network a proposito del nuovo tour di Robert Smith e soci. Questa eccitazione generale dimostra che il quintetto inglese ha rappresentato e rappresenta ancora qualcosa di importante nella vita e nella cultura di tanti di noi. Ma credo che questo clamore sia anche detta... »

TOP 5 UNDERGROUND ALBUM 2016: 2° POSTO

TOP 5 UNDERGROUND ALBUM 2016: 2° POSTO

Music and megabyte e ci avviciniamo alla testa di questa classifica Top Five Underground Music 2016. Siamo giunti al quarto posto, il cuore infranto dal folk-dream-pop -indie e le orecchie sfrante da tanta monnezza a 128 k. 2. 1.6.16 – MARK MILLS   Genere: electro pop, indie pop Se ti piace: Chromeo, Geographer, MGMT (prima maniera) La musica elettronica “strana” è tremendamente hit-or-... »

MAINSTREAM VS. INDIPENDENTI: UNA STORIA D’AMORE

MAINSTREAM VS. INDIPENDENTI: UNA STORIA D’AMORE

La scena musicale italiana, almeno dagli anni ’80 a oggi, è come divisa in due livelli: uno composto dagli interpreti e autori “mainstream”, le cui canzoni tutti conoscono e cantano grazie a una distribuzione importante garantita dalle grandi case discografiche, e uno appartenente alla sfera cosiddetta “indipendente”, composta da gruppi e cantautori legati a etichette più piccole ma in grado di ri... »

TOP 5 UNDERGROUND ALBUM 2016: 4° POSTO

TOP 5 UNDERGROUND ALBUM 2016: 4° POSTO

Underground Album 2016: Continuiamo a snocciolare la nostra graduatoria/top five di album setacciati nel mare magnum della musica underground caricata sul web. Al quarto posto… 4. ALONE – MY JACKET IS YOURS   Genere: indie rock, noise pop Se ti piace: Best Coast, Cat Power, Codeine Il mio giubbotto è tuo: chissà il perché di tanta generosità da parte di questa band che, inaspettat... »

MUSICA – TOP 5 UNDERGROUND ALBUM 2016: 5° POSTO

MUSICA – TOP 5 UNDERGROUND ALBUM 2016: 5° POSTO

Top Five underground music 2016: Prima puntata (di cinque) I migliori Album pubblicati (fino ad ora) nel 2016, sul web. Una delle cose belle di Internet è che chiunque può pubblicare su qualche piattaforma quello che ha creato e farsi conoscere. Talentuosi aspiranti musicisti che non hanno ancora i contatti giusti possono mettere i loro suoni sul web e, se saranno fortunati,  li ascolteranno le pe... »

EVERYTHING EVERYTHING, IL SUONO DEL CONTEMPORANEO

EVERYTHING EVERYTHING, IL SUONO DEL CONTEMPORANEO

Nella scorsa recensione, parlando di “Ha perso la città” di Niccolò Fabi (a cui vanno le mie più sincere congratulazioni per avere vinto il Premio Tenco per il miglior album), scrivevo di quanto sia importante per un cantautore l’essere ben sintonizzato con la realtà che lo circonda. Il brano di Fabi descrive la cupa, gretta e alienante situazione in cui sono sprofondate le città italiane, attrave... »

ICONE POP, ROCK, FUNKY: LA STRATOCASTER C’È

ICONE POP, ROCK, FUNKY: LA STRATOCASTER C’È

La Stratocaster. È un’icona, sono tutti pazzi di lei: ragazzi nei garage, stelle del pop, del rock e del blues, ieri e oggi. Ma perché? È antiquata, piena di difetti, sicuramente migliorabile, ma la Fender Stratocaster non accenna a lasciare il suo posto sul podio delle chitarre più amate di sempre. Appena la colleghi all’amplificatore, inizia a ronzare come una mandria di calabroni se... »

“UNA SOMMA DI PICCOLE COSE” DI NICCOLÒ FABI (UNA RECENSIONE INVIDIOSA)

“UNA SOMMA DI PICCOLE COSE” DI NICCOLÒ FABI (UNA RECENSIONE INVIDIOSA)

Negli anni in cui capii che scrivere canzoni era una delle cose più belle al mondo, non esisteva ancora il concetto di “home recording” (ovvero la possibilità offerta dai moderni personal computer di realizzare registrazioni di buona qualità anche nella propria camera). Per realizzare demo estemporanei dei miei brani, in modo da fissare rapidamente le idee e non dimenticarle, avevo un unico strume... »