IL TALENTO DI SAM RAIMI IN 5 SEQUENZE

IL TALENTO DI SAM RAIMI IN 5 SEQUENZE

Nato il 23 ottobre del 1959 a Royal Oak, nello stato del Michigan, Sam Raimi è uno dei registi americani più interessanti tra quelli che hanno esordito nei primi anni ottanta. Capace oltretutto di svincolarsi dai limiti di un genere, l’horror, che aveva dato opere straordinarie nei decenni precedenti ma che mostrava d’essere stato un po’ consunto dall’uso. Ha così ottenuto risultati notevoli anche nel cosiddetto mainstream cinematografico e nel dirigere film rischiosi perché prodotti con budget stratosferici. Festeggiamo dunque questo talentuoso “apprendista della suspense” (come si è autodefinito) con quattro sequenze di elevata qualità. La casa 2 (Evil Dead II: Death by Dawn, 1987) Nel 1982 esce il folgorante horror La Casa (Evil Dead), definito da Stephen King “I... »

TINÌ TRANTRAN – 94

TINÌ TRANTRAN – 94

IL NUOVO SPORT DI PICCHIARE GLI INSEGNANTI

IL NUOVO SPORT DI PICCHIARE GLI INSEGNANTI

Il padre dell’allieva stringeva forte il collo di Perra, uno degli insegnanti della scuola. Il viso del prof era diventato rosso come un peperone, mentre quello del genitore era giallo di rabbia. Intorno a loro, incuranti dei compiti in classe che ricoprivano il pavimento dell’ingresso dell’istituto commerciale, una folla di studenti in festa incitava con i cori la belva dalle nari fumanti a finire l’uomo: finalmente quello stronzo di geografia le stava prendendo! Per un attimo sembrò che il genitore sorridesse e si mettesse in posa come per una fotografia. Mostraci, O Achille, i pettorali e la tartaruga del tuo ventre possente! Ma fu un attimo soltanto. L’espressione del colosso fu di nuovo minacciosa come il tono della sua domanda: “Cos’hai chiesto ieri a mia figlia?”. I test... »

FRANK CARTER – PRIGIONIERO DI ARES 29

FRANK CARTER – PRIGIONIERO DI ARES 29

IL NUOVO BLADE RUNNER È RIUSCITO PERCHÉ NON IMITA IL PRIMO

IL NUOVO BLADE RUNNER È RIUSCITO PERCHÉ NON IMITA IL PRIMO

C’è un motivo, anzi, più di uno in realtà, per cui Blade Runner sta lì nella sua bella cornice splendente appeso al muro nella hall of fame del cinema sci-fi insieme al resto dei grandi del genere. Così, tanto per dire, “ma gli androidi sognano pecore elettriche”? No, gli androidi sognano ciò che è stato programmato debbano sognare. Tuttavia, cosa accadrebbe se fossero liberi, se fossero in grado di sognare ciò che vogliono? Cosa sarebbero poi, umani? O forse qualcosa di più umano dell’umano? Se dietro una sola, semplice domanda si nasconde un numero infinito di elucubrazioni, figuriamoci un intero film impostato in questo modo. Volendo parafrasare, Blade Runner è un prestigiatore: ti mostra da un lato la mano vuota, mentre dall’altra continua a tirar fuori conigli. In questo s... »

MOMENTO POP – MOLTO AMICI

MOMENTO POP – MOLTO AMICI

Vai nel nostro sito satirico: https://www.facebook.com/groups/1791129604449853/?fref=ts »

LA REGRESSIONE DEGLI ANNI OTTANTA IN 10 SEQUENZE

LA REGRESSIONE DEGLI ANNI OTTANTA IN 10 SEQUENZE

Il cinema degli anni ottanta suscita sempre maggiore interesse. Lo dimostra la realizzazione di Blade Runner 2049, sequel di un titolo che, piaccia o meno, rappresenta bene il decennio. Non a caso il cinema contemporaneo sembra aver molto a che vedere con quello segnato in maniera indelebile dal film di Ridley Scott. Può quindi risultare utile qualche riflessione sugli anni ottanta, sui temi e le particolarità figurative che li hanno caratterizzati. Il cinema americano, per esempio, esaspera alcune tendenze già attuate in precedenza. Una è la regressione, che viene espressa in vari modi. Innanzitutto attraverso il recupero e la rilettura dei generi più iconici (spiccano il noir e la detective story). Nonché con forme narrative, musicali e visive appartenenti al passato. Si pensi alla grand... »

