pop art

LA SCONCERTANTE FAMILIARITÀ DI DOMENICO GNOLI

LA SCONCERTANTE FAMILIARITÀ DI DOMENICO GNOLI

La galleria Luxembourg & Dayan di New York ha inaugurato una mostra al pittore italiano Domenico Gnoli, che continuerà fino al 14 luglio del 2018, dal titolo “Dettaglio di un dettaglio” (Detail of a detail). Domenico Gnoli, il nonno omonimo del pittore, nel 1880 divenne professore di letteratura italiana all’università di Torino. Morì nel 1915, alla vigilia del coinvolgimento... »

PIERROT LE FOU, CINEMA E POP ART

PIERROT LE FOU, CINEMA E POP ART

“Pierrot le fou” è uno dei film più belli di Jean-Luc Godard. Molti considerano Godard il più grande regista vivente, uno dei quattro che ha realmente “fatto” la storia del cinema in compagnia dei mitici D.W. Griffith, Sergei Ejzenstejn e John Ford. Un cinefilo che fa film per cinefili. Uno che cerca prima di tutto la sequenza che resterà nel cuore e nella mente dello spettatore. Uno p... »

DAVID BOWIE, L’ALIENO DEGLI ANNI SESSANTA

DAVID BOWIE, L’ALIENO DEGLI ANNI SESSANTA

David Bowie è morto a New York nel gennaio del 2016. Faceva parte di quegli artisti che erano cresciuti e maturati durante la swinging sixties London, un periodo di edonismo e ottimismo dopo le restrizioni della Seconda guerra mondiale. Gli artisti britannici esercitarono una supremazia culturale su tutto il mondo occidentale, Londra attraeva artisti soprattutto dai paesi di lingua inglese come gl... »

DAI SABBA DEGLI ANNI VENTI ALLE STREGHE DELLA POP ART

DAI SABBA DEGLI ANNI VENTI ALLE STREGHE DELLA POP ART

Le avanguardie artistiche del primo Novecento si interessarono poco o niente alla strega e alla sua rappresentazione. Forse perché, nel secolo precedente, si era finalmente arrivati a una soluzione equanime che svuotava di ogni senso logico gli improbabili presupposti per cui si potesse accusare e perseguitare un innocente di pratiche stregonesche. O forse perché l’Europa, dopo secoli di terrore e... »

WARHOL E NOTO, IL BAROCCO IMMAGINARIO

WARHOL E NOTO, IL BAROCCO IMMAGINARIO

Lo scorso agosto all’ex convitto Ragusa di Noto si è inaugurata la mostra “Warhol è Noto, il Barocco immaginario”, mostra che è giunta agli sgoccioli, considerato che chiuderà i battenti il 31 ottobre prossimo. L’ottimo percorso espositivo curato da Giuseppe Stagnitta e realizzata da Fenice Company Ideas e Associazione Culturale Studio Soligo in collaborazione con il Comune... »