IL RINNOVAMENTO DC TRA GLI ANNI SESSANTA E SETTANTA

IL RINNOVAMENTO DC TRA GLI ANNI SESSANTA E SETTANTA

La Silver Age del fumetto americano è spesso ricordata per il trionfo del Sense of Wonder dovuto alla Marvel Comics dell’editore Martin Goodman, con i fumetti di Stan Lee, Jack Kirby, Steve Ditko, John Buscema eccetera. Ma è stata la Dc Comics a inaugurare questa seconda epoca dei supereroi, dopo quella conclusasi poco dopo la Seconda guerra mondiale. La Dc lo ha fatto con il secondo Flash, che debutta su Showcase n. 4 dell’ottobre 1956, seguito da Lanterna Verde sul n. 22 del novembre-dicembre 1958 e Atomo sul n. 34, inaugurando un filone che continua ancora oggi senza interruzioni. Fu comunque la Marvel a incarnare la rivoluzione del fumetto statunitense, con supereroi come l’Uomo Ragno/Peter Parker, che introduce il concetto di “supereroi con superproblemi”: gli eroi, ... »

MATITE BLU 58

MATITE BLU 58

PROMETHEUS & PANDORA: T.T. D’ARBY ORA SI CHIAMA SANANDA

PROMETHEUS & PANDORA: T.T. D’ARBY ORA SI CHIAMA SANANDA

Prometheus & Pandora: secondo la mitologia greca, Prometeo rubò il fuoco agli dei e la pagò cara. La bellissima Pandora, moglie del fratello, aprì il famigerato vaso che disperse i mali nel mondo, sul fondo del quale restò solo la Speranza. Sono passati trenta anni dal mitico Introducing the Hardline According to Terence Trent D’Arby, uscito nel luglio del 1987, e se vi chiedete che fine abbia fatto quell’androgino nero con le treccine e la voce soffiata, che per qualche tempo oscurò persino Michael Jackson e Prince, si potrebbe dire, con un’immagine altrettanto mitologica, che è morto e risorto. Anche lui ha rubato il fuoco agli dei (del pop?) e ha pagato quel grande successo con un esaurimento nervoso e l’oblio, ma ha anche incontrato la dolce Pandora (la musica) ch... »

TINÌ TRANTRAN – 93

TINÌ TRANTRAN – 93

FERMIAMO L’EPIDEMIA DELLE CASTAGNE

FERMIAMO L’EPIDEMIA DELLE CASTAGNE

Le castagne italiane rischiano di sparire dalla nostra tavola. Nel 2002 la vespa nera è apparsa nel sud del Piemonte. Adesso è diffusa in tutta Italia. La vespa nera depone le sue uova sui germogli del castagno. L’attacco combinato con i funghi microscopici che diffondono il mal d’inchiostro e il cancro del castagno possono uccidere anche esemplari secolari. Inoltre è molto cresciuta la produzione di castagne asiatica, soprattutto cinese, che ha invaso non solo i mercati dei nostri tradizionali clienti, ma anche l’Italia. In America il castagno locale è quasi del tutto scomparso a causa del cancro della corteccia. Benché i costi della raccolta delle castagne siano molto aumentati, il prezzo delle castagne non ha scoraggiato i consumatori. Da prodotto povero destinato a sf... »

FRANK CARTER – PRIGIONIERO DI ARES 28

FRANK CARTER – PRIGIONIERO DI ARES 28

ROMICS: PICCOLI EDITORI CORAGGIOSI CRESCONO

ROMICS: PICCOLI EDITORI CORAGGIOSI CRESCONO

Anche l’edizione autunnale di Romics 2017 è finita. Come sempre, la più grande rassegna internazionale sul fumetto romana si è conclusa positivamente. Quattro giorni di eventi, incontri e spettacoli, ma soprattutto tanto fumetto, animazione, cinema, game e cosplayer. Non voglio soffermarmi sulla magnificenza dell’evento, vorrei piuttosto focalizzare l’obiettivo sulle piccole e medie case editrici che si posizionano lungo i corridoi della fiera. Quelle che partecipano in questo contesto tendono a pubblicare principalmente il genere fantasy. Due di loro mi hanno colpito in particolare. I.D.E.A. – Immagina di essere altro Un progetto editoriale nato dalla passione e dall’entusiasmo dei fondatori. Sono giovani, anzi giovanissimi, ma hanno saputo mettersi in gioco, in un panorama difficile come... »

MOMENTO POP – ‘STO

MOMENTO POP – ‘STO

Visita il nostro sito satirico: https://www.facebook.com/groups/1791129604449853/?fref=ts »

JANE, LA PRIMA EROINA A FUMETTI NUDA

JANE, LA PRIMA EROINA A FUMETTI NUDA

La piccola storia del Fumetto non è fatta solo di svolte epocali. Accanto ai grandi eventi che ne hanno segnato il cammino in maniera fragorosa e spettacolare, esiste una specie di sentiero parallelo in cui i cambiamenti avvengono senza clamori pur essendo altrettanto radicali. Quella che andremo a rievocare brevemente è la storia di una piccola e ingenua donna di carta che seppe rivoluzionare il mondo con la sola arma della sua lingerie. Come spesso accade, le storie hanno un inizio casuale. Prendete un brillante artista britannico di nome Norman Pett (1891-1960), mettetelo a parlare con gli amici e sottoponetelo a un richiamo al quale quasi nessun anglosassone può resistere, quello delle scommesse. Norman è già il fortunato autore di una strip per bambini, “Pip, Squeak e Wilfred”, ... »

AS YOU WERE: LIAM GALLAGHER SEMPRE PIÙ ROCK

AS YOU WERE: LIAM GALLAGHER SEMPRE PIÙ ROCK

As you were, come eri. È questo il titolo dell’ultimo disco di Liam Gallagher. Si riferisce al suo passato? Ha nostalgia? Rimugina? Ha superato lo stress post traumatico di essere stato una grande rockstar e di avere alle spalle due mezzi fiaschi? Essere Liam Gallagher non è facile: il passato con gli Oasis pesa come un macigno ma sembra che il bizzoso cantante si sia tolto di dosso questo fardello, riuscendo a creare un disco che lo rappresenta. In effetti questo album, uscito il 6 ottobre, in un modo o nell’altro rappresenta Liam Gallagher, con i suoi solchi tra le sopracciglia e lo sguardo fiero della copertina. Ma soprattutto con i suoi miti, i suoi rivolgimenti interiori, i suoi pentimenti e il suo talento. As You Were è un bel disco, “senza se e senza ma”. Dop... »

PV – ESTREMO

PV – ESTREMO

Tags:
PROF KNOX – STOLTI

PROF KNOX – STOLTI

MOMENTO POP – TROPPA GENTE

MOMENTO POP – TROPPA GENTE

Visita il nostro sito satirico: https://www.facebook.com/groups/1791129604449853/?fref=ts »

LEWIS HAMILTON IPOTECA IL MONDIALE  A SUZUKA

LEWIS HAMILTON IPOTECA IL MONDIALE A SUZUKA

La 16esima prova del campionato del mondo di Formula 1 si disputa sul tracciato di Suzuka, in Giappone, una delle piste più tecniche e più impegnative della stagione. Qui Vettel ha vinto ben quattro volte, ma mai al volante di una Ferrari. La Mercedes invece ha dominato il Gran Premio di Suzuka negli ultimi tre anni e adesso insegue la quarta vittoria di fila. L’autodromo di Suzuka è stato anche teatro dell’ultimo incidente mortale capitato ad un pilota di Formula 1. Accadde nel 2014 e lo sfortunato conduttore fu il francese Jules Bianchi (deceduto nel luglio del 2015 dopo nove mesi di coma). Hamilton e Vettel riprendono il loro duello iridato. Il primo ha 34 punti di vantaggio in classifica e l’inerzia del mondiale dalla sua parte. Il tedesco non vuole mollare nonostante... »

LA DECOMPRESSIONE COLPISCE IL FUMETTO AMERICANO

LA DECOMPRESSIONE COLPISCE IL FUMETTO AMERICANO

Un male oscuro serpeggia tra le pagine dei fumetti americani, nei nostri amati comic book. Iniziata in sordina una quindicina di anni fa, l’epidemia sembra aver attecchito profondamente fino al punto di essere diventata una sorta di endemia. La piaga ha un nome: decompressione! La decompressione è una tecnica di sceneggiatura caratterizzata dalla enfatizzazione degli elementi visivi rispetto a quelli testuali. Nella definizione è inglobata anche l’attenzione posta sugli oggetti e le espressioni facciali, il rilievo dato alle interazioni tra i personaggi, la cura nella rappresentazione di gesti quotidiani (che prima si immaginavano avvenuti nello spazio invisibile tra una vignetta e l’altra) e, infine, l’abbondanza di scene d’azione assolutamente fini a se stesse. Questo modello rappresenta... »

CELEBRIAMO ROMAN POLANSKI IN 6 SEQUENZE

CELEBRIAMO ROMAN POLANSKI IN 6 SEQUENZE

In attesa dell’uscita nelle sale italiane dell’ultimo film di Roman Polanski, Da una storia vera, di cui sono protagoniste la moglie Emmanuelle Seigner ed Eva Green, vogliamo celebrare uno tra i più importanti registi del cinema europeo proponendo sei sequenze da alcuni dei suoi capolavori. Per favore… non mordermi sul collo (The Fearless Vampires Killers, 1967) Guardato con sospetto dagli studiosi dell’epoca, perché ritenuta la svolta commerciale di un autore affermatosi con pellicole incentrate su tematiche complesse, il primo film hollywoodiano di Polanski narra le avventure in Transilvania di una coppia di stralunati cacciatori di vampiri, il professor Abronsius e il fido assistente Alfred (che ha le sembianze dello stesso regista). In bilico tra orrore puro e humour dissac... »

I CHINSON – PAURE

I CHINSON – PAURE

MANGASIA, NON SOLO FUMETTI GIAPPONESI

MANGASIA, NON SOLO FUMETTI GIAPPONESI

Inaugurata ieri al Palazzo delle Esposizioni a Roma la grande mostra Mangasia: Wonderlands of Asian Comics. La mostra, visitabile dal 7 ottobre 2017 al 21 gennaio 2018, presenta oltre 300 opere tra autori di fumetti, film di animazione e artisti, attraverso un’ampia selezione di tavole originali, volumi di fumetti asiatici, sceneggiature, schizzi e layout delle pagine finite, ma anche video e opere d’arte ispirate ai manga, dando spazio ai precursori del fumetto individuati nelle tradizioni asiatiche delle arti visive narrative. Mangasia: Wonderlands of Asian Comics raccoglie una vasta e importante selezione di tavole originali e volumi di fumetti asiatici, molti dei quali esposti di rado persino nei paesi d’origine. Prima nel suo genere, Mangasia traccia l’evoluzione dell’arte del fumetto... »

TINÌ TRANTRAN – 92

TINÌ TRANTRAN – 92

ZIGI ZANGER, LA BIONDINA VENUTA DAL FREDDO

ZIGI ZANGER, LA BIONDINA VENUTA DAL FREDDO

Zigi (vero nome Sigrid) Zanger è una meteora del firmamento cinematografico che ha interpretato solo quattro film erotici, tra il 1975 e il 1976. Sigrid nasce nel 1958 a Norimberga, in Baviera, si trasferisce in Italia giovanissima, dove viene lanciata nel mondo del cinema dall’agente Alberto Tarallo. Le cose che più colpiscono in Zigi Zanger sono il suo aspetto nordico con i capelli biondi e l’aria da ragazzina: elementi molto interessanti per il cinema sexy del periodo. I primi passi dell’aspirante attrice sono sulle pagine patinate di riviste per adulti. Nel 1975 l’ungherese Miklos Jancsò la vuole per Vizi privati e pubbliche virtù, un film sugli ultimi giorni di Rodolfo d’Asburgo e Maria Vetsera che vuole essere un apologo sulla immoralità e sulla vita viziosa dei nobili. Zigi Zanger è... »

FRANK CARTER – PRIGIONIERO DI ARES 27

FRANK CARTER – PRIGIONIERO DI ARES 27

MOMENTO POP – NUOVI ESORCISMI

MOMENTO POP – NUOVI ESORCISMI

Visita il nostro sito satirico: https://www.facebook.com/groups/1791129604449853/?fref=ts »

LA MINIERA DI AMIANTO DI CANARI

LA MINIERA DI AMIANTO DI CANARI

Ho il lontano ricordo di un signore che mi ha accompagnato per un breve tratto sulla via della scuola. Poca strada: quattro passi nella mia vita. Allora risiedevo a Bastia, nell’Alta Corsica. Notando che il signore respirava con difficoltà e che ogni tanto si fermava a riprendere fiato, gliene chiesi la ragione. Mi spiegò che gli avevano asportato un polmone e, visto che aveva iniziato a farmi delle confidenze, mi precisò che aveva un cancro e che questo cancro l’aveva contratto perché aveva lavorato in una miniera di amianto, quella di Canari. Situata sul versante occidentale del Capo Corso, la miniera a cielo aperto di Canari era riconoscibile dal tipico terrazzamento. Era la più grande miniera d’amianto francese. Scoperto nel 1926, l’Inferno Bianco (così veniva chiamat... »

A TITO FARACI BASTA IL RITMO

A TITO FARACI BASTA IL RITMO

Il problema di alcuni sceneggiatori è la mancanza di ritmo. Come la musica, una storia è scandita di punti alti e di punti bassi: chi non li percepisce a “orecchio” non può essere un bravo sceneggiatore. Un autore dotato di ritmo sa rendere interessante anche una storia che non dice niente. Uno privo di ritmo, invece, annoia pure se scrive una storia con un intreccio e dei contenuti profondi. Uno degli autori italiani sicuramente dotato di ritmo è Tito Faraci, ma solo se ammettiamo che la miniserie a colori di Cico uscita nel 2017 l’ha fatta scrivere a qualche “negro”, perché è noiosissima. Comunque, essendo a colori, Cico non venderà in ogni caso. Peggio ancora se fosse stata in un formato più grande, come gli albi del nuovo corso di Morgan Lost. Sullo stravo... »

Pagina 2 di 641234